Case in affitto

Buongiorno a tutti, vorrei porre una domanda che credo possa essere, magari stupida, ma di interesse comune....le case in affitto sono già ammobiliate o da ammobiliare??? Nel primo caso i costi sono gli stessi???
Grazie

Buongiorno Moreno, no le domande non sono mai stupide :) specie per chi decide di fare sta "botta de vita" come si dice a Roma, le case in affitto si trovano di tre tipologie:
- Ammobiliate, completamente arredate con mobili più o meno nuovi (si va dai mobili rimediati in cantina a quelli nuovi di zecca e di fattura europea), lo stato della mobilia fa il prezzo mensile;
- Parzialmente ammobiliate, con la cucina arredata (elettrodomestici) e (forse) qualche mobile qua e la;
- Non ammobiliate (come la mia) dove devi comprare tutto, dal frigorifero alla lavatrice, al soggiorno e alla camera da letto.
Le cucine al di là della tipologia della casa sono comunque tutte comprensive di mobili e dispensa, i tavoli non sono mai presenti nelle tipologie parzialmente ammobiliata e vuota.
A parità di abitazione le case vuote costano meno di quelle ammobiliate o parzialmente ammobiliate.

Grazie infinite della risposta...ma a questo proposito sorge spontanea un'altra domanda, la mobilia è più conveniente comprarla eventualmente lì oppure fare un trasloco dall'Italia??? E se fosse più conveniente reperirla in loco la spesa a quanto potrebbe ammontare??? Naturalmente a spanne

I prezzi sono diversi...per chiarire meglio il concetto costano di più quelle ammobiliate!  ;)

:top:

Ottima osservazione e s'intende parlo per il nostro caso; la casa che abbiamo trovato e che ci piaceva (avremmo veramente fatto follie per averla) era senza mobili, anche la casa dove ci siamo adattati il primo anno era parzialmente ammobiliata cioè con la cucina (anzi le cucine perché erano due) ... equipaggiata (cavolo mi sono scordato in italiano come si dice... annamo bene) ecco Simo mi dice "cucina dotata di elettrodomestici". I mobili nel primo anno non li prendemmo nuovi ma da degli italiani che andavano via (divani e armadi in camera) e comprammo i letti e i materassi. La fortuna è stata di un amico che cambiava casa e volendo rinnovare l'appartamento ci ha dato dei mobili tipici tunisini (credenza, divani e poltrone) che noi abbiamo restaurato con pochissima spesa. Per gli elettrodomestici abbiamo girato tanto e siccome qui è consuetudine vendere mobili ed elettrodomestici usati abbiamo trovato l'occasione di una lavatrice, frigorifero e piano cottura in ottime condizioni. Premetto che i mobili nelle grandi catene alla fine sono di scarsa qualità, sui siti di vendita usata on line d'altro canto se ne trovano in ottime condizioni (se Francesca me lo permette direi di dare un'occhiata su tayara.tn che equivale al nostro subito.it per farsi un'idea). Frigorifero da 450 litri Hayer e lavatrice Indesit in buone condizioni ci sono costati 500 dinari, 130 dinari il piano cottura. Un frigorifero discreto nuovo costa sui 900 dinari e una lavatrice sui 700 dinari un piano cottura sui 450 dinari. I mobili nuovi variano sempre in base alla fattura, una camera da letto completa nuova costa circa  1900 dinari un divano circa 400 dinari e un mobile soggiorno moderno altri 400... s'intende che sto dando prezzi molto indicativi. Il cambio la BIAT che è la mia banca in questo istante lo da a 2,88 quindi ad esempio dividendo 1900 (camera da letto) per 2,88 (tasso di cambio) si ha 659,72 che è l'importo in euro, tieni presente che gli armadi in Tunisia non sono stagionali ma sono più bassi dei nostri e disposti in modo differente all'interno, vanno visti.
Per rispondere alla tua domanda sempre secondo il mio punto di vista non conviene portare mobili in Tunisia ma trasferirsi magari il primo anno in una casetta ammobiliata spendendo il meno possibile e decidere se è realmente quello che vogliamo fare (ci sono connazionali che dopo 4 mesi sono andati via perché vivere in un paese straniero dava comunque sofferenza psicologica) e per il secondo anno, con calma trovare una sistemazione più ad hoc. Certo il colpo di fortuna di trovare tutto subito resta sempre una speranza. :)

Ciao Moreno. ..
Come sempre l analisi fatta d'aller caro Antonello e esaudiente e completa. ...non aggiungo altro. ..se non ribadire il concetto Di evitare di trasferire mobili da Italia. ..complicato...vedi Dogana. ..e costoso. ..
Poi xke gia da lui indicato. ...X fase Ambientamento. ...Sistemazione. ...meglio. .molto meglio trovare Tutto Compreso. ..poi si vedra. ..inchalla. ...

Grazie veramente di cuore, le vostre risposte sono state molto utili...devo dire che sto valutando due situazioni di destinazione definitiva e leggendo le vostre risposte nei vari post su questo forum stanno facendo volgere la scelta decisamente verso la Tunisia, ho girato il mondo ma la Tunisia non la conosco, quanto prima urge un viaggetto vanzifero/esplorativo. Grazie ancora

Ciao a tutti.
Ho letto un interessante articolo che mi permetto di sottoporvi.

Si evince che i prezzi per  acquisto e affitto, sopratutto in alcune località,  sono ultimamente (dopo il 2011) lievitati e si rischia una "bolla immobiliare".

huffpostmaghreb.com/entry/la-classe-moyenne-desemparee-face-a-la-flambee-des-prix-de-limmobilier_mg_5c72aac9e4b00eed08355bf3?utm_hp_ref=mg-tunisie

Se lo volete leggere con la pessima traduzione in Italiano di Translate dovete solo incollare il link e settare il servizio con la lingua Italiana.

A presto Antonio

Mahh non so x quanto mi riguarda credo translate... Che non so Chi sia.. Ha tradotto mâle... Se la memoria non m'inganna.. E non credo.. Gli affitti e compravendite.. Sono crollati proprio dopo gennaio 2011...prima un affitto Di appartamento modesto.. Qui a Monastir ci volevano minimo 800 dinari.. E il cambio era ça. 2.20...ora stesso appartement bastano 600 dinari.. Eil cambio e' 3.45...
Bohh..certe info.. Proprio non le capisco...

mauro biazzi :

Mahh non so x quanto mi riguarda credo translate... Che non so Chi sia.. Ha tradotto mâle... Se la memoria non m'inganna.. E non credo.. Gli affitti e compravendite.. Sono crollati proprio dopo gennaio 2011...prima un affitto Di appartamento modesto.. Qui a Monastir ci volevano minimo 800 dinari.. E il cambio era ça. 2.20...ora stesso appartement bastano 600 dinari.. Eil cambio e' 3.45...
Bohh..certe info.. Proprio non le capisco...

Vero, la villa che presi in affitto nel 2016 a 1800 dinari mensili con il cambio intorno ai 2,20 ora è offerta a 1500 con il cambio a 3,45 circa… e alla fine contrariamente a quello che si dice ho trovato una discesa dei prezzi degli affitti, seppur lieve dove è stata proprio la richiesta a saturare il mercato facendo si che in questi ultimi 3 anni in tanti alzassero villette in palazzi di 3 o 4 piani proprio perché vedevano il miraggio del guadagno, questo ha portato ad una saturazione inversa (molti immobili e poca richiesta) provocando il ribasso dei prezzi, parlo sempre di Sousse e tu Mauro mi confermi che anche Monastir segue la stessa tendenza… aggiungo che continuano a costruire e tra pochi mesi a Sousse verrà inaugurato il più grande centro commerciale di tutta la Tunisia con 140 negozi e quello che ci stiamo chiedendo con Simo è se viene paventata la crisi tutti questi soldi da investire da dove escono? Premetto che a Tunisi oltre i 2 centri commerciali già operanti ne stanno aprendo altri 2, uno, il big mall doveva essere aperto durante il regime ma dopo la sua caduta era stato chiuso e fermato e l'altro è a sud di Tunisi.

Si tratta di un articolo che di certo ha la sua validitá specialmente per i tunisini stessi.  In tal senso, i paragoni e valutazioni di uno straniero pensionato sono fuori contesto.  Il cambio divisa è pessimo per loro, dato che importare i materiali e le materie prime costa assai di piú. Per non dire dell'aumento della spesa per l'erogazione di energia elettrica.  Inoltre l'articolo dice dell'aumento della TVA  (=IVA) e di altre tasse. Per cui l'aumento dei prezzi per tutto quello che sta in relazione alla merce che proviene dall'estero, come pure l'aumento di per sé anche delle derrate alimentari e tutto quanto, rende difficile la vita anche per tutta la classe media tunisina (che prima della rivoluzione viveva bene). Tantopiù che vi si aggiungono ritardi alla STEG e pure alla Sonede (luce e acqua) per concessioni ed erogazioni (riguarda le nuove costruzioi), il rincaro del prezzo dei terreni.  Parla del salario (considerato buono:) della classe media -1'000 dinari al mese-  e di come nonostante questo, sia difficile trovare casa quando l'affitto è di 900 dinari o più (famiglia di Tunisi con 3 bambini e 1000 dinari di stipendio...).  Infine, si parla dell'intenzione -o della domanda al Governatore- affinché gli stranieri non possano più comperare case e questo, per evitare o limitare le speculazioni edilizie con conseguente difficoltà per i tunisini di trovare casa.

Ciao Antonello..condivido in pieno con te
Per quanto riguarda gli investmenti.... Ci saranno Di mezzo I cinesi.. Senz'altro... Ormai sono ovunque.... E il Quatar... Oltre ai Super Ricchi Tunisini... C'e né sono ancora tanti... E le solite banche BIAT in primis... Con I Super Utili fatti bel 2018

mauro biazzi :

Mahh non so x quanto mi riguarda credo translate... Che non so Chi sia.. Ha tradotto mâle... Se la memoria non m'inganna..

Scusa Mauro,
non sono stato sufficientemente attento. Translate è un servizio di google per la traduzione di testi o siti web, link:
https://translate.google.it/?hl=it

Si seleziona la lingua da tradurre e quella tradotta, per il testo si copia ed incolla il contenuto e si ottiene una traduzione piuttosto approsimativa.
Per i siti web si incolla direttamente l'indirizzo della pagina da tradurre.
A presto
Antonio

Buongiorno,
Stando alle ultime info su investimenti di capitali su fondi esteri sia in Senegal, Marocco e Tunisia ci sia  l'intervento della Amundi Fds Eq India Infrastructure, con sede legale in India. Nel 2018 è stata presente con ml 1,2 $ in Cameroun e Senegal per iniziative di strutture con finalità di sviluppo sociale

glauco2013 :

Buongiorno,
Stando alle ultime info su investimenti di capitali su fondi esteri sia in Senegal, Marocco e Tunisia ci sia  l'intervento della Amundi Fds Eq India Infrastructure, con sede legale in India. Nel 2018 è stata presente con ml 1,2 $ in Cameroun e Senegal per iniziative di strutture con finalità di sviluppo sociale

Apprezzo i vostri sforzi ed è giusto ciò che dite ma stiamo parlando di prezzi di alloggi e del fatto che il tunisino di turno prende la sua bella villetta su un solo piano e gli alza sopra 4 piani di appartamenti per affittarli, dei centri commerciali che stanno aprendo (probabile riciclaggio) e del fatto che il dinaro scende sempre di più, che si paventa povertà ma si vede comunque i cittadini (ripeto non le imprese ma i cittadini) che costruiscono. Facciamo ragionamenti più terra terra giusto per dare giuste dritte a chi vuole espatriare :D

...salvo che qui si faceva riferimento a un articolo specifico e quindi  subdive avendone messo il Link, dandone Io dei dettagli a mo' di riassunto perche'  è chiaramente emerso che nessuno (di chi commenta o dice) lo aveva letto (con Translate, o no).

In quanto al commento di glauco, si e' probablemente confuso, sbagliando rubrica/título dell'argomento .

laviniavirginia :

...
Anto & glauco2013 : ...salvo che qui si faceva riferimento a un articolo specifico e quindi  subdive avendone messo il Link, dandone io dei dettagli a mo' di riassunto perche'  è chiaramente emerso che nessuno (di chi commenta o dice) lo aveva letto (con Translate, o no).

. Vi si parlava di questioni inerenti il settore immobiliare, per cui che puo'
quindi fare, gran número di tunisini con casa? Costruire sí o si', comunque sia e a modo loro, non a misura dei nostri, di criteri. E quindi, leggendo l'articolo che non includeva i ricchi per ovvi motivi, si possono capire parecchie cose, modi e situazioni. E mi pare che stando, venendo o andando insomma a vivere in in paese, averne un'idea (Di come s'ingegna la gente e perche') di certo non fa togliere....i piedi dalla Terra, ma semmai induce a vedere di rendersi un pochino conto anche del contesto. Non dovrebbe cioe' contare soltanto il proprio piccolo orticello... Poi ognuno legga o faccia come gli pare... Fatto sta che l'articolo non trattava di investimenti faraonici ecc.ecc.    :thanks:

frangr :

I prezzi sono diversi...per chiarire meglio il concetto costano di più quelle ammobiliate!  ;)

Vero, specialmente se con cose che non soddisfano....non dico già il gusto, ma le vere necessità o bisogni di ognuno. Si paga allora per una eventuale accozzaglia di mobili che ingombra, oppure...deprime, o non soddisfa x non colmare le lacune ed eccedere magari e soprattutto in numero di letti. Peggio seppoi sono appartamenti privi di tende... Oppure con mobili "antichi" scuri e opprimenti... :joking:

Nuova discussione