Close

INPS Mod. EP - I/4, COD. CI534.

Oggi 14 dic 2017
a completamento/conferma/aggiormanento di quanto già pubblicato

PER CHI VUOLE/PUÒ  "FAR DA SOLO" senza perdere tempo e a colpo sicuro.


!!!ATT!!!: IL MOD VA PRESENTATO IN 3 TRE COPIE, QUINDI PER TOTALI N. 6 SEI FOGLI.
(ovviamente i due fogli delle "NOTE ILLUSTRATIVE" non sono conteggiati...)

!!!ATT!!!: NON NON COMPILARE LE DUE SEZIONI "RIQUADRATE" RIPORTATE NELLA PARTE INFERIORE DELLA SECONDA PAGINA DEL MOD.
...sono riservate a loro...

Il modulo Inps intitolato[b] "DOMANDA DI ESENZIONE DALL'IMPOSIZIONE ITALIANA SULLE PENSIONI E/O SULLE ALTRE REMUNERAZIONI ANALOGHE" [/b]va presentato (io l'ho portato a mano) esattamente qui:
-DIRECÇÃO-GERAL DOS IMPOSTOS - DGCI,
-DIRECÇÃO DE SERVIÇOS DAS RELAÇÕES INTERNACIONAIS (DSRI)
Av. Eng. Duarte Pacheco, 28
1099-013 Lisboa
Tel. 351 1 3834200
É al 5° piano del palazzo (a fianco a Hotel Dom Pedro) chiamato "Edificio Satellite" e tutti lo conoscono.
Si entra -al piano rialzato rispetto la strada- dove è visibile il logo AT (AutoritadeTributaria) in colore azzurro, alla reception ti chiedono il documento e ti accompagnano all'ascensore.
Al 5° piano c'è la Sig.ra Filomena che -con un garbo estremo ti fa accomodare, ti ascolta attenta e ti aiuta a indicare i dati nei campi giusti.
Alla fine ti fa riempire un loro modulo (MOD 2 RFI "PEDIDO DE CERTIFICAÇÃO DE RESIDÊNCIA FISCAL") dove in sostanza si indica il motivo della  richiesta (EVITAR A DUPLA TRIBUTAÇÃO) e te ne lascia una copia timbrata, datata e firmata.
TEMPI - Le informazioni verbali sui tempi sono state espresse (con un sommesso tono di scusa..."ci sono tantissime domande"...) indicativamente sui 10 giorni lavorativi...quindi io me lo aspetterei per i primi di gennaio.
MODALITÀ - Ti arrivano 2 due copie (una per te e una per Inps) alla "morada" indicata sul modulo.
...tutto qui, molto semplice...averlo saputo prima ci andavo in un giorno più bello...ma va bene così.
Grazie a tutti gli italiani solidali!

Grazie delle info.

La mia esperienza personale e quella di altri italiani riguardo il modello in oggetto ha avuto "intoppi" burocratici presso le varie sedi INPS in Italia, mentre in Portogallo è stato tutto molto semplice. Per questo motivo il mio consiglio è di avvalersi della collaborazione di un professionista. I nascono problemi non nascono in Portogallo ma in Italia,

Grazie Fabio P57,
...però, se vuoi, adesso potresti andare in dettaglio circa gli "intoppi"?...di che genere? ...in merito a quali "difetti"/ errori...così (noi adesso e gli altri a seguire) ci regoliamo di conseguenza...sennò aumenta l'ansia e di conseguenza cala la felicità...non credi?
Ciao.

Difetti/errori nessuno.

Gli intoppi erano (e forse sono ancora) creati dai funzionari in alcune sedi INPS : l'estate del 2016 (quando ero nel bel mezzo della fase burocratica) parlando con altri Italiani si notava il fatto che molte sedi INPS non accettavano la consegna del modello EP1 fintanto che l'ambasciata non avesse registrato il cambio di residenza.
Nel 2016 l'ambasciata impiegava quasi 6 mesi per fare questo.

Attenzione, non ho scritto che " .......non evadevano la pratica fino a ......", bensì "...... non accettavano la presentazione del modello EP1 fino a .......". In questo modo cercavano di fare che la presentazione dell'EP1 avvenisse fuori tempo massimo per poter effettuare il ricalcolo della pensione nel corso del 2016.

Interessante, e se uno invia una raccomandata?
Non potrebbero dire di non averla ricevuta nei tempi stabiliti.

Chumy :

Interessante, e se uno invia una raccomandata?

Sufficiente e consigliata una PEC

Saluti

In questi giorni, in Italia per le Festività, sono arrivato a capo del "famoso" "documento base"  sul quale l'Inps fonda la premessa per erogare la rendita al lordo ovvero la certificazione di iscrizione all'AIRE; costo € 16.00 in marche da bollo + 0.52 diritti di segreteria.
Il mio pensiero sarebbe così: quando torno in Portogallo (4 gennaio) dovrei trovarmi fra la corrispondenza ordinaria il modello EP-I/4 timbrato e firmato dall'ufficio Autoridade Tributaria (quello che si trova a Amoreiras edificio Satellite) e così potrò collazionare il tutto. Preparo tutti i documenti in busta (o se ci riesco farò "senza busta" -come ho fatto per evitare di pagare il canone tv in bolletta enel di un appartamento, ereditato assieme a mia sorella, di una mia zia deceduta- e il "plico" lo spediro' con DHL a mia sorella che dovrà unicamente andare all'ufficio PPTT per fare la raccomandata AR (io mi porto dietro 3/4 moduletti x raccomandata e 3/4 avvisi di ritorno) ........ HO SOLO UNA DOMANDA PER I PIÙ ESPERTI O PER COLORO CHE HANNO GIÀ SUPERATO LA FASE....: il CERTIFICATO AIRE lo devo allegare in ORIGINALE??? o il Sig. Tito si accontenta di una fotocopia...
In trepida attesa di qualche lume vorrei che i miei migliori auguri per un felice anno nuovo arrivassero a tutti i connazionali che seguono il forum. AUGURI A TUTTI!!!

Scusami, una domanda:
Io dal 10 gennaio, sarò a Montegordo, dove inizierò a collezionare circa 7 mesi di residenza in Portogallo, mi é chiaro cosa fare, meno se posso inviare la domanda All’INPS per posta elettronica certificata, mi porto un bollo da 16 euro? E i diritti di segreteria come li pago?
Grazie e cordiali saluti
Fabio

Io l’Iscrizione all’AIRE L’ho iniziata presso il comune e ho per PEC LA RICEVUTA CON INIZIO ITER...Credi che l’ideale sia fare tutto per PEC con l’Inps

Fabio 1399
Le comunicazioni verso INPS possono essere tenute attraverso posta elettronica normale, tranne la presentazione della domanda di abolizione della doppia tassazione in quanto, tra i vari documenti richiesti, contiene il Modello EP/I timbrato dall'autorità fiscale portoghese che deve essere presentato in originale. Personalmente suggerisco di portarlo direttamente alla sede Inps competente  e farsi protocollare l'avvenuta consegna.
Giorgio

EP-I/4

...personalmente ho fatto così:
siccome ero in Italia per le Festività ho anche trovato il tempo per 2 ore all'Inps territoriale; l'incaricato (dopo aver sentito la sua "capitana" al piano alto) a precisa domanda circa il documento di iscrizione Aire (non ho trovato specificato da nessuna parte se lo vogliono in originale -ovvero con bollo da 16 €- oppure se vogliono una "copia autenticata" o se si accontentassero di una fotocopia semplice) mi ha risposto che serve o l'ORIGINALE oppure si va all'ufficio con l'originale e una fotocopia e provvedono loro all'autentica.
Io stavo già per finire la mia permanenza e quindi -visto che il modello in oggetto sottoscritto da Autoridade Aduaneira Tributaria mi è arrivato per posta attorno alla fine dell'anno alla residenza qui in Portogallo nei giorni della permanenza in Italia- mi sono premurato di portarmi dietro i moduli PPTT di raccomandata e degli avvisi di ritorno e mi sono messo lì -come se fossi in Italia- per fare la busta con: 1) il modello EP-I/4 (la copia x Inps) primo e secondo foglio; 2) certificato iscrizione AIRE in originale bollato; 3) non richiesto, ma per somma cura, ho allegato anche copia della lettera di accompagnamento che faceva parte della busta pervenutami da Autoridade Aduaneira Tributaria nella quale si evidenziano, oltre al NIF, le altre informazioni sulla mia registrazione fiscale in Portogallo.
Ho compilato i moduli PPTT, ho chiuso i fogli nella busta e sono andato a DHL per spedirla a mia sorella in Italia (circa 50 €) con consegna il giorno dopo entro le ore 12.
Arrivato alle 11 da mia sorella, ha aperto il DHL, con la busta e i moduletti è andata in posta e ha spedito a Inps.
Adesso devo solo aspettare...
Ciao a tutti!

Credo che vada bene anche la PEC...sbaglio?

...non sono di certo io l 'esperto del settore, ma credo ci sarebbe un mondo di argomentazioni collegate a questo EP-I/4...[contenuto oscurato]
...beh!, piccolo sfogo...
...il fatto è che con la PEC -che sappiamo ha il valore della raccomandata- avrei dovuto allegare una copia in formato digitale (un pdf)  del mio certificato AIRE: suppongo che già questo possa essere di per sé motivo di "intralcio" nel procedere...supposizione avvalorata dalle parole (v. il mio precedente report) del "quaqquaraqua'" che al momento era allo sportello...  Anche il modello EP-I/4 che eventualmente avrei dovuto spedire x PEC sarebbe stata una "copia"...ancorché in formato digitale...in sostanza: con una spedizione certa, tracciata e dimostrabile avrei spedito solamente delle "copie"...
Sono convinto che (siccome sono di fronte alla massima Compagnia di Assicurazioni del Belpaese) Lor Signori metteranno tutte le trappole, i trabocchetti e qualsiasi artificio utile per loro a "non pagare" o a "ritardare al massimo" qualsiasi maggior esborso...
Ergo: ho cercato di stare, per quanto possibile nonostante i costi, nel "sentierino" che spero mi porti fuori da questo intrigo...rimanendo nel gruppo dei "normali".
...ma non canto ancora vittoria, anzi ogni volta che mi viene il pensiero ho il solito soffio gelido...che di questi giorni non si addice, poi penso ai miei "Protettori" e vado avanti...
Ciao, grazie per la cortesia.

Moderato da Francesca 5 mesi fa
Motivo : parte del contenuto è stato oscurato - concordo con roger padano, sfogo legittimo ma fuori contesto

Il tuo "piccolo" sfogo e' forse legittimo , ma credo tu abbia scelto il luogo meno idoneo a farlo (valutazione personale).
Ti ricordo , comunque, che quello che abbiamo ed otteniamo, dai nostri connazionali nonche' Stato, non e' nient'altro che il nostro frutto generato da noi per la nostra società (Italiana, intendo). Tutto quello che abbiamo, lo abbiamo voluto noi, inteso come comunità, con il nostro voto e non solo. Lamentarsi ora serve a poco.... dopotutto non e' che l'Italia venga diretta da una entità extraterreste o ameba. Si puo' espatriare,vero....ed e' quello che molti vogliono fare anche per le ragioni da te esposte, ma mai sputare nel piatto in cui si e' mangiato magari per decenni: il latte versato oramai e' andato.
Termino qui, anche se ci sarebbero capitoli diviniaci, da scriverci sopra.

Cordialmente....saluti ;)

:(

Grazie ... hai ragione!!

Credo che si possa usare il proprio accesso all'Inps DISPOSITIVO....CHE DITE?

No, lo vogliono in ORIGINALE e l'originale è solo cartaceo.

@ Fabio1399:
Sbertan col suo stile succinto e preciso ti ha cassato ogni fantasia...digitale/diapositiva.  Rassegnati: se vuoi davvero il lordo devi fare arrivare l'ORIGINALE...non c'e' pezza...tu sei solo il pensionato numero xxx...
...sono loro quelli che pagano!
...sfugge davvero il senso delle cose perché  in effetti SEI TU che li hai pagati per xx anni! e quelli sono tutti soldi tuoi!...
...io che sono ancora un fanciullo spero nel prossimo 4 marzo...e spero che in tanti si ricordino in quel giorno di evitare di scegliere i personaggi che ci hanno condotto a questo punto: credo sia meglio rivolgere l'attenzione alle novità piuttosto che la certezza di  rimanere ancora impelagati da questi condottieri o dai loro avatar...
AUGURONI @ Fabio1399!

@ Roger Padano


Ti ringrazio tantissimo caro Roger Padano per la tua attenzione al mio “piccolo” sfogo…
hai perfettamente ragione, non era il posto più adeguato, in effetti potevo anche evitare... ma, se sei “padano” sai già com’è; tradotto dal dialetto del primo appennino bolognese si dice: ...quando c’è da tirare bisogna tirare, e quando c’è da spingere bisogna spingere … (sono previste e concesse le risate…), ovvero alcune cose che senti dentro vanno fatte, subito e comunque.
Avevo cominciato queste mie considerazioni prima della moderazione, ma comunque sia la mando prima a te, così non sarà moderata, e poi sul forum.
Mi pare comunque di aver inteso che le valutazioni circa la correttezza/adeguatezza dei post siano compito di un “moderatore”… quindi potevi anche evitare di elargire valutazioni...o no?
Invece al riguardo delle elargizioni successive...diciamo un po' più politiche...e a proposito di “ricordi” non posso permettermi di fare il “pecorone” e tacere: preferisco fare il “caprone” e scriverti in proposito: all’anagrafe io mi chiamo Ivo Oscar, mia mamma mi avrebbe voluto chiamare “Angelo” (chissà perché), ma allora (come quasi dappertutto dalle nostre parti, nelle famiglie di basso rango, in quel periodo del dopoguerra) le spose lasciavano la loro e si univano alla famiglia del marito dove solitamente la nonna era l’autorità (“l’arzdora” cioè la reggitrice) e mia nonna disse: ...lo chiamiamo come i nostri dispersi in Russia…(erano i miei due zii dei quali porto il nome/ricordo). Io quindi appartengo a questo tipo di famiglia...che già con questo episodio (come tantissime altre) ha contribuito a portare ingredienti nel grande pentolone dal quale poi sarebbero derivati tutti i piatti per i vari commensali, partecipanti con più o meno diritti alla spartizione, del prodotto lordo interno al pentolone.
Sempre limitatamente alla mia famiglia, in linea diretta, mio padre, deceduto alcuni mesi prima della data utile per il pensionamento, ha aggiunto ingredienti al pentolone...senza aver possibilità di allungare il piatto…
Io sono stato fortunato a superare i bombardamenti del Lamberto toscano artefice della prima riforma pensionistica, della successiva del Professor Sottile, fino alla magistrale guida del Romano bolognese… e se tralascio qualcuno è solo per brevità
Lungi da me sputare nel piatto...ci mancherebbe; no no io non ci sputo ossia non “rinnego” ma essendo sempre più convinto del fatto che ragionare per categorie è sempre impreciso sono ben sicuro di non aver partecipato col mio voto alla definizione dell’attuale declino; penso che i personaggi che ci hanno finora guidato (ancorchè espressione popolare e regolarmente votati) vadano ritenuti i principali artefici...e quindi da evitare...preferisco qualsiasi ragionevole pacata novità a questa certificata, decrepita, insana e arrogante platea di personaggi, che con me non ha niente a che fare.
Altrochè amebe o extraterrestri!: questi sono legati mani e piedi a interessi e privilegi che chiunque può con poca fantasia immaginare...ovviamente tutto nel limite delle leggi (che si sono fatte su misura).
Si sono d’accordo: lamentarsi serve a poco, invito quindi te ed ogni altro lettore a considerare per tempo la scelta da effettuare per il prossimo appuntamento del 4 marzo...a proposito adesso debbo cercare per bene come funziona il voto per i cittadini residenti all’estero…
Mi dispiace per essermi dilungato, ma mi hai pizzicato...e io in sostanza ho solo detto  “AHI!”
Elargisci pure le tue valutazioni...ma per favore astieniti da elargire anche le benedizioni…
Grazie davvero.

per il voto all'estero tutti i cittadini iscritti all'AIRE riceveranno per posta un plico contenente la scheda elettorale e una busta cnella quale inserire la scheda votata e spedirla.
Beppe

sono d'accordissimo,
é successo anche a me!
l'originale, senza pietà

Vero!! Meglio onesti scarsamente esperti che esperti ma ladri

Avendo inviato adesso l'iscrizione all'AIRE, ma avendo già casa in Portogallo, come faccio a votare? Lo chiedo al Consolato?
Grazie

fabio1399 :

Avendo inviato adesso l'iscrizione all'AIRE, ma avendo già casa in Portogallo, come faccio a votare? Lo chiedo al Consolato?
Grazie

Prego consultare sito della Farnesina alla pagina Voto dei cittadini italiani residenti all’estero

Si accerti preventivamente presso gli uffici di competenza dell'avvenuta iscrizione AIRE.

caro Ivo Oscar  :lol:  :lol:  :lol:
pensa ai poveretti che ci succederanno e che si cuccheranno la riforma di "lacrimuccia" Fornero, mamma statale di figlia statale con pensioni di decine di mille €
pensa se fosse successo all'Italia se avessero deciso di spaccarci la faccia e il cxxo come ai ciprioti ed ai greci, al papà di un mio amico anziano con Alzahimer ex medico che viveva decentemente ad Atene hanno dimezzato la pensione e non può neanche metterlo in una casa di riposo perché lo lascerebbero morire di indigenza
a noi, per adesso, é ancora andata bene
piccola osservazione finanziaria :
se dovesse tornare la lira, la svalutazione e l'inflazione saremmo morti di fame in cinque anni
pensateci tutti
dario alfredo

ciao Dario,
posso dissentire ?
Esempio Polonia / Ungheria ... cioè paesi che "incantonati" (Ungheria almeno ..)  in un angolo hanno reagito RIFIUTANDO CATEGORICAMENTE   di prendere l'Eur.

E si sono ripresi !!  e  che ripresa ...    (Comunque altre teste  al governo rispetto alle nostre)

Avremmo la leva monetaria  e  NON trasferiremmo a  Bruxelles  l'enormità di denaro (pubblico)  i miliardi che potremmo (e  qui casca l'asino ... cioè il nostro politico)  asservire a ridurre il debito pubblico.

La valuta sarebbe   comunque agganciata all' eur.

E' certo che il primo impatto sarebbe DEVASTANTE ... ma poi assorbito e riceveremmo enormi flussi di capitale da investire in un paese libero da pastoie.

Già adesso  ...  siamo nel sistema eur ... ma se guardiamo i  flussi  cioè anzi i SALDI del   sistema  TARGET 2  siamo  debitori netti quindi in deflusso costante di capitali, aggiungo a livelli mai visti,   nonostante  siamo in ripresa  dichiarata ....

Il problema è che io nostri stessi politici NON  ACCONSENTIRANNO MAI  all'uscita dall'eur, la Burontocrazia   Statale  ha capito che per  rimanere in piedi  deve asservire gli  EuroCrati di Bruxelles.

Per me sono (i nostri) dei collaborazionisti ... ne più ne meno ed anche coloro che ci hanno "inserito" nell' EUR  ma  senza prevedere ed attuare sane politiche di riduzione del debito pubblico.

Tali problematiche sono state sempre (prima) gestite tramite svalutazione competitiva ...ora negata.

Di conseguenza  ... Legge Fornero ... accorpamento INPDAP con INPS  (uno scippo nelle mie tasche)  eccetera ......

Mi sfogo poco .... ma  ogni tanto  ne sento anche io il bisogno ....

Scusate .

Stefano

Pare che mi fanno fare la richiesta di votare come "temporaneo" di oltre tre mesi, in quanto l'Aire potrebbe non arrivare in tempo

Volevi dire di inedia, vero?

SBERTAN :

ciao Dario,
posso dissentire ?
Esempio Polonia / Ungheria ... cioè paesi che "incantonati" (Ungheria almeno ..)  in un angolo hanno reagito RIFIUTANDO CATEGORICAMENTE   di prendere l'Eur.

E si sono ripresi !!  e  che ripresa ...    (Comunque altre teste  al governo rispetto alle nostre)

Avremmo la leva monetaria  e  NON trasferiremmo a  Bruxelles  l'enormità di denaro (pubblico)  i miliardi che potremmo (e  qui casca l'asino ... cioè il nostro politico)  asservire a ridurre il debito pubblico.

La valuta sarebbe   comunque agganciata all' eur.

E' certo che il primo impatto sarebbe DEVASTANTE ... ma poi assorbito e riceveremmo enormi flussi di capitale da investire in un paese libero da pastoie.

Già adesso  ...  siamo nel sistema eur ... ma se guardiamo i  flussi  cioè anzi i SALDI del   sistema  TARGET 2  siamo  debitori netti quindi in deflusso costante di capitali, aggiungo a livelli mai visti,   nonostante  siamo in ripresa  dichiarata ....

Il problema è che io nostri stessi politici NON  ACCONSENTIRANNO MAI  all'uscita dall'eur, la Burontocrazia   Statale  ha capito che per  rimanere in piedi  deve asservire gli  EuroCrati di Bruxelles.

Per me sono (i nostri) dei collaborazionisti ... ne più ne meno ed anche coloro che ci hanno "inserito" nell' EUR  ma  senza prevedere ed attuare sane politiche di riduzione del debito pubblico.

Tali problematiche sono state sempre (prima) gestite tramite svalutazione competitiva ...ora negata.

Di conseguenza  ... Legge Fornero ... accorpamento INPDAP con INPS  (uno scippo nelle mie tasche)  eccetera ......

Mi sfogo poco .... ma  ogni tanto  ne sento anche io il bisogno ....

Scusate .

Stefano

Target2:

vocidallestero.it/2017/10/30/brousseau-luscita-furtiva-dalleuro

Nuova discussione