Informazioni sull'ambiente lavorativo a Sofia

Salve a tutti, mi sono presentata in una precedente discussione (link qui) dove chiedevo come fosse l'ambiente artistico/lavorativo a Sofia e, come mi è stato suggerito gentilmente, ho contattato l'ambasciata italiana di Sofia che purtroppo mi ha confermato che non c'è molto "fermento" artistico nella cittadina, a parte un evento tenutosi anni fa riguardante le illustrazioni e lavori grafico-illustrativi.
Per cui ora sto pensando di chiedere come sia in generale il mondo lavorativo bulgaro, quali lavori sono più ricercati soprattutto per un madrelingua italiano. Confesso che nonostante le mie ricerche non trovo molto ed è tutto molto nebuloso. Prossimamente ho intenzione di sentire anche possibili contatti e agganci originari di Sofia e sapere anche da quest'ultimi un loro parere, ma nel frattempo chiedo anche a voi community italiana espatriata e non che cosa si possa fare dato che la mia permanenza non sarà lunghissima a Sofia, ma vorrei renderla produttiva sia professionalmente che dal punto di vista di un'esperienza di vita diversa da quella che conduciamo qui in Italia e che, ahimè, ci è resa davvero molto difficile.
Ringrazio come sempre in anticipo a chi mi consiglierà e risponderà. Grazie.

i bulgari adorano l'Italia artisticamente (e non solo) e generalmente  hanno rispetto per gli italiani.

Una madrelingua italiana, non ha molte opportunita se non parla anche inglese
ma ci sono ad esempio call center a cui basta solo la lingua italiana e pagano circa 800 euro al mese, oppure ristoranti italiani che cercano personale serio, visto che in Bulgaria hanno difficolta a trovarne,
pero a Sofia affitto e bollette e costi auto, sono decisamente piu bassi che in Italia.
Considera che ho una amica bulgara laureata, che guadagna a Sofia 580 BGN, che sono meno di 300 euro, e ci vive.
Difficilmente si trovano persone che guadagnano piu di 1000 euro al mese, nonostante ci sono il 9% dei bulgari che vivono nell'agio. e possono permettersi ville da milioni di euro, auto lussuose e viaggi da sogno.

Programmare la vita in Bulgaria, senza aver fatto indagini approfondite e' una scelta un po scellerata, perche all'inzio sembra tutto bello, ma poi bisogna avere a che fare con un altro mondo. Io a tutt'oggi non lo riesco a capire nel profondo.

C'e molta meno micro delinquenza rispetto all' italia, meno burocrazia, acque termali in citta,, a Sofia vai a sciare con la metropolitana e diversi altri aspetti positivi.
Ma non e' tutto oro e ci sono problematiche che un italiano appena arrivato, neanche puo immaginare.
E' fondamentale parlare il bulgaro per poterci vivere confortevolmente o almeno inglese.
Non parliamo poi di truffe e persone che hanno acquistato case, per poi scoprire che non avevano acquistato nulla e robe similari.
La settimana scorsa sono stato fermato dalla polizia, perche avevo i fari antinebbia accesi (senza nebbia e non sapevo che e' illegale) e dovevano farmi la multa, ma in realta volevano una amichevole mancia di servizio di 20 BGN (10 euro). Ma li preferisco ad i poliziotti italiani, perche sono gentili ed amichevoli, a differenza del tipico sbirro italiano.



Se la gente che lavora viene pagata con 580 BGN, a Sofia mentre in provincia ancora meno, puoi immaginare gli artisti.
Spesso ho trovato cantanti bulgari nei ristoranti, che avevano le scarpe rotte e quando finivano di cantare neanche gli veniva fatto l'applauso (non per maleducazione ma perche c'e un altro modo di comportarsi)

Cio nonostante ho un amico italiano che canta musica italiana in maniera professionale nei ristoranti e guadagna 100 euro a serata, che in Bulgaria permettono di fare una vita abbastanza agiata. Pero lui parla il bulgaro ed ' gia inserito in quella realta, quindi sa come muoversi.
Conosco una donna italiana che e' una artista di alto livello (parlo di eccellenze) , che vive in bulgaria da tanti anni e si e' fatta un agriturismo e vive felice e contenta in un villaggio dimenticato da Dio e offre anche la possibilita di collaborazione con piccoli investimenti per acquistare case nelle vicinanze.
Conosco un pittore italiano che fa mostre di quadri, ed anche lui e' molto bravo, pero e' un pensionato e quindi non ha necessita di guadagnare soldi.

Concludendo dire che in Bulgaria si puo fare l'artista o non si puo fare, e sbagliato in entrambi i casi, perche tutto dipende dallo spirito che ognuno di noi ha, ed anche dalla buona o cattiva sorte.
Considera che ci sono italiani arrivati 30 anni fa quando c'era il comunismo e tutt'oggi vivono in Bulgaria, mentre ci sono altri che sono scappati via, magari dopo aver preso sonore fregature o perche non potevano adattarsi a quel mondo, tanto diverso dall'Italia.

Grazie mille Francesco, la tua risposta, i racconti di esperienze tue e di altri sono molto utili. Oggi mi son messa anche alla ricerca di studi di tatuaggio (perché milito anche in quel settore collaborando qui dove vivo con un tatuatore) e sembrerebbero essere posti interessanti in cui chiedere informazioni o aprire possibilità.
Ad ogni modo attendo altre risposte o esperienze che potranno essere utili per farmi una idea, perché, giustamente come hai detto tu, è da scellerati avventurarsi in un posto di cui non si conosce nulla, appunto per questo mi sto documentando, perché ho intenzione di fare le cose per bene.
Grazie ancora!

di niente figurati

a Plodiv (che e' una delle piu belle citta della Bulgaria)
si affitta vicino alla universita una sala per tatuaggi
alo.bg/5844137#highlight=%D1%82%D0%B0%D1%82%D1%83%D0%B8%D1%80%D0%BE%D0%B2%D0%BA%D0%B8

vogliano 150 euro al mese trattabili, quindi penso con 100 euro te lo danno
poi devi pagare un mese di cauzione, quindi inizialmente 200 euro
poi ci devi pagare elettricita ed acqua, penso sono sufficenti 25 euro al mese

Inizialmente puoi anche vivere nel locale stesso, visto che ha diverse stanze, quindi potresti adattarne una per viverci arrangiandoti e risparmiare i costi di una casa in affitto, che ti costera altre 200 euro al mese (piu la cauzione) piu i costi per andare e tornare da lavoro

Considera che i tatuaggi piu richiesti sono quelli removibili che durano un paio di settimane e vengono fatti con 2,5-3,5 euro
mentre i corsi per imparare a fare i tatuaggi vengono venduti a 300 euro per persona.

Ti serviranno qualche altra centinaio di euro per sistemare le cose fiscali e burocratiche, ma nella peggiore delle ipotesi e se tutto dovesse andar male ci perderai al massimo1000 euro e te ne torni in Italia e comunque avrai fatto una esperienza.

Buon giorno Francesco!
Sei stato ultra gentile e le tue informazioni, soprattutto riguardanti possibili corsi per tatuatori, sono davvero molto, molto utili e interessanti. Continuo con le mie ricerche.
Grazie ancora!

di niente in bocca al lupo

Nuova discussione