Luglio 2020: consentito il rientro degli italiani in Cambogia

Buongiorno,

Vi riporto questa comunicazione dell'Ambasciata italiana a Bangkok relativa alla possibilità di ingresso in Cambogia per i cittadini italiani.

"Le Autorita’ cambogiane hanno confermato che e’ ora consentito, per i cittadini italiani, fare ingresso nel Paese. Si puo’ entrare in Cambogia solo se muniti di visto, che può’ essere richiesto esclusivamente presso le rappresentanze diplomatiche del Regno di Cambogia.  Non e’ invece più’ possibile richiedere il visto in frontiera o fare domanda di visto online.
Per poter fare ingresso in Cambogia e' inoltre necessario presentare:
- certificato medico che attesti la negatività al COVID19, rilasciato non più di 72 ore prima del viaggio.
- polizza sanitaria, valida per tutto il periodo di permanenza prevista in Cambogia e con un massimale non inferiore ai 50.000 USD.

All’arrivo in Cambogia, e' inoltre richiesto di sottoporsi ad ud un nuovo test e depositare una cauzione di 3.000 USD, a copertura delle spese di test e delle eventuali cure in caso di positività al COVID,  che sara' restituita al termine della quarantena.  Il test COVID  sara' somministrato in apposite strutture governative dalle quali non sara' consentito uscire sino alla comunicazione dei risultati (in genere 24-48 ore).
Se anche un solo passeggero di un determinato volo risulta positivo, tutti i passeggeri di quel volo dovranno affrontare un periodo minimo di 14 giorni di quarantena in una struttura governativa. In caso contrario, sara' invece possibile soggiornare presso le rispettive abitazioni durante i 14 giorni di quarantena obbligatoria; al tredicesimo giorno, inoltre, sara' obbligatorio sottoporsi ad un nuovo test".


Per ulteriori informazioni visitare www.ambbangkok.esteri.it

Saluti,

Francesca
Team Expat.com

Nuova discussione