I bulgari credono ancora nella assegnazione della casa?

Come funziona il meccanismo delle case popolari in bulgaria?

I bulgari si acquistano case nuove o aspettano l'assegnazione della casa da parte dello Stato?

I bulgari sperano ancora nell'assegnazione di partito della casa?

Un motivo ci sara' per le 7,2 milioni di case nuove e vuote in Bulgaria?

Rivedi:

Gli espatriati possono accedere alle case popolari in Bulgaria?

Gli italiani/stranieri residenti in Bulgaria hanno diritto all'assegnazione delle case popolari?

Ricorda che gli argomenti di discussione che lanci devono essere di interesse ad uno straniero che voglia trasferirsi in Bulgaria o che, se già residente, volesse fare domanda per casa popolare.

Con rispetto parlando, il focus in questo forum non sono i bulgari ma gli expat!!!

Se i bulgari credono nell'assegnazione della casa, sempre con rispetto, non è di interesse su questo forum.

:cheers:

Mettiamola in questi termini: se un expat vuole una casa e la deve pagare mentre un bulgaro la riceve in assegnazione, la questione e' rilevante.
Faccio presente che ancora adesso in Ungheria ci sono centinaia di migliaia di case riservate a ungheresi a prezzi irrisori per legge.
Uno straniero acquista casa a Berna e la paga come la pagherebbe uno svizzero, invece se uno acquista casa a Budapest la paga tre volte o quattro volte il prezzo che la paga un ungherese.
Le agenzie immobiliari in Ungheria spesso riportano il prezzo della casa con dicitura "riservata a cittadini ungheresi residenti in citta'" con appunto prezzi irrisori! E gli expat non possono acquistare!!!!!!
Ecco volevo sapere se tali discriminanti esistono anche in Bulgaria....

In quasi tutto il mondo le cose stanno così.

Infatti per ottenere una casa "popolare" offerta dai comuni di una nazione, BISOGNA ESSERE CITTADINI DI TALE NAZIONE, ed avere i requisiti chiesti dalla legge di tale Nazione.

Da non confondere con "Residenti"che non hanno la  cittadinanza (e quindi non sono CITTADINI) di tale Nazione.

In Italia, esistendo il grosso problema del numero degli emigranti, il governo Italiano, per sistemarli, fosse anche provvisoriamente, utilizza ove possibile le "Case Popolari".

Dunque Sandanski, in Italia I 60000 expat bulgari possono accedere al meccanismo delle case popolari pur non avendo la cittadinanza italiana, mentre gli expat italiani in Bulgaria devono essere ricchi e benestanti e acquistarsela o prendersela in affitto.
Mi sembra di capire che c'e' qualcosa che non va nei rapporti tra I due Paesi... o sbaglio?

non solo ci sperano, non solo spesso la riscattano con due lire, ma la rivendono pure facendosi i soldi dopo che i block glirli hanno ristrutturati con coibentazione e infissi coi fondi europei. Questo in un contesto dove tutti avevano una casa di proprietà, anche le coppie sposate a 18 anni. L'affito é uns realtà molto recente e concentrata in grandi città dove la gente arriva dai paesi per cercare lavoro.

mario in italia uno straniero manco realnente residente, con zero tasse pagate, zero contributi zero tutto é primo in graduatoria per case popolari, abitazioni comunali, disoccuopazione, assegni familiari, pensioni di invalidità e pensioni di vecchia date ai bisnonni, importati solo per quello. E' un business!!

Per non parlare di quelli che non fanno neanche finta di risiedere in italia e vengono a farsi operare a botte di 20k 30k 50k euro a spese nostre.

qui? ha ha ha. Nullla manco penso la pensione di vecchiaia per povertà diventassi cittadino.

non c'é reciprocità in nulla. Pensa il lassismo italiano sull'imporre la legge sugli immigrati. Se la prendono solo con i cittadini italiani.

qui non ti danno manco un vero documento di identità.

mario12345:

Mi sembra di capire che c'e' qualcosa che non va nei rapporti tra I due Paesi... o sbaglio?

ci son molte altre cose...."che non vanno"....  pensa anche al sistema della tassazione .....

Beh cmq caro sandanski la lichna carta e la patente sono riuscito ad ottenerle. Fra l'altro credo che si possa arrivare in bulgaria, iscriversi all'aire, acquistare una patente bulgara e poi riportare la residenza in italia e cambiare la patente bulgara in patente italiana....
Uno dei tanti business illeciti di questa area del pianeta!

Piu' leggo I vostri commenti piu' mi convinco che la Bulgaria sia un Paese che "brilla di burocrazia riflessa".
Ovvero tutto cio' che in Italia e' burocraticamente serio e costoso diventa semiserio ed economico in bulgaria.
Brilla ovviamente perche' e' il Paese che beneficia di piu' della serieta' giuridica e burocratica dell'Italia.
una sola parola "bypass"

E se ti assicuri la macchina in Bulgaria ti rimborsano 1/10 del costo della riparazione..... altro che l'80-90% italiano!

la tua non è una lichna karta...infatti non ha nessun valore legale nell'attestare identità. Ha lo stesso valore del permesso di soggiorno tipo tessera plastificata del'oratorio. L'unica differenza e che c'è la foto in database e il codice fiscale su. Con quella non sali manco su un treno senza il tuo vero documento d'identità italiano.

Sulla patente, hai provato a guidare in italia o estero con quello? ossia carta d'identità italiana o passaporto italiano e patente bulgara?? A quanto pare europa europa ma non puoi fare contenti i bulgari e gli italiani o paesi terzi con quei documenti.

parole sante Mario e quoto in pieno anche quello che hai detto sopra.

esattamente l'economicità equivale alla qualità di tutto. Finchè tutto va bene, godi l'economicità. Se qualcosa va storto o hai bisogno di qualità ti costerà di più che in italia.

per questo a parità di copertura una assicurazione bulgara costa di più. Più rischio!! Macchine vecchie, di cui 50% non potrebbero manco circolare in italia. Strade pericolose e disastrate, alto numero di incidenti e infrazioni.

In Italia le assicurazioni costano 10 volte rispetto alla bulgaria, non perche siano 10 volte migliori,
ma perche in Italia chiunque prende monopoli ed oligopoli in  mano
fa tutti i soldi che vuole

Basti vedere le tariffe autostradali che sono le piu alte al mondo, o le bollette di luce e gas, o ecc
Anche le compagnie assicurative sono una decina in tutto, magari appartenenti agli stessi proprietari, seppur con nomi diversi

In germania una assicurazione costa mediamente 340 euro all'anno
in Italia se hai un 2000 cc, paghi quasi per 3 volte

Mi par di capire dai vostri commenti che in Bulgaria ci siano dei vantaggi ma che tutto "dipende dalla situazione personale" e si puo' facilmente cadere in "buche di sistema" (ad es di sistema sanitario o assicurativo).
Per quanto riguarda le case in affitto mi par di capire che I bulgari abbiano costruito un "sistema capitalistico pro domo propria". Ovvero se sono loro a guadagnarci soldi tutto va bene, altrimenti  boicottano, taccheggiano, disturbano, ti fanno vivere incubi notturni, fanno I buttafuori con I muscoli del bodyguard o I buttaindietro con le forze dell'ordine (con greci, siriani, moldavi etc..).

Leggendo tutti i commenti sopra, ne convengo che se affittare casa per uno straniero in Bulgaria significa essere boicottati, taccheggiati, subissati dalle peggiori angherie alle quali non puoi fare rimostranze o ti buttano dietro i cani che se salvi la pelle sei un miracolato, o ti si piazza davanti il buttafuori trita ossi, o corro il rischio di essere schiacciato da un carrozzone per strada...potendo scegliere a questo punto vado a vivere in un posto dove almeno salvo la pellaccia per qualche anno ancora. O no?
Sempre scelta permettendo ovviamente, perchè che se un pensionato straniero trova convenienza a trasferirsi in Bulgaria perchè rispetto al paese natale riesce a vivere più dignitosamente, si tratta di una scelta più obbligata che volontaria ma tant'è ... di necessità, virtù.
Però in questo caso lo scontento verso la Bulgaria sussiste fino ad un certo punto...
Non avete torto ad evidenziare gli aspetti sui quali porre attenzione e stare accorti nel momento in cui si decide di trasferirsi in Bulgaria (meglio saperle prima le cose per poter fare una scelta consapevole)...però se voi ci vivete e continuate a restarci, qualche vantaggio o cosa che funziona ci dovrà pur essere credo...o è tutto cosi apocalittico?

le persone che rispondono qui sono persone che hanno imparato ad evitare quei probemi come la peste proprio per loro natura.

come ho già detto a qwerty non ti devi chiedere perché ci sono solo persone come noi a rispondere, ma perchè non ce ne sono come lui. Facciamoci delle domande, diamoci delle risposte.

La Bulgaria é varia e sebbene ha delle caratteristiche diffuse in ogni area del paese ha anche le sue peculiarità. Mario vive a Burgas e la costa Bulgara come tutte quelle zone turistiche dove c'é sviluppo immobiliare selvaggio e mafioso va incontro a quello che Mario descrive. Scusa i toni "esasperati"ma magari aver investito i tuoi risparmi li ed essere vessato darebbero toni esasperati a chiunque..meglio, proprio quelle persone che vengono con una certa superficialità di base sono quelli che poi hanno toni che qui non possono essere riportati, che al confronto Mario ti assicuro sia alquanto realista.

Buono a sapersi perché una buona fetta di expat é proprio attratto da quel contesto senza capirlo bene prima di arrivare con un volo low cost e comprarsi un appartamento nelle zone di caccia della mafia.

Cara Francesca,
I vantaggi ci sono ma ci sono molte "buche di sistema" e bisogna parlarne per non caderci.
Ci sono tutti gli anni schiere di greci (leggi innumerevoli articoli I  internet a proposito) che valicano la frontiera bulgara e vengono buttati indietro. Non e' uno scherzo!
I Patrioti bulgari pattugliano la frontiera turca e hanno sparato ai profughi siriani tempo fa, non e' stato uno scherzo!
I cani randagi sono tanti e attaccano non e' uno scherzo!
I cibi scaduti nei ristoranti sono tanti, non e' uno scherzo!
Di necessita' virtu', con I dovuti accorgimenti potrebbe diventare un paradiso per poveri (pensionati e non).
Detto questo ti puo' andare bene.
I resort sono belli, alcuni fantastici.
Alcuni supermarket come il lidl hanno prodotti di qualita' freschi.
Ci sono medici bravi ma..... bisogna sapere, noi italiani abbiamo bisogno del nostro "tam tam indiano" per vivere bene in Bulgaria.

Per EVTRA msg 16

"come ho già detto a qwerty non ti devi chiedere perché ci sono solo persone come noi a rispondere, ma perchè non ce ne sono come lui. Facciamoci delle domande, diamoci delle risposte."

Ma per caso sto diventando il tuo incubo? Se così fosse, guarda che ti leggo con interesse, attenzione e faccio tesoro di tanti aspetti che segnali. Però io concordo pienamente con Francesca (cui ho messo un Like grande come un grattacielo!), proprio perchè sintetizzando, e dicendolo meglio, non ha fatto altro che ripetere le stesse considerazioni che già ti avevo sottoposto, forse in un msg privato. Se una persona di una certa età, e la moderatrice del forum colgono un senso di esasperazione in certi interventi, qualche riflessione forse non sarebbe banale o inutile. Ciò detto, ripeto, con la massima gratitudine nei confronti tuoi e di altri.

qwertysan :

Per EVTRA msg 16

"come ho già detto a qwerty non ti devi chiedere perché ci sono solo persone come noi a rispondere, ma perchè non ce ne sono come lui. Facciamoci delle domande, diamoci delle risposte."

Ma per caso sto diventando il tuo incubo? Se così fosse, guarda che ti leggo con interesse, attenzione e faccio tesoro di tanti aspetti che segnali. Però io concordo pienamente con Francesca (cui ho messo un Like grande come un grattacielo!), proprio perchè sintetizzando, e dicendolo meglio, non ha fatto altro che ripetere le stesse considerazioni che già ti avevo sottoposto, forse in un msg privato. Se una persona di una certa età, e la moderatrice del forum colgono un senso di esasperazione in certi interventi, qualche riflessione forse non sarebbe banale o inutile. Ciò detto, ripeto, con la massima gratitudine nei confronti tuoi e di altri.

per carità, siamo quattro gatti neanche metaforici. Sei l'unico al momento che chiede informazioni nella sezione italiana. Per cui mi sembra ovvio che i restanti preferiscono scambiarsi esperienze reali che vanno al di lá degli interessi degli ultimi arrivati che hanno ancora un occhio da turista. E più ti inoltri nel fondale passata la superficie e più i toni cambiano.

Per esempio ci sono centinaia di migliaia di espatriati in sud america dove in molti stati non puoi camminare per la strada pena essere vittima di crimini e pallottole volanti. Esci dal tuo garage con filo spinato e camere con la macchina e non ti fermi se non a destinazione in un luogo sicuro. Magari Miguelito nato in quel contesto non ci fa proprio caso perchè non ha mai avuto la libertà di camminare libero per la strada mentre un espatriato avrà quel "tono esasperato" di chi ha perso una libertà che dava per assodata.

Se pensate veramente che i nostri toni siano esasperati dovreste sentire quelli che hanno acquisito le persone col vostro approccio. Ripeto non pubblicabili...Ecco forse perché non postano qui.

Mi scuso se mi permetto di intervenire in questa delicata questione ma...... il mio intento è fare chiarezza.    Mi spiego:

1. Ogni Paese (Nazione) è un mondo a parte

2. Ogni Regione di tale Nazione è un mondo a parte

3. Ogni città o villaggio di tale Nazione è un mondo a parte

4. Ogni persona, in tutto il nostro pianeta, è nel suo proprio un mondo a parte.

Detto ciò ripeto qui quello che ho detto qualche anno fa:   Le "particolarità" elencate nei vostri post, riguardo la Bulgaria, posso essere identificate anche in Italia.

Ancora oggi se un Triestino di nascita e tradizioni Triestine si sposta a Palermo, troverà certamente le cose, in meglio o peggio, che sono state elencate nei post.

Ancora oggi se un Potentino di nascita e tradizioni Potentine si trasferisce ad Aosta, troverà certamente e cose, in meglio o peggio, che sono state elencate nei post.

Per quanto concerne la mia esperienza, in Bulgaria, a Sandanski, quando ho deciso di spostarmi qui, ho adottato tutte le precauzioni che adottavo in Italia per l'affitto o l'acquisto della casa.   Queste precauzioni mi hanno sempre giovato e non ho mai, dico mai, trovato i problemi suddetti.   (a titolo di informazione una volta in Italia ho dato del "Ladro" a un Notaio.... che ovviamente non mi ha denunciato in quanto avevo le prove di ciò che dicevo.... potrei continuare ma mi fermo qui.)

Sandanski non ò certamente esente dai problemi elencati nei post ma... basta una poco di sale in zucca e tanta ma tanta precauzione. 
Sandanski è un paese "Tranquillo", ove a volte ho lasciato l'auto aperta o mi sono dimenticato di chiudere la porta di casa.  Nessun problema.

La Bulgaria non è la panacea, come del resto tanti altri "più ""Civili"" paesi", essa è un paese di pochissimi abitanti e tantissime montagne.
La loro cultura è diversa ma non per questo criticabile o messa sotto giudizio.

Dopo oltre molti anni mi trovo bene, avendo capito ed accettato il loro modo di vivere il quale, anche se non lo condivido, lo rispetto moltissimo-
I Bulgari sono nati in Bulgaria ed hanno la loro variegata cultura e come ogni cultura va capita e, soprattutto, rispettata anche se a  molti non piace.

Solo un pensiero da parte mia che il mondo l'ho girato parecchio ed ora sono in pensione, qui in Bulgaria.

Buona giornata a tutti.

Ivano

si e no.

io ho vissuto in 4 nazioni diverse e un po' di esperienza penso di essermela fatta. Qui é un next level di difficoltà. Magari un livello inferiore rispetto ad altre.

Come nota l'unica volta che hanno provato ad aprirmi la macchina fu appena arrivato in bulgaria, ancora con targa italiana...appunto a Sandaski  in pieno giorno nel parcheggio di un supermercato con tanto di telecamere ad opera di un gruppetto di pomacchi.

Sandanski :

Mi scuso se mi permetto di intervenire in questa delicata questione ma...... il mio intento è fare chiarezza.    Mi spiego:

1. Ogni Paese (Nazione) è un mondo a parte

2. Ogni Regione di tale Nazione è un mondo a parte

3. Ogni città o villaggio di tale Nazione è un mondo a parte

4. Ogni persona, in tutto il nostro pianeta, è nel suo proprio un mondo a parte.

Detto ciò ripeto qui quello che ho detto qualche anno fa:   Le "particolarità" elencate nei vostri post, riguardo la Bulgaria, posso essere identificate anche in Italia.

Ancora oggi se un Triestino di nascita e tradizioni Triestine si sposta a Palermo, troverà certamente le cose, in meglio o peggio, che sono state elencate nei post.

Ancora oggi se un Potentino di nascita e tradizioni Potentine si trasferisce ad Aosta, troverà certamente e cose, in meglio o peggio, che sono state elencate nei post.

Per quanto concerne la mia esperienza, in Bulgaria, a Sandanski, quando ho deciso di spostarmi qui, ho adottato tutte le precauzioni che adottavo in Italia per l'affitto o l'acquisto della casa.   Queste precauzioni mi hanno sempre giovato e non ho mai, dico mai, trovato i problemi suddetti.   (a titolo di informazione una volta in Italia ho dato del "Ladro" a un Notaio.... che ovviamente non mi ha denunciato in quanto avevo le prove di ciò che dicevo.... potrei continuare ma mi fermo qui.)

Sandanski non ò certamente esente dai problemi elencati nei post ma... basta una poco di sale in zucca e tanta ma tanta precauzione. 
Sandanski è un paese "Tranquillo", ove a volte ho lasciato l'auto aperta o mi sono dimenticato di chiudere la porta di casa.  Nessun problema.

La Bulgaria non è la panacea, come del resto tanti altri "più ""Civili"" paesi", essa è un paese di pochissimi abitanti e tantissime montagne.
La loro cultura è diversa ma non per questo criticabile o messa sotto giudizio.

Dopo oltre molti anni mi trovo bene, avendo capito ed accettato il loro modo di vivere il quale, anche se non lo condivido, lo rispetto moltissimo-
I Bulgari sono nati in Bulgaria ed hanno la loro variegata cultura e come ogni cultura va capita e, soprattutto, rispettata anche se a  molti non piace.

Solo un pensiero da parte mia che il mondo l'ho girato parecchio ed ora sono in pensione, qui in Bulgaria.

Buona giornata a tutti.

Ivano

Ivano, non solo mi riconosco nel tuo intervento, pieno di grande saggezza, ma mi permetto di aggiungere una cosa. In altro intervento, avevo suggerito una particolare chiave di analisi, e cioè la rispondenza della realtà trovata e delle esperienze concretamente vissute rispetto alle aspettative che ciascuno, immagino, aveva nel momento in cui decise di compiere "il grande passo". In questo modo, tirate le somme, ponderato con i giusti pesi e contrappesi, gli interventi oltre che graditi, risulterebbero molto più comprensibili.

P.s. giusto per...: ad aprile, "costretto" da alcuni nipoti, sono stato a Londra a vedere Arsenal - Napoli. Mi sono fermato una settimana ospite di una nipote. Mancavo dal 1984, e prima ci avevo vissuto per un pò di tempo nel 1980. Ho trovato la città cambiata, bellissima, ma con ritmi frenetici ( es.:ragazzi in gambissima, che oltre ai "normali"  2/3 lavori che svolgevano, utilizzavano il tempo libero a disposizione per Uber) e costi altissimi: non ci vivrei mai!

Il problema delle scelte (o scelta) di dove vivere è piuttosto complesso e nel caso della Bulgaria una specie di passo obbligato data la non poca diversità prettamente economica.
In Bulgaria molti pensionati hanno ritrovato la dignità di vivere.
Basta leggere in questo Forum gli interventi passati per averne una chiara idea.

Certamente nulla è statico e tutto è relativo, il tempo passa e le cose cambiano (in meglio o in peggio).

Il principio base per scegliere in Paese ove emigrare è, a parte la questione importantissima e spesso primaria, economica.

Nei miei interventi passati ho chiaramente spiegato i motivi della mia scelta di andare a vivere a Sandanski, motivi che a tutt'oggi mi sento di pienamente confermare.

Una cosa però, a parte la necessità economica, è di primaria importanza:  informarsi il più ampiamente possibile sulle realtà del Paese che è motivo della scelta.
Ho letto diversi forum anche in diverse lingue (Inglese, Francese, Spagnolo) che mi hanno aiutato a capire e meglio focalizzare la realtà della Bulgaria.

Nel lontano 2008 ho passato giornate ad informarmi sulla Bulgaria e Sandanski in particolare, ove poi sono a passare ogni anno le vacanze. Poi appena andato in pensione mi sono trasferito qui permanentemente.

Questo Forum mi ha aiutato ed ho trovato persone molto disponibili.  Petit48 è un caro amico ed una squisita persona, come anche altri (non tutti, ma rientra nella normalità dell'essere umano)).

Parlando della Bulgaria so benissimo, ad esempio che Ruse è diversa da Velingrad, che Plovdiv e Pazardjik sono diversi da sofia e da Veliko Tarnovo ecc.

Concludo affermando che la Bulgaria dev'essere una scelta molto ponderata e, nel caso della scelta legata al fattore prettamente economico, obbligatoriamente accettata e sopportata.  La Bulgaria non è l'Italia e questo è da tenere sempre, ogni giorno, in grande ed attenta evidenza.

Buona giornata a tutti

Ivano

Nuova discussione