come cambia la pensione a Capo Verde

In vista del mio testardo ed imminente trasferimento a Capo Verde si è aperto uno spiraglio di trattative con i miei., che all'inizio non vedevano di buon occhio la questione. Dopo tanti dubbi e perplessità i miei (entrambi pensionati) stanno valutando di seguirmi nella mia avventura. MA come cambia il valore della pensione a Capo Verde?
Leggendo qua e la ho scoperto che il governo italiano ha stipulato un accordo con il governo capoverdiano per evitare la doppia imposizione fiscale, per cui ad un pensionato italiano che si trasferisce a Capo Verde dovrebbe venire corrisposta la pensione lorda, quindi al netto delle tasse.
Ringrazierò tantissimo chi potrà rispondere a queste domande:
la pensione lorda, subisce altre trattenute durante il tragitto?
bisogna aprire un CC bancario per farsela inviare?
il governo di Capo Verde tassa la pensione lorda? Se si di quanto?
ho sentito parlare inoltre di una famigerata "tessera verde" del pensionato che darebbe diritto ad una serie di agevolazioni, potrei sapere di cosa si tratta di preciso?
Un abbraccio a tutta la comunità

Devi varre un cd.
tesserA verde mai sentito

nicola tortorelli :

Devi varre un cd.
tesserA verde mai sentito

Cosa vuol dire Devi varre un cd? Mah....  :o

Ma, in definitiva, qualcuno può dare qualche informazione sicura sulle novità che entreranno in vigore da Gennaio 2019? Parlando con persone qui a Mindelo non ho avuto risposte. Alla fine, il prossimo mese andrò a cercare risposte certe negli uffici competenti.....

Dopo una lunga serie di ricerche rispondo da solo alla mia domanda augurandomi che possa essere d'aiuto a chi come me cercava delle risposte.
Il governo italiano ha stipulato un patto di doppia imposizione fiscale con tanti paesi al mondo ma in questa lista Capo Verde non compare. Pertanto un pensionato italiano che si trasferisce a Capo verde percepirà la pensione netta, cioè come in Italia perché arriverà già tassata. In loco non saranno dovute altre tasse. Ha il diritto di sdoganare a costo zero un'autovettura ed un container con le masserizie. Attenzione però a ciò che portate...tanti oggetti che per voi rientrano nell'uso quotidiano, come ad esempio potrebbe essere un robot da cucina, potrebbe essere non sdoganato perché reputato  bene di lusso\superfluo.
per quanto riguarda le novità partire dal 2019 non so dare risposta ma mi documenterò.
un saluto a tutta la comunità

Rispondo a max72av, citando le mie esperienze personali. Parto dallo sdoganamento : se l'auto ha più di dieci anni la tassa è del 334% sul suo valore di mercato, questo se non si è residenti. Se si ha la residenza, sdoganare un' auto con meno di 10 anni è gratuito; se ne ha più di 10 c'è comunque una tassa da pagare. Quanto agli elettrodomestici e al mobilio, la tassa varia dal 42 al 75% se non si è residenti. Se si ha la residenza, per alcuni elettrodomestici le cose non cambiano.
Sulla pensione non mi sono ancora informato, ma so che se si è iscritti all'AIRE non si pagano più le tasse italiane, ma non so nulla di quanto accade a Capo Verde. E anche qui ho avuto le informazioni più disparate : dalla non tassazione a percentuali del 15% fino a certe cifre e altre poi.....
Unica informazione quasi unanime : per avere la residenza trascorre molto tempo. Mediamente 2 anni dalla domanda, ma anche qui pare che tutto sia variabile..... ! Colpa del magnetismo che mi dicono essere molto forte da queste parti ?.....
Quindi, aspetto pure io il 2019 per andare a informarmi bene alla Camara Municipal e, soprattutto, alla finanza, alla polizia e alla dogana.
Sul fronte bancario, aprire un doppio conto (in CVE e in EURO) è molto semplice. Occorre solo farsi dare il NIF (quasi l'equivalente del nostro Codice Fiscale). Sono riuscito ad avere anche l'Home Banking, come in Italia.
Per terminare, ho sentito dire che si può mantenere la residenza in Italia ed avere comunque una sorta di "carta di residenza capoverdiana" (che non so bene in cosa consista).
Come vedete, può valere tutto e il contrario di tutto. Mi sto anche chiedendo se, come da noi, la legge sia davvero uguale per tutti..........
Auguri a tutti per le Festività imminenti.

Marco scusami avevo omesso di specificare il fatto della residenza. L'avevo dato per scontato perché, in genere, non è che uno si porta un'auto ed un container di roba se non ha vissuto un po di tempo lì ed ha capito che vuole starci. Per quanto riguarda la residenza, parlando con un commercialista del posto ho capito ci sono due casi principali.
A) pensionato.
deve stare almeno  6 mesi e 3 giorni a capoverde (6 mesi e 4 giorni se l'anno è bisestile) e può farne richiesta. Avere la residenza per un pensionato è abbastanza facile ed abbastanza veloce.
B) imprenditori\altro.
si possono chiedere dei permessi che hanno una durata variabile da 15 giorni a  3 mesi. Dopo aver ottenuto un pò di questi permessi si può fare richiesta di residenza. ovviamente vi devono essere dei motivi o comunque dimostrare di avere un reddito per mantenersi. in questo secondo caso è più complicato e soprattutto lungo ottenere la residenza. Forse questo è il caso che citi tu, Marco.
Ovviamente  questa è la teoria del commercialista!!! Poi nella pratica.....booh
La tessera verde, detta tessera del pensionato è una tessera che serve ad ottenere alcune agevolazioni e sconti. qualunque commercialista del posto sa come fare per ottenerla.  Appena sai qualcosa delle novità del 2019 aggiornaci per favore.
Un abbraccio a tutta la comunità

Grazie max per questa aggiunta.
Io sono pensionato e spero davvero che possa essere più semplice avere la residenza o quantomeno quella che ho sentito chiamare "carta di residenza". Quello che non ho capito è quando mi è stato detto che avrei potuto mantenere anche la residenza in Italia; lì ho preferito tapparmi le orecchie e rimandare tutto a quando andrò a informarmi per bene.
Appena saprò qualcosa di certo non mancherò di aggiornare le mie informazioni, sperando che possano essere chiare e semplici. Spero che il 2019 che sta arrivando porti anche a questo.
Auguri a tutta la comunità.

Buongirono Marco & Max
da gennaio 2018 è entrata in vigore una legge che incentiva il trasferimento a cabo a fronte di investimento immobiliare da 80mil > 120mil euro, dipende dal'isola scelta, con rilascio della green card anche per il coniuge
credo che Luisa Pini del blog " capo verde tra sogno e realtà " pensionata e residente da oltre 10anni , possa essere più chiarificatrice

Nuova discussione