COVID-19 - Situazione in Inghilterra

Buongiorno a tutti,

Spero stiate bene!

Chiedo il vostro prezioso aiuto per avere un aggiornamento della situazione COVID-19 in Inghilterra.

Quali misure restrittive continua ad adottare l'Inghilterra per contenere il virus?

Il territorio inglese è classificato in zone per indicare il tasso di rischio?

Come vi tenete aggiornati sull'andamento della pandemia in Inghilterra?

Come espatriati, avete diritto di farvi vaccinare contro il coronavirus in Inghilterra? Pensate di farvi vaccinare?

Che misure regolano gli spostamenti da e per l'Inghilterra?

Come si svolge la vostra vita quotidiana e lavorativa in questo periodo? In quale città o regione vivete?

Grazie in anticipo per il vostro contributo!

Francesca
Team Expat.com

Ciao,
In UK siamo in lockdown fino almeno il 18 Febbraio poi si decidera' se continue oppure tornare a un ' tier' sistema simile a quello dei colori in Italia.
Le scuole sono chiuse, l' universita' funzionano ma con lezioni a distanza.
Si puo' andare a lavorare se non puoi fare il tuo lavoro da casa.
I negozi e supermercati alimentari, farmacie e ristorazione d'asporto sono gli unici posti aperti.
Il vaccino Pfzer e' gia' stato dato ( prima dose) a circa 12 milioni di cittadini che fanno parte della fascia piu' bisognosa e dei loro assitenti. Ci auspica di poter offrire il vaccino a tutti coloro che sono nella none e ultima fascia ( I 50enni in buono stato di salute) per l' inizio di Maggio. Il vaccino Oxford e' pronto per la distrubizione presso I medici generici.
Il vaccino verra' offerto a tutti I residenti e iscritti al sistema medici sociale.
Aeroporti sono sotto controllo. Se arrivi a Londra devi fare 14 giorni do quarentena in particolari hotel ( spese a tuo carico). 
Per ora questo e' quello che ho capito segundo le notizie e abbiamo il PM e I suoi collaboratori che fanno almeno 2 conferenze stampa a settimana.

Ciao 😃

Ciao Roberto2802,

Grazie mille per l'aggiornamento!  :top:

Ciao Francesca,
La situazione è più o meno la seguente:
Tutto chiuso tranne i  negozi di genere alimentare e ristoranti da asporto,il sito del governo si aggiorna ogni giorno riguardo situazione Covid (nuovi contagi,decessi,etc..) vaccini in distribuzione per la fascia ad alto rischio e i lavoratori NHS ed infine il PM che tiene minimo  due conferenze a settimana .
Chiunque arrivi dall’Italia deve auto isolarsi per 10 giorni.
Le scuole sono chiuse sino all’otto di Marzo (salvo cambiamenti all’ultimo momento) e si fa lezione online tutti i giorni (ho 3 figli che frequentano la Secondary school),chi può lavorare da casa resta a casa .
Al momento non ci sono zone diverse da altre,tutti dobbiamo rispettare le stesse regole ma,a differenza dell’Italia,qua non ci sono controlli rigidi al riguardo.
Ciao....
Michela

Grazie Michela e ben arrivata sul forum  :)

Non ripeto quello che altri hanno già scritto e più o meno lo confermo *.
Fino ad oggi la situazione è simile ma peggiore a quella italiana: più morti e attualmente la curva è in discesa ma con numeri doppi rispetto a quella italiana. Sul fronte vaccini, invece, pur facendo alcune scommesse, sono molto più avanti.
Distinguo due periodi: fino a ottobre e dopo. Nel primo il governo era freddo sull’efficacia delle misure preventive (mascherine e lockdown), dopo ha cercato di recuperare ma il danno, in morti e in convincimento, era già fatto. Come altri hanno scritto, i controlli sono molto lassi e cercano sempre di salvare capra e cavoli, salute ed economia (incasinando entrambe). A Novembre con la seconda ondata, c’è stato un simil-lockdown di 1 mese (a cosa serve?), levato a dicembre per poter celebrare Natale. Risultato: curva in rialzo e da Capodanno terzo lockdown. Naturalmente il governo da tutta la colpa alla variante inglese, non alla loro scommessa…
Misura buona: è sempre stata permessa un’ora al giorno per esercizio fisico (sulla fiducia).
L’home schooling dipende molto da scuola a scuola: a me è andata male. Nessuna lezione online, ci mandano i compiti via internet scaglionati e un genitore deve stare tutto il tempo seduto affianco al figlio a sollecitarlo e bisticciare, pena la “vacanza totale”. È andata così da pasqua a luglio scorso, a novembre e adesso…
* Tranne una cosa. La quarantena obbligatoria in hotel (10 giorni) è per quelli che arrivano da un elenco di paesi a “rischio variante” (Sudamerica, Sudafrica e altri). Per gli altri, mi sono perso. Però, se non ho capito male, non hanno abbastanza hotel perché chiusi e stanno accordandosi sul prezzo. Dal 27-01 data decreto, sperano di risolvere per il 15-02.
Bilancio. L’Italia deve togliersi la sindrome da “ultima della classe”. Le cappellate le fanno anche gli altri.

Risposte alle domande:
C’era una zonizzazione a colori (tier=livelli), ora siamo tutti in lockdown. Però la zonizzazione è su base comunale: disastroso.
Personalmente mi informo su giornali nazionali (BBC, Guardian). La televisione è troppo superficiale e, su cose scientifiche, non ascolto i politici.
Nota: non è facile confrontare le nazioni dai dati esposti, gli indicatori e i grafici uguali sono pochi. In generale, espongono pochi confronti con le altre nazioni.
Dentro il UK, gli spostamenti dipendevano dalle zone. In generale solo spostamenti “con buon motivo valido” (salute, spesa, lavoro).
Birmingham. Che, essendo una grande città, operaia, al centro della nazione, e molto multietnica, è molto colpita.
Salute a tutti.

@ kelinu  :thanks: per la testimonianza!

Ciao, anche io confermo quello che hanno scritto gli altri.
Lockdown fino a boh?!
Vaccinazione avanti spedita
Controlli?!? Cosa sono i controlli?
Il tutto riferito alla mia realtà, sud-est, Isola di Wight.
Andava tutto bene fino alla fine dello pseudo lockdown di 1 mese a Novembre poi la variante inglese è esplosa, il governo ha chiuso Londra prima di Natale e la sera stessa tutti sull'isola nelle seconde case: risultato +977% dei positivi tra Santo Stefano e la Befana...
Il tutto in nome della libertà, perché guai a proibire come nel resto del mondo gli spostamenti, no, lasciamoli fare...
Comunque adesso tutto sta tornando alla normalità, la vita sull'isola non è cambiata, negozi chiusi ma qui è sempre stato così.
Il vero lockdown si è visto solo tra Marzo e Giugno dove in giro non c'era nessuno ma adesso se bra tutto lecito, tutta un'eccezione concessa...

#StaySafe a tutti

Grazie islandman75, sei il primo a scriverci dall'Isola di Wight

#StaySafe

ciao, io vivo a nottingham siamo in lockdown tutto chiuso tranne i ristoranti da asporto non si sa fino a quando
per viaggiare e richiesto il test per il covid e il vaccino
non c'e  l'obbligo di portare la mascherina fuori ma solo quando entri in locali e negozi e sul lavoro dipende dal lavoro che si fa.
mi pare che questo siano le principali misure
in caso fammi sapere se vuoi qualche altra notizia vedro cosa posso fare
spero che ti sia stato utile, fammi sapere
ti saluto


se tu sei ancora in italia puoi darmi qualche notizia sul covid ?
grazie

comunque per quanto riguarda il vaccino puoi farti vaccinare
(io non mi fido del vaccino )

Grazie tonybon, info preziose! che tu sappia, uno straniero deve farsi vaccinare li in UK se vuole uscire dal paese?
Tipo un italiano per volesse rientrare in patria deve essere vaccinato per poter lasciare il Regno Unito?

Io non mi trovo attualmente in terra italica, sorry non posso aggiornarti.

Ciao Francesca,
Posso rispondere io. Se si vuole uscire dal paese non è necessario essere vaccinati ma si deve presentare all'imbarco il risultato negativo del tampone di alcuni giorni prima. Purtroppo non vale il tampone gratuito che fanno normalmente, ci vuole uno che costa £130 (€150). Al ritorno, come dicevano gli altri, bisogna fare una quarantena di 15 giorni in casa propria (diversa da quella in hotel, solo per i paesi a rischio di variante).
A questo si deve aggiungere le richieste dell'altra nazione (quasi sempre il tampone in uscita, magari a pagamento).
Come si può immaginare, il turismo avrà un altro anno complicato...
Saluti

PS. Per rientrare definitivamnete in Italia, non ho sentito di disposizioni particolari o diverse, circa il covid.
Però, dato che il vaccino è libero per chi è iscritto al SSN (inglese o italiano quando si rientra), immagino che andandosene prima di essere vaccinato, perdi il posto in UK per andare all'ultimo posto (più ritardi burocratici) in Italia.

Nuova discussione