Trovare lavoro a Barcellona

Fotokon - Shutterstock.com
Aggiornato 2021-10-25 16:43

Barcellona, seconda città più grande della Spagna, centro amministrativo ed economico della Catalogna, è anche una popolare destinazione turistica ricca di storia e di cultura. Grazie al suo clima piacevole e la vicinanza al mare, è tra le città più visitate d'Europa e attira un gran numero di stranieri in cerca di opportunità di lavoro.

Barcellona è anche una delle città più densamente popolate dell'Unione Europea, e attira studenti, giovani professionisti ma anche investitori da tutto il mondo. Parliamo, infatti, di una terra di opportunità per i giovani professionisti che sperano di trovare impiego. Sebbene il mercato del lavoro locale abbia sofferto a causa della pandemia del coronavirus, sta iniziando a mostrare segni di ripresa. I settori che offrono più opportunità sono quello sanitario e dell'informatica. La città sta anche investendo sempre di più nella ricerca e nello sviluppo e, grazie al Barcelona Science Plan 2020-2023, spera di diventare la capitale europea della scienza e dell'innovazione.

Ti potrebbe interessare leggere l'articolo > Cercare lavoro in Spagna

Il mercato del lavoro

Il mercato del lavoro a Barcellona ha sofferto a causa della pandemia. Nel gennaio 2021, la città ha registrato quasi 100.000 disoccupati, il 36,3% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Malgrado la crisi, si intravedono dei segnali di ripresa.

Il settore tecnologico e quello dell'informatica stanno assumendo nuovo personale. E' un periodo di crescita anche per i settori legati all'e-commerce. Ora che sempre più persone acquistano online, i rivenditori che operano in questo campo sono alla ricerca di autisti per le consegne, imballatori e addetti al ricevimento degli ordini.

Come trovare lavoro a Barcellona

Ecco alcuni consigli utili per aiutarti a trovare un impiego a Barcellona:

1) Assicurati di avere il diritto di lavorare in Spagna. Se sei un cittadino dell'UE o del SEE, puoi vivere e lavorare ovunque nel paese. Se questo non fosse il tuo caso, devi richiedere un visto. Questo permesso ti sarà rilasciato solo in carenza di manodopera specializzata a livello locale.

2) Cerca opportunità di lavoro online consultando siti dedicati come Indeed e Monster oppure contatta agenzie di reclutamento locali. 
Puoi usare anche:

ThinkSpain: una risorsa utile che ti consente di filtrare le offerte per lavori in lingua spagnola o inglese.

InfoJob : un portale per l'impiego dove puoi anche inserire il tuo curriculum vitae e dare visibilità al tuo profilo professionale. 

Controlla anche le sezione dedicate al lavoro pubblicate dalla stampa locale. Se sei già a Barcellona puoi anche chiamare le aziende che operano nel settore in cui sei specializzato e chiedere se ci sono posti vacanti. Puoi anche inviare candidature spontanee agli uffici delle risorse umane e ricontattarli qualche giorno dopo per sapere se hanno ricevuto il tuo cv. 

3)  Se vuoi lavorare per un'azienda internazionale, le migliori in città sono Amazon, Facebook e King. Se hai qualifiche nel settore sanitario, scientifico o dell'informatica, questo è un buon momento per cercare impiego. 

4) Molti lavori a Barcellona si trovano solo grazie al passaparola. E' importante quindi costruire una solida rete di contatti professionali usando piattaforme come LinkedIn. Dopo il tuo arrivo in città, usciti a gruppi online come Meetup dove puoi incontrare persone che condividono i tuoi stessi interessi. Più ti metti in gioco, più ti apri nuove strade.

5) Prepara con cura il tuo CV. Questo è uno dei passi più importanti da compiere quando si cerca un nuovo lavoro a Barcellona. Assicurati che sia aggiornato, facile da leggere e senza errori. Se non sai come preparare un curriculum efficace in spagnolo, chiedi l'aiuto di un esperto

6) Preparati per il colloquio di lavoro. In questo periodo, a causa del COVID, molti colloqui si svolgono in videoconferenza. Se non hai dimestichezza con questa pratica, ecco dei suggerimenti:

  • Vestiti in modo professionale, come faresti per un normale colloquio. 
  • Installa il pc in un posto tranquillo della casa, lontano da rumori. Assicurati che la stanza da cui ti connetti sia pulita e in ordine.
  • Prima di iniziare il colloquio, informati sul funzionamento della piattaforme di videoconferenza.
  • Assicurati che la batteria del tuo pc sia completamente carica o collegalo a una presa di corrente per assicurarti che non si spenga durante la conversazione.
  • Quando parli, guarda direttamente nella telecamera per stabilire un contatto visivo con il tuo interlocutore.
  • Assicurati che il tuo cellulare sia spento o in modalità silenziosa.
  • Se vivi in casa con altre persone, assicurati che non ti disturbino e che non facciano troppo rumore di sottofondo.
  • Quando l'intervistatore sta parlando, silenzia il tuo microfono. Questo eliminerà qualsiasi rumore esterno che potrebbe dare fastidio.

Se vai ad un colloquio di persona, ricordati di:

  • Stringere la mano all'intervistatore. Nel caso di restrizioni legate al Covid-19, fai un cenno che sostituisca il saluto introduttivo.
  • Arrivare in orario.
  • Fare ricerche approfondite sulla storia e sul modo di operare dell'azienda.
  • Non divagare durante l'intervista. Assicurati di dare risposte pertinenti.
  • Preparare in anticipo alcune domande da fare a fine del colloquio. Puoi chiedere maggiori informazioni sull'azienda o sul lavoro per cui ti stai candidando. 
  • Evita di chiedere quanto dura la pausa pranzo o di porre altri quesiti superflui o poco intelligenti. 

Importante:

Gli spagnoli hanno la reputazione di non essere troppo puntali. Anche se in alcuni casi questa situazione può avverarsi, tu presentati sempre al colloquio in orario.

Inviare una candidatura di lavoro a Barcellona

Quando ti candidi per un lavoro a Barcellona, o in qualsiasi altra parte della Spagna, ti potrebbe essere chiesto di fornire i seguenti documenti:

Un certificato penale rilasciato dal tuo paese d'origine e dalle autorità spagnole (certificado de antecedentes penales).
In caso di impiego a contatto con minori, dovrai presentare un certificado de delitos de naturaleza sexuales. E' un documento che prova che non hai mai compiuto reati di carattere sessuale.

Come scrivere il tuo CV

Sei invii un curriculum e una lettera di presentazione in spagnolo, assicurati che non ci siano errori di ortografia. Se non conosci perfettamente la lingua, fatti aiutare da un professionista.

Quando prepari il tuo CV, inserisci dettagli personali come nome/cognone, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza e il NIE (numero di identità dello straniero).

Puoi anche allegare una foto. Anche se non è obbligatorio, nella maggior parte dei casi, le aziende si aspettano che tu lo faccia. Inserisci un'immagine professionale, su sfondo bianco.  

Buono a sapersi:

Alcuni datori di lavoro potrebbero controllare i tuoi account sui social media per sapere di più su di te. Se non vuoi che la tua attività sia visibile, modifica le impostazioni sulla privacy.

Gli stipendi a Barcellona

Secondo Salary Explore, lo stipendio medio nel 2021 di una persona che lavora a Barcellona è di circa 3.130 euro al mese. La fascia di retribuzione va da circa 960 euro al mese a più di 13.000 euro al mese.

Ecco alcuni esempi di stipendi medi a seconda della professione:

  • Cameriere - 1.000 euro al mese
  • Receptionista in hotel -1.200 euro al mese
  • Analista IT - 1.800 euro al mese
  • Data scientist - 2.100 euro al mese
  • Ingegnere civile - 1.800 euro al mese
  • Ingegnere meccanico - 2.000 euro al mese
  • Infermiera - 1.800 euro al mese
  • Medico - 3.000 euro al mese

Secondo un rapporto pubblicato da Area Metropolitana de Barcelona (AMB), per mantenersi a Barcellona una persona deve guadagnare almeno 1.322 euro al mese.

Lavorare come libero professionista a Barcellona

Per i cittadini dell'UE/SEE, il processo da seguire per lavorare come libero professionista e avviare un'attività in proprio a Barcellona è relativamente semplice. Basta infatti richiedere il NIE, regolarizzare la propria situazione presso l'Agenzia delle Entrate e iscriversi alla previdenza sociale.  Per i cittadini extracomunitari che vogliono lavorare in proprio, il processo è un po' più complicato e prevede l'ottenimento di un visto di lavoro. Tra i requisiti da soddisfare: 

  • Presentare un piano aziendale che contenga informazioni su come intendi finanziare la tua nuova attività, che deve iniziare a dare profitti dopo 3 anni dalla creazione
  • Provare che hai le competenze per svolgere quella determinata attività e che disponi di fondi sufficienti per supportare la tua attività 
  • Dettagli sugli utili che prevedi di generare
  • Una stima del numero di posti di lavoro che prevedi di creare, se questa opzione si applica al tuo caso
  • Se hai intenzione di lavorare da remoto a Barcellona perchè sei  uno scrittore, un traduttore, un illustratore, un social media manager, un insegnante devi registrarti come "autonomo", che è il termine spagnolo che indica un libero professionista o un lavoratore autonomo.

Indirizzi utili:

LinkedIn
Xpat Jobs
Craigslist
Indeed
Barcelona Trabajos
Info Jobs
Comune di Barcellona
Camera di Commercio di Barcellona

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.