sanita in italia da expatriati

quando torniamo in italia  abbiamo un servizio medico da migranti clandestini......anzi peggio .Loro poverini hanno il supporto delle istituzioni .... noi dopo 90 giorni  di degenza in un anno paghiamo le cure..
sebbene le regole ci permettano di restare in italia 181 giorni non abbiamo diritto  ad un medico ma dobbiamo  per forza rivolgerci al pronto soccorso
       MA MA

Sono le stesse regole applicate  in PT se turisti.
Si può rimanere massimo 90gg  , in taluni paesi è necessario  pure registrarsi  OLTRE  90gg,  fonte   EUROPA.EU

europa.eu/youreurope/citizens/residence/documents-formalities/reporting-presence/index_it.htm

Immagino che i 90gg di "assistenza" Pr.Soccorso siano legati a questa norma europea.

Se si paga credo (altri saranno più precisi)  che  si potrà chiedere il rimborso una volta tornati in PT  (alla sanità portoghese)  ....    che Uahhhaaaa    :par:      e  qui sta il bello .... a  sua volta ri-scaricherà sull' USL  Italiana .

Vado a ricordi di quanto letto qui e là sul forum .... qualcuno  è più informato ??
Stefano

la mia precedente era una  provocazione per capire cosa ne sappiamo sui servizi sanitari italiani .........dato per scontato che quando ritorno in italia non sono un turista ma un contribuente che per ben  40/45 anni ha pagato le tasse, ha patente e nazionalita italiana passaporto ...... e spererei in un trattamento non come indicato dalla UE ma come contribuente italiano .............in fondo  noi al sistema italia abbiamo gia dato,  versamenti contributivi tasse ecc ecc etci etci!

Ciao.... 
credo che ti sfugga qualcosa ....   non volermene......  nessuna polemica .....   :cheers:

ma i fatti dicono che
Quando eri contribuente italiano  usufruivi della sanità ITA, ora che sei contribuente PT  quando tornerai in ITA  per  meno di 182 gg annui avrai    :sosad:    lo stesso trattamento riservato agli altri  cittadini europei che  MOMENTANEAMENTE  sono ospiti di Paese terzo.
Ahhh ...  e  la patente dovrebbe essere quella Portoghese ... oramai convertita - rinnovata.

siiiiiii purtroppo .........anche se comunque rimango cittadino  italiano.....ed il cortocircuito a cui accennavi prima <(pago poi chiedo al portogallo il rimborso che a sua volta gira il costo totale alla sanita italiana) è un modo perverso e non solo filosofico di interpretare un diritto che è quello che tutti i cittadini hanno (sancito da una vecchia legge )  il diritto ad essere curati........

Buongiorno a Tutti,
in merito a quanto scritto in data ieri 12/10 a riguardo della Sanità per ciascuno di noi nel rientrare in italia (90giorni) e fermo restando che quanto scritto corrisponde alla  vigente normativa, molto francamente il problema non sussisterebbe se si facesse la permanenza di RNH non in considerazione dei 183 giorni rispettivamente nell' uno e nell'altro paese ma si vivesse permanentemente in Portogallo salvo per quel quanto necessario  di tempo nel trascorrere nel paese di provenienza.
Naturalmente al riguardo ognuno ha il diritto di pensarla come vuole ( lasciamo da parte  se la legge lo permette o meno, mi riferisco ai 183gg.).
In breve, a mio parere, la corretta scelta é  quella di scegliere dove si vuole vivere e vogliate perdonatemi se concludo con non si può volere la botte piena e la moglie/marito ubriaca/o.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Là TEAM come si usa per i 90 giorni può essere frazionata ?

Chumy :

Là TEAM come si usa per i 90 giorni può essere frazionata ?

i 90 giorni sono riferiti ad eventuali ricoveri ospedalieri e sono frazionabili nell'arco dell'anno solare ...

Per i ricoveri 90 giorni ok però visite mediche e medicine da prendere in farmacia come si può fare?
La TEAM si può usare? Se sì come

che io sappia... altri confermeranno o smentiranno non ci sono soluzioni se hai urgenze  devi andare al pronto soccorso diversamente torni nel tuo paese di residenza.....GRAZIE ITALIA SEI SEMPRE NEL MIO CU....

Buonhiorno a Tutti ,
in merito al chiarimento richiesto sa Chummy, posso riportare quanto mi fu detto dalla mia ASL di Area:
per la prescrizione di farmaci e visite presso il proprio ex medico di famiglia la procedura sarebbe la seguente:
presentarsi alla propria ex Asl facendosi provvisoriamente riprendere in carica e quindi si potrà successivamente rivolgersi al medico di famiglia etc..
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Io quando sono rientrato in Italia ho chiesto alla mia USL e mi è stato rilasciato un documento che ha una validità di 6 mesi rinnovabili, credo a questo punto che potrei usufruire anche del mio ex medico di base, o mi sbaglio?

Buongiorno a Tutti e a Pasqui 49,
Sì senz'altro,
Molto cordialmente alfredo,
alfredo luigi caruso

Il "si senz'altro, vuol dire che posso usufruire del medico di base, avendo quel documento, quando sono in Italia?

Ciao Pasqui49,
ho letto e voluto fare una ricerca a conferma (non mi ricordavo bene...)
Ne  abbiamo sicuramente già parlato ..... ma  qui trovi dettagliatamente le INFO  pubbliche ed  ufficiali.

QUI  le   regole tratte da una AUSL a caso 
ulss12.ve.it/104_0/default.ashx
(copia-incolla nel browser)

Assistenza agli emigrati italiani (iscritti all’AIRE) che rientrano temporaneamente in Italia
I cittadini italiani e i loro familiari che risiedono all’estero, in Paesi non appartenenti all’Unione Europea o con i quali vige convenzione bilaterale, in caso di rientro temporaneo in Italia hanno diritto all’assistenza ospedaliera gratuita urgente, limitatamente alle prestazioni in forma diretta nei presidi ospedalieri pubblici e nelle strutture convenzionate (comprese le prestazioni specialistiche ambulatoriali erogate tramite il Pronto Soccorso) per un massimo di 90 giorni nell’anno in corso.

Decorso il termine dei 90 giorni di validità assistenziale, agli interessati sono assicurate le prestazioni urgenti con oneri a carico degli stessi.

Destinatari dell’assistenza sono esclusivamente i cittadini italiani iscritti all’A.I.R.E. titolari di pensione corrisposta da ente previdenziale italiano e coloro che hanno lo status di emigrato.

Per i cittadini iscritti all’AIRE l’assistenza sanitaria è garantita solo nel territorio italiano.

Viene rilasciato un certificato da utilizzare al bisogno. Rivolgersi presso gli Uffici Amministrativi di Anagrafe Sanitaria del proprio Distretto di riferimento.



fiscomania.com/2017/07/assistenza-sanitaria-aire-guida/#Perdita_dell8217assistenza_ospedaliera_e_ticket
(copia-incolla nel browser)

"    ..............  In pratica, schematicamente, un espatriato residente all’estero che rientra temporaneamente in Italia ha diritto a ricevere assistenza sanitaria erogata dal servizio sanitario nazionale italiano (SSN), con le seguenti limitazioni:

L’assistenza è assicurata per un periodo massimo di 90 giorni nel corso dell’anno solare.
La assistenza è limitata alle sole prestazioni urgenti ospedaliere di malattia, infortunio e maternità.

La assistenza specialistica è limitata alle visite ed accertamenti diagnostici nei presidi ed ambulatori pubblici.

L’assistenza ospedaliera è limitata alle prestazioni in forma diretta negli ospedali pubblici e strutture convenzionate.

I cittadini residenti all’estero che desiderano ottenere le prestazioni sanitarie previste devono, all’arrivo in Italia, registrarsi presso l’Azienda Sanitaria Locale di temporanea dimora.

Cosa devi fare, quindi, se vuoi ottenere questi benefici?

E’ necessario ottenere una dichiarazione dello status di cittadino italiano residente all’estero. Questa particolare dichiarazione viene rilasciata dal Consolato Generale Italiano nel Paese di espatrio, oppure è possibile effettuare un’autocertificazione e con questa procedere alla iscrizione temporanea presso la ASL di riferimento   ...................
    "

Un saluto

Buongiorno a Tutti e a Pasqui 49,
Confermo che si può andare dal proprio ex medico di famiglia, salvo avvenute nuove disposizioni in questo ultimo periodo .
Molto cordialmente alfredo,
alfredo luigi caruso

Allora spiegatemi perché io sono rientrato il 21 dicembre, e mi hanno rilasciato un documento "Certificato che sostituisce provvisoriamente la tessera europea di assicurazione malattia" che scade fra 6 mesi e può essere rinnovata ogni 6 mesi.

E' lo stesso documento di cui parla Alfredo,  non ve ne sono tanti altri.

Le disposizioni sono abbastanza semplici, e  quando sono semplici ......  sono facilmente applicabili.

Se fate una ricerca in rete sulle varie AUSL, o sui siti dei comuni che parlano di AIRE, troverete sempre la solita  litania ... che poi è quella riportata nel mio post precedente.

Suggerisco .... per togliersi e togliere a tutti il dubbio  di provare ad andare a registrarsi per avere il medico di base presso AUSL con il foglio dato da loro.

In teoria non sarà possibile.

ATTENZIONE
Inoltre il foglio vale max 6 mesi (180gg) , ma  l'assistenza è fornita per 90gg  gratuitamente, oltre a pagamento.
Se servirà bisognerà pagare di tasca propria, salvo poi chiedere il rimborso ai Portoghesi (siamo a loro carico).

Buongiorno a Tutti e a Pasqui 49,
spiegare quanto le é stato detto, personalmente mi é  difficile se non impossibile.
Posso ribadire quanto segue:
Ammesso e concesso che lei ha già ha avuto a suo tempo dalla sua ASL lo stampato S1 per procedere  allapratica sanitaria in Portogallo quale RNH;
Ciò  premesso, qualora si trovasse in Italia e necesditasse di assistenza medica (medico di famiglia, ospedale o qualsivoglia struttura medica) con il permesso provvisorio che le viene rilasciato sempre dalla sua ex ASL ( lasci perdere la durata o il perché  o il per quanto)  lei potrà  usufruire, come per il passato, sia del suo ex medico di famiglia (se vuole) e delle strutture sanitarie in italia.
Altro non saprei dirle.
Molto cordialmente alfredo,
alfredo luigi caruso

Grazie

Buona sera a tutti,
qualcuno mi può spiegare quando si può ottenere dalla propria ASL in Italia il famigerato stampato S1 ?
E' necessario richiederlo prima del trasferimento, per poter avviare le pratiche sanitarie nel nuovo paese?
Io dovrei trasferirmi fra poco(ancora incerto se Portogallo o Cipro) ed ho chiesto alla mia ASL ma si rifiutano se non sono già AIRE e mi è stato chiaramente detto che se mi danno quel documento, contestualmente mi cancellano dalla sanità Italiana.
Oltre alla tempistica, si può scaricare dal sito o è necessario andare di persona come mi è stato detto?
Grazie
Emilio

ABRUZZE ME :

Buona sera a tutti,
qualcuno mi può spiegare quando si può ottenere dalla propria ASL in Italia il famigerato stampato S1 ?

Emilio

Ciao Emilio,
il mod. S1 puoi richiederlo personalmente o tramite una PEC.
Comunque per maggiori informazioni:

http://www.salute.gov.it/portale/temi/p … amp;cerca=

e qui:
https://www.expat.com/forum/viewtopic.php?id=818285

Un saluto e auguri per le feste.

filippo

ciao filfor,
Sei molto gentile, grazie.
Tu e diversi altri volenterosi siete una fonte inesauribile, se non ci foste vi dovremmo inventare!
Ne approfitto per augurare a tutti in questo interessantissimo Forum. un caloroso
Buon Natale.
Emilio

Concordo con Emilio,

grazie per tutte le informazioni e chiarimenti che ci regalate.
Un augurio di serene feste a tutti.
Matizia

Novità mod S1: l'ASL di mia provenienza mi ha informato che ogni anno spediranno un modulo per certificare l'esistenza in vita...pure questo,per qualcuno di voi, sarà sbagliato. Mi hanno avvisato loro al momento della presentazione della domanda con relativa documentazione,non sto inventando nulla visto che sono nel mezzo di tutti i processi burocratici in Italia e non ho tempo da perdere in polemiche

Nicola 51 :

Novità mod S1: l'ASL di mia provenienza mi ha informato che ogni anno spediranno un modulo per certificare l'esistenza in vita...pure questo,per qualcuno di voi, sarà sbagliato. Mi hanno avvisato loro al momento della presentazione della domanda con relativa documentazione,non sto inventando nulla visto che sono nel mezzo di tutti i processi burocratici in Italia e non ho tempo da perdere in polemiche

e per il modello S2 manderanno una lettera cui bastera rispondere anche tramite MAIL almeno cosi mi a detto la Sra dell'ASL

buongiorno
ricevuto dall'ASL richiesta con allegato 9 per continuare ad usurfluire sanita inPortogallo

Buongiorno a Tutti e a Chummy,
si potrebbe pubblicare sul sito il modulo 9 e/o altro dalla ASL per meglio capire di che cosa si tratti?
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Seguo

Buongiorno
non riesco ad inserire il modulo scanerizato in pdf il sito di EXPAt non lo consente

Chumy :

Buongiorno
non riesco ad inserire il modulo scanerizato in pdf il sito di EXPAt non lo consente

Salve, mi spiace ma la funzionalità per inserire un doc pdf sul forum non è presente.
Ma prendo nota dell'esigenza per il futuro.

:cheers:

Buongiorno Chummy,
grazie ugualmente.
Comu que qualora l'allegato 9 fosse il modello109, quest'ultimo, in alcune ASL é  ancora utilizzabile ma da quanto posso avere capito é  stato sostituito con l'S1.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Nicola 51 :

Novità mod S1: l'ASL di mia provenienza mi ha informato che ogni anno spediranno un modulo per certificare l'esistenza in vita...pure questo,per qualcuno di voi, sarà sbagliato. Mi hanno avvisato loro al momento della presentazione della domanda con relativa documentazione,non sto inventando nulla visto che sono nel mezzo di tutti i processi burocratici in Italia e non ho tempo da perdere in polemiche

c.v.d Oggi ho ricevuta da ASL 4 Liguria la richiesta di autocertificazione esistenza in vita...provare per credere..

Nicola 51 :
Nicola 51 :

Novità mod S1: l'ASL di mia provenienza mi ha informato che ogni anno spediranno un modulo per certificare l'esistenza in vita...pure questo,per qualcuno di voi, sarà sbagliato. Mi hanno avvisato loro al momento della presentazione della domanda con relativa documentazione,non sto inventando nulla visto che sono nel mezzo di tutti i processi burocratici in Italia e non ho tempo da perdere in polemiche

c.v.d Oggi ho ricevuta da ASL 4 Liguria la richiesta di autocertificazione esistenza in vita...provare per credere..

autocertificazione e moduli vari , poi il foglio adesso lo fanno solo per sei mesi pero basta inviare la richiesta per internet con una mail e ti inviano la risposta (famoso modulo che da diritto assistenza in Italia per 90 gg.

Buongiorno a Tutti e a Chummy,  Nicola 51 e a Tutti coloro che hanno discusso in merito all'argomento :SANITÀ ESPATRIATI IN ITALIA " (ed aggiungo anche in altri paesi europei oltre ovviamente al Portogallo in cui si  risiede  e quest'ultimo paese non c'entra nulla con italia e/ o altri paesi europei).
Premesso quanto sopra scritto, oggi martedì 15 maggio 2019 mi sono recato alla mia ASL- ROMA1di via Tagliamento,19- 00198- Roma- solo per chiedere informazioni e chiarire, una volta per tutte,  alcuni aspetti che erano stati diffusi e dibattuti nel sito Expat nei mesi passati in merito a:
1) necessità  di notificare il proprio nuovo indirizzo in Portogallo ogni qualvolta ci fosse stato un cambiamento (mio personale chiarimento);
2) cos'è il modulo "9" o " 109" o qualsivoglia altro riferimento di modulo per gli Espatriati pensionati?
3) certificato di esistenza in vita;
4) rinnovo tessera sanitaria TEAM alla scadenza;
5) certificato sostitutivo provvisorio della Tessera Ruropea di Assicurazione   Malattia ( definita nell'allegato  II della decisione S2 riguardante le caratteristiche techniche della tessera europea di assicurazione  malattia- All.1)- Purtrppo non é  possibile allegarlo ma qualora potesse interessare contattiamoci privatamente e con una email cumulativa si potrebbe girare in copia a Tutti gli interessati.

Ebbene, ecco riportate qui di seguito le risposte chiare, corte e concise che dovrebbero una volta per tutte mettere una pietra tombale su dubbi, perplessità, malintesi, interpretazioni,  etc...

Colgo l'occasione per riferire che non solo l'ASL sopra citata ma tant'altre, tra di loro interpellatesi, oltre all'infastidimento per le false informazioni , avrebbero individuato che esistono dei "canali" con interesse di lucro, operanti all'estero, che forniscono false informazioni, etc......


Detto ciò ecco  qui riportati i riscontri ai 5 Punti:

1) NO.

2) NON EDISTE ALCUN MODULO 9 , 109, etc...ESISTE UN SOLO MODULO e cioè  L'S1.

3) NO. É  lo stesso Centro de Saude che comunicherà, a suo debito tempo, il decesso  del RNH.

4)NESSUN RINNOVO DELLA TESSERA TEAM ALLA SCADENZA, IN QUANTO LA TESSERA É  SOSTITUITA SEMESTRALMENTE DAL CERTIFICATO DI SOSTITUZIONE..... riportato in allegato al punto 5);

5)  il certificato sostitutivo provvisorio della Tessera Europea di Assicurazione   Malattia , ogni sei mesi, andrebbe rinnovato su richiesta da parte dell'espatriato.

Nel frattempo,  a tale proposito, le ASL, l'Agenzia delle Entrate, le  Regioni e quanti altri Enti coinvolti nella gestione sanitaria stanno esaminando la procedura di inviare SEMESTRALMENTE e automaticamente il certificato provvisorio ( punyo 5) ai residenti all'estero.

Inoltre mi é  stato precisato che la normativa é GENERALE SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE E PERTANTO NON ESISTE IL FATTO VHE NEL LAZIO DI PROCEDE IN INA MANIERA MENTRE IN LIGURIA O IN SICILIA IN UN'ALTRA MANIERA. LE CIRCOLARI SONO UNICHE E DIFFUSE UGUALMENTE A TUTTI HLI INTERRSSATI.

NON HO ALTRI RISCONTRI E NON SAPREI DIRE O SUGGERIRE  ALTRO DI PIÙ.

Molto cordialmente,

alfredo luigi caruso






Inviato da smartphone Samsung Galaxy.

Bene Alfredo ,

un' aggiuntONA  posso darla anche io....  in quanto proprio in questi giorni in Gruppo FeSSbook VRSA  ne abbiamo parlato ... è "esplosa"  la necessità concomitante di fare ordine ed il sig. VENTI  Enrico ha scritto a MinSalute per avere info sopratutto per le cure specialistiche ed ha ricevuto risposta scritta dal Ministero.

5)  il certificato sostitutivo provvisorio della Tessera Europea di Assicurazione   Malattia , ogni sei mesi, andrebbe rinnovato su richiesta da parte dell'espatriato.

....   la normativa é GENERALE SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE


La TEAM  (cioè il "retro" della Tessera Sanitaria Regionale)   
DEVE  essere emessa dal 2010 dallo stato di appartenenza (cittadinanza)  che eroga la pensione
(MIN. SALUTE 30 marzo 2010, n. 5846)  mentre prima l'obbligo era dello Stato di Residenza.

E' altresì ribadito che la normativa è Nazionale ... MA ... MA ... la gestione è  delle Regioni a cui fanno capo le ASL  (il budget  sanitario .....)

Scritto QUI a fondo pagina

E’ bene ricordare che il Ministero della Salute non ha alcuna competenza nell’emissione e distribuzione della TEAM.

http://www.salute.gov.it/portale/temi/p … fagHduGybM
(link pubblico non censurare)

---------------------------------
Pertanto esistono difformità gestionali  (nelle Marche ri-emettono tessera plastica scaduta anche agli AIRE) altrove (Verona) rifiutano rinnovo e fanno solo  Certificazione Sostitutiva, altrove  DISABILITANO se AIRE la Team a livello informatico.
---------------------------------

La problematica è stata sollevata anche in sede parlamentare nel 2017 senza riscontri successivi.

Interrogazione Di Biagio su Tessera Ue assicurazione malattia
http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/s … id=1051829
(link pubblico non censurare)

Cure Programmate  FUORI dal Paese di Residenza (cioè PT)

Si ottengono gratuitamente mediante compilazione del formulario S2 Portoghese  da consegnare ad ASL .  A  pagamento SENZA l' S2 portoghese.

La dicitura S2 e riportata anche sulla Certificazione Sostitutiva della Team (che è cartacea) ma è solo un riferimento alla Normativa  e  taluni lo identificano con il modulo S2 che è altro.

Tutto quanto sopra per PENSIONATI > ISCRITTI AIRE

RIASSUNTINO PRATICO    (copyright  Gruppo VRSA del buon Enrico)

ISCRIZIONE AL SSN PORTOGHESE - ACCESSO ALLE CURE - ACCESSO PROGRAMMATO ALLE CURE

PREREQUISITO é l'iscrizione al Servizio Sanitario Portoghese, che si ottiene presentando il modello S1, rilasciato dalla ASL di ultima provenienza, alla SEGURANÇA SOCIAL con l'iscrizione si ottiene il Número de Identificaçao de Segurança Social (NISS). Una volta iscritti alla Segurança Social, si può presentare la richiesta di iscrizione al Centro de Saúde per l'attribuzione del Medico di base. Con l'iscrizione si ottiene il  Número de Utente do Serviço Nacional de Saúde (SNS)

ACCESSO ALLE CURE
Le prestazioni in natura medicalmente necessarie sono fruibili, fuori dal Paese di residenza, in un diverso Stato UE, dietro la sola presentazione della TEAM italiana ovvero del suo certificato sostitutivo provvisorio, appositamente rilasciato dalla ASL che ha emesso il modello S1.
Queste prestazioni vengono erogate in forma diretta ad eccezione dei ticket e delle prestazioni private che non sono ricompresi e restano a diretto carico dell’assistito.

ACCESSO ALLE CURE PROGRAMMATE
Le prestazioni programmate fuori dal Paese di residenza,  possono essere fornite solo dietro apposita autorizzazione (formulario S2) di questo Paese, all'Italia.
Ai sensi dei Regolamenti il Paese competente per queste prestazioni programmate coincide con quello di residenza.
In mancanza di questa autorizzazione alla cura programmata fuori dal Paese di residenza sarà l’assistito stesso a pagarne i relativi costi.



Sperando di  aver integrato e  non  incasinato la situazione.

Un saluto

Ste

Carissimo Stefano,
perfetto per wuanto precisato e integrato.
Bisogna state attenti  ai "venditori di false informazioni: che turbano la tranquillità delle persone.
Un affettuoso abbraccio,  alfredo

Carissimo Stefano,
In merito al punto 5), riporto, successivamente allo stesso punto,  il contenuto del Certificato.


5) certificato sostitutivo provvisorio della Tessera Ruropea di Assicurazione   Malattia ( definita nell'allegato  II della decisione S2 riguardante le caratteristiche techniche della tessera europea di assicurazione  malattia- All.1)-

" informazioni relative al titolare della tessera.

3. Cognome...............

4. Nome...........

5. Data di nascita...........

6 Numero di identificazione personale

    ......................(codice fiscale)

7. Numero di identificazione  dell'istituzione (cifre)................

informazioni relative alla tessera

8. Numero fi identificazione della

     tessera....(lettere e cifre ................)

9. Data di scadenza.......................

Periodo di validità del certificato

a) Da...........

b) A.............

                        DATA DI RILASCIO

                          ..................

      firma e timbro dell'istituzione

ASL...... - 0000000000

Via................- ........Città

Assistenza all'estero "

alfredo luigi caruso :

Buongiorno a Tutti e a Chummy,  Nicola 51 e a Tutti coloro che hanno discusso in merito all'argomento :SANITÀ ESPATRIATI IN ITALIA " (ed aggiungo anche in altri paesi europei oltre ovviamente al Portogallo in cui si  risiede  e quest'ultimo paese non c'entra nulla con italia e/ o altri paesi europei).
Premesso quanto sopra scritto, oggi martedì 15 maggio 2019 mi sono recato alla mia ASL- ROMA1di via Tagliamento,19- 00198- Roma- solo per chiedere informazioni e chiarire, una volta per tutte,  alcuni aspetti che erano stati diffusi e dibattuti nel sito Expat nei mesi passati in merito a:
1) necessità  di notificare il proprio nuovo indirizzo in Portogallo ogni qualvolta ci fosse stato un cambiamento (mio personale chiarimento);
2) cos'è il modulo "9" o " 109" o qualsivoglia altro riferimento di modulo per gli Espatriati pensionati?
3) certificato di esistenza in vita;
4) rinnovo tessera sanitaria TEAM alla scadenza;
5) certificato sostitutivo provvisorio della Tessera Ruropea di Assicurazione   Malattia ( definita nell'allegato  II della decisione S2 riguardante le caratteristiche techniche della tessera europea di assicurazione  malattia- All.1)- Purtrppo non é  possibile allegarlo ma qualora potesse interessare contattiamoci privatamente e con una email cumulativa si potrebbe girare in copia a Tutti gli interessati.

Ebbene, ecco riportate qui di seguito le risposte chiare, corte e concise che dovrebbero una volta per tutte mettere una pietra tombale su dubbi, perplessità, malintesi, interpretazioni,  etc...

Colgo l'occasione per riferire che non solo l'ASL sopra citata ma tant'altre, tra di loro interpellatesi, oltre all'infastidimento per le false informazioni , avrebbero individuato che esistono dei "canali" con interesse di lucro, operanti all'estero, che forniscono false informazioni, etc......


Detto ciò ecco  qui riportati i riscontri ai 5 Punti:

1) NO.

2) NON EDISTE ALCUN MODULO 9 , 109, etc...ESISTE UN SOLO MODULO e cioè  L'S1.

3) NO. É  lo stesso Centro de Saude che comunicherà, a suo debito tempo, il decesso  del RNH.

4)NESSUN RINNOVO DELLA TESSERA TEAM ALLA SCADENZA, IN QUANTO LA TESSERA É  SOSTITUITA SEMESTRALMENTE DAL CERTIFICATO DI SOSTITUZIONE..... riportato in allegato al punto 5);

5)  il certificato sostitutivo provvisorio della Tessera Europea di Assicurazione   Malattia , ogni sei mesi, andrebbe rinnovato su richiesta da parte dell'espatriato.

Nel frattempo,  a tale proposito, le ASL, l'Agenzia delle Entrate, le  Regioni e quanti altri Enti coinvolti nella gestione sanitaria stanno esaminando la procedura di inviare SEMESTRALMENTE e automaticamente il certificato provvisorio ( punyo 5) ai residenti all'estero.

Inoltre mi é  stato precisato che la normativa é GENERALE SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE E PERTANTO NON ESISTE IL FATTO VHE NEL LAZIO DI PROCEDE IN INA MANIERA MENTRE IN LIGURIA O IN SICILIA IN UN'ALTRA MANIERA. LE CIRCOLARI SONO UNICHE E DIFFUSE UGUALMENTE A TUTTI HLI INTERRSSATI.

NON HO ALTRI RISCONTRI E NON SAPREI DIRE O SUGGERIRE  ALTRO DI PIÙ.

Molto cordialmente,

alfredo luigi caruso






Inviato da smartphone Samsung Galaxy.

Rif punto 3 ..Non ho alcun interesse a diffondere false notizie ho semplicemente scritto quanto richiesto dall'ASL 4 Chiavarese,,ad un altro utente con cui ho maggior contatto ho anche inviato la lettera ricevuta dall'ASL .

ECCO LA FALSA NOTIZIA
Da: ufficio stranieri <ufficio.stranieri[at]asl4.liguria.it>
Inviato: mercoledì 17 aprile 2019 13:43
Cc: a
Oggetto: richiesta certificato ESISTENZA IN VITA

S'INVIA IN ALLEGATO NOSTRA NOTA PROT. N.17588 DEL 04/04/2019, PARI OGGETTO.
CORDIALI SALUTI
XXXXXXXXXXXXXXXXX
ASL 4 Distretto 15
Ufficio Assistenza Estero
tel. 0185329422
--
Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento 2016/679/UE La informiamo che la presente e-mail proviene dalla Azienda Sociosanitaria Ligure n. 4 e s’intende inviata per scopi lavorativi. Per tale ragione non è possibile garantire che, rispondendo alla stessa, il contenuto venga visualizzato esclusivamente dal soggetto cui è indirizzata la risposta. Si precisa che le informazioni contenute in questo messaggio sono confidenziali, riservate e a uso esclusivo del destinatario. Qualora lo stesso Le fosse pervenuto per errore, La preghiamo di eliminarlo immediatamente senza farne uso ulteriore dandocene, gentilmente, comunicazione. Grazie.

Buongiorno a Tutti e a Nicola 51,
Il riferimento a Lei ed ad altri nominativi non era legato a "false notizie" ma semplicemente riferito, come ben descritto in italuano a coloro che hanno partecipato alla discussione.
"FALSE NOTIZIE" O SINONIMI,leggendo sempre l'italiano  era chiaramente riferito " ai canali.....di truffa, etc, di cui le stesse ASL fanno riferimento.
Sperando di aver chiarito il concetto ed augurando a me stesso che la mia età non abbia intaccato il mio italiano, etc..  ed escludendo preconcetti e pregiudizi, molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Nuova discussione