esportare auto dalla Tunisia all'Italia

Buongiorno,
purtoppo in questi giorni è mancata mia suocera in Tunisia dove era resisdente da circa 4 anni insime a mio suocero. La macchina era intestata a lei e adesso mio suocero che rientrerebbe in Italia vorrebbe rientrare con la vettura. La vettura è stata comprata in Italia e poi portata in Tunisia e viaggiava con targa tunisina. Mi dicono che alla dogana non passa in quanto la proprietaria dell'auto era appunto mia suocera. qualcuno può aiutarmi?

Buonasera mauripicco2,

Sentite condoglianze a te e famiglia.

Spero che qualche utente del nostro forum ti sappia indirizzare.

Cordialmente,

Francesca
Team Expat.com

Buonasera Mauripicco2 e sentite condoglianze, la cosa più semplice e veloce è di fare il passaggio di proprietà da tua suocera a tuo suocero, in Tunisia è una cosa che si fa in un paio d'ore, quindi verrebbe in Italia con l'auto e avrebbe tempo un anno per reimmatricolarla italiana. Quello che non ho capito è se i tuoi suoceri erano cittadini tunisini o italiani o con doppio passaporto, nel caso fossero italiani residenti all'estero servirebbe una dichiarazione di morte rilasciata dall'ambasciata e tradotta in arabo da un traduttore legale.

Grazie Anto&Simo. I miei suoceri erano solo resisdenti in Tunisia ma cittadini italiani. dalla Tunisia alcuni italiani dicono che ci va il certificato di matrimonio per poter fare il tutto.

senti il consolato, vai sul sito del consolato italiano e scrivi una mail all'Assistenza, ti rispondono abbastanza velocemente. Probabilmente servirà un certificato di morte.

Devi fare il passaggio di proprieta' in Tunisia (l'auto e' immatricolata tunisina ormai) per eredita'. Certificato di morte e di matrimonio e, con ogni probabilita', la prova di essere in regola con le tasse (perlomeno per il passaggio di intestazione sui conti banacari serve).

Devi sentire la motorizzazione e la dogana tunisine, perche' -non lo specifici- suppongo si tratti di immatricolazione RS e quindi il nuovo proprietario deve avere gli stessi requisiti per goderne (li ha?); se non li ha la cosa si fara' certamente un po' piu' complicata.

Quanto finalmente sara' intestata a tuo suocero, questi potra' portarla in Italia e quindi procedere alla reimportazione/reimmatricolazione..

intanto grazie .
si immatricolazione rs, mio suocero ha gli stessi requisiti. mia moglie ha già spedito il certificato di matrimonio, domani comunque mio suocero e suo figlio vanno in ambasciata per capire meglio il tutto, il fatto e che vorrebbero tornare in italia il prima possibile....

Tuo suocero la può guidare, in quanto congiunto del proprietario.

Ammettendo di riuscire ad imbarcarla, Il punto è capire se una volta in Italia te la fanno immatricolare con contestuale passaggio di proprietà.

Eviterebbe la formalità di quest'ultimo in Tunisia.

in Tunisia si ma in Italia un'auto immatricolata con targa estera può essere guidata esclusivamente dall'intestatario del libretto... sono stato controllato dalla guardia di finanza al porto di palermo con verifica anche se ero realmente iscritto all'aire.
Mi correggo, chiedo scusa, in base all'art. 132 CDS può essere condotta da un parente entro il terzo grado purchè residente all'estero, quindi può essere guidata dal marito della signora purchè non porti la residenza in Italia. Questo vale per un periodo di 6 mesi per le auto immatricolate fuori dalla UE. Presumo sia più conveniente fare in Tunisia il cambio di proprietà per successione e l'immatricolazione in Italia al rientro.

si è proprio come dici, infatti faremo il cambio di proprietà in Tunisia, anche perchè senza quello non si passa la dogana

Nuova discussione