Dichiarazione delle tasse in Italia e in Francia

Salve a tutti,.
a inizio Novembre 2021 mi sono trasferito in Francia, ho fatto l'iscrizione all'AIRE e ho iniziato a lavorare con contratto CDI.
Nei mesi di Novembre e Dicembre ho subito una ritenuta alla fonte come se avessi lavorato tutto l'anno.
Dato che in Italia non ho percepito alcun reddito nei primi dieci mesi del 2021, vorrei sapere adesso cosa dovrei fare per le dichiarazioni delle tasse nei due paesi.
In Italia avrei anche delle spese mediche da portare in detrazione.
Devo fare la dichiarazione in entrambi i paesi?
Se si, presumo che in Italia debba indicare il reddito percepito in Francia e portare in detrazione quanto mi e' stato trattenuto alla fonte e le spese mediche.
In Francia dovrei indicare il reddito e mi aspetto che mi venga rimborsato quanto pagato perche' avendo lavorato solo due mesi penso di essere sotto la soglia minima al di sotto della quale non si pagano tasse. E' corretto?
Per inciso penso che nella mia particolare situazione io sia al di sotto della no tax zone in entrambi i paesi, quindi mi qspetto che l'uno o l'altro debba rimborsarmi quanto mi e' stato ritenuto in eccesso. Quale dei due?
Benvenuto Xwaang1976 nella comunità Expat.com Francese.

dalla mia esperienza dovresti pagare le imposte sul reddito dei due paesi in base al reddito percepito in questi Paesi.
Se per esempio in Italia per 10 mesi hai percepito un reddito di 80, pagherai l'imposta calcolata sul reddito accumulato dal 1/1/2021 che è di 80.
In Francia avendo lavorato solo 2 mesi e percependo un reddito di 20, immaginando che la soglia minima di reddito imponibile nell'anno a partire dal 1/1/2021 è di 50, dovresti essere esonerato dal pagamento dell'imposta sul reddito.
(Io stesso fui esonerato dal pagare delle tasse in Francia il primo anno in cui mi trasferii in quanto il reddito accumulato in Francia nei 3 mesi dell'anno non era sufficiente a dover pagare l'imposta).

Quindi nel tuo caso i due redditi tra Francia e Italia sono totalmente indipendenti.
In Italia se rientri tra gli imponibili di imposta, dovrai effettuare un giroconto per pagare le imposte (al netto delle spese mediche defiscabilizzabili).
In Francia (a meno che tu non abbia fatto confusione tra: imposta sul reddito e prelievi del datore di lavoro per le cariche sociali - assicurazione malattia, pensione etc) dovresti essere esonerato dal pagare l'imposta sul reddito.

Ti consiglio di discuterne con il tuo datore di lavoro o di scrivere e prendere appuntamento con l'ufficio fiscale della tua città per chiarire la situazione

un caro saluto
Vannuzz
Effettivamente e' la stessa cosa che mi ha detto oggi il call center dell'agenzia delle entrate.
Questa é la risposta che mi ha dato impots.gouv :


Bonjour,


Au vue de votre situation, vous devez nous retourner une déclaration de revenus 2042 (ci-jointe) en renseignant votre état civil/adresse en page 1, votre situation en page 2, vos salaires (1AJ) et intérêts (2TR) en page 3 et vos prélèvement à la source en page 4, case 8HV.

Veuillez également cocher la case 8UU Compte ouvert à l'étranger et compléter le formulaire 3916 ci-joint.


Veuillez accompagner votre déclaration des documents suivants :

-un justificatif d'identité

-un RIB

-votre dernière fiche de paie de 2021

-un justificatif de domicile (bail de location ou attestation d'hébergement)


Pour ce qui est de vos intérêts issus de votre compte en Italie, veuillez compléter sur le formulaire 2042C ci-joint, votre identité en page 1, et le montant des intérêts imposés en Italie en case 8VL (page 4)

Sur le formulaire 2047 ci-joint, renseignez votre identité en page 1 ainsi que la case 2TR et la partie 7 REVENUS IMPOSABLES OUVRANT DROIT À UN CRÉDIT D'IMPÔT ÉGAL À L'IMPÔT ÉTRANGER qui amène à la case 8VL.


Une fois ces éléments reçus, nous saisirons votre déclaration de revenus, vous recevrez votre avis d'imposition courant juillet/août 2022. Si votre imposition est effectivement nulle, vous recevrez effectivement un remboursement du prélèvement à la source trop perçu (la date précise figurera sur l'avis).

In particolare ho chiesto se dovessi indicare gli interessi ottenuti dai conti correnti (e di deposito) italiani e mi hanno detto che li devo inserire e portare in detrazione le tasse pagate in Italia (se ho capito bene qui la tassazione sulle rendite finanziarie é al 30% contro il 26% dell'Italia).

Mi domando pero' se devo inserire solo gli interessi e le tasse pagate nel periodo in cui sono stato residente in Francia nel 2021 (ossia gli ultimi due mesi) o se devo mettere i dati dell'intero anno.
Voi che dite?
Mi sembra che ti chieda gli interessi percepiti durante tutto l'anno.
Nuova discussione