Espatriati e politica in Tunisia

Buongiorno a tutti,

Come espatriati in Tunisia il vostro quotidiano Ŕ influenzato dalle decisioni che vengono prese, a livello politico, sia dal paese ospitante che da quello di origine.
Ci piacerebbe saperne di pi¨ sul processo da seguire per votare dallĺestero oltre che al vostro coinvolgimento nel sistema politico locale.

Quale procedura viene attuata in Tunisia per consentire agli espatriati di votare nel loro paese d'origine? Si pu˛ votare online o tramite ambasciate o consolati in Tunisia?

In che misura la vita politica in Tunisia dovrebbe includere gli espatriati e le loro preoccupazioni? Gli stranieri residenti dovrebbero essere pi¨ attivi e compatti nel far sentire la loro voce?

Ci sono misure precauzionali da adottare durante il periodo elettorale nel vostro paese ospitante? Qualche divieto?

Seguite la politica in Tunisia?

Grazie per la condivisione!

Francesca

Salve Francesca, la mia vita lavorativa è stata apolitica quindi l'ho sempre guardata in modo distaccato anche se mi sono schierato anche io verso una fazione politica italiana.
In Tunisia la politica la seguo per ovvi motivi prettamente di interesse e di analisi ai fini della sicurezza, è per questo che ho parlato con tanti amici per sapere cosa pensano di questi cambiamenti ed avere un quadro completo. Durante i periodi elettorali non c'è alcun divieto e il tutto avviene con la stessa serenità delle nostre elezioni nazionali.
Quando ci si iscrive all'AIRE si deve comunicare l'indirizzo dove ricevere la corrispondenza ed è opportuno tenerlo sempre aggiornato, è qui che il Consolato spedirà il plico elettorale qualche decina di giorni prima dalle elezioni in Italia. A quel punto bisogna seguire le istruzioni, votare e inserire la scheda in una busta preaffrancata e inviarla nuovamente al Consolato dove verrà raccolta con le altre nel plico da inviare alla sede scrutinante designata a Roma. Le schede in Tunisia non hanno il timbro di Stato che verrà apposto all'arrivo in Italia per evitare che vengano identificate ad un Paese o ad un altro, non dimentichiamo che il voto è per un'unica circoscrizione chiamata Estero.
Noi per la consegna della busta con le schede andiamo a Tunisi, e le imbuchiamo direttamente nella casella alla posta di zona dell'Ambasciata in modo da evitare che facendo troppi giri si possano perdere.

Nuova discussione