Rientro al lavoro dopo 10 anni da casalinga e crisi d'identitá

Buongiorno a tutte,
mi rivolgo soprattutto alle donne, perché volevo sapere se c'é qualcuna di voi qui che sta passando o ha vissuto quello che sta capitando a me. Vivo in Germania da circa 15 anni, prima di avere figli lavoravo a tempo pieno ed avevo giá superato la crisi dell'espatrio poco dopo essere arrivata qui in Germania. Premetto che mio marito é americano, perció anche lui un expat. Dopo aver avuto 2 figli sono rimasta a casa 10 anni perché naturalmente volevo essere sempre presente per loro, ora che sono cresciuti un pó mi sono decisa a ritornare a lavorare part-time. Per la prima volta lavoro solo con colleghi tedeschi (prima facevo l'assistente di volo con compagnie aeree inglesi con base in Germania), e devo dire la veritá la sto prendendo molto male, mi sento isolata, la barriera linguistica, la cultura diversa, insomma sto attraversando una vera e propria crisi di adattamento.
Chi come me ha passato la stessa esperienza o la sta vivendo?

Ciao forjustice,

Ben arrivata sul forum di Expat.com!

Premetto che non ho vissuto la tua stessa esperienza quindi su questo fronte non posso darti una risposta per un mio vissuto, ma la solidarietà femminile mi ha spinto a scriverti per farti sentire la mia vicinanza.
Forse il fatto di sentirti isolata dipende dal fatto che ora ti sei inserita in un settore diverso rispetto alla tua carriera precedente?
Il mestiere dell'assistente di volo pare davvero affascinante agli occhi di chi, come me, ogni volta che si mette in volo, guarda al personale di volo con grande ammirazione. Agli occhi dei profani pare un lavoro emozionante, dinamico ed arricchente... magari ti senti spaesata perchè ora sei impegnata in un ruolo/settore diverso rispetto a quello di cui hai esperienza?

In attesa di tue, ti mando un abbraccio virtuale  :par:

Francesca
Team Expat.com

Ciao Francesca,

grazie della tua risposta!! hai sicuramente avuto una buona idea riguardo il fatto che il mio mio adattamento sia dovuto anche al cambio di professione, sai non ci avevo pensato. Io d'altro canto dó piú la colpa alla differenza culturale ed allo stravolgimento dei ritmi quotidiani. Grazie del tuo imput.

Mando anche a te un abbraccio virtuale.

Sicuramente anche lo stravolgimento dei ritmi quotidiani contribuisce a destabilizzare!

Facci sapere come va, d'accordo?

:cheers:

Nuova discussione