Viaggio con nipote

Buonasera a tutti.
L'anno prossimo vorrei portare mio nipote in vacanza con me a Portimao e vorrei chiedere se qualcuno lo ha già fatto e con quali adempimenti burocratici.
Mi spiego meglio: mio nipote l'anno prossimo avrà 11 anni quindi sarà minorenne e dovrebbe viaggiare con la zia e non con i genitori; immagino serva qualche autorizzazione particolare.
Ho già preavvisato mia sorella di informarsi sia in comune che in questura ma mi piacerebbe sentire qualche vostra esperienza, se vi è capitata una cosa del genere.
Ho cercato sul forum ma ho trovato dei post in cui si parlava di trasferimenti e comunque sempre con i genitori.
Grazie :)

Buongiorno ,io sono due anni che porto mia nipote con la Grimaldi e non avuto nessun problema, ma per eccesso di zelo ho fatto fare una lettera dei genitori dove dichiarano di affidare la bambina ai nonni per una vacanza in Portogallo con le fotocopie dei documenti. Ti consiglio di portare anche il tesserino sanitario e naturalmente la carta d’identità del bambino. Saluti Paolo

quando c'era la carta d'identità cartacea, per i minori era presente uno spazio in cui dovevano essere elencate le persone con cui i minori stessi potevano uscire dai confini dello stato.
credo che esista ancora questo obbligo ma onestamente non so come funzioni con il documento digitale, probabilmente questi dati sono memorizzati nel chip ...

Quando viaggiavo con le nipotine avevo un documento rilasciato dalla Questura dove c'erano scritti tutti i nostri nomi.

questo stralcio da un articolo del Sole24 ore:

"In assenza di almeno uno dei genitori, il minore può viaggiare all'estero purché munito della cosiddetta "dichiarazione di accompagno". Fino all'età di 14 anni, infatti, i minori che viaggiano fuori dai confini nazionali (area Schengen inclusa), non accompagnati da almeno uno dei genitori, devono essere muniti di una dichiarazione che riporti il nome della persona o dell'ente cui il minore viene affidato. Questo documento, deve essere sottoscritto da chi esercita sul minore la potestà genitoriale e vistata dagli organi competenti al rilascio del passaporto, quindi la questura. Resta il fatto che il minore dovrà viaggiare munito di documenti di riconoscimento validi."

questo l'articolo intero:
st.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2012-06-20/documenti-minori-170336.shtml?uuid=Ab6VVWvF&refresh_ce=1

Grazie mille a tutti, siete stati gentilissimi.
Buona giornata

Nuova discussione