Shutterstock.com
Aggiornato 9 mesi fa

Lisbona, per quanto riguarda il mercato del lavoro, è una destinazione florida; in questi anni la città ha raggiunto un buon livello di produttività, con una bassa percentuale di disoccupazione e molta offerta nelle aree più importanti. Il basso costo e la buona qualità della vita attirano molti espatriati in cerca di sole, cibo fantastico e fiorente cultura del lavoro.

Il mercato del lavoro

Lisbona gode di una delle più alte percentuali di attività del paese (59%), anche se il tasso di disoccupazione è leggermente più elevato rispetto alla media nazionale (8,2%). Con una alta qualità di forza lavoro, paragonata anche al resto del paese, la capitale portoghese è la destinazione dei sogni sia per gli espatriati che per i nativi. Il basso costo della vita, in ogni caso, si riflette sullo stipendio minimo (676,67 euro) e le tasse vanno dal 6% al 23% di media.

I lavoratori freelance dovranno dichiarare le loro attività al più vicino Dipartimento Finanziario ed emettere delle fatture chiamate recibo-verde (ricevuta verde). Le attività che portano un guadagno minore di 10.000 euro l'anno sono, generalmente, esentasse, ma è molto importante che facciate un doppio controllo al vostro Dipartimento Finanziario per evitare spiacevoli sorprese finali.

Settori popolari

  • Turismo: Lisbona è una delle più gettonate destinazioni turistiche d'Europa e, sicuramente, il settore turistico è quello più importante nella sua economia. C'è disponibilità di lavoro in hotel e ostelli, oppure nelle aziende di guide turistiche: la conoscenza di diverse lingue è un punto a vostro favore, specialmente se si tratta del russo e del cinese. L'aumento dei turistici tuk-tuk può essere una buona opportunità imprenditoriale per gli espatriati autisti.
  • Settore pubblico: il settore pubblico rappresenta l'83% del mercato del lavoro a Lisbona. Sono inclusi gli impiegati pubblici, il lavoratori nel campo della sicurezza, dell'istruzione e della salute. Il mercato è soddisfacente ma per gli espatriati non sarà molto semplice farne parte a meno che non conoscano bene la lingua.
  • Tecnologia: Lisbona sta crescendo e sta diventando la Silicon Valley d'Europa. Con un fiorente ecosistema tecnologico, come ad esempio Hub Criativo Beato che aprirà presto a Belém, e incubatori d'impresa come StartUp Lisboa, i nomadi digitali e gli imprenditori da tutto il mondo arrivano in questa città e ne traggono beneficio. Esistono vari incentivi del Governo in questa area, che prospetta una crescita ancora superiore. Redattori, analisti dei social media, sviluppatori informatici e altre professioni legate alla tecnologia possono aiutarvi facilmente a trovare un lavoro anche se parlate soltanto inglese.
  • Servizi: in una città dominata dal turismo, i servizi sono un'altra importante area di impiego. Ristoranti, caffetterie e negozi gradiscono particolarmente la presenza di espatriati e possono essere anche un modo carino per iniziare a socializzare nel vostro nuovo paese.

Disponibilità impiegatizia

Visto che la maggior parte della popolazione di Lisbona è bilingue, la competizione è abbastanza dura per gli espatriati. Il mercato del lavoro, in generale, non è particolarmente saturo, come abbiamo spiegato più dettagliatamente qui sopra, ma la mancanza della buona conoscenza della lingua portoghese può essere decisiva sul successo o meno degli espatriati. I lavori per coloro che parlano perfettamente inglese possono essere trovati nell'area informatica o come insegnanti TEFL. Conoscere una terza lingua, come lo spagnolo, può darvi molte possibilità in più!

Indirizzi utili:

Hub Criativo Beato
Startup Lisboa
Portal das Finanças
Sapo Emprego

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.