Italiani residenti a Bizerte

Ciao, sono Paolo e vivo da 2 anni ad Hammamet con mia moglie. Abbiamo visitato molti luoghi della Tunisia e ci siamo resi conto che molti italiani si sono stanziati ad Hammamet senza verificare altre soluzioni. A noi Hammamet non piace particolarmente ma ci rendiamo conto che il fatto che ci siano molti italiani facilita la vita sociale fra compatrioti. Una città che ci è piaciuta particolarmente è Bizerte, e ci chiediamo se è presente una comunità italiana per poterci eventualmente trasferire.
Ci piacerebbe anche fare da battistrada in questa avventura perché sappiamo che altri ci seguirebbero ma conoscere qualcuno che già abita Bizerte sarebbe comunque interessante.
Grazie per la disponibilità
Luisa e Paolo

Seguo Paolo, questo interessante post.

Una domanda: voi col francese andate bene ?

Perché la grande comunità di italiani di Hammamet offre, sotto l'aspetto linguistico, per chi come me che ancora non conosce la lingua, diversi vantaggi.

Fortunatamente il francese non è un problema perche mia mamma era nata in francia e fin da piccolo in casa si parlava francese ancor prima che in italiano

Ciao,
Io sono stato ultimamente a Bizerta per più una settimana. Ne avevo letto delle recensioni non edificanti. Al contrario mi sono trovato benissimo, ben accolto ed ho facilmente interagito con la popolazione locale. Ho conosciuto anche diversi Italiani residenti ma non ho le loro coordinate.
Il posto è bello ed abbastanza pulito, il centro storico interessante, la zona del porto vecchio piuttosto affollata (estate=Turismo) di locali, Algerini, Europei, Russi,Giapponesi e Cinesi. I costi sono un pò inferiori da altre località Turistiche più a sud.
Ho trovato ottimi ristoranti i cucina locale, vari "botteghini" che preparavano ottimo pesce (meglio pesce azzurro) e carne alla griglia, pane più che buono e pasticcerie da sballo!
Anche il prezzo delle sigarette originali (es. Camel prodotte in svizzera ed importate) più bassi che nel sud, 5,5 Dinari rispetto a 6,5.
Anche i prezzi nei ristoranti sono ottimi, escluso il "rinomato" ristorante bar Le Quai presso il porto delle barche da diporto, piuttosto caro a fronte di piatti ben presentati e serviti ma poco gustosi.
Taxi quasi tutti a tassametro (pochi furbetti).
La sera gran festa, musica e divertimenti fino anche alle 3 del mattino, la mattina prima delle 9  quasi tutto chiuso.
Si trova tutto compreso i cari prodotti europei. Verso l'entroterra lungo le strade, molti venditori di ottimo miele ( vari tipi da assaggiare) a prezzo vantaggioso.
Visitato ampiamente anche il Governatorato e quelli vicini Jendouba, Beja, Ariana e relativi siti archeologici, parchi, foreste e similia. Proprio un bel posto.
Saluti
Antonio

subdive,   grazie per avere qui esposto le tue impressioni ed esperienze... davvero stimolanti.

(Soltanto c'è da sperare che poi non si "sovrappopoli"  e proprio di certuni personaggi che sarebbe auspicabile restassero ad Hammamet, fra di loro).
Ahia....

pasqualesodano59 ha scritto :

Salve, mi trasferirò a breve în tunisia e la mia prima scelta é di vivere a bizerte. C'è qualcuno che può darmi indicazione sui costi di un piccolo appartamento al mare, anche fuori bizerte? Sono ven accette esperienze su bizerte. Grazie


So che ci sono due ristoranti napoletani a cui puoi chiedere.
Saluti

Paolo Daniotti ha scritto :

Ciao, sono Paolo e vivo da 2 anni ad Hammamet con mia moglie. Abbiamo visitato molti luoghi della Tunisia e ci siamo resi conto che molti italiani si sono stanziati ad Hammamet senza verificare altre soluzioni. A noi Hammamet non piace particolarmente ma ci rendiamo conto che il fatto che ci siano molti italiani facilita la vita sociale fra compatrioti. Una città che ci è piaciuta particolarmente è Bizerte, e ci chiediamo se è presente una comunità italiana per poterci eventualmente trasferire.
Ci piacerebbe anche fare da battistrada in questa avventura perché sappiamo che altri ci seguirebbero ma conoscere qualcuno che già abita Bizerte sarebbe comunque interessante.
Grazie per la disponibilità
Luisa e Paolo


Come è andata a finire?
Tra le motivazioni di lasciare Hammamet c'è per caso che:
ci sono molti scappati di casa?
Salut

pasqualesodano59 ha scritto :

Salve, mi trasferirò a breve în tunisia e la mia prima scelta é di vivere a bizerte. C'è qualcuno che può darmi indicazione sui costi di un piccolo appartamento al mare, anche fuori bizerte? Sono ven accette esperienze su bizerte. Grazie


Buongiorno Pasquale, ti premetto che non vivo a Biserta ma a Sousse quindi posso darti solo informazioni legate alla mia impressione visitando la città.
Biserta non è grande ma è la sede del più grande porto militare della Tunisia, a molte persone non piace perchè è molto calma come cittadina ma ha una discreta vicinanza a Tunisi che gioca molto a suo favore. I prezzi delle abitazioni sono in linea con tutti i centri della Tunisia. Una cosa che mi ha colpito tanto è stata nella parte antica una piazzetta con dei canali che portano al mare e dei ristoranti che ti cucinano il pesce che tu compri al mercato e te lo servono al tavolo con un piccolo supplemento e contorni forniti da loro. Questa piazzetta mi ha dato un'atmosfera magica che vorrei tornare ad approfondire nei prossimi giorni :) .
Un'altra nota favorevole della città è legata alla costa ed al paesaggio, subito verso l'interno come sulla strada per Tabarka troviamo dei boschi molto belli, la costa è ricca di calette molto belle (il paesaggio del golfo di Hammamet a parte qualche piccola eccezione ad Hergla e Monastir è squallido). Per il resto spero che ci siano persone residenti che ti possono dare delle valide info. Ciò che ai tunisini non piace della città è il ponte verso Tunisi, unico per uscire, fonte di traffico perenne.

pasqualesodano59 ha scritto :

Grazie Antonio..... cerco una zona tranquilla ma non disabitata... e tornare a mangiare tanto pesce e frutti di mare.. 7 anni in Romania si sono.fatti sentire... 😄😄😄
.


però se ti piacciono portati le salsicce che a quelle stiamo scarsi :D

Avresti dei consigli da darci,per una cittadina dove andare ad abitare? Io e mia moglie siamo di genova

Beh... A definire "squallido" il magnifico paesaggio e l'incredibile spiaggia di Hammamet che continua fino al sud della Tunisia, ci vuole del coraggio!

Sir Biss ha scritto :

Beh... A definire "squallido" il magnifico paesaggio e l'incredibile spiaggia di Hammamet che continua fino al sud della Tunisia, ci vuole del coraggio!


Ciao,
vedi Antonello, per sua fortuna, è abituato a spiagge del livello di Villasimius, Chia laguna, Porto Giunco,  Costa rei, Cala Sinzias ecc. ecc.
Quindi non meravigliarti della definizione che ha dato del Golfo di Hammamet.
Lo stesso è per me, abituato al mare ed alle spiagge del nord Sardegna.
Se, per esempio, si è avvezzi a Lignano od ai lidi Ferraresi, Hammamet sembra un paradiso.
A presto
Antonio

Beh signori , siamo seri. la Tunisia non è nemmeno paragonabile all'Italia, dove certo non dappertutto tutto brilla, Nè come organizzazione,ne come sicurezza o pulizia dei Lidi.
Cimiteri che scolano liquami direttamente in acqua,fogne non depurate etc etc. Cavalli o cammelli che ti passano sopra se ti metti in batigia; moto d'acqua e motoscafi che ti stirano non avendo corridoi e barriere di prevenzione inesistenti; avete mai visto un bagnino che avesse mezzi e competenze per il salvataggio?

Sir Biss ha scritto :

Beh... A definire "squallido" il magnifico paesaggio e l'incredibile spiaggia di Hammamet che continua fino al sud della Tunisia, ci vuole del coraggio!


Vedi Sir Biss ti spiego anche perchè non vorrei mai suscitare polemiche sul bolg.
Appartengo ad una categoria di persone abbastanza atipica, forse un pochettino snob e viziato, il mare non lo vivo dalla spiaggia, sono un velista, per me la spiaggia è la distesa di sabbia che raggiungo con il tender della barca, dove non trovo anima viva e faccio il bagno in una natura non dico incontaminata ma da guardare con stupore. Pensa che definisco allo stesso modo anche la riviera Adriatica e la Versilia che invece sono mete ambite dai più. Quando mi tuffo in mare dalla barca devo poter vedere il fondo, contare i granelli di sabbia ed avere una visibilità non inferiore ai 30 metri, devo trovare le tante calette che mi permettono la rada con ogni condizione metereologica e che devono sbalordirmi sempre, è meraviglioso trovare la spiaggia, arrivarci ed accorgersi che stai camminando sui granelli di quarzo, vedere la spiaggia successiva che si colora di rosa e trovare la caletta di roccia a picco sul mare dove fermarsi e raggiungere le grotte.
Lo so dirai e dove trovi queste meraviglie?
Sono stato privilegiato ad aver fatto qualche anno di lavoro in Sardegna ed ho scoperto tante cose stupende, sia dal mare che dai misteri del suo interno. I paesaggi più simili li troviamo in tutte le altre zone ma non nel golfo di Hammamet che a mio avviso (ma è una mia unica e sola definizione) è una palude. :D

Matteo S ha scritto :

Beh signori , siamo seri. la Tunisia non è nemmeno paragonabile all'Italia, dove certo non dappertutto tutto brilla, Nè come organizzazione,ne come sicurezza o pulizia dei Lidi.
Cimiteri che scolano liquami direttamente in acqua,fogne non depurate etc etc. Cavalli o cammelli che ti passano sopra se ti metti in batigia; moto d'acqua e motoscafi che ti stirano non avendo corridoi e barriere di prevenzione inesistenti; avete mai visto un bagnino che avesse mezzi e competenze per il salvataggio?


E qui purtroppo Matteo tocca una nota veramente dolente, il Capitano della Guardia Nazionale Marittima alla mia domanda se esistessero norme particolari di navigazione in Tunisia mi rispondeva sconsolato: "Il buon senso!" Ho sempre usato il buon senso nelle mie navigazioni, sia prima con le navi che poi con il gommone ed ora con la barca, questo buon senso purtroppo manca a tanti diportisti, ti trovi motoscafi sfrecciare lungo la spiaggia, i paracaduti ascensionali per i turisti che ti passano da tutte le parti anche davanti il canale di transito dei porti, i pescatori subacquei improvvisati che non usano boe da segnalazione e, purtroppo, un inquinamento a volte veramente inspiegabile. Purtroppo queste cose sono più visibili a noi che transitiamo in barca di chi sta sotto l'ombrellone ma ciò che ha descritto Matteo rispecchia veramente una realtà che poi, se non la vogliamo vedere non la guardiamo.
A volte sono sceso dalla barca e sono andato in spiaggia, vado dove trovo delle rocce che impediscono alle barche di avvicinarsi a riva proprio per una questione di sicurezza. Se siete abituati a farvi lunghe nuotate bisogna fare attenzione, se volete l'ombrellone con il cameriere che vi serve cocktail va benissimo la spiaggia :)

AntoTunisia ha scritto :
Sir Biss ha scritto :

Beh... A definire "squallido" il magnifico paesaggio e l'incredibile spiaggia di Hammamet che continua fino al sud della Tunisia, ci vuole del coraggio!


Vedi Sir Biss ti spiego anche perchè non vorrei mai suscitare polemiche sul bolg.
Appartengo ad una categoria di persone abbastanza atipica, forse un pochettino snob e viziato, il mare non lo vivo dalla spiaggia, sono un velista, per me la spiaggia è la distesa di sabbia che raggiungo con il tender della barca, dove non trovo anima viva e faccio il bagno in una natura non dico incontaminata ma da guardare con stupore. Pensa che definisco allo stesso modo anche la riviera Adriatica e la Versilia che invece sono mete ambite dai più. Quando mi tuffo in mare dalla barca devo poter vedere il fondo, contare i granelli di sabbia ed avere una visibilità non inferiore ai 30 metri, devo trovare le tante calette che mi permettono la rada con ogni condizione metereologica e che devono sbalordirmi sempre, è meraviglioso trovare la spiaggia, arrivarci ed accorgersi che stai camminando sui granelli di quarzo, vedere la spiaggia successiva che si colora di rosa e trovare la caletta di roccia a picco sul mare dove fermarsi e raggiungere le grotte.
Lo so dirai e dove trovi queste meraviglie?
Sono stato privilegiato ad aver fatto qualche anno di lavoro in Sardegna ed ho scoperto tante cose stupende, sia dal mare che dai misteri del suo interno. I paesaggi più simili li troviamo in tutte le altre zone ma non nel golfo di Hammamet che a mio avviso (ma è una mia unica e sola definizione) è una palude. :D


Ad Hammamet sono i depuratori che non  funzionano e scaricano a mare troppo vicino alla riva.

@AntoTunisia
Anche io sto valutando Biserta per trasferirmi in pensione. Qualche Italiana/o sul posto da poter contattare?
@AntoTunisia
Anche io sto valutando Biserta per trasferirmi in pensione. Qualche Italiana/o sul posto da poter contattare?
- @rapsodia16

Ciao, ce ne saranno senz'altro ma sul forum non se ne vedono :( Biserta l'ho visitata un paio di volte ma bene solo una, mi hanno colpito tutte le strutture vicino la medina con i canali che le attraversano, sembra un film di parigi sui gangster con gli inseguimenti in motoscafo, davvero molto pittoresca come ho visto molte persone andare alla medina a comprare il pesce, quindi portarlo ai ristoranti fuori per farselo cucinare.
Qualcosa di carino, s'intende che sono impressioni di qualche ora, bisognerebbe viverci un po' per poter dare un parere più veritiero.
Ciao,
Io ho soggiornato diverse settimane a Bizerta, di seguito ci sono andato diverse volte per un giorno o due.
E' una bella città di mare, la Medina è molto pittoresca e la gente accogliente.
Ha un mercato del pesce fiorentissimo e molte rosticcerie che cucinano il pesce che hai comprato.
Insomma un bel posto, spiagge vicine e grandi, inoltre nelle sue vicinanze (sulla strada per Tabarka) ci sono tante calette e spiagge quasi deserte.
Assomiglia alla Sardegna del sud, il mare è limpido e pulito.
E' facile raggiungerla perché ci arriva l'autostrada A4 che la collega allo snodo di Tunisi, dove puoi prendere la A1 per il Sud o la A3 per Bou Salem (quindi Jendouba/Beja) ovvero il nord Ovest.
Nella zona esistono rilevanti sono i luoghi archeologici di grande importanza come Dougga, Bulla Regia, Uchi Maius ecc.
Saluti
Antonio
@Paolo Daniotti
Salve
Io sono pensionata da poco, sono ancora in Italia e pensavo di trasferirmi proprio a Bizerte. Vi siete trasferiti lì?
@Paolo Daniotti
Salve
Io sono pensionata da poco, sono ancora in Italia e pensavo di trasferirmi proprio a Bizerte. Vi siete trasferiti lì?
- @rapsodia16

Attenta che Paolo Daniotti sono due anni che non partecipa alle discussioni e ne ha fatte soltanto 3 :)
Biserta comunque è carina, l'ho visitata e mi è piaciuta (almeno quello che ho visto)
Di Bizerta ho solo un brutto ricordo, almeno dal punto di vista nautico. Penso che abbia il più grande Marina della Tunisia ( come dimensioni) con oltre 600 posti barca ma con personale da zappare la terra non certo con ormeggiatori che possono definirsi tali. Arrivai in quel porto come ingresso d'immigrazione doganale proveniente dall'Algeria(partii da Marbella in Spagna, con rotta attraverso Alboran), giunsi in porto con un Maestrale da 30 nodi ed ero esausto dopo una settimana di navigazione in solitario. Nonostante molte banchine  libere con mio stupore non fui per niente agevolato nella manovra di ormeggio, poiché lo zappatore non acconsenti di farmi ormeggiare su una delle banchine vuote bensì su iella comoda per lui che voleva risparmiarsi di raggiungere l'a banchina dopo per non prendere troppo vento. Vento che invece limitava la mia capacità di manovra che feci comunque con perizia. Lasciai il timone per correre a prua a lanciargli le cime di ormeggio ma l'imbecille se le fece scappare di mano non sapendo legarle con perizia velocemente dato il vento che mi traversava lateralmente su un barchino di 5/6 metri sottovento del quale è stato inevitabile prendere le sue drappe di prua nella mia elica. Dovendo necessariamente dare giri all'elica per riguadagnare la posizione corretta per ridare le cime al mentecatto. I sub del Marina sono intervenuti per tagliare la cima del motoscafo nella mia elica e avevano detto che era tut ok, invece non era così. Quello che doveva essere un semplice approdo di transito è diventato un incubo. Altre ore per fare le pratiche d'ingresso, ero sfinito, ricordo di aver chiamato Antonello per fare l'ultimo tratto da bizerta a a Monastir. Un porto del genere ma senza nemmeno un distributore di carburante, inoltre pure ladri! Ho pernottato una sola notte ma mi hanno fatto pagare 2 giorni, quello dell'arrivo e quello della partenza, applicano la tariffa oraria delle 24 ore, ma non sottraggono le ore necessarie per la loro burocrazia o per far arrivare tramite autobotte il gasolio per la barca( 10 ore in totale. Alla fine riprendo il mare con Antonello e saltano fuori i problemi dovuti alla cima presa nell'elica il giorno prima con il piegamento dell'asse portaelica che ho dovuto cambiare totalmente una volta giunti a Monastir; altro che tutto ok, criminali incompetenti a Bizerta che non mi vedrà più, un grazie ad Antonello che a vela portò la barca grazie al vento sino a Monastir lasciandomi dormire per il sonno di cui ero in debito. Arrivammo a Monastir di notte, con il vento calato e con il motore che soffriva con l'asse storto non si andava oltre i 2/3 nodi. Evitate il porto di Bizerta!

@Matteo S Biserta ora è lievemente migliorata, hanno i distributori interni al porto :D si fu una bella avventura quella, specie l'ultimo tratto dalla centrale elettrica di Sousse al porto di Monastir, facevamo 3 nodi avanti e 2 e mezzo indietro :D Biserta mi è piaciuta nella parte antica con i canali stile vecchia Parigi dei film di gangster :D

@AntoTunisia se non c'èri tu quelli la barca l'affondavano, dovevo tornare indietro e chiedere i danni . Delinquenti

@AntoTunisia se non c'èri tu quelli la barca l'affondavano, dovevo tornare indietro e chiedere i danni .


Delinquenti
- @Matteo S di quali danni parli in Tunisia non sei tutelato per niente...se un Tunisino fa un danno pur avendo un'officina o altro  finisce a tarallucci e vino, nessuna azione legale perché sono imperseguibili ....non gli fanno nulla!!!!
@barbagianni dipende Gianni, normalmente in Tunisia non gli piace che un europeo entri in un loro tribunale quindi cercano sempre di risolvere la questione prima.
Avevo lasciato l'auto ad un amico che venne tamponato, una volta rientrato ho contattato il proprietario dell'altra auto per il cid, subito mi sono reso conto che ci stava marciando e non voleva farlo, sono andato in polizia, il commissario ha chiamato un agente, gli ha spiegato tutto, lui ha alzato il telefono ed ha detto qualcosa tipo: "Siamo la polizia di Kantaoui, lei ha fatto un incidente con il sig. Antonio, viene qui immediatamente a compilare il cid o dobbiamo venire noi a prenderla?"
Inutile dire che in 10 minuti il tizio era presente in commissariato, il poliziotto ha compilato lui in Cid e il furbetto prima di essere congedato è stato ricevuto dal commissario che gli ha dato un avviso del tipo: "questa volta passi pure ma queste figure con gli stranieri non si fanno, la prossima volta paghi anche per questa, chiaro?"
Avevo un amico tunisino che mi traduceva quello che dicevano.

@Paolo Daniotti

Buongiorno,

io andro' a vivere a Tabarka, almeno per iniziare poi si vedrà. è una cittadina tranquilla ed ha tutti i servizi essenziali, in più conosco delle famiglie tunisine.

Ho riflettuto molto sulla possibilità di vivere ad Hammamet,  ma non mi ha convinto per vari motivi, comunque mi sono riproposta di visitarla.

Biserta l'ho intravista, sono stata una mezza giornata proprio nel suo porticciolo tutto colorato.

Non è escluso che tornando a visitare la citta di Biserta non ci si possa incontrare.

Il nord della Tunisia con la regione di Janduba offre delle meraviglie naturalistiche da scoprire.  Saluti

@Proserpina

Credo che Paolo, non posti più da diverso tempo...cmq. Tabarka è una bella cittadina, ordinata e pulita....🎗️