Trovare alloggio a Bali
Aggiornato 5 mesi fa

Siete in cerca di una vita serena e rilassata nell’isola degli dei? Di cibo sano e gustoso, di una bella casa dove abitare e di una cultura ricca come quella balinese in cui immergervi? Allora proseguite nella lettura di questo articolo per scoprire di più sulla vita a Bali.

Bali è senza dubbio una delle località più popolari dell’Indonesia, sia per i turisti che per gli expat, ed è facile capirne il perché. Imparate a salutare la gente del posto con il tipico “Mau ke mana?” (Dove stai andando?), e immergetevi in una cultura affascinante abbinata ad uno stile di vita piacevole e adatto a tutta la famiglia, anche ai più piccoli. Ci sono così tante cose da fare su quest’isola, e le strutture per i bambini – parchi acquatici, parchi giochi, scuole internazionali e asili nido – sono aumentate esponenzialmente negli ultimi anni. Assumere una tata o una babysitter non è affatto costoso, e contribuisce a rendere Bali un posto rilassante dove crescere i propri figli.
Grazie all’incremento delle strutture sanitarie e ospedaliere internazionali, Bali assicura un’alta assistenza anche in campo medico.

La maggior parte degli alloggi sono dotati di aria condizionata, indispensabile per rinfrescarsi dopo una giornata passata sotto il sole cocente – tipico del clima indonesiano –, per poi essere pronti per una piacevole passeggiata in spiaggia al tramonto. Tenete presente, tuttavia, che a Bali l’elettricità tende ad essere instabile, quindi prima di prendere in affitto un appartamento, è bene verificare che ci sia un generatore, e accertarsi che il proprio computer sia dotato di un gruppo di continuità e di uno stabilizzatore per rendere tutto più semplice in caso di necessità. Un’altra cosa importante da controllare in anticipo è la presenza di un telefono funzionante, in quanto in alcune aree può essere abbastanza difficile installare una rete fissa.

Tipologie di alloggio a Bali

A Bali ci sono alloggi di ogni prezzo. Anche se disponete di un budget limitato, è possibile comunque vivere in maniera agiata, senza dover necessariamente sacrificare comfort o posizione.
Sull’isola ci sono diversi comprensori di alto livello in stile occidentale, e sia la qualità che il prezzo rendono preferibile affittare prima di pensare ad un’eventuale acquisto di proprietà, anche perché la scelta è davvero molto ampia.

Quasi tutti gli appartamenti a Bali sono dotati di servizi, e dispongono di diversi comfort, comprese le posate. Spesso è presente anche la TV via cavo e, a volte, anche la piscina condominiale, i servizi di pulizia e la connessione Internet.
Se cercate una soluzione economica, allora prendete in considerazione l’idea di andare a vivere in un kost, ovvero una sequenza di miniappartamenti formati da una o due camere, disposti nell’area intorno al cortile centrale. Questa, spesso, è l’opzione più economica dove vivere a Bali e, se non vi importa particolarmente della posizione e dei comfort (e se siete disposti a prendere in affitto o ad acquistare l’arredamento), un kost può costare dai 37 ai 74 dollari al mese (500 mila - 1 milione di rupie indonesiane), mentre un bel kost non lontano dalla spiaggia varia tra i 148 e i 295 dollari (2 milioni - 4 milioni di rupie indonesiane) al mese. La buona notizia è che molti kost sono stati ristrutturati negli ultimi anni, quindi sono decisamente più belli di prima, e alcuni dispongono anche di un angolo cottura.

Tuttavia, Bali è nota per le ville da sogno e le sontuose proprietà residenziali, quindi se potete permettervi un soggiorno più lussuoso, queste sono indubbiamente due alternative da prendere in considerazione. Spesso vantano una vista mozzafiato sull’oceano e sono dotate di piscine e del personale di servizio, ma i prezzi sono aumentati moltissimo negli ultimi anni. Queste residenze sono disponibili su un piano solo o disposte su due livelli, alcune in stile balinese tradizionale, e i contratti di affitto possono variare da una settimana a tre anni.

Dove vivere a Bali

Sebbene Kuta sia il centro turistico di Bali, sono pochi gli expat che scelgono di vivere lì poiché è una zona molto affollata, piena di negozi di souvenir e ristoranti occidentali che non rispecchiano affatto la vera identità dell’isola. La maggior parte degli expat, infatti, preferisce stabilirsi a Seminyak e nell’area di Kerobokan. È difficile credere che Jalan Legian fosse una strada sterrata negli anni ’70; da allora la popolazione si è lentamente spostata verso nord, lungo la spiaggia, fino alla zona di Legian / Seminyak, e lo sviluppo urbanistico è incrementato parecchio negli ultimi dieci anni.

Per quanto riguarda Seminyak, invece, nonostante il ritmo di vita sia più lento rispetto a Kuta, continua ad essere una destinazione che riscuote successo, grazie anche alla bellissima spiaggia e ai molteplici ristoranti. Inoltre vanta grandi ville dalle pareti alte che si estendono verso nord per diversi chilometri.
Dato che il traffico nella parte sud di Bali tende ad essere piuttosto congestionato, e i quartieri sono molto popolati e caotici, parecchi expat preferiscono spostarsi verso nord, oltrepassando la zona Legian / Seminyak per arrivare alla più settentrionale Petitenget / Kerobokan, che attualmente è costituita principalmente da ville, appartamenti di lusso, hotel a cinque stelle e alcuni fra i migliori ristoranti dell’isola. Spostandosi leggermente verso l’entroterra è comunque possibile beneficiare di infrastrutture sviluppate e, inoltre, gli affitti sono più economici.

In alternativa ci sono diverse opzioni di affitto anche nella zona di Sanur, a South Denpasar, che offre un ambiente tranquillo, circondato da spiagge e scuole internazionali. Proprio grazie allo stile di vita rilassato, questa zona è particolarmente amata dai pensionati, che trovano più conveniente vivere qui rispetto a posti come Kuta o Seminyak.

Anche Ubud è un’ottima alternativa dove trasferirsi, molti dei suoi abitanti infatti amano la sua energia positiva, l’atmosfera artistica e il fatto che sia circondata dalla natura. La vita a Ubud è molto rilassata, inoltre ci sono bar e corsi di yoga a ogni angolo.
Se siete alla ricerca di uno stile di vita balinese più tradizionale, il consiglio è di dirigersi verso nord o verso la parte est di Bali, dove il numero degli expat è decisamente minore e si può godere a pieno della vera faccia dell’isola.

Cercare alloggio a Bali

Se state cercando una sistemazione a Bali, i giornali locali possono essere un buon punto di partenza. I più consigliati sono il Bali Post e The Bali Advertiser, spesso considerato una guida preziosa per gli expat (esce ogni due settimane ed è gratuito!)

Potete anche affidarvi a un agente immobiliare che vi aiuti a trovare l’opzione più rispondente alle vostre necessità, tuttavia sappiate che le agenzie tendono a promuovere maggiormente le ville rispetto ad altri tipi di abitazione in quanto le commissioni sono più alte. Pertanto, una volta individuata la zona in cui vorrete abitare, è consigliabile recarsi di persona negli uffici che gestiscono le proprietà del luogo.

 Indirizzi utili

Bali Advertiser
Bali Rent
Direct Owner
Bali Villa - affitti lungo termine
Villa Bali Luxury
Bali Budget Housing

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.