Vivere all'estero, Tasse in Italia

Buongiorno e Guten Tag a tutti!

Vi spiego la mia situazione. Vivo fuori dall'Italia ormai da 7/8 anni, sempre in Europa (UK, Spagna, ora Germania). In Spagna e Germania ho lavorato e fin'ora pagato regolarmente le tasse al paese dove vivevo. Alcuni giorni fa, però, la mia compagnia ha chiuso all'improvviso l'ufficio di Berlino e sto cercando un nuovo lavoro. Ho ricevuto un'offerta come consulente freelance per lavorare in modo remoto, il che mi attira moltissimo. Problema: dove registrarmi come autonomo, in Germania o in Italia?

1. Non mi sono mai iscritto all'AIRE, quindi ho tutt'ora residenza legale in Italia
2. Non sono sicuro di voler continuare a vivere in Germania a lungo termine. E in ogni caso, lavorando dal PC, potrei benissimo passare mesi interi in Italia o in altri paesi in modo da evitare la regola dei 6 mesi + 1 giorno di soggiorno in un paese ai fini fiscali.
3. La trafila burocratica tedesca sul lavoro è più o meno simile per difficoltà e oscurantismo a quella per il cambio di sesso in Iran. Non che sia più semplice in Italia, ma almeno l'italiano lo capisco.

Qualcuno ha avuto esperienze simili in Germania o in altri paesi Europei? Che tipo di problemi avete avuto o sapete che ci potrebbero essere? Grazie in anticipo.

Buongiorno a te Wanzhu,

ben arrivato su Expat.com!

Un saluto,

Francesca

Nuova discussione