Close

Costo della vita in Romania - 2017

Ciao a tutti,

Chiediamo il vostro prezioso aiuto per aggiornarci sul costo della vita in Romania.

È aumentato in questi ultimi anni oppure i prezzi si sono mantenuti stabili?

Fateci sapere e mi raccomando di specificare la zona/città in cui vivete.

Quanto costa ad oggi :

> Affittare un alloggio in Romania

> Le utenze (luce, acqua, gas, telefono, internet, ecc…)

> Il trasporto pubblico o la benzina se avete la macchina

> I generi alimentari come pane, latte, pasta, riso, carne, frutta e verdura

> Le cure mediche, le visite specialistiche, il dentista, i medicinali

> Le spese per i figli: scuola, attività extra curriculari

> Il caffè al bar, l’aperitivo e pranzo/cena nel vostro ristorante preferito

> L’entrata al cinema o a teatro

> L’abbonamento in palestra

La lista è indicativa, aggiungete tutti gli elementi che volete.

Non dimenticate che grazie al vostro contributo saremo in grado di aiutare le persone che stanno per trasferirsi!

Francesca

Partirò oggi per Brasov, mi piace moltissimo, andrò a cercarmi un piccolo appartamento in affitto, qual'é la cifra minima che posso aspettarmi? Spero tanto di trovare una buona sistemazione. Mi chiamo Mariangela
Grazie a chi mi vorrà rispondere

Fai bene la romania e bellissima

Brasov prezzi affitti intorno a €300/400 dipende comunque dalla posizione e se moderno e accessoriato!

@ michela farci > Grazie! Hai qualche info da passarci su prezzi di generi alimentari/bollette/trasporto pubblico?

Un saluto  :cheers:

Ciao a tutti,
vorrei riportare l'attenzione su questa discussione...
Mi chiedevo infatti, com'è ad oggi il costo della vita in Romania? (Bucarest nello specifico).
Tralasciando il discorso affitti, da come ho potuto notare sia i generi alimentari sia tutti i beni di consumo (dal fashion al tecnologico, dai prodotti per la persona a quelli per la casa...), non ci sono differenze sostanziali con l'Italia. E i servizi? istruzione -sanità -svago -attività etc. ??
Cioè, non capisco, qual è lo standard di vita medio? Ad esempio una famiglia che in Italia vive decentemente con uno stipendio complessivo di 2000 €, potrebbe mantenere lo stesso livello in Romania, considerando che gli stipendi sono molto più bassi?

Grata a chiunque voglia condividere qualsiasi informazione!

Valeria

Ciao, ho un paio di amici di Bucarest e tutti e due mi dicono che nella capitale il tenore di vita e gli stipendi  sono molto più vicini agli standard europei, mentre il resto della Romania e' un'altra cosa. Ciao

Grazie mille , è un'informazione molto interessante!

Ciao ti ringrazio per il tuo aiuto ma ho deciso di rimanere in Italia
In romania la vita è comunque cara e lo stipendio basso quindi non saprei che fare
Ti faccio un grande in bocca al lupo

Ciao, se dovevi vivere con lo stipendio locale hai fatto la scelta più saggia. Io mi sono trasferito e sono in attesa di vedere finita la casa. Grazie mille per gli auguri...crepi! Buona vita Andrea

Il costo della vita è necessariamente dipendente da come vuoi viverla, i prodotti importati costano quanto in italia, mentre quelli locali un pò meno, le utenze sono meno onerose rispetto alle nostre.
In generale il costo qualità prezzo a mio avviso è ben bilanciato.
§Qui a Galati è pieno di supermercati e si trova ormai praticamente ciò che vuoi.
Un saluto Damiano

Buongiorno a tutti,
sono un giovane italiano trapiantato oramai da più di un anno a bucharest...

Volevo darvi il mio contributo in merito a info costi aggiornati a dicembre 2017 relativi a bucharest:

Trasporti:

-Biglietti metro  ( abbastanza servita la città) 1,1€ andata/ritorno 5 ron
-Taxi (in questi mesi stanno alzando la tariffa minima da 1,39 a 1,69 Ron per km) circa 35 cent per km... Ragazzi attenzione ai tassisti specialmente la sera, non siate sprovveduti, specialmente se da turisti prendete il taxi in centro vecchio, chiedete espressamente che usino il tassametro! In aeroporto appena usciti dagli arrivi fate la fila davanti alle macchinette gialle per la riservarne uno a 1,39-1,69 Ron, e mi raccomando, se siete per la città tenete sempre in tasca 10/20 Ron da dare al tassista perché in genere fanno fatica a cambiare i tagli da 50 lei in su! Consiglio.. scaricate l'applicazione clevertaxi o usate uber..
- tram ratab... Non so, non l'ho mai preso..

Cibo:

Il costo per il cibo varia incredibilmente, con un po' di buona volontà si può risparmiare parecchio andando nei vari mercati rionali (esempio il mercato di berceni nel settore 4) oppure sè si é sempre impegnati come il sottoscritto,ad ogni angolo si trova un mega Image con prezzi per gli alimentari locali a buon prezzo, sicuramente gli alimenti base hanno un costo inferiore al livello italiano. .
Il tonno in scatola costa il doppio rispetto all'Italia,  l'olio extravergine non ne parliamo e attenzione ai sughi pronti italiani, un vasetto che in Italia lo si paga 1,4 € qui costa circa 4€!! Il caffè non ne parliamo!

I ristoranti:
Ce ne sono per tutti i gusti e tutte le tasche,

I ristoranti locali generalmente sono a buon prezzo

Buona offerta di ristoranti etnici a prezzi inferiori rispetto all'Italia.

Ristoranti di classe, consiglio in privavera/estate la zona herestrau allineati ai prezzi italiani se non più cari.

Da italiano vi dico che il tasto dolente é la colazionè al bar un caffè costa  generalmente più di 2 euro!

Intrattenimento-locali

La città é una città viva,il centro vecchio é metà preferita dai turisti che in qualsiasi sera/notte della settimana affollano le vie principali, non si paga l'ingresso è le consumazioni Hanoi orez zi ragionevoli.
Molte discoteche hanno l'ingresso gratuito ad eccezione di un paio che chiedono 100 lei (12 euro).
L'offerta é ampia e i residenti preferiscono frequentare la sere altre zone rispetto il centro.

Appartamenti

- l'affitto per un monolocale parte da 250 in qualche condominio comunista senza grande pretesa attestandosi in media sui 350
- un 2 camere da 55 mq,  dai 300 in zone periferiche fino fino a oltre i 700 in zone/residence di lusso la media é sui 400
Un consiglio spassionato ai connazionali, se possibile visitare con qualcuno che parla rumeno!! Io personalmente ho impiegato un mese a trovare un appartamento a prezzi ragionevoli che rispettassero gli standard europei e non perché manchi l'offerta... semplicemente perché prima facevo chiamare dal mio commercialista e dicevano un prezzo, poi mi preventivo di persona parlando inglese e magicamente i prezzi lievitavano di 50-100 euro!

Utenze
Le utenze hanno costi più bassi rispetto l'Italia, attenzione che qui si pagano mensilmente!

Infine vorrei dare un consiglio a tutti gli italiani che qui aprono attività, io ho la mia azienda e conosco parecchi italiani che fanno impresa qui.. I costi sono molto più bassi dell'Italia, ma la burocrazia per molti aspetti é più lenta che da noi.. attenzione ai pagamenti di tasse e contributi dipendenti, affidatevi a commercialisti seri e preparati perché qui lo stato rumeno blocca i conti anche per 3 euro, personalmente mi capitó una svista amministrativa da 3,5 euro, lo stato rumeno mi ha bloccato immediatamente dal conto 15 lei!! Quando la banca mi ha chiamato mi veniva da ridere perché l'importo era ridicolo, ma ho notizie di connazionali che hanno avuto problemi grossi con i loro commercialisti e sOno visti bloccare i conti per parecchie migliaia di euro, tutto questo senza preavviso e con una rapidità disarmane! 

Sanità

Consiglio vivamente di farvi un'assicurazione medica, gli ospedali pubblici a bucharest non rispecchiano gli standard italiani, l'ho provato per esperienza e voglio tralasciare ogni tipo di racconto.. Vi dico solo, qualora abbiate problemi di utilizzare se sprovvisti di assicurazione di andare all'ospedale universitario, tra i migliori della città e con medici abbastanza giovani che parlano un discreto inglese e sono in grado di spiegarvi cosa vi stia capitando.

Resto a vostra disposizione per qualsiasi domanda.

Mattia

Ho vissuto a Bucarest tra il 2011 ed io 2013 per circa un anno e mezzo, adesso vivo a Iași da circa quattro anni e mezzo.
La metropolitana di Bucarest è efficiente; se si ha intenzione di usarla per periodi lunghi conviene comprare l'opzione di 50 biglietti, altrimenti è possibile comprarne 10 che consentono un discreto risparmio rispetto al biglietto singolo che è comunque economico.
Per quanto riguarda i taxi, le opzioni, per chi non parla rumeno sono due:
1) chiamare a telefono, parlando inglese, la centrale di una delle tante ditte di taxi (Meridian e Speed Taxi sono serie), dire dove ci si trova (ad esempio un incrocio di due strade) ed aspettare il taxi che la centrale manda in poco tempo;
2) se si ha internet a disposizione, scaricare l'applicazione di una ditta di taxi e così  ordinare il taxi.
Da evitare, per chi non parla rumeno o per chi non conosce bene la città, di prendere un taxi al volo.
D'accordo con Tia86 sul mercato dei fitti e sui pagamenti, non sono invece d'accordo sulla sanità, infatti ritengo che la sanità rumena sia migliore della sanità italiana, basta pagare. A differenza di altre circostanze dove la non conoscenza del rumeno può far lievitare i prezzi, per la sanità questo problema non esiste: ci si rivolge ad un ospedale privato e si paga il dovuto.

Personalmente non ho mai avuto necessità di una assistenza sanitaria ne in Italia, ne in Romania.
Mia moglie, invece, ha avuto alcuni problemi di salute durante la sua permanenza decennale in Italia e ha dovuto ritornare sempre in Romania per risolvere i suoi problemi più "gravi" a causa dell'incompetenza dei sanitari italiani, e questo più di una volta.
Un esempio solo dello scorso anno senza entrare nei particolari: la moglie con forti dolori si rivolge ad un primo specialista, il quale, dopo visita di rito, prescrive una serie di farmaci. Passano 2 mesi e dopo visite su visite ( a pagamento ) decide di cambiare medico: ci si rivolge ad un altro specialista (noto ginecologo di una grande città del nord Italia) per il quale la risoluzione dei forti dolori al basso ventre era solo una questione di tempo perchè i valori degli esami prescritti erano nella norma. Dopo ulteriori 2 mesi di sofferenze, dolori allucinanti e due ulteriori visite pagate inutilmente, ha risolto in Romania a Galati con un intervento d'urgenza. Lo specialista ginecologo romeno, meravigliato dell'accaduto e molto preoccupato delle condizioni di salute della moglie, ha dovuto intervenire d'urgenza, pena gravi complicazioni nel caso si fosse aspettato ulteriormente.
Questo è solo l'ultimo dei casi risolti in Romania, tre anni fa è accaduto di peggio ma curata
brillantemente e immediatamente sempre qui in Romania ( per raccontarlo mi ci vorrebbe altrettanto ).
Riassumendo:
- In Italia: 4 mesi di dolori, 5 visite da 2 medici specialisti ginecologi + 2 esami
- In Romania: 3 giorni e la moglie era già a casa in salute, al costo di mezza visita specialistica italiana.

L'Italia ci ha molto deluso ma per fortuna ora siamo definitivamente emigrati in Romania e sotto questo aspetto ( ma non solo quello sanitario ) siamo più che tranquilli.
In privato sono disponibile nel comunicare gli estremi dei medici in oggetto.

Io, potendo scegliere,  preferisco risolvere qualunque problema di salute ho in Romania piuttosto che in Italia.
In Romania è molto più facile arrivare ad un bravo specialista e alla più adatta struttura sanitaria per un determinato problema, in Italia tutto è più complicato, a meno che non si abbiano conoscenze in ambito sanitario. In Romania delle conoscenze se ne fregano: si va nelle strutture private di alto livello e già la segretaria o io medico che ti riceve ti indirizza velocemente alla soluzione del problema, si paga il dovuto e si ringrazia.

eurodani71 > Ci puoi dare qualche indicazione di costi delle visite mediche in Romania perchè questa discussione è stata lanciata per reperire info sui costi della vita.

Grazie

Una visita specialistica presso uno studio medico privato qui a Galati, per quanto riguarda le nostre esperienze familiari degli ultimi tempi, ci sono costate dalle 30 alle 40euro. In pratica, correggetemi se sbaglio, lo stesso importo del solo ticket sanitario italiano!
In Italia le stesse visite specialistiche sono costate dalle 80 alle 120euro. Messi a confronto, in Italia, dovrebbero fare i miracoli.

@Rio_751 Ciao,  io ho riportato le informazioni date dalla mia esperienza personale, sono pienamente d'accordo con te che le cliniche private qui sono funzionanti e di qualità , molte sono gestite da medici stranieri per lo più israeliani italiani e tedeschi questo te lo dico per certo perché parlai poche settimane fa con il proprietario del mio appartamento che é un professore universitario di medicina, il quale mi ha suggerito per le prossime necessità quali cliniche utilizzare. Nel mio post parlo di servizio sanitario nazionale, il servizio medico garantito a tutti i cittadini residenti nella nazione e a tutti i  cittadini UE.  Sono sicuro che il servizio nazionale italiano sia carente sotto molti punti di vista, ma almeno dalla mia esperienza in Italia, a Vicenza non mi era mai capitato di farmi visitare in uno stanzone con altri pazienti che ti guardano stesi nel letto, di dover chiedere aiuto agli stessi per farmi comprendere.. Ti giuro che la situazione era pirandelliana a pensarci ora, ma in quel momento ti posso garantire che era drammatica.. Io parlo fluentemente 5 lingue per lavoro e ho una preparazione linguistica per esse che si può considerare elevata, purtroppo non conosco i termini medici in rumeno perciò scelsi di utilizzare l'inglese per farmi comprendere.. Ti posso garantire che mi mandarono in 4 reparti diversi per farmi visite ed esami e in ogni reparto chiedevo disperatamente a medici ed infermieri di spiegarmi cosa stavano cercando e quali fossero i loro sospetti dato che dai fogli di carta scritti a mano che ognuno mi dava non riuscivo a comprendere nulla... Bene, non so a quanti medici o infermieri ho chiesto, tutti e dico tutti appena improntato la conversazione in inglese mi guardavano e dicevano semplicemente "non ti capisco!" E tornavano a fare le loro cose.. ma dico io si può così? Il medico che mi visita dentro questi stanzoni ( senza la ben che minima privacy)chiede ad un paziente a caso steso su letto con la flebo al braccio mezzo moribondo, di indicarmi in inglese i movimenti che dovevo fare... Il tutto senza darmi nessun antidolorifico un generico ne niente...Alla fine della fiera dopo 2 ore ( devo dire molto più celeri che in Italia) mi hanno dato il responso facendomi parlare finalmente con un giovane medico che parlava inglese.. Il giorno seguente chiamai alcuni medici in Italia, amici miei personali che studiarono assieme a me al liceo per chiedere consigli e spiegazioni e tutti definirono il mio racconto come situazione da terzo mondo.. ovviamente molti particolari accaduti non gli ho riportati in questo post... Tutto questo per farvi capire del perché ho riportato questa valutazione in merito alle strutture ospedaliere rumene. Credo che molti connazionali come me, abituati a usufruire del servizio nazionale in Italia, di fronte la necessità, si comportino allo stesso modo anche qui in romania, aspettandosi lo stesso trattamento. .
Purtroppo da mia esperienza, il servizio nazionale lo giudico di gran lunga inferiore al nostro sistema sanitario e dovesse essere che io abbia ancora bisogno, sceglierò senza alcuna esitazione cliniche private a pagamento anche per banali situazioni...

A disposizione

Mattia

@ Tia86 > Grazie per averci raccontato la tua esperienza Mattia, secondo me sarebbe meglio aprire un nuovo post per affontare il tema della sanità rumena in tutte le sue sfaccettature, esperienza positive e negative.
In questa pagina siamo fuori tema perchè il focus è sui costi della vita.
E poi c' èda dire che, se un utente entra sul forum per cercare info e testimonianze sulla sanità in Romania, non le viene a cercare sotto la categoria "Costo della vita"...quindi ci sono scarse possbilità che legga quello che ci hai appena scritto.

@eurodani71 io per una visita specialistica con esami semplici a Iași spendo tra i 100 lei (circa 22 euro) e i 150 lei (circa 33 euro), in linea con quanto spendi tu a Galați.
@Tia86 io parlo correttamente rumeno, in Romania si parla rumeno e non inglese. In secondo luogo tu sei di Vicenza ed il Veneto, assieme alla Lombardia, ha il miglior servizio sanitario d'Italia, probabilmente a Roma o a Napoli ti sarebbe andata peggio che in Romania.
Non conoscendo la lingua di stato non sai orientarti in un sistema sanitario semplice, economico ed efficiente come il sistema sanitario privato rumeno.
I rumeni e gli italiani che vivono da tempo in Romania o che parlano rumeno lo sanno bene: tieni da parte una somma per problemi di salute. In Italia, tranne in poche regioni del Nord, avere disponibilità economica non ti basta a garantirti l'eccellenza sanitaria, che invece in Romania hai, pagando.
Io ho la prima laurea in Farmacia e la seconda in Fisioterapia, vengo da una famiglia di medici e so bene che a parte l'Italia e la Francia dove esiste lo stato sociale nel resto d'Europa la sanità si paga e la Romania non fa eccezione.

Rio.. Io vivo a bucharest non a targu jiu.. vivo in una capitale europea che ospita circa 200 mila stranieri, dove l'università di medicina ha tolto il test d'ingresso per aprire le porte a tutti i cittadini europei e non,che aspirano a fare i medici e che non riescono ad entrare nelle facoltá del loro paese..di che stai parlando?? Qui l'inglese é obbligatorio come l'aria.. capisco se vai in un'istituzione qualsiasi e nessuno parla inglese ma in un ospedale di una capitale che ha tutti questi stranieri residenti..... Io scelsi di parlare inglese  non perché non parli il rumeno ma semplicemente perché in un momento di paura personale avevo l'intenzione di capire ogni passaggio medico della conversazione.
Questo é un forum per espatriati o aspiranti tali.. La gente che legge non parte dall'Italia sapendo fluentemente il rumeno.. Il mio post voleva essere d'aiuto a tale categoria... suvvia non facciamone una conversazione su chi ne sa di più tra un farmacista/fisioterapista e un economista, anche perché stiamo dicendo la stessa medesima cosa.... ossia usare la sanità privata. É un forum che serve d'aiuto alle persone che si vogliono informare e che penso dopo questa conversazione abbiano ben  capito che in caso di necessità si debbano rivolgere alle strutture private.

Considero conclusa la conversazione perché andare oltre mi pare banale.

A Bucarest l'inglese non è obbligatorio come l'aria, mediamente si parla più che a Roma ed in Romania si parla mediamente inglese più che in Italia, ma non siamo in Olanda o in Germania dove è parlato praticamente da tutti, la lingua di stato rimane il rumeno. Se non conosci il rumeno ti puoi trovare in difficoltà in tante situazioni e, come tu hai ricordato, talvolta devi pagare di più, ad esempio il fitto, le spese di casa, un taxi preso al volo.
Il rumeno è molto più facile dell'inglese per noi italiani e siamo gli stranieri che, quando si applicano, lo parlano meglio di tutti.
Per quanto riguarda la sanità rumena, ripetiamo, si paga e si hanno dei servizi di eccellenza, se non hai soldi in tasca, sono problemi, come in tanti altri paesi europei. Al Centro e al Sud Italia è ancora peggio perché la precedenza ce l'ha chi ha conoscenze in ambito sanitario, i tempi celeri della sanità rumena non si riescono ad ottenere, pur pagando.
Proprio perché questo è un forum di italiani espatriati, questa discussione deve essere un input ad imparare il rumeno. Parlando inglese, oltre ai disagi che prima ho elencato, si rimane sempre "turisti", pur essendo residenti in Romania e non si riesce mai a capire abitudini, stili di vita e comportamenti dei rumeni.

Ciao,potrei chiederti qualche info sul fare business in Romania?

MassiveAttack77 :

Ciao,potrei chiederti qualche info sul fare business in Romania?

Ciao
Per non andare fuori tema, credo sia il caso di aprire un nuovo argomento inerente al business.

eurodani71 :
MassiveAttack77 :

Ciao,potrei chiederti qualche info sul fare business in Romania?

Ciao
Per non andare fuori tema, credo sia il caso di aprire un nuovo argomento inerente al business.

Esatto, grazie per averlo fatto notare  ;)

Per me il costo della vita qui a Bucarest é il doppio rispetto all' Italia. sì ok trovi un appartamento a 350 al mese ma trovi bassa qualità, se trovi una casa come le case italiane lo paghi anche di più. Per non parlare poi della abbigliamento, lo stesso prodotto lo paghi almeno il doppio. Tutto ciò che la Romania importa costa sempre il doppio. Se come punto di partenza mettiamo la parità di prodotto qui é sempre tutto più caro. Non si può fare un paragone dicendo che con 300 euro prendi un appartamento in periferia se non sai cosa é la periferia. Tutte le strade ad eccezione delle vie principali sono disastrate. Nelle vie traverse se piove molto non esci più di casa.

Io non conosco la capitale ma per quello che riguarda Constanta e Galati, le due città che frequento quotidianamente, non noto corrispondenza con quello che scrivi, almeno per quanto riguarda lo stato delle strade e gli articoli importati.
Per quanto riguarda il traffico e lo scorrimento in generale mi trovo meglio qui in Romania mentre per gli articoli importati, non so dove vai a fare la spesa tu ma io non vedo differenze rispetto l'Italia. In molti casi, comunque, reputo migliore il prodotto locale rispetto a quello Italiano ( almeno per il cibo ), poi gusti sono gusti,
Per quanto riguarda il mercato immobiliare mi reputo ignorante; ho preferito costruire immobili a mio piacimento, cosa che se avessi fatto in Italia sarebbe stato proibitivo, in tutti i sensi.

Nuova discussione

Traslocare in Romania

Consigli per preparare un trasloco in Romania