Close
Seguici su Facebook!

Intervista: Ingrid in Svezia

Ciao a tutti!  :)

Con piacere metto a disposizione del forum la testimonianza di Ingrid che dopo sei anni passati in Grecia, si è trasferita con il compagno a Luleå, una città nel nord della Svezia.

Vi riporto un estratto della sua intervista:

Quali sono secondo te le cose più importanti da fare a livello burocratico appena ci si trasferisce in Svezia?

La prima cosa da fare e' procurarsi una casa oppure risultare domiciliati ad un indirizzo che non sia quello di un hotel.
Da quello che so, dal 2014 ai cittadini comunitari non e' piu' richiesto di presentarsi al Migrationsverket, l'ufficio immigrazione, per comunicare la loro presenza sul territorio svedese. Quindi si possono avviare direttamente le pratiche per farsi assegnare il personnumer dall'agenzia delle entrate locali, lo Skatteverket.
Se si arriva qui gia' con un lavoro in mano, la ditta che assume si occupa di aiutare il nuovo impiegato indirizzandolo e rendendo le pratiche piu' veloci presso gli uffici pubblici.
Le grane nascono se si arriva in Svezia per cercare un'impiego e senza essersi informati bene sulla documentazione necessaria. Nell'eventualita' non si riesca ad ottenere subito il fatidico personnummer, i cittadini europei possono richiedere un samordringsnummer, un codice identificativo temporaneo, con il quale possono almeno iscriversi presso l'Arbetsförmedlingen, l'ufficio di collocamento svedese, e provare a cercare lavoro.
Di solito a febbraio vengono pubblicati sul sito gli annunci per i lavori estivi disponibili e vengono comunicate le date di alcuni eventi, durante i quali si possono incontrare le imprese che cercano sostituti per il periodo tra giugno e agosto.
Per sperare di inserirsi in maniera stabile nel settore impiegatizio svedese ci sono solo due alternative: o si passa qualche mese in stage (praktik) o ci si fa conoscere come sostituto (vikarie) durante il periodo estivo.
Difficile che uno straniero venga assunto a Luleå al primo colpo, semplicemente mandando un CV dall'estero.

In una scala da 1 a 10, quant'è importante saper parlare lo svedese per trovare lavoro e vivere li?

A meno che non si abbia la fortuna di lavorare per qualche societa' internazionale o all'interno del polo universitario, dove l'inglese puo' bastare, direi che sapere lo svedese e' molto importante. Se ci si vuole davvero integrare qui in Svezia, bisogna impararlo, altrimenti si resta bloccati in una specie di limbo da cui poi diventa difficile uscire.
Gli Svedesi parlano molto bene l'inglese e non fanno difficolta' ad utilizzarlo con gli stranieri. Quando si incontrano fuori dall'ambiente di lavoro pero' vogliono comprensibilmente rilassarsi e parlano solo la loro lingua. Anche se faranno uno sforzo all'inizio, a lungo andare diventa impossibile tradurre continuamente tutto quello che si dicono e quindi, per chi non vuole imparare lo svedese, diventa difficile relazionarsi con la gente del posto.

Continua a leggere l'intervista : www.expat.com/it/intervista

Clicca qui per leggere tutte le altre Interviste agli espatriati e condividile sui social networks, trovi le icone dedicate nella pagina di ogni intervista.

Saluti,

Francesca

Nuova discussione

Traslocare in Svezia

Consigli per preparare un trasloco in Svezia

Voli per la Svezia

I prezzi migliori per il tuo biglietto aereo in Svezia