Espatriati in Vietnam: dove sarete tra 3 anni?

Buongiorno a tutti,

Dopo il vostro trasferimento in Vietnam, vi sarà sicuramente capitato di immaginare il futuro e proiettarvi in avanti. Questo processo permette di identificare la direzione da prendere e gli obiettivi da raggiungere.

Dove vi vedete tra 3 anni? Resterete a vivere in Vietnam, volete cambiare destinazione o rientrare nel paese natale? Quali sono i motivi che potrebbero portarvi a questa scelta?

Che successi e risultati avete ottenuto, che difficoltà avete affrontato nel vostro percorso di espatrio in Vietnam?

Avete in mente dei progetti da realizzare e quali sono? Vi siete già prefissati degli obiettivi e in che ambito?

Grazie in anticipo per il contributo,

Francesca
Team Expat.com

Io penso che sarò ancora qui
qui ho scelto di vivere
questa ormai è la mia casa
qui sto costruendo la mia famiglia

il problema maggiore che sto riscontrando qui è legato al visto ma non è una questione legata al 100% alla burocrazia in quanto ha avuto un grandissimo peso anche la situazione causata dal covid: senza avrei probabilmente già risolto i miei problemi

Grazie Karim!

Domanda interessante, nelle mie idee credo che sarò con i piedi un poco in Vietnam ed un poco in Italia. In questo modo ho la possibilità di apprezzare entrambe i luoghi e culture evitando le saturazioni causate dai naturali e noiosi problemi quotidiani.
Di sicuro la mia vita sarà legata a doppio filo con il Vietnam, che come dico sempre è un Paese fantastico ma non sempre facile.
Ora sono in Italia ma attendo con ansia il momento di poter rientrare in Vietnam e magari riuscire a conoscere Karim di persona e non solo per mezzo internet (che in questo caso è uno strumento fantastico). Hen gap lai

Riccardo-bs ha scritto :

Domanda interessante, nelle mie idee credo che sarò con i piedi un poco in Vietnam ed un poco in Italia. In questo modo ho la possibilità di apprezzare entrambe i luoghi e culture evitando le saturazioni causate dai naturali e noiosi problemi quotidiani.
Di sicuro la mia vita sarà legata a doppio filo con il Vietnam, che come dico sempre è un Paese fantastico ma non sempre facile.
Ora sono in Italia ma attendo con ansia il momento di poter rientrare in Vietnam e magari riuscire a conoscere Karim di persona e non solo per mezzo internet (che in questo caso è uno strumento fantastico). Hen gap lai

per certi versi è la scelta migliore poter godere di entrambi i paesi

speriamo che per gennaio l'ipotesi di riaprire le frontiere possa -con le giuste condizioni- concretizzarsi perchè anche a me farebbe piacere avere l'opportunità di conoscerti di persona e poter continuare le chiacchierate davanti una bella bia fredda invece che davanti ad uno schermo

Nuova discussione