La Vita a Bali

Ciao ragaz! Sono Roberto di Bologna, vivo in Bali con mia moglie Natalia che č Indonesiana. Abbiamo vissuto a Java per due anni, 2009 e 10, e dal 2014 a Bali. Ci vivo per metā anno, a fasi alterne......ora sono in Italia da l'anno scorso in agosto. Sto facendo il..... badante dei miei genitori......! Torno a Bali entro l'anno, se ci riesco, sperando che le compagnie aeree decollino di nuovo.....da questo paese bello disastrato pieno di vecchi........ mezzi morti!......scrivetemi vorrei conoscere gli altri Italiesi che stanno nell'isoletta in mezzo all'oceano laggių, Bali.....mia email: [ link moderato ]

Ciao Roberto,

Ben arrivato sul forum di Expat.com  :)

Com'è che si vive a Bali, si sta bene?
Hai notizie di come stanno le cose li a causa del virus?

Saluti,

Francesca
Team Expat.com

Salve Francesca, ma sei una persona reale o un avatar creato dal web? Vorrei sapere con chi comunico, qualche cosa di.....reale.....poi ti rispondo...... grazie.

Buongiorno BobYun, io faccio parte del team, te l'ho anche scritto nella firma del mio post precedente  :D

Sono un'umana, puoi rispondermi!

:cheers:

Ok Francesca, grazie. Anche tu vivi in Indonesia?

Comunque non ho molte notizie della situazione a Bali..... sono in Italia da molti mesi.....mia moglie è con me da gennaio e  proveniva da Jakarta, dove vive la sua famiglia. E prima arrivava da Bali dove abitiamo. Un nostro conoscente Javanese vive a Bali e fa il tassinaro, e dice che la situazione business é azzerata! Un amico inglese che ha contatti laggiù mi ha mandato un link di un articolo di oggi, c'è il video di un bulé in scooter che arriva a pantai ( spiaggia ) Gangga: viene stop da un gruppo di locali in abiti tradizionali e mascherine, lo fanno passare solo se si lava le mani e mette una mascherina. Invece nelle spiagge a sud in zona turistica, tipo Kuta, non si entra, Tutup ( chiuso )....... spero ritorni tutto normale fra qualche mese, dovrei tornare laggiù.......

Ciao Francesca, ma tu vivi a Bali?
Saluti, Roberto & Natalia.

Ciao Roberto e Natalia  :)

Io non vivo a Bali e non ho mai visitato l'Indonesia che immagino essere molto bella ma tu dici Roberto, in un'altra discussione, l'aspetto turistico è ben lungi dalla realtà che vivono le persone locali.

Spero che le frontiere riaprano così potete ritornare a Bali.

Una curiosità se posso chiedere che è un po' fuori argomento ma mi incuriosisce sapere come tua moglie vede la realtà italiana nella vita di tutti i giorni. Le piace il nostro stile di vita?
Di solito parliamo sempre di come noi stranieri percepiamo la realtà in Indonesia, il punto di vista contrario merita anch'esso di essere considerato secondo me.

Vi mando un saluto  :cheers:

Ciao, non avevo letto la tua risposta quando pochi minuti fa ti ho mandato un messaggio........ma tu e gli altri dello staff ( quanti siete?) quindi dove vivete? Forse non riesco a capire, non ho mai partecipato a dei blog......se tu tieni le redini delle discussioni sull'Indonesia, come mai non ci sei mai stata?e leggendo le discussioni degli altri espatriati ti sarai fatta un'idea ormai....?
Di spero proprio che le frontiere riaprono presto.......mia moglie è qui dal 20 gennaio e vorrebbe tornare a Bali a casa nostra, ma gli aerei decolleranno a luglio per quelle destinazioni..... Sud Est Asiatico....... aspetterà. Io dovrei raggiungerla più avanti, spero in autunno.
Mia moglie percepisce lo stile di vita italiano........scusa te lo raccontiamo nel prossimo messaggio. Ora tarda. A presto.

Eh immaginavo che non lo avessi letto!

In questa pagina trovi tutto su di noi: Chi siamo

:cheers:

Lo avevo già letto. Volevamo sapere da dove ci scrivi tu.......Noi in questo momento siamo a Sasso Marconi, 20 km a sud di Bologna......bloccati dalla situazione..... sennò eravamo già tornati a Bali!.....
Attendiamo risposta prego. Grazie. Ciao.

Dall'Italia. Buon rientro a Bali.  :cheers:

Ciao , da che città scrivi in Italia, se non sono troppo curioso?
Mia moglie Natalia vuole descriverti il suo punto di vista sull'Italia..... quando si sveglia ti scrive.......a dopo......

Buon giorno Francesca, sono Natalia, sono  Indonesiana di Jakarta. Mio marito Roberto mi ha raccontato che ha join il vostro blog e mi avete chiesto di sharing un po cosa penso sul Italia e la mia esperienza in Italia. Certo.. faccio volentieri e spero puo essere utile a chi legge.

Mi piace Italia per le sue stagioni che cambiano ogni tre mesi.....posso sentire aria fresca. Mi piace anche cibo Italiano specialmente la pasticceria dolce, non  trovo da nessun parte a casa mia dei  dolci cosi deliziosi! Mi piacciono le chiese, sono bellissime, con la loro storia antica, l'arte, le sculture, i dipinti miravigliosi. Mi piace la tranquillità delle vostre campagne, le foreste e le camminate a piedi e con bici. Mi piace le strade senza traffico e marciapiedi. Mi piace il sistema sanitario Italiano, check up sono
gratis. La gente é amichevole, affetuosa, ma ci sono alcuni che sono razzisti,  individualisti

Non mi piace vivere in condominio, non ci siamo abituati, non mi piace sentire i rumori molesti dei vicini.

Nel mondo del lavoro, io non sono daccordo per certe cose in modo di lavorare con i colleghi, perche sono abituata di lavorare con disciplina, integrità & puntualità modello Singapore......

Dopo che ho finito la scuola a Jakarta sono andata a Singapore, dove ho lavorato per Singapore Airlines. Poi ho incontrato mio marito Roberto in Singapore e abbiamo avuto una lunga distansa relazione per qualche anni. Sono andata su e giu a Bologna per varie volte per incontrarci e poi  decidemmo di sposarci. Avevo 28 anni quando ci siamo sposati. Poi andammo a vivere in nostra casa nuova, in provincia di Modena. Roberto andava a lavorare tutti i giorni e io mi sentivo sola a casa perche non potevo parlare Italiano, quando esco fuori non riuscivo a comprare un biglietto di autobus. Parlo solo Inglese con mio marito. Mi sono scritta lezione italiano in comune per stranieri. Sinceramente facevo fatica di imparare Italiano, la grammatica è complicato per me e suona un po rude per me.
Poi dopo circa due anni potevo cominciare parlare qualche parole. Quel cambiamento della lingua era dura per me poi avere una vita di matrimonio con un uomo Italiano ancora piu dura perche Roberto ha un modo di pensare e stile di vita un po diverso di  me ( la diferenza culturale e religione ).

Dopo due anni ho un po di confidenza di parlare un po di Italiano..volevo cercare un lavoro ma non mi assume nessuno fine che parlo bene Italiano. Questa situazione mi ha fatto cadere in depressione, io sono una persona che ho sempre voglia di fare qualcosa e ho tanti anni esperienza lavorativo in Singapore .. improvisamente sono finita in un paese dove devo cominciare tutto da zero perche non capisco bene la lingua. Meno male ho avuto la famiglia di Roberto che hanno pazienza e mi aiuta di incoraggiarmi......

Non sono riuscita a trovare un lavoretto nei primi anni..ma avevo tanta voglia di fare qualcosa, allora abbiamo aperto un negozio di artigianato etnico Indonesiano, perlopiù sculture di legno tek e bassorilievi, in centro Bologna...ho importato i prodotti da Bali via nave. Ma non pensavo che la burocazia per aprire un negozio piccolino ed importare i prodotti era cosi complicato in italia. Non pensavo anche che ci sono tanta tassa da pagare alla dogana e confesercenti. Pensavo di aprire un piccolo negozio in italia è uguale come aprire un toko / warung ( Sono piccoli negozi) in Indonesia. Meno male c'era mia cognata che lavora in Confesercenti, mi ha aiutato con i documenti burocrazia. Mio marito mi ha aiutato vendere in negozio in Sabato e Domenica. Vendere artigianiato etnico nel 2003 andava di moda, c'erano altri piccoli negozi del genere, japonese, thailandese, tibetano, in Bologna. Ma non durano nessuno, tutti sono chiusi dopo qualche anni. Incluso il mio negozio, l'ho chiuso solo dopo 2 anni perche ci sono troppe tasse da pagare e i problemi della burocrazia, transportation e dogana. Questo fail puo essere venuto da noi, troppo giovani e inesperti in questo campo e non parlavo bene italiano ai clienti in negozio..ma una cosa é sicura: che aprire una attivita in italia è solo per far guadagnare il governo italiano tramite la tassa alta da pagare.

Dopo che ho chiuso negozio ho finito soldi. Ho trovato un lavoretto vicino casa come barista in Autogrill. Non mi è piacuto quel tipo di lavoro, sembra una catena di montaggio che dovevo fare mille tazze di cafe e cappuccino al giorno..non mi e piacuto anche alcuni colleghi e clienti che sono abbastanza ignoranti come ambiente, ma non ho tanta scelta se non parlo Italiano bene non posso lavorare in Aeroporto o gli uffici, anche perche non ho la cittadinanza Italiana..ho solo la carta di soggiorno senza scadenza. Qualche azienda vuole solo assumere la straniera che ha la cittadinanza Italiana. Comunque non pensavo che gli Italiani è cosi tradizionalisti.

Sono riuscita ad avere un contratto fisso indeterminato dopo 2 anni e mezza in Autogrill...ma lo lasciai perche rimasi male per cose ingiuste, hanno promosso una collega che non sa fare niente tranne fare la ruffiana, e diventa pure supervisor..non posso pensare di essere comandata da una cosi. Penso in Indonesia anche cosi...ci sono ingiustizie in mondo di lavoro, anche peggio..ho sentito dalla mia sorella  e amiche che lavorano in Jakarta è cosi. Quando sono trasferita a Bali dall' Italia anni fa ho lavorato per una azienda multinazionale a Sanur Bali con dei colleghi stranieri che facevano il manager : un Tedesco, Australiana, Spagnoli, Holandese ma il direttore è un Balinese. Alla fine chi decide tutto è il direttore con mentalità e sistema Indonesiano. Invece in Singapore chi è brava con integrità va promosso, la meritocrazia é applicata e funziona.

Poi ho trovato un lavoro come commessa in outlet calzatture e abbigliamento Ralph Lauren a Bologna tramette agenzia di lavoro,  l'ambiente di lavoro è più educato di Autogrill, ma non hanno prolungato il contratto dopo un anno con la scusa che non ho la citadinanza Italiana. Comunque in quel periodo andava di moda i contratti temporanei, non avevo ancora i problemi di trovare dei lavori temporanei, ma non sono riuscita di trovare un lavoro che mi piace. Ho fatto anche dei concorsi x trovare un lavoro decente, ma non sono mai riuscita a passare, per me è assurdo questo concorso, le domande non c'entrano niente con il tipo di lavoro che stano offrendo. Non sono riuscita di rispondere le domande di attualità, sono straniera non segue tutte attualità in Italia.

Piu va avanti gli anni piu faccio fatica di trovare un lavoro perche la crisi economica e la crisi del mercato di lavoro sta pegiorando in 2010. ultimo lavoro che ho fatto era barista in aeroporto Bologna nel 2013. Poi abbiamo deciso di andare a vivere in Bali Indonesia. Abbiamo affittato la nostra casa in Italia, trovando anche un bravo inquilino serio che ci paga ogni mese regolare.

Ma nei primi anni faccio fatica di adattare vivere in mia paese dopo che ho visuto 10 anni in italia. Quando ritornai a Jakarta, ero veramente shock con il caldo umidissimo. Mi sentivo subito triste se sono riuscita a vivere in mia paese con questo clima..sono anche triste di vedere il brutto traffico in Jakarta dal aeroporto a casa mia, comminciavo preocupata per mio marito se riesce a vivere in Jakarta con quel traffico. Non sono piu abituata di vedere questo traffico e pollution. Allora ho pensato di transferirmi a Bali, piccola isola in mezzo al mare, molto piu ventilato.

E non è facile trovare una bella casa da affitare o da comprare in Indonesia. Quasi tutti i bagni sono senza una finestra e doccia decente; e le case hanno difficoltà con pressione del acqua, ne esce poca dai rubinetti: ho dovuto installare una cisterna di emergenza per l'acqua ( molte case lo fanno) e una pompa per aumentare la pressione del acqua in casa, cosi possiamo fare shower senza essere preoccupati di mancanza del acqua.
* Ogni tanto la elettricità è spento dal centrali x lavori senza advisarci..ma sono gia abituata da piccola che preparo le candele e le lampade tradizionali quando manca energia.

Ho preparato il visto annuale ( si chiama  Kitas ) per mio marito che vale x un anno, si prolunga ogni anno. Ma fine adesso lui non riesce stare un anno intero a Bali, gli manca Italia, torna a casa 2 volta al anno, gli manca la famiglia, il clima, il cibo, il bar, edicola ( tipico italiano! ) e sistema sanitario. Una volta aveva problema con febbre, un'altra volta era caduto con la moto, contusione non grave ma era in panico perche non si fida con il dottore locale. Purtroppo gli ospedali privati quando vedono gli stranieri gli fanno pagare di piu della gente locale ; hanno il prezzo di chi ha kitas holder. Quanto mi manca Italia, quando possiami andare dal dottore della mutua sempre senza pagare!

Ogni tanto torno anche io in Bologna ad aiutare i vecchi genitori di mio marito Roberto e trovare un lavoretto temporaraneo come barista per guadagnare qualche soldo. Ma quest' anno sono bloccata a casa x lockdown. Mi sono accorta che il costo della vita qui in Italia oggi é ancora piu caro specialmente dopo la pandemia corona virus. Sento tanti negozi, restoranti e le fabbrica non aprono piu dopo lockdown..alcuni fanno manifestazioneone....che triste ! speriamo che il governo sa risolvere i problemi dei cittadini.

Spero posso tornare a Bali presto cosi posso rivedere il mio gatto e mangio tanta pesce che costano poco. La nostra casa è vuota da 8 mesi, non sono preoccupata per i ladri nella mia zona dove abitiamo perché non ce ne sono ma per l' umidita, insetti e i topi della campagna che possono entrare in casa.

Il grosso vantaggio di vivere in mia paese è il costo della vita, piu basso, che mi rende piu tranquilla ( ma nella zona turistica di Bali i prezzi però sono più alti, rispetto a dove abitiamo noi, a nord ovest dell'isola, dove vive la gente locale ).

Certo se penso a clima, traffico, pulizia e la sistema sanitaria non sono alla mia standard..non sono come in Bologna- Italia. Ma la cosa che mi da fastidio quando giro a Bologna è dog mess. Mentre in Indonesia vedo i patumi di plastica in tante zone.

Speriamo stiamo sempre bene con la salute, otherwise dobbiamo tornare vivere in Italia per avere sistema sanitaria migliore.

Ho imparato che la felicità è nel cuore, non dipende dal il posto e il paese dove viviamo, ma dove ti senti piu utile per la societa, che ci far rendere piu felice.

Grazie spero questo messaggio puo ispirare e incoraggiare a chi deve transferire a Italia/ Indonesia.

Natalia

Ciao Francesca, cmq grazie dell'invito sul blog! Sai cosa ho notato? Sei l'unica che mi dà il benvenuto. Ho scritto in varie discussioni, ho letto gli interventi degli altri espatriati italiani e mi aspettavo che questi ultimi mi scrivessero, mi contattassero, credevo avessero la curiosità di sapere qualcosa riguardo ad un nuovo italiano che vive a Bali: invece nulla, a nessuno frega niente!!! Fin'ora mi ha contattato solo Andrea Bianchi, ma che vuole trasferirsi a Java, non è residente a Bali.
Come mai così tanta indifferenza?

@ Natalia > Ciao  :) e grazie per la tua testimonianza. Complimenti per tutti gli sforzi che hai fatto per imparare a parlare e scrivere nella nostra lingua!

BobYun ha scritto :

Ciao Francesca, cmq grazie dell'invito sul blog! Sai cosa ho notato? Sei l'unica che mi dà il benvenuto. Ho scritto in varie discussioni, ho letto gli interventi degli altri espatriati italiani e mi aspettavo che questi ultimi mi scrivessero, mi contattassero, credevo avessero la curiosità di sapere qualcosa riguardo ad un nuovo italiano che vive a Bali: invece nulla, a nessuno frega niente!!! Fin'ora mi ha contattato solo Andrea Bianchi, ma che vuole trasferirsi a Java, non è residente a Bali.
Come mai così tanta indifferenza?

Ciao! Potrebbe dipendere dal fatto che l'altra discussione dove hai scritto era inattiva da un anno, magari gli iscritti non partecipano più al forum o sono espatriati in altri paesi.

BobYun ha scritto :

Ciao Francesca, cmq grazie dell'invito sul blog! Sai cosa ho notato? Sei l'unica che mi dà il benvenuto. Ho scritto in varie discussioni, ho letto gli interventi degli altri espatriati italiani e mi aspettavo che questi ultimi mi scrivessero, mi contattassero, credevo avessero la curiosità di sapere qualcosa riguardo ad un nuovo italiano che vive a Bali: invece nulla, a nessuno frega niente!!! Fin'ora mi ha contattato solo Andrea Bianchi, ma che vuole trasferirsi a Java, non è residente a Bali.
Come mai così tanta indifferenza?

Personalmente, vivo i forum come luoghi dove scambiare informazioni utuli relative ai vari aspetti della vita in Indonesia in generale e Bali in particolare, quindi non mi metto a scambiare informazioni personali con il primo arrivato.
Certo, con il tempo possono affiorare interessi comuni con qualcuno e puo' nascere una empatia che a volte sfocia in una amicizia, ma e' raro.
Quindi, non te la prendere se le persone all'inizio non entrano nel personale, accontentati di scambiare informazioni utili e con il tempo potrebbero nascere relazioni piu' personali.

Capito. Non sono pratico dei forum. Ma quando mi sono iscritto la pubblicità diceva " vuoi metterti in contatto con altri espatriati e fare amicizia, scambiare idee, ecc?" Qui mi sembra un forum di persone che hanno bisogno di informazioni e basta. Vedo una totale indifferenza, agli altri italiani residenti lì  non interessa niente se c'è un'altro italiano sull'isola. Che tristezza! Mentre ero a Bali ho incontrato tanti stranieri, molto simpatici ed educati. E qualche italiano......schivo, ignorante, menefreghista di tutto.

You're welcome Francesca, comunque i stranieri/ expat che lavorano e vivono in Indonesia sono molto fortunati..non devono faticare di imparare la lingua nostra Indonesiana ( se anche è una lingua molto facile da imparare senza Verb Tenses ),  basta sapere Inglese.

Ti salutiamo. Ciao.

BobYun ha scritto :

Capito. Non sono pratico dei forum. Ma quando mi sono iscritto la pubblicità diceva " vuoi metterti in contatto con altri espatriati e fare amicizia, scambiare idee, ecc?" Qui mi sembra un forum di persone che hanno bisogno di informazioni e basta. Vedo una totale indifferenza, agli altri italiani residenti lì  non interessa niente se c'è un'altro italiano sull'isola. Che tristezza! Mentre ero a Bali ho incontrato tanti stranieri, molto simpatici ed educati. E qualche italiano......schivo, ignorante, menefreghista di tutto.

Suvvia, non essere cosi' pessimista, a Bali ci sono diversi gruppi di italiani che si sono sono conosciuti sull'isola e si ritovano, solitamente in qualche locale locale gestito da uno di loro.
Su facebook puoi trovare dei gruppi di italiani a Bali dove e' facile fare amicizia, non ti dico i nomi altrimenti Francesca mi bastona x avere fatto pubblicita' alla concorrenza!!!  :gloria  :gloria  :gloria

Nuova discussione