Intervista: Ilenia a Malta

Ciao a tutti! 

Con piacere metto a disposizione del forum la testimonianza di Ilenia e famiglia.
In seguito ad una buona offerta lavorativa ricevuta dal marito, hanno deciso di lasciare il Bel Paese per trasferirsi a Malta.
Vivono sull'isola da un anno, si trovano bene ed anche i bambini si sono integrati e parlano perfettamente inglese! 

Vi riporto un estratto della sua intervista:

Hai mai avuto delle paure o incertezze prima della partenza?

Ovviamente si. La paura e l'incertezza sono fisiologiche quando ci sia appresta ad affrontare un cambiamento di questo tipo, soprattutto a 40 anni e con due figli al seguito.
Forse se avessi avuto 20 anni e fossi stata single avrei affrontato tutto più a cuor leggero invece con dei bambini le paure e le domande sono tante: si ambienteranno facilmente? Avranno difficoltà con la lingua? Si troveranno bene nella nuova scuola? Sentiranno la mancanza dei loro amici in Italia?
Diciamo che le prime paure sono proprio per loro, poi ci sono le nostre, ma con i figli passano in secondo piano.
Una volta affrontato il cambiamento però ci si rende conto che loro sono i primi ad adattarsi.

Com’è la situazione lavorativa a Malta?

Malta in questo momento sta vivendo una fase di espansione economica, il lavoro c'è, il tasso di disoccupazione è bassissimo ma purtroppo se è vero che in alcuni (pochi ) settori come e-gaming, finance e IT gli stipendi sono competitivi, purtroppo per lavori invece non specializzati come camerieri, lavapiatti etc. gli stipendi sono molto bassi. Però Malta dà la possibilità a tutti se non altro di lavorare e sembrerebbe esserci più meritocrazia che in Italia.

Quali sono le figure professionali più richieste?

Come dicevo molte aziende di e-gaming hanno uffici qui sull'isola per cui c'è molta richiesta in questo settore ma ovviamente bisogna saper parlare bene inglese e bisogna in molti casi avere esperienza pregressa nel settore, idem se si vuole lavorare in campo informatico.
Per lavori invece non specializzati c'è tanta richiesta nel settore della ristorazione essendo Malta un'isola turistica, ma in questo caso i salari sono molto bassi.


Continua a leggere l'intervista : www.expat.com/it/intervista

Clicca qui per leggere tutte le altre Interviste agli espatriati e condividile sui social networks, trovi le icone dedicate nella pagina di ogni intervista.

Se sei un espatriato e vuoi partecipare all’intervista, contattami ora!

Saluti,

Francesca

Nuova discussione