ci sono pericoli a fare il bagno nel mar nero?

Avete riscontrato problemi a fare il bagno nel mar nero?

In che senzo??? (Dice Verdone).

Acqua bassa, come la riviera romagnola, poco salata e "nera" quando diluvia, altrimenti non sarebbe il mar nero.

Caro mario12345,

Quando inserisci un messaggio sul forum non dimenticare la regole della netiquette che prevedono un buongiorno, all'inizio e un grazie, alla fine...

Inoltre, invece che inserire delle semplici domande, sarebbe utile che argomentassi anche i motivi della tua richiesta.

Grazie per la collaborazione,

Francesca

La mia domanda si riferisce a meduse, pesci pericolosi, acqua sporca, e altro che possa essere in qualche modo pericoloso.

Per esempio ho notato che in certe zone I resort scaricano direttamente nel mare e anche I piccoli fiumi che sfociano nel mar nero sono davvero sporchi e inquietanti....

In alcuni luoghi la corrente e' molto forte
e in acque poco profonde e' facile che una persona venga risucchiata nelle fosse sottomarine, create dai vortici d'acqua,

Ci rimettono le penne anche i bagnini che devono spingere la persona soccorsa in superficie. come e' succeso  nei pressi di Sinemorez, dove ne sono morti 2, per salvare dei bambini.


E' particolarmente pericoloso il mare nella zona di Varna
Sono morte per annegamento molte persone, perche i turisti non capiscono i pericoli che il mare nasconde.

Ma del resto di questi problemi ci sono anche in Italia
e si capiscono solo quando si perde qualche parente ed amico
Solo che in Italia, quando ci sono questi pericoli, vengono adottate maggiori preacazioni,
cio nonostante ne muoiono tanti ogni anno.

In Bulgaria io una volta me la sono vista brutta, perche sono finito in una foresta in montagna, molto frequentata ( monte Rila) ove non c'era nessun tipo di indicazione nei sentieri
e quindi mi sono perso, insieme a quel genio incompreso della mia compagna bulgara
mentre il sole lasciava il posto alla luna
e quindi rischiando di trovarci nella notte in compagnia di animali selvaggi, tra cui lupi, cinghiali ed orsi
e senza luci di nessun genere e sorta.

In quelle zone ci sono 50 km di foreste, tra un centro abitato e l'altro,
quindi andare in una direzione pittosto che un altra,
significa poter ritornare a casa
o inoltrarsi nella selva oscura di Dante Alighieri
e se si e' fortunati poter raggiungere un centro abitato dopo tanti km
oppure fungere da cena o colazione, a qualche belva feroce.

Quindi mi sono chiesto,
ma ste carogne, lo sanno che da qui passano tante persone
non potevano mettere qualche indicazione?
Poi mi sono ricordato che in Bulgaria ...si salva chi puo,
ed e' gia molto se trovi una strada in montagna, figuariamoci se ci mettono pure le indicazioni.

Quindi probabilmehte
neanche nelle spiagge dove ci sono questi vortici creati dalle correnti, troverete bagnini o segnali che avvertono del pericolo
di MORTE.

Se vedete il mare agitato o correnti,
come scivono sulle autostrade in Serbia,
"stai attento, ricorda che qualcuno ti ama."

[at] francescoita > Non divagare rispetto al tema della discussione, grazie

Come da CODICE DI CONDOTTA DEL FORUM BULGARIA

Rispetta l’argomento principale della discussione evitando di andare fuori tema.

Grazie

Grazie francescoita per il contributo e grazie anche a francesca sempre puntuale. Non avevo pensato ai gorghi. Mi sto domandando se il surriscaldamento del pianeta possa portare lo squalo bianco nel mar nero...o altri pesci pericolosi che vivono in acque del pacifico o dell'indiano.
In effetti il bagno in certe zone di Pomorie mi preoccupa un po perche' l'acqua e' subito abbastanza alta, cmq non mi fido a nuotare in acqua alta.

Francesca :

[at] francescoita > Non divagare rispetto al tema della discussione, grazie

Come da CODICE DI CONDOTTA DEL FORUM BULGARIA

Rispetta l’argomento principale della discussione evitando di andare fuori tema.

Grazie

non ho divagato, ho dovuto spiegare con un esempio, che in Bulgaria, 
pur quando ci sono situazioni di pericolo
potrebbero non essere  segnalate e non vengono adottate precauzioni
quindi
cosi come io non ho trovato nessuna indicazione, in un posto di montagna molto  frequentato da turisti, ove ogni giorno hanno  la mia stessa odissea  altre persone
e' possibile che qualcun'altro vada in una localita balnerare, dove il mese prima sono annegate 10 persone e non trova nessun segnale che avverta del pericolo di annegamento.

Come nel caso della spiaggia il Tiglio, vicino Sinemorets
che attira molto i turisti, essendo una zona con natura incontaminata e  acqua pulita
ma e' la spiaggia piu pericolosa di tutto il mar nero e muoiono tante persone
e non c'e nessuno che vada a mettere un cartello, per avvertire del pericolo
https://btvnovinite.bg/bulgaria/bashta- … morec.html

francescoita :
Francesca :

[at] francescoita > Non divagare rispetto al tema della discussione, grazie

Come da CODICE DI CONDOTTA DEL FORUM BULGARIA

Rispetta l’argomento principale della discussione evitando di andare fuori tema.

Grazie

non ho divagato, ho dovuto spiegare con un esempio, che in Bulgaria, 
pur quando ci sono situazioni di pericolo
potrebbero non essere  segnalate e non vengono adottate precauzioni
quindi
cosi come io non ho trovato nessuna indicazione, in un posto di montagna molto  frequentato, ove ogni giorno hanno  la mia stessa odissea  altre persone
e' possibile che qualcun'altro vada in una localita balnerare, dove il mese prima sono annegate 10 persone e non trova nessun segnale che avverta del pericolo di annegamento.

Come nel caso della spiaggia il Tiglio, vicino Sinemorets
che attira molto i turisti, essendo una zona con natura incontaminata e  acqua pulita
ma e' la spiaggia piu pericolosa di tutto il mar nero e muoiono tante persone
e non c'e nessuno che vada a mettere un cartello, per avvertire del pericolo
https://btvnovinite.bg/bulgaria/bashta- … morec.html

Bastava che facessi l'esempio della spiaggia il Tiglio, sarebbe stato sufficiente.

io non so con certezza se a quella spiaggia di Sinemorets
ci sono cartelli che indicano pericolo di annegamento, oppure non ci sono
ma sicuramente
ci sono altre spiagge, in cui sono morte diverse persone
ed in cui non ci sono cartelli che indicano il pericolo

il concetto che intendevo spiegare con il mio esempio
e' che in Bulgaria, non vengono usate  segnalazioni,  quando ci sono situazioni di pericolo
e non posso aprire un altro topic per fare il mio esempio e spiegare il concetto e poi ritornare a questo

In bulgaria un cartello che avverte dei funghi velenosi nel bosco, non credo esista
quindi pedissequamente si puo immagginare cosa avviene per i pericoli del mare.

Nuova discussione