Espatriati e politica in Bulgaria

Buongiorno a tutti,

Come espatriati in Bulgaria il vostro quotidiano è influenzato dalle decisioni che vengono prese, a livello politico, sia dal paese ospitante che da quello di origine.
Ci piacerebbe saperne di più sul processo da seguire per votare dall’estero oltre che al vostro coinvolgimento nel sistema politico locale.

Quale procedura viene attuata in Bulgaria per consentire agli espatriati di votare nel loro paese d'origine? Si può votare online o tramite ambasciate o consolati in Bulgaria?

In che misura la vita politica in Bulgaria dovrebbe includere gli espatriati e le loro preoccupazioni? Gli stranieri residenti dovrebbero essere più attivi e compatti nel far sentire la loro voce?

Ci sono misure precauzionali da adottare durante il periodo elettorale nel vostro paese ospitante? Qualche divieto?

Seguite la politica in Bulgaria?

Grazie per la condivisione!

Francesca

Se ti iscrivi all'aire puoi votare per posta. A causa dei miei annosi problemi condominiali gia' pesantemente descritti in altri post qui non abbiamo le caselle di posta!!!

Per quanto riguarda la politica locale per capire la questione bisognerebbe dire che "bulgaria" per un bulgaro e' una sorta di religione! In bulgaria vogliono introdurre la socialdemocrazia ..... il punto e' che quando si mettono in testa una cosa sono sempre "religiosamente maggioritari" e 'miglioristi"! Ovvero siamo lontani anni luce da concetti come bipolarismo. Qualche anno fa circolavano gerb, ataka e adesso scomparsi I cartelli di ataka sono apparsi quelli dei socialdemocratici. Democrazia si ma senza rinunciare alle maggioranze bolsceviche... I bulgari sono una espressione religiosa e religiosamente, appassionatamente insieme come un sol bulgaro...un po come gli inglesi tutti uniti intorno alla regina....
I bulgari stanno mettendo la maschera socialdemocratica che ritengono essere la migliore per stare in europa o meglio quella piu' convincente ( una sorta di pd dalemiano...).

Nuova discussione