Scheda informativa Camerun


Il Camerun si estende su una superficie di circa 475.440 km² e confina a nord con Nigeria e Ciad, a est con la Repubblica Centrafricana e a sud con Gabon, Guinea Equatoriale e Congo.

Le città principali sono Yaoundé, capitale politica del paese, e Douala, il suo centro economico; insieme rappresentano le due zone più attive del paese.

Ad oggi la popolazione del Camerun conta oltre 23,4 milioni di abitanti, molti dei quali sono stranieri. Le lingue ufficiali sono il francese e l’inglese, parlate rispettivamente dal 70% e dal 30% della popolazione; molti cittadini camerunensi parlano anche spagnolo e tedesco. Gli espatriati che scelgono di trasferirsi in questo stato non avranno problemi di integrazione a livello sociale.

Per quanto riguarda il clima, la regione equatoriale è caratterizzata da forti piogge e temperature costantemente elevate. Sugli altipiani centrali e meridionali, invece, si alternano quattro stagioni: delle piogge da marzo a giugno, secca e breve da luglio ad agosto, un’altra stagione delle piogge da settembre a novembre e infine la lunga stagione secca da dicembre a febbraio. Nella regione occidentale (dalle aree costiere e montuose sud-occidentali agli altipiani occidentali), è probabile che si verifichi una pioggia intensa e continua da marzo a novembre.

Il Camerun gode di molte risorse naturali come l’agricoltura, la silvicoltura, le miniere, il petrolio, etc., che contribuiscono alla diversificazione economica. Infatti, il settore primario e quello industriale sono basati su produzione e commercio di banane, cacao, caffè, cotone, miele, ferro, cobalto, nichel, diamanti, e marmo.

Per quanto riguarda le importazioni, Francia, Cina e Nigeria sono i principali partner economici del Camerun, attualmente considerato l’economia più promettente dell’Africa centrale, grazie alle numerose aziende internazionali che vi si sono stabilite nel corso degli anni.

Il Paese punta a trasformarsi in un’economia emergente entro il 2035.