La prima settimana da expat: non scoraggiatevi!

  • Shutterstock.com
Articolo
Pubblicato 2020-01-15 14:09
Modificato 2020-01-16 14:09

Sentirsi a casa non ha a che fare solo con quattro pareti e un tetto sopra la testa ma piuttosto con uno stato d'animo di benessere ed integrazione. 
Immaginate strade brulicanti di gente, persone che mangiano street food camminando velocemente, macchine che corrono a sinistra, fare acquisti in valuta locale che ogni volta dovete aiutarvi con la calcolatrice del cellulare per capire quanto vi costa quello che acquistate, persone che vogliono fare conversazione e voi capite si e no due parole in tutto il discorso... C'è da sentirsi spaesati ma dovete fare del vostro meglio per adattarvi in fretta.

Una simile esperienza può scoraggiare, ma stringete i denti e non mollate. L'espatrio è lungi dall'essere un percorso senza ostacoli, contrariamente a quanto si potrebbe pensare.
Le prime settimane dopo l'arrivo possono essere un'esperienza dura e allo stesso tempo la più meravigliosa che abbiate mai vissuto. Tutto dipende dalla predisposizione d'animo con cui affrontate le difficoltà. 

Trovate un posto dove vivere

Non è sempre facile trovare un alloggio che soddisfi le proprie aspettative, soprattutto se non si è ancora messo piede nel paese ospitante.
Di solito gli espatriati hanno tre opzioni:

  • Sistemazione offerta dalla compagnia

Questa è spesso la soluzione più vantaggiosa, se ci sposta per lavoro. Negoziate questo bonus con il datore di lavoro al momento della stipula del contratto. Potete anche chiedere una sistemazione temporanea, di modeste dimensioni, e una volta in loco, potete dedicarvi ad una ricerca più in linea con le vostre esigenze. 

  • Ricerca online

In  qualunque città vi stabiliate, non avrete problemi a trovare dei portali che pubblicano offerte immobiliari. Siate accorti, affidatevi ai servizi di un'agenzia seria per evitare le truffe. 
 

  • Condisione di alloggio

Se avete amici che già vivono in città, chiedete se vi possono ospitare per qualche tempo. In molti paesi, per trovare un lavoro ed espletare altre formalità, dovete fornire una prova di residenza e quindi un indirizzo. Questa soluzione potrebbe aiutarvi a risolvere molti grattacapi. 

Personalizzate gli spazi

Se nel periodo in cui siete alla ricerca di casa soggiornate in un hotel, la stanza sarà quasi sicuramente un po' fredda e spoglia. Anche se siete solo di passaggio, date un tocco personale agli spazi con qualche oggetto che avete portato da casa o mettendo sul comodino una foto di famiglia. 

Se invece vi siete già trasferiti in casa nuova ed è arredata, aggiungete un tocco personale secondo i vostri gusti o riorganizzate gli spazi. Disfate pacchi e valigie e fate del vostro meglio per creare un ambiente confortevole e dove vi sentiate bene. Fatene un luogo in cui non vedete l'ora di rientrare dopo una dura giornata di lavoro. 

Iniziate la vita da expat

Le prime settimane all'estero saranno tanto stressanti quanto entusiasmanti.
Come orientarsi quando si è appena arrivati? La risposta è semplice. Prendete il tempo per esplorare la città, mantenendo la calma ed il sorriso. Vivete appieno l'esperienza e preparatevi a scoprire tante cose nuove. È del tutto naturale sentirsi sopraffatti quando ci si trova immersi in uno spazio completamente diverso da quello a cui si è abituati.
La lista di cose da fare potrebbe sembrare lunga ed fonte di stress e preoccupazioni ma non vi fate sopraffare dalle emozioni. Rilassatevi, fate un respiro profondo e avanti tutta!

Esplorate il vostro quartiere

Dopo esservi sistemati, passate allo step successivo: andate in perlustrazione della zona dove abitate. Usate una cartina della città oppure aiutatevi con una mappa dal vostro cellulare. Se avete problemi ad orientarvi andate all'Ufficio del Turismo per chiedere informazioni e consigli su come muovervi.
Andate alla ricerca di negozi di alimentari dove comprare l'occorrente per le vostre cenette, di un parco dove andare a fare una passeggiata nel fine settimana, e di un bar dove andare a sorseggiare un cocktail con amici.
Non esitate quindi ad uscire di casa e siate curiosi. 
Aspettate qualche settimana prima di iniziare a viaggiare ed esplorare il resto del paese. È meglio conoscere prima la zona in cui si vive, pur mantenendo il viaggio esplorativo tra le priorità. 

Trasporto pubblico

Come spostarsi in una nuova città quando non si è ancora pratici con i mezzi pubblici disponibili? Il sistema dei trasporti varia da nazione a nazione e volte anche da una città all'altra. Consultate i siti web delle varie compagnie che operano in città o chiedete informazioni presso le stazioni dei treni, dei bus, della metro...

Prima di iniziare a utilizzare i trasporti pubblici su base giornaliera, perché non fare una prova? Ad esempio, se prevedete di andare al lavoro in autobus lunedì, provate a prenderlo il venerdi precedente per conoscere orari, tariffe e tempi di percorrenza. 

Qualunque cosa scegliate di fare durante le prime settimane di soggiorno, non lasciate che l'ansia prenda il sopravvento.
Non dimenticate le ragioni che vi hanno spinto a trasferirvi e restate motivati. 
Anche se la transizione è difficile, siate orgogliosi di voi stessi. Nel giro di poco tempo vi sentire a casa. 

Complimenti! Ora fate parte della grande comunità degli espatriati nel mondo!

Articolo tradotto da Welcome to your first weeks as an expat. Just don’t throw-up