Prima casa in Italia cosa si deve fare ...

Salve, vorrei sapere se c’è qualcuno che si é trasferito per lavoro o pensionato in Portogallo.
Se aveva una prima casa in Italia e se l’ha dovuta vendere o donare perché non diventasse una seconda casa pagando in Italia tasse più alte se ha preso residenza in Portogallo.
Ditemi le vostre esperienze e come avete risolto.
Grazie

Io siccome torno spesso per brevi periodi, pago IMU seconda casa. Per non pagare IMU devi dare l'usufrutto ad una persona di fiducia per il periodo che pensi di restare in portogallo, che la usi come prima casa, per esempio un figlio. Attenzione: è un conttatto notarile che costa caro, e poi è come se vendessi la casa per il periodo fissato, perdi i diritti di abitazione. (Ti rimane la nuda proprietà). Ci puoi abitare come ospite col consenso dell'usufruttuario.

Ok grazie

Nella mia casa in Italia per ora ci abitano ancora i miei due figli, per non complicare le cose pago Imu seconda casa e va bene così, qualche spesa in più bisogna pur accettarla visto che in Portogallo ci si prende tutta l'irpef lorda no ?
Con una buona pensione ne avanzano lo stesso di soldi !
Le scelte da fare, secondo me, sono collegate a quanta Irpef si prende al mese, con pensione bassa conviene trasferirsi tutto l'anno, con pensione media o alta si può tranquillamente pagare Imu e utenze anche in Italia e godersi la permanenza in Portogallo come una lunga e piacevole vacanza in un luogo con un clima piacevole e gente ospitale e tranquilla ... e farsi pure qualche viaggetto in giro per il mondo ... questa è stata la mia scelta !

Nuova discussione