Che città scegliere tra: Susa, Monastir, Hamamed.

Mi piacerebbe che su un'unica pagina si potessero leggere caratteristiche, punti di forza e di debolezza dei 3 posti succitati in particolare rispetto a:
- mare
. cultura
. accoglienza
- punti di forza/punti di debolezza.

Dovrei visitare la Tunisia nel 2020 in vista di un possibile trasferimento, mi piacerebbe in prospettiva scegliere un posto che abbia un bel mare e che offra aspetti sportivi (basket in particolare) e culturali da approfondire (religiosi, musicali, linguistici, ecc.), ma vorrei evitare insidie occulte (tipo, ho letto da qualche parte, le bombe d'acqua a Susa) in alcune zone. La presenza preponderante di italiani non è per me un valore in sè, mentre apprezzo la qualità di qualunque persona, non mi piacerebbe infatti replicare il modo di vivere degli italiani, anche se non ho ben idea di come vorrei vivere, certo almeno le abitudini alimentari vorrei cambiarle per "curarmi" e tra italiani "classici" è difficile. Parlo già abbastanza il francese.

Grazie mille.

le bombe d'acqua se fanno a Sousse arrivano anche a Monastir, Hammamet, Tunisi, Kelibia e Mahdia, non è un fenomeno caratteristico di Sousse :) le caratteristiche delle varie località sono già state riportate in tante altre discussioni anche recenti ma sono sempre qualcosa di puramente soggettivo. Se abito a Sousse è normale che mi piace questa località e ne dirò ogni bene, siccome ho potuto notare invece che quello che va bene ad una persona senz'altro non andrà bene ad un'altra la cosa migliore che puoi fare è prenderti del tempo e farti un bel viaggetto da solo o con la tua compagna/moglie per toccare con mano tutte le varie realtà e decidere con cognizione di causa sulle tue esigenze specifiche :)

Ciao, come detto da Anto&Simo, tasta con mani proprie, sarai avvantaggiato dalla conoscenza del Francese. Prenditi del tempo con calma, e se poi magari ti stufi o annoi, cambi zona e via.
Saluti
Antonio

Grazie.

io dopo tanti anni di viaggi in giro per la Tunisia adesso vado spesso a Sousse, dove ultimamente ho affittato una casa. A Sousse c'è tutto: cinema/teatro, palestre, scuole, ristoranti, bar con alcol, supermercati etc. etc.. Ovviamente ciò che piace a me può non piacere ad altri, come nel tuo caso. Comunque fatti un bel giro perchè la Tunisia è molto bella eD Hammamet e Monastir sono delle belle cittadine, più piccole

Marpi :

Mi piacerebbe che su un'unica pagina si potessero leggere caratteristiche, punti di forza e di debolezza dei 3 posti succitati in particolare rispetto a:
- mare
. cultura
. accoglienza
- punti di forza/punti di debolezza.

Dovrei visitare la Tunisia nel 2020 in vista di un possibile trasferimento, mi piacerebbe in prospettiva scegliere un posto che abbia un bel mare e che offra aspetti sportivi (basket in particolare) e culturali da approfondire (religiosi, musicali, linguistici, ecc.), ma vorrei evitare insidie occulte (tipo, ho letto da qualche parte, le bombe d'acqua a Susa) in alcune zone. La presenza preponderante di italiani non è per me un valore in sè, mentre apprezzo la qualità di qualunque persona, non mi piacerebbe infatti replicare il modo di vivere degli italiani, anche se non ho ben idea di come vorrei vivere, certo almeno le abitudini alimentari vorrei cambiarle per "curarmi" e tra italiani "classici" è difficile. Parlo già abbastanza il francese.

Grazie mille.

Il mare (da spiaggia) in tunisia è bello quasi ovunque, tanto Sousse ,Momastir e Hammamet.
la cultura è maggiore nei centri più grandi che in quelli piccoli.
l'accoglienza è ottima ovunque, nessun pregiudizio nei confronti dell'italiano da parte dei tunisini.
I punti di forza/debolezza sono soggettiv,i navigando in rete si può valutare le varie località,anche con video che girano su you tube.
Soggettivamente ( dal mio punto di vista) metterei al primo posto Sousse poi Hammamet ed infine Monastir. Io vivo a Monastir e ci sto benissimo. Penso che sia molto bello avere la libertà di cambiare città se quella scelta inizialmente non soddisfa. Lo spirito di adattamento e la ricerca sul campo aiutano.
Per la Meteorologia sono daccordo con Antonello, una perturbazione eccezionale può colpire ovunque ma la piovosità in Tunisia è minima rispetto all'Italia e quindi l'eventualità di bombe d'acqua sono una rarità e non la normalità.
Il fatto che parli il francese è un ottima cosa e facilita certamente l'integrazione anche se io che non parlo nè il francese che l'arabo non sono mai andato in tilt...tranne quanto la burocrazia,ovunque, ti impone di riempire un modulo in arabo :huh:

Vivo al  mare  da sempre,non potrei farne a meno, e fino alla settimana scorsa ho fatto il bagno , qui nel ponente della Liguria, e da sempre so, che in  luglio agosto, devo scappare per la folla dei turisti.
Per il clima,  qui,  nulla da dire e il sogno mio e di mia moglie, sarebbe non mettere mai il cappotto, vivere tra i 23 e i 27 gradi.

In Tunisia pur essendo  parecchio +a sud, un clima temperato in autunno- inverno piacerebbe sapere dove si trova per la sua esposizione.

Un'altra questione è l'inquinamento, le plastiche, la spazzatura.
In Italia si cerca adesso di pulire le spiagge, e si ottiene un buon risultato, io  stesso
ho partecipato alla campagna, nel mio piccolo.

In Tunisia il mare quanto è inquinato?, le spiagge sono come a Napoli (era virale una foto di qche giorno fa di una spiaggia piena di plastiche) ?
A Sousse e zone vicine mi dicono che vengono in vacanza molti libici in vena di grandi  festeggiamenti.. (in estate?)

castel7 :

In Tunisia il mare quanto è inquinato?, le spiagge sono come a Napoli (era virale una foto di qche giorno fa di una spiaggia piena di plastiche) ?
A Sousse e zone vicine mi dicono che vengono in vacanza molti libici in vena di grandi  festeggiamenti.. (in estate?)

Guarda, saranno 4 settimane che vediamo nei fine settimana gli studenti con gli insegnanti e le associazioni ambientalistiche che fanno pulizia campi e spiagge, abbellimenti urbani, potatura alberi e siepi e non solo a Sousse ma anche a Monastir. Comunque la pulizia è un fenomeno culturale, noi abitiamo in una bella villa sul mare con accesso diretto in spiaggia, quando siamo venuti qui la spiaggia era un mondezzaio, la strada vicino casa pure, abbiamo sclerato due volte, in una delle due sono uscito fuori con il cane quindi abbiamo pulito la spiaggia e la strada. Dopo pochi giorni un ragazzo mi avvicina, saluta e mi dice: "penso di aver capito qual è il problema, voi non volete vedere immondizia in giro, noi ogni sera veniamo sul vostro muretto con amici, beviamo una birra, ascoltiamo la musica e poi andiamo via ma puliamo sempre tutto, poi la mattina veniamo a dare un'occhiata e se serve puliamo di nuovo!". L'ho ringraziato e gli ho detto che potevano venire vicino casa nostra quando volevano, che non c'era problema, l'importante che mantenevano pulito. Non abbiamo più trovato un solo foglietto di carta o una bottiglietta di plastica in tutta la zona vicino casa nostra e ormai sono passati 3 mesi e i nostri vicini che prima spargevano i sacchetti dovunque ora puliscono anche più di noi tutta la strada per non fare brutta figura nei nostri confronti.
I libici vengono con molti soldi ma non danno particolari problemi, più gli algerini ma preferiscono le spiagge libere, anche con loro bisogna "educarli" ad un comportamento civile ma di norma, apprendono facilmente.

Si vero Anto.. Stanno sensibilizzando molto gli studenti.. Anche qui da noi a Monastir.. Skanes.. Falaise.. Li vedi che puliscono.. Molto bello incoraggiante... Peccato i loro genitori... Facciano il contrario... Vabbe'.. Pas.. Après pas...

Voi che siete lì adesso le spiagge più belle e vi ibili dove le collocate.
Soprattutto mia moglie che ha girato il mondo, mi chiede dove può stare in costume..

Madhia.. Biserte.. Tabarka... Kelibia... Hanno in assoluto le soiagge piu belle... e mare... Tra tutte le altre.. a mio mofesto parere... Poi dipende... Dove vado io a skanes c'e' ne una piccola.... Graziosa...in una insenatura.. Un paradiso....
Il costume dove puo metterlo... Bohhh.. Quando fa caldo ovunque...

Nuova discussione