Close

Giorgio: "Il costo della vita in Serbia è più basso che in Italia"

  • Giorgio in Serbia
Intervista
Pubblicato 11 mesi fa
Giorgio è triestino. Ex impiegato di banca in pensione, si è trasferito a Smederevska Palanka, una città della Serbia centrale, tre anni fa con la moglie. Nel tempo libero si dedica alla cura del terreno davanti a casa, allo studio del serbo e ai suoi quattro cani.
Giorgio.sp

Giorgio.sp

Ciao a tutti. Sono pensionato e vivo in Serbia da tre anni.Ho il permesso di soggiorno. Sono sposato senza figli. Ritorno in Italia due o tre volte l'anno per rivedere gli amici e per pagare le tasse e le spese condominiali

Ciao! Raccontaci un di te: chi sei e da dove vieni?

Mi chiamo Giorgio e vengo da Trieste.

Dove vivi attualmente?

Attualmente vivo a Smederevska Palanka, in Serbia.

Quanto tempo fa hai lasciato l'Italia?

Tre anni fa.

Hai mai avuto dei dubbi prima della partenza?

Nessun dubbio. Io e mia moglie da tempo avevamo in progetto questo trasferimento.

Hai vissuto in altri paesi prima di trasferirti in Serbia?

No, si tratta della prima esperienza.

Cosa facevi in Italia prima di trasferirti?

Per 35 anni ho lavorato in banca ed ora sono in pensione.

Quanto tempo ci vuole per ottenere la cittadinanza serba?

In base alla legge serba sulla cittadinanza (zakon o dravljanstvu republike Serbije Glasnik/gazzetta ufficiale n. 135/2004 e n.90/2007/ art 14), lo straniero può chiedere la cittadinanza dopo tre anni da quando ha la residenza permanente effettiva (prebivalište) in Serbia.
Per avere la residenza permanente effettiva bisogna soggiornare continuativamente con il permesso di soggiorno per cinque anni. In totale gli anni sono quindi otto.

Come occupi il tempo?

Di cose ne ho tante da fare. Devo curare il terreno che ho davanti alla casa, stare con i mei cani (ne ho quattro), studiare il serbo, fare nuove amicizie.

Ti sei trasferito solo o con la famiglia?

Mi sono trasferito con mia moglie che è cittadina serba. Non abbiamo figli.

Come funziona il sistema sanitario in Serbia?

Entrando in Serbia come turista e rimanendovi per un periodo limitato, prima di partire bisogna recarsi alla propria USL di competenza in Italia e farsi rilasciare un documento che dovrà essere vistato dall'apposito ufficio sanitario serbo della località in cui ci si reca. Cosi facendo si avrà diritto all'assistenza sanitaria completa e gratuita.
Se uno risiede in Serbia con il permesso di soggiorno è opportuno che si iscriva al servizio sanitario serbo.
Nel mio caso, essendo sposato con una cittadina serba, pago mensilmente per me e mia moglie circa 20,00 euro (si paga mensilmente e l'importo da un mese all'altro puo' variare, ma di poco).
Ho diritto all'assistenza sanitaria completa ( medico di base più eventuale ricovero ospedaliero).
I medici di base non hanno uno studio professionale proprio come in Italia ma usufruiscono di quella che loro chiamano Casa della salute. Poichè sono pochi le file solo lunghissime per cui, in caso di necessità, mi reco da un medico privato che costa molto ma molto meno che in Italia.
Il mio ospedale di riferimento è una cosa pazzesca ben al sotto di ogni standard qualitativo. Solo i medici si salvano in quanto sono bravi e competenti.
A mia moglie hanno diagnosticato una malattia rara che nessun medico in Italia aveva preso in considerazione.
La sanità privata è un'altra cosa. Fino ad ora non l'ho sperimentata però credo sia ottima.
Non so se questa situazione sia uguale in tutta la Serbia, credo che a Belgrado le cose vadano meglio.
Ancora un'annotazione: stranamente le medicine costano meno che in Italia, in alcuni casi si arriva al 50% in meno.

Come ti trovi a Smederevska Palanka?

In linea generale mi trovo bene.

C'e' un quartiere/zona della città dove consigli di cercare casa?

Consiglio di evitare la zona bassa della città. Quando piove molto il fiume Jasenica che attraversa la città esce dagli argini e allora sono guai.
Io per fortuna abito in collina.

E' indispensabile avere una macchina per muoversi in città o ci si può affidare ai mezzi pubblici?

Nella mia città, autobus di linea come li intendiamo noi in Italia non ce ne sono, ci si sposta in macchina o in taxi.
I taxi sono talmente convenienti che costa di più usare l'automobile.
Da casa mia al più vicino supermercato, che dista alcuni chilometri, con il taxi pago circa 180 dinari serbi, al cambio attuale 1,50 euro!

Com'è la situazione lavorativa in Serbia, ci sono opportunità e in che settori?

I dati ufficiali parlano di un forte disoccupazione. Forse nelle grandi città come Belgrado, Niš o Novi Sad c'è qualche possibilità però non ho elementi per essere più preciso.

È indispensabile sapere il serbo per trovare lavoro?

Dipende dal tipo di lavoro. Nei settori medio-bassi assolutamente si.

Come giudichi il livello di sicurezza personale nella cittadina dove vivi?

Che io sappia non ci sono problemi di questo genere.

Cosa ci puoi dire sul costo della vita a Smederevska Palanka?

In linea di massima tutto costa meno che in Italia. Dove si risparmia molto è sulla bolletta elettrica e sui lavori che si fanno in casa.
Porto il mio caso: nella mia zona non c'è il gas e quindi tutto va a energia elettrica. La mia spesa mensile media per energia elettrica, telefono, ADSL ed assicurazione sanitaria si aggira sui 150-160 euro.
Se si va al mercato cittadino frutta e verdura costano meno della metà che in Italia; faccio un esempio: le prugne al chilo a Trieste le ho viste a 2 euro, qui si trovano a 40 centesimi, i pomodori costano 50-60 centesimi al chilo, le angurie a 15-20 centesimi al chilo, le pesche a 50-80 centesini al chilo.
Al supermercato i prezzi sono leggermente superiori.
Faccio altri esempi del costo della vita: quando vado dal barbiere per tagliarmi i capelli pago 250 dinari che corrispondono a circa 2 euro.
Un pacchetto di sigarette in media costa 2-2,50 euro, la signora che mi fa le pulizie in casa chiede 3 euro all'ora.

Ci parli dei pro e dei contro legati alla tua vita in Serbia?

Faccio riferimento logicamente alla zona in cui abito.
I pro sono: grande gentilezza e disponibilità dei Serbi verso gli Italiani. Noi Italiani siamo veramente ben visti. Sta a noi che viviamo in Serbia che questo giudizio non cambi.
Costo della vita più basso che in Italia.
Meno burocrazia, tasse ecc.
Contro: la lingua. Per noi il serbo è molto difficile.
Ci sono poi delle cose che non mi piacciono ma che purtroppo esistono, mi riferisco alla situazione delle strade, della segnaletica stradale trascurata, della pulizia della città che lascia a desiderare e il fenomeno dei cani randagi.

3 Commenti
Erika1990
Erika1990
5 mesi fa

Salve Giorgio, ho letto la sua recensione ed è stata molto utile Io mi sono appena trasferita in serbia con la famiglia,(palic per precisare ) Concordo con lei sulla vita economica Ho notato le stesse differenze tra qui e Italia.

Rispondi
liliux
liliux
10 mesi fa

Salve Giorgio ho letto la tua recensione e devo dire che mi ha fatto capire molte più cose sulla Serbia. Attualmente sono a Belgrado in cerca di qualcosa su cui investire per potermi trasferire qui perché mi piace questo paese è perché ci vive la mia attuale compagna...magari un giorno ci si potrà incontrare per fare 4 chiacchiere. Saluti Giuseppe.

Rispondi
Giorgio.sp
Giorgio.sp
10 mesi fa

Ben volentieri. Se hai voglia di farti un viaggetto vieni a trovarmi. Smederevska Palanka si trova a 1 ore e mezza circa a sud di Belgrado.

Rispondi
Condividi la tua esperienza d'espatriato!

Partecipa anche tu all' intervista e contattami

Partecipa

Risparmia sui costi del trasloco

Richiedi un preventivo gratuito e confronta prezzi e servizi di traslocatori internazionali.

2 milioni di utenti!

A più tardi