Targa rs e circolazione in italia

Buona sera, ho letto i vari post e spero qualcuno ossa aiutarmia. Un amico conduceva in italia una auto con targa RS di sua proprieta'. Ha permesso di soggiorno in italia. L'auto era stata immatricolata RS con rilascio della carte grise il 5/5/2016. 2 giorni fa e' stato fermato dai carabinieri che gli hanno sequestato il veicolo perche secondo loro il regime durava al massimo 3 mesi (o max 1 anno se richiesto) e cosi hanno detto che il veicolo non era piu immatricolato e lo hanno portato via. Unico documento che avevs era carte grise e assicurazione di frontiera. E' corretto quello che hanno fatto?il veicolo non era piu immatricolato?dove posso trovare la normativa?ha un sito?grazie mille cosi possiamo capire anvhe noi

Ciao Semola123,

Ben arrivato su Expat.com!

Spero che gli utenti del forum possano darti presto delle indicazioni.

Saluti,

Francesca
Team Expat.com

No la targa RS vale tutta la vita dell'auto, però il codice della strada italiano contempla varie casistiche, una di queste recita:
"Se il proprietario di un veicolo con targa straniera risiede in un Paese extra-europeo, il veicolo può circolare in Italia per non più di sei mesi".
Non si conoscono le esatte casistiche mancando anche la copia del verbale di sequestro con la relativa annotazione degli articoli di cui la violazione ma presumo che il legale del tuo amico sveli l'arcano. Il sequestro comunque non credo sia avvenuto per violazione dell'immatricolazione ma proprio per un qualche cavillo italiano legato ai periodi di permanenza dell'auto magari legati al motivo del fermo del conducente. In alternativa i Carabinieri hanno preso una cantonata!
Di seguito la pagina del sito internet delle Dogane Tunisine relativo alla targa RS:
http://www.douane.gov.tn/index.php?id=126

Ho riletto la tua richiesta, in parole povere il proprietario dell'auto non è italiano e risiede in Italia con regolare permesso di soggiorno quindi aveva 12 mesi di tempo da quando ha ottenuto il permesso di soggiorno e la relativa residenza italiana ad immatricolare l'auto con targa italiana, corretto che sia stata sequestrata e sanzionato il proprietario secondo le leggi italiane. Anche noi italiani in Tunisia dopo 12 mesi (massimo) dobbiamo portare via la nostra auto se non abbiamo provveduto ad immatricolarla con targa tunisina (eccetto eventuali proroghe ottenute dall'ufficio delle dogane).

Anto&Simo ha scritto :

Ho riletto la tua richiesta, in parole povere il proprietario dell'auto non è italiano e risiede in Italia con regolare permesso di soggiorno quindi aveva 12 mesi di tempo da quando ha ottenuto il permesso di soggiorno e la relativa residenza italiana ad immatricolare l'auto con targa italiana, corretto che sia stata sequestrata e sanzionato il proprietario secondo le leggi italiane. Anche noi italiani in Tunisia dopo 12 mesi (massimo) dobbiamo portare via la nostra auto se non abbiamo provveduto ad immatricolarla con targa tunisina (eccetto eventuali proroghe ottenute dall'ufficio delle dogane).

👍

Ri-ciao.

RIporto pubblicamente, in quanto credo di interesse generale:

Semola123
La macchina era tedesca radiata e portata in tunisia. Loro dicono che il regime doganale della targa puo durare un anno poi se non rinnovato scade per cui il veicolo non ha piu immatricolazione perche i documenti sono scaduti e quel veicolo non poteva piu circolare.

Live in tunisia
Ciao, e' corretto. Nel senso che deve essere rinnovato ogni anno (il famoso libretto blu) in Tunisia, e inoltre scade la possibilita' di circolrare in Italia o in Europa con quella targa e senza reimmatricolare la macchina in EU. Qundi di fatto l'auto risultava non immatricolata in alcun paese.

Dove osso trovare la normativa e cosa e queto libreto blu?dove posso reperire informazioni?

Riprendo la discussione per un aggiornamento, entrato a Palermo il funzionario della dogana (Guardia di Finanza) mi chiede il libretto dell'auto (targa tunisina) e verifica chi è il proprietario, quindi mi chiede se sono iscritto AIRE, alla mia risposta affermativa, con passaporto alla mano telefona alla sua centrale operativa e fa fare una verifica nominativa se effettivamente io sono residente AIRE. Appurato questo procede con la verifica di rito sui bagagli.
Attenzione, a volte magari l'auto è a nome della moglie, magari ha la targa RS e la guida il marito, la moglie per comodità (per non perdere la sanità) ha fatto tutte le pratiche di residenza tunisine ma non ha fatto l'iscrizione AIRE, la macchina in questo caso è in difetto ed è a rischio di sequestro proprio perché la targa straniera extraeuropea è a nome di un cittadino residente in Italia e la domanda che fa la finanza è: "ma lei come mai è residente in Italia ed ha una macchina con targa straniera?" (extraeuropea).
Per la legge italiana si è residenti all'estero solo dopo l'iscrizione AIRE (Anagrafe Italiana Residenti Estero - lo dice anche il nome).

Buona sera
Io sono me chiamo zoubair sono italo tunisino ho una macchina tunisina targa RS e voligo portarla in Italia com me per un mese però la nave gnv me hanno detto che non posso portarla in Italia e la nave Grimaldi me hanno detto puoi portarla
Però posso portarla un vacanza con me per un mese in Italia????

Zoubeir Oueslati ha scritto :

Buona sera Io sono me chiamo zoubair sono italo tunisino ho una macchina tunisina targa RS e voligo portarla in Italia com la macchina targa RS per un mese però la nave gnv me hanno detto che non posso portarla in Italia e la nave Grimaldi me hanno detto puoi portarla.

Però posso portarla un vacanza con me per un mese in Italia????

Certamente che puoi portarla, il codice della strada italiano però prevede che non possano circolare in Italia automobili con targhe con caratteri differenti da quelli usati in Italia, dovrai quindi prima della partenza munirti della copia delle targhe dove i caratteri arabi NT che identificano la targa rs siano sostitutiti dalle lettere RS. Devi avere anche l'assicurazione che ti copre per l'intero periodo (carta verde).

Buonasera a tutti voi.
Ho letto con attenzione i vari interventi relativi alle auto da portare al seguito in Tunisia e ne ho tratto poche idee, ma ben confuse...per cui adesso vorrei porre qualche quesito al riguardo, sperando di ricevere risposte chiare ed esaustive.
Sono iscritto all'Aire dallo scorso dicembre e risiedo ad Hammamet da gennaio.
Se acquisto un'auto in Italia con esenzione Iva (nuova oppure usata con meno di tre anni di vita ed Iva esposta) posso portarla in Tunisia prima di immatricolarla in Italia ed immatricolarla con targa RS? E quali sono gli adempimenti da svolgere?
Infine, se sono proprietario di un'auto acquistata nuova da meno di tre anni, per quanto tempo posso tenerla  in Tunisia senza dover cambiare le targhe?
Vi ringrazio e spero di ottenere risposte chiare.

Pirsaro57 ha scritto :

Buonasera a tutti voi.
Ho letto con attenzione i vari interventi relativi alle auto da portare al seguito in Tunisia e ne ho tratto poche idee, ma ben confuse...per cui adesso vorrei porre qualche quesito al riguardo, sperando di ricevere risposte chiare ed esaustive.
Sono iscritto all'Aire dallo scorso dicembre e risiedo ad Hammamet da gennaio.
Se acquisto un'auto in Italia con esenzione Iva (nuova oppure usata con meno di tre anni di vita ed Iva esposta) posso portarla in Tunisia prima di immatricolarla in Italia ed immatricolarla con targa RS?

SI

E quali sono gli adempimenti da svolgere?

LI TROVI BENE O MALE IN VARIE CONVERSAZIONI SUL FORUM


Infine, se sono proprietario di un'auto acquistata nuova da meno di tre anni, per quanto tempo posso tenerla  in Tunisia senza dover cambiare le targhe?

SE HAI PERMESSO DI DUE ANNI SOLO POCHI GIORNI, SE NON LO HAI ANCORA RITIRATO TRE MESI, POI TRE PROLUNGAMENTI DI TRE MESI CIASCUNO CON TARGA BIANCA

Vi ringrazio e spero di ottenere risposte chiare.

Occhio che ultimamente stanno rifiutando l'RS se si è soggiornato in Tunisia oltre sei mesi nell'anno precedente la domanda (problema che non si era mai posto fino adesso). Fanno confusione con le norme per i tunisini di ritorno dall'estero, che effettivamente hanno questa (120 giorni per loro) ed altre limitazioni.

Quindi, se si ha intenzione, fare la domanda al più presto. Oppure interponendo un periodo di almeno sei mesi di non soggiorno in Tunisia.

In attesa di ravvedimenti.

Stiamo ponendo la questione alla Direzione centrale delle dogane, ma i tempi......non saranno brevi.

Solito consiglio: comprate un auto in Tunisia.

A Sousse da che ci risiedo la dogana non immatricola auto RS a chi risiede da oltre 6 mesi (un amico se la è banfata sui continuativi e non continuativi) l'alternativa è stata sempre di fare uscire la persona per 6 mesi (normalmente da ottobre o novembre a aprile o maggio) e rientrare avviando la pratica.
L'auto se sei residente non puoi portarla e avvalerti dei 3 mesi più altri 9 a tranche di 3 ciascuno, vale solo per i non residenti quindi una volta ottenuto il permesso di soggiorno definitivo non puoi portare l'auto e tenerla. Per la RS invece puoi acquistarne anche una nuova franco dogana, ottenere le targhe di cartone e importarla come auto RS.

AntoTunisia ha scritto :

A Sousse da che ci risiedo la dogana non immatricola auto RS a chi risiede da oltre 6 mesi (un amico se la è banfata sui continuativi e non continuativi) l'alternativa è stata sempre di fare uscire la persona per 6 mesi (normalmente da ottobre o novembre a aprile o maggio) e rientrare avviando la pratica.
L'auto se sei residente non puoi portarla e avvalerti dei 3 mesi più altri 9 a tranche di 3 ciascuno, vale solo per i non residenti quindi una volta ottenuto il permesso di soggiorno definitivo non puoi portare l'auto e tenerla. Per la RS invece puoi acquistarne anche una nuova franco dogana, ottenere le targhe di cartone e importarla come auto RS.

SALUTE A TUTTI, ecco a proposito di permesso di soggiorno, come detto, io arrivo a fine novembre 21 per portare a termine le pratiche di defiscalizzazione in dicembre 21,ivi compreso il permesso di soggiorno. Si parla di tenere l auto per 9 mesi al massimo,a parte l 1/8 se riesco a farlo,ma se ho il permesso di soggiorno mi invitano spero gentilmente a portare via l auto in pochi giorni oppure riesco sempre a godere dei nove mesi,a meno che nn sono io a lasciare il territorio tunisino con auto per mia scelta.

tulliomarc ha scritto :
AntoTunisia ha scritto :

A Sousse da che ci risiedo la dogana non immatricola auto RS a chi risiede da oltre 6 mesi (un amico se la è banfata sui continuativi e non continuativi) l'alternativa è stata sempre di fare uscire la persona per 6 mesi (normalmente da ottobre o novembre a aprile o maggio) e rientrare avviando la pratica.
L'auto se sei residente non puoi portarla e avvalerti dei 3 mesi più altri 9 a tranche di 3 ciascuno, vale solo per i non residenti quindi una volta ottenuto il permesso di soggiorno definitivo non puoi portare l'auto e tenerla. Per la RS invece puoi acquistarne anche una nuova franco dogana, ottenere le targhe di cartone e importarla come auto RS.

SALUTE A TUTTI, ecco a proposito di permesso di soggiorno, come detto, io arrivo a fine novembre 21 per portare a termine le pratiche di defiscalizzazione in dicembre 21,ivi compreso il permesso di soggiorno. Si parla di tenere l auto per 9 mesi al massimo,a parte l 1/8 se riesco a farlo,ma se ho il permesso di soggiorno mi invitano spero gentilmente a portare via l auto in pochi giorni oppure riesco sempre a godere dei nove mesi,a meno che nn sono io a lasciare il territorio tunisino con auto per mia scelta.

No vai tranquillo, l'auto nella peggiore delle ipotesi la terrai per 12 mesi non 9 mesi, i primi tre mesi vengono dati come turista (perchè di fatto è quello che sei) poi farai la pratica del permesso di soggiorno e iscrizione aire ma non lo avrai subito passerà un po' di tempo (circa 5 mesi) quindi alla scadenza dei 3 mesi turistici avvierai la pratica per avere la targa doganale prima concessione di 3 mesi con permesso verde, seconda concessione altri 3 mesi permesso giallo e ultima concessione di 3 mesi permesso rosso, in tutto sono 12 mesi poi l'auto la dovrai portare fuori dalla Tunisia, per ogni mese in più si paga una multa di 100 dinari.

A me , alla Goulette, hanno   fatto pagare 10 dinari per ogni giorno in più !!

Massimo53 ha scritto :

A me , alla Goulette, hanno   fatto pagare 10 dinari per ogni giorno in più !!

sono 100 mensili anche se sfori di 1 giorno e 20 per ogni settimana a persona con visto turistico che sfora i 3 mesi.

Massimo53 ha scritto :

A me , alla Goulette, hanno   fatto pagare 10 dinari per ogni giorno in più !!

Eh...certo...se si sforano i giorni di permesso tocca pagare....

Ripeto: anche a Nabeul al momento la “menano” con la storia dei sei mesi, quindi se tu arrivi, fai tre mesi da turista, fai il primo prolungamento, al terni di questo, o meglio qialche giorno prima, devi iniziare la pratica RS (o qualunque cosa tu voglia provare a fare), pena dover stare fuori dalla Tunisia per oltre sei mesi. E occhio pure che se nel frattempo l’auto compie tre anni se la menano anche su questo e ti negano l’immatricolazione, anche se l’auto stata introdotta in Tunisia la prima volta che ne aveva meno.

Potrebbe anche darsi il caso, come accade spesso, che non ti sia arrivato ancora il permesso, questa si condizione necessariamper fare la pratica.

E allora sei fregato. Almeno fino a che (forse) non si chiarirà la questione.

Prova ad iniziarla prima, quando ancora non hai il definitivo. Non la vorranno. Tu vedi di parlare con chi comanda, spiega tutta la questione e il rischio che il,permesso non arrivi in tempo e che ti dica lui cosa e come fare.

Acc.....mai più un post non scritto al PC......

Chiedo scusa per gli errori di battitura.

Live in tunisia ha scritto :
Massimo53 ha scritto :

A me , alla Goulette, hanno   fatto pagare 10 dinari per ogni giorno in più !!

Eh...certo...se si sforano i giorni di permesso tocca pagare....

Ripeto: anche a Nabeul al momento la “menano” con la storia dei sei mesi, quindi se tu arrivi, fai tre mesi da turista, fai il primo prolungamento, al terni di questo, o meglio qialche giorno prima, devi iniziare la pratica RS (o qualunque cosa tu voglia provare a fare), pena dover stare fuori dalla Tunisia per oltre sei mesi. E occhio pure che se nel frattempo l’auto compie tre anni se la menano anche su questo e ti negano l’immatricolazione, anche se l’auto stata introdotta in Tunisia la prima volta che ne aveva meno.

Potrebbe anche darsi il caso, come accade spesso, che non ti sia arrivato ancora il permesso, questa si condizione necessariamper fare la pratica.

E allora sei fregato. Almeno fino a che (forse) non si chiarirà la questione.

Prova ad iniziarla prima, quando ancora non hai il definitivo. Non la vorranno. Tu vedi di parlare con chi comanda, spiega tutta la questione e il rischio che il,permesso non arrivi in tempo e che ti dica lui cosa e come fare.

SALUTE A TUTTI, appena posso finito il giro di defiscalizzazione, sarà la prima cosa che vorrò chiarire,perché l auto ha 11 anni,quindi se l 1/8 si può fare.... è l unica carta che mi gioco,spesa permettendo ,per tenerla un po ' più a lungo..

AntoTunisia ha scritto :
tulliomarc ha scritto :
AntoTunisia ha scritto :

A Sousse da che ci risiedo la dogana non immatricola auto RS a chi risiede da oltre 6 mesi (un amico se la è banfata sui continuativi e non continuativi) l'alternativa è stata sempre di fare uscire la persona per 6 mesi (normalmente da ottobre o novembre a aprile o maggio) e rientrare avviando la pratica.
L'auto se sei residente non puoi portarla e avvalerti dei 3 mesi più altri 9 a tranche di 3 ciascuno, vale solo per i non residenti quindi una volta ottenuto il permesso di soggiorno definitivo non puoi portare l'auto e tenerla. Per la RS invece puoi acquistarne anche una nuova franco dogana, ottenere le targhe di cartone e importarla come auto RS.

SALUTE A TUTTI, ecco a proposito di permesso di soggiorno, come detto, io arrivo a fine novembre 21 per portare a termine le pratiche di defiscalizzazione in dicembre 21,ivi compreso il permesso di soggiorno. Si parla di tenere l auto per 9 mesi al massimo,a parte l 1/8 se riesco a farlo,ma se ho il permesso di soggiorno mi invitano spero gentilmente a portare via l auto in pochi giorni oppure riesco sempre a godere dei nove mesi,a meno che nn sono io a lasciare il territorio tunisino con auto per mia scelta.

No vai tranquillo, l'auto nella peggiore delle ipotesi la terrai per 12 mesi non 9 mesi, i primi tre mesi vengono dati come turista (perchè di fatto è quello che sei) poi farai la pratica del permesso di soggiorno e iscrizione aire ma non lo avrai subito passerà un po' di tempo (circa 5 mesi) quindi alla scadenza dei 3 mesi turistici avvierai la pratica per avere la targa doganale prima concessione di 3 mesi con permesso verde, seconda concessione altri 3 mesi permesso giallo e ultima concessione di 3 mesi permesso rosso, in tutto sono 12 mesi poi l'auto la dovrai portare fuori dalla Tunisia, per ogni mese in più si paga una multa di 100 dinari.

SALUTE A TUTTI, ultima informazione, credo necessaria a questo punto,se una volta avviate le pratiche defiscalizzazione, decidessi per esempio, di ritornare in Italia,a dicembre 21 o gennaio 21,l auto nn potrebbe più rientrare ,se nn dopo 6 mesi,però nel frattempo io avrò il permesso di soggiorno, quindi addio auto in TUNISIA,perché nn più turista,ti sembra corretto quello che ho scritto, cioè fino a che nn si ottiene l 1/8 l auto nn deve lasciare la tunisia.., se lo facessi, cioè se rientrassi in Italia durante   i famosi 3 o 9 o 12 mesi al massimo di prolungamento senza aver ottenuto l 1/8,,l auto praticamente nn può più tornare sul suolo tunisino.....

Live in tunisia ha scritto :

Acc.....mai più un post non scritto al PC......

Chiedo scusa per gli errori di battitura.

SALUTE A TUTTI, gli errori nn impediscono di comprendere il significato, almeno per me,grazie

tulliomarc ha scritto :

quindi addio auto in TUNISIA,perché nn più turista,ti sembra corretto quello che ho scritto, cioè fino a che nn si ottiene l 1/8 l auto nn deve lasciare la tunisia.., se lo facessi, cioè se rientrassi in Italia durante   i famosi 3 o 9 o 12 mesi al massimo di prolungamento senza aver ottenuto l 1/8,,l auto praticamente nn può più tornare sul suolo tunisino.....

Una volta che avrai il permesso di soggiorno (non il provvisorio ma il definitivo con validità biennale) non potrai tornare con l'auto perchè avrai pochi giorni di permanenza. A me ne dettero 15 ma avevo il biglietto di andata e ritorno ma non potevo comunque avviare nuovamente la pratica di auto doganale. Finchè hai il permesso provvisorio sei turista quindi se hai in programma di fare qualche cosa di simile aspetta ad andare a ritirare il permesso definitivo se è già pronto.

AntoTunisia ha scritto :
tulliomarc ha scritto :

quindi addio auto in TUNISIA,perché nn più turista,ti sembra corretto quello che ho scritto, cioè fino a che nn si ottiene l 1/8 l auto nn deve lasciare la tunisia.., se lo facessi, cioè se rientrassi in Italia durante   i famosi 3 o 9 o 12 mesi al massimo di prolungamento senza aver ottenuto l 1/8,,l auto praticamente nn può più tornare sul suolo tunisino.....

Una volta che avrai il permesso di soggiorno (non il provvisorio ma il definitivo con validità biennale) non potrai tornare con l'auto perchè avrai pochi giorni di permanenza. A me ne dettero 15 ma avevo il biglietto di andata e ritorno ma non potevo comunque avviare nuovamente la pratica di auto doganale. Finchè hai il permesso provvisorio sei turista quindi se hai in programma di fare qualche cosa di simile aspetta ad andare a ritirare il permesso definitivo se è già pronto.

SALUTE A TUTTI, msg ricevuto..

Una domanda
Ma si può poi rottamare l’auto ?

Grazie

NO, se RS.

Credo alla fine abbiano fatto eccezioni in occasione dell'alluvione a Nabeul durante la quale parecchie auto sono state irrimediabilmente danneggiate o distrutte. Ma inizialmente non sapevano che pesci pigliare.

tuomarrion58 ha scritto :

Una domanda
Ma si può poi rottamare l’auto ?

Grazie

Certo che la puoi rottamare ma siccome ha la targa RS dovrai portarla in Italia per rottamarla quindi prendere il certificato di rottamazione, tornare in Tunisia, farlo tradurre dal traduttore giurato e presentarlo in dogana e ai centri del ministero dei trasporti. Lo hanno già fatto alcuni amici. S'intende che come pensionato non potrai avere un'altra auto. Uno di questi era industriale quindi non ha avuto problemi, i pensionati invece hanno optato per auto tunisine o sono rientrati poi definitivamente in Patria. Ricordarsi di controllare che sia inserito nel certificato di rottamazione oltre ai dati anagrafici del proprietario la targa tunisina (RS) e il numero di telaio.

E' abbastanza frequente che un turista o un residente con auto estera o con targa doganale o RS abbiano un guasto irreparabile o un incidente così grave da rendere non conveniente la riparazione dell'auto. La differenza sostanziale in questi casi è data dalla targa, in caso di RS bisognerà farla anche radiare dai registri tunisini. Ma come fare per radiarla?
Bisogna senz'altro riportare l'auto in Italia quindi bisognerà fare un biglietto per nave con auto al seguito indicando la targa (nel caso di RS bisognerà anche avere l'assicurazione).
Si prenota un carro attrezzi tunisino per portare l'auto (al seguito) sulla nave il giorno della partenza, bisognerà anche prenotare un carro attrezzi italiano che dovrà inviare un fax o una comunicazione per mail con la quale assicurerà che sarà presente in Italia per ritirare l'auto specificando la targa e il nome del proprietario.
Con tutti questi documenti si farà il normale check in solo che l'auto sarà imbarcata nella stiva inferiore insieme a tutte le altre auto da rottamare (non sembra ma ce ne sono davvero tante alla partenza di ogni nave). Una volta arrivati bisognerà attendere che il carro attrezzi rimuova l'auto e seguirlo per effettuare la rottamazione. Non è complessa come manovra, purtroppo se non si riceve la lettera dal carro attrezzi italiano (meglio se si fa inviare il fax alla compagnia di navigazione direttamente alla goulette) ci si va a scontrare contro la differenza linguistica. Il personale del traghetto preposto all'accoglienza in Tunisia ti chiede l'assicurazione e tu gli presenti l'assicurazione RCA invece loro con quella domanda ti chiedono il foglio del trasportatore che "Assicura" che ci sarà a ritirare l'auto in Italia. Per questa cavolata dovetti posticipare una partenza per l'avaria dell'auto occorsa il giorno prima.

Scusate in altra domandina che penso possa interessare non solo me:

Ma se auto è cointestata con la moglie… come ci si deve comportare  nelle varie situaIoni?

come sopra solo che ci vogliono le due firme per la rottamazione o la vendita, in caso invece di auto italiana portata in Tunisia come turista o con proroga doganale viene inserita sul passaporto di chi la guida all'ingresso (chi la dichiara dei due) e tutti i vari documenti saranno a nome suo. Per il passaggio eventuale a RS si cointesta esattamente come in Italia ma con tutte le varie cavolate legate alla RS compresa l'eventuale responsabilità.

Grazie Antonello!

Molto chiaro e notevole la tua conoscenza.

Buongiorno, sempre a proposito di auto, è successo recentemente (meno di 15 giorni fa) ad  una coppia di amici italiani residenti a Suosse, proprietari di una vettura nuova, acquistata e immatricolata con targa TN quindi e non RS, che per gravi motivi di salute hanno deciso di effettuare più approfonditi esami e le cure in Italia partendo con macchina al seguito e biglietto di sola andata non sapendo quando sarebbero tornati. Alla Goulette hanno dovuto presentare un biglietto di rientro entro i tre mesi dalla partenza pena l'impossibilità di imbarcarsi. Ora, al di là della circostanza legata alla drammatica situazione di salute, rappresentata e dimostrata ai doganieri con referti di strutture tunisine,  la mia domanda è, corrisponde al vero che un cittadino straniero residente in Tunisia, in regola con il permesso di soggiorno, magari già rinnovato, con pagamento delle imposte già assolto e dimostrato, proprietario di una vettura con targa tunisina, con carta verde valida per i tre mesi massimi previsti (almeno così dice anche la mia assicurazione), non possa fermarsi nel suo paese d'origine e di cui ha la cittadinanza, per più di tre mesi e debba già avere il biglietto di ritorno entro tale termine? Ringrazio chiunque possa rispondere, anche perchè a agosto dovrei rientrare in Italia e se è così dovendo fermarmi per più dei tre mesi, lascio la macchina in garage e parto in aereo.

Guarda, è la prima volta che sento una cosa simile, io stesso quando venni con l'auto per due mesi estivi lo feci con biglietto di sola andata e conoscenti vengono in Italia regolarmente. Addirittura conosco anche una persona (molto discutibile) che fa la carta verde per una settimana e poi si ferma con l'auto per svariati mesi circolando di fatto senza copertura assicurativa. La figlia non autorizzata alla guida fece anche un incidente dove morì un ragazzo e nessuno richiese la carta verde nella riparazione dell'auto fu tagliato il pezzo con il numero di telaio e sostituito con quello di un'altra auto incidentata e poi fu reso illeggibile... insomma situazioni veramente fuori dagli schemi e non solo per la Tunisia ma anche per l'Italia. Sai con quale compagnia si stava imbarcando e se la richiesta fu fatta al check in o dagli organismi di frontiera (Polizia di frontiera o Dogana)?

giorgioligure ha scritto :

Buongiorno, sempre a proposito di auto, è successo recentemente (meno di 15 giorni fa) ad  una coppia di amici italiani residenti a Suosse, proprietari di una vettura nuova, acquistata e immatricolata con targa TN quindi e non RS, che per gravi motivi di salute hanno deciso di effettuare più approfonditi esami e le cure in Italia partendo con macchina al seguito e biglietto di sola andata non sapendo quando sarebbero tornati. Alla Goulette hanno dovuto presentare un biglietto di rientro entro i tre mesi dalla partenza pena l'impossibilità di imbarcarsi. Ora, al di là della circostanza legata alla drammatica situazione di salute, rappresentata e dimostrata ai doganieri con referti di strutture tunisine,  la mia domanda è, corrisponde al vero che un cittadino straniero residente in Tunisia, in regola con il permesso di soggiorno, magari già rinnovato, con pagamento delle imposte già assolto e dimostrato, proprietario di una vettura con targa tunisina, con carta verde valida per i tre mesi massimi previsti (almeno così dice anche la mia assicurazione), non possa fermarsi nel suo paese d'origine e di cui ha la cittadinanza, per più di tre mesi e debba già avere il biglietto di ritorno entro tale termine? Ringrazio chiunque possa rispondere, anche perchè a agosto dovrei rientrare in Italia e se è così dovendo fermarmi per più dei tre mesi, lascio la macchina in garage e parto in aereo.

Ciao, purtroppo ci sta tutta.

Ma non per la persona. Per l'auto.

Di fatto non la chiedono quasi mai, ma sai com'è....magari quel giorno c'era lo zelante di turno....

Conviene sempre farlo quando si parte con l'auto, poi semmai si sposta.

La compagnia è la GNV, ma la richiesta è stata fatta da un organismo di controllo, non so quale perchè è stata indicata genericamente come "alla dogana...".
Neanche a me è capitato nulla di simile durante i precedenti imbarchi, ma dai racconti di amici e conoscenti purtroppo sempre più spesso le esperienze vissute in situazioni analoghe se non identiche, presentano soluzioni talmente differenti da renderle praticamente uniche, ogni volta un caso a se. Quindi non mi stupisce che sia accaduto e possa ripetersi. E comunque devo dedurre che non avendo smentito ritieni quindi corretto quanto affermato dagli organismi doganali della Goulette, che cioè la permanenza massima fuori dal suolo tunisino di una vettura con targata tunisina sia effettivamente di tre mesi?

Sì, per questo le assicurazioni fanno la carta verde max per tre mesi.

Ciò non toglie che so di persone, anche tunisini, che la fanno solo di un mese, poi stipulano una temporanea in Italia e si fermano oltre i tre mesi. Non so cosa possa accadere al ritorno.....in caso si incappi nel doganiere “zelante”.....

Buonasera a tutti
approfitto di questo tread un po' datato ma attinente all'argomento delle mie domande.
Qui ad Hammamet recentemente girano un paio di voci inerenti le auto con targa RS :
- sarebbe cambiata o sta per cambiare la norma dei 3 anni massimi  di età per immatricolare l'auto RS, portandola a 5 anni.
- passati 6 anni dall'immatricolazione RS l'auto non è più vendibile dal proprietario ad altro soggetto (chiaramente in possesso dei requisiti per intestarsi un auto RS ).
qualcuno ha notizie in merito ?
Magari si tratta solo delle solite chiacchiere da Bar dello Sport.........
Grazie
Buona serata

Buona l'ultima che hai scritto.

Live in tunisia ha scritto :

Buona l'ultima che hai scritto.

grazie Roberto !

Buonasera.
In merito a carta verde tunisina per auto immatricolata RS, qualcuno sa se i novanta giorni previsti siano improrogabili? E, eventualmente,  come si potrebbe ovviare per un soggiorno dell'auto in Italia complessivamente superiore a novanta giorni?
Mi hanno anche detto che la carta verde si acquista ogni volta che l'auto lascia il territorio tunisino per una "modica"cifra oscillante fra i cento e i centocinquanta dinari.
E' così?
E, infine, è necessario portare con sé le targhe con i caratteri RS in luogo dei caratteri arabi? Qualcuno dice che adesso non si deve in quanto non vi è rispondenza fra le targhe e quanto riportato sulla "carte grise".
Spero di essere stato chiaro. Grazie.

Nuova discussione