Close

Pagare le bollette in Turchia

Buongiorno,

Per quali utenze pagate le bollette in Turchia?

Le ricevete in formato cartaceo o elettronico? Con che frequenza?

Che modalità di pagamento usate: in contanti presso ufficio postale, addebito su conto corrente, sportello bancomat ATM, online…

Le bollette (tipo luce o gas) riportano consumi effettivi o stimati?

Si può fare l’autolettura e come va comunicata al fornitore (numero verde, sms, sportello online, App)?

Grazie per il contributo,

Francesca

Sono molte le domande poste e spero di rispondere a molte di esse. Ad ogni modo c'é da considerare che qui in Turchia, almeno ad Istanbul, non si paga alcuna bolletta per la spazzatura e nessun addebito sull'acqua per la sua depurazione. da questo punto di vista stiamo molto....avanti( o indietro?!) e risparmiamo tanti soldini, senza parlare del fatto che sulla luce e il gas esistono solo la voce consumo e quella dell'imposta (bassissima), quindi elettricità, acqua e gas costano poco. Per la lettura dei consumi ogni mese arrivano i lettori preposti dalle compagnie a procedere al rilevamento ed emettono con una apposita macchinetta elettronica, seduta stante, la fattura cartacea, che lasciano nell'androne delle scale. Non esiste l'autolettura.
Per il pagamento esistono tutti i metodi che troviamo anche da noi (uffici postali, presso banche, bancomat, uffici delle compagnie e addebito in conto corrente. Ovviamente il più comodo è l'addebito in conto corrente e solo chi non ha un conto utilizza gli altri metodi, che però vedono un aggravio di circa 50 centesimi di lira turca per l'utilizzo del sevizio.

Nuova discussione