E' possibile avere un permesso di soggiorno se uno vive di rendita

Buon giorno, ho una domanda. E' possibile avere un permesso di soggiorno se uno vive di rendita? quindi senza lavorare e senza essere pensionato? Cioè vivere dei soli risparmi . La residenza vorrei lasciarla in italia per non perdere l'assistenza sanitaria.
Grazie

Si certamente.. Fai tutto il Percorso Burocratico x Ottenerlo.. Apertura conto.. Bonifici.. Mensili consecutivi.. 3..
.Contratto Locazione annuale.. E richiedi permesso..
Non Esegui Iscrizione Aire..
Continui a pagare le tue tasse in italia..

Buongiorno Antscer,

Ti informo che ho iniziato una nuova discussione sul Forum Tunisia per dare maggiore visibilità alla tua richiesta di informazioni...e anche perchè eri fuori tema nella discussione dove avevi inizialmente postato.

Saluti,

Francesca
Team Expat.com

Francesca scusami tanto, ma sono nuovo qui, devo sempre capire come funziona il forum. Comunque vi ringrazio tanto della vostra risposta.

Buon giorno Mauro, hai scritto che ci vogliono 3 bonifici , in che senso? cioè devono essere consecutivi? c'è un importo minimo? E' possibile poi eseguire trasferimenti di denaro da Italia a banca tunisina online, giusto  per poter vivere e prelevarli in sportelli bancomat?  Il conto corrente sarebbe in euro? Come funziona la cosa?. Grazie per la gentilezza.

Buon giorno Mauro, se lascio la residenza in italia e vado a vivere in tunisia per 8/10 mesi l'anno, che tipo di permesso di soggiorno viene concesso?
grazie

Guarda, come paradosso (ma adottato da tanti italiani) puoi anche non fare il permesso di soggiorno e rientrare in Italia ogni 3 mesi per qualche giorno, in questo caso saresti sempre con il visto turistico.

Antscer :

Buon giorno Mauro, se lascio la residenza in italia e vado a vivere in Tunisia per 8/10 mesi l'anno, che tipo di permesso di soggiorno viene concesso?
grazie

I permessi sono per pensionati, lavoratori, investitori.

Se vivi di rendita, ti dichiarerai come pensionato. Sarai soggetto all'imposta in Tunisia. Pagherai le tasse sull'80% della rendita lorda.

Se trascorri 8/10 mesi in Tunisia senza dire e fare nulla, devi sapere che formalmente se trascorri oltre sei mesi, anche non consecutivi, in Tunisia hai l'obbligo di richiedere il permesso di soggiorno e di pagare le imposte in Tunisia.

Buon giorno Live in Tunisia, ecco non ho compreso bene questo passaggio.
Quindi se uno non lavora , ma ha dei risparmi , che gli permettano di vivere in Tunisia, non può avere un permesso di soggiorno stabile? La residenza la lascerei in italia.
Che tasse devo pagare in tunisia? Posso aprire un conto corrente e affittare un appartamento?
Grazie per la risposta.

Ciao Anto&Simo , quindi il permesso stabile te lo danno solo se dichiari una rendita ? Tipo pensione o tuo reddito? Altrimenti ogni 3 mesi devo rinnovare il permesso turistico?

Antscer :

Ciao Anto&Simo , quindi il permesso stabile te lo danno solo se dichiari una rendita ? Tipo pensione o tuo reddito? Altrimenti ogni 3 mesi devo rinnovare il permesso turistico?

Anni fa esisteva il permesso come "nullafacente" che detto in Italia può sembrare una cosa negativa ma qui stava ad indicare che senza lavorare disponevi delle somme necessarie al tuo sostentamento (eri ricco insomma). Onestamente non me ne sono mai interessato ma sembrerebbe che da un po' di anni (se non sbaglio 2016) non esiste più questa possibilità. O sei un pensionato o un investitore o un lavoratore dipendente/autonomo. Tecnicamente vivendo per più di 6 mesi non consecutivi diventi un soggetto fiscale tunisino ma ce ne sono davvero tanti che viaggiano su e giù ogni 3 mesi, la stessa acquisizione della residenza (anche qui ancora non sono riuscito a verificarla direttamente ma tramite l'avvocato di un mio amico) avviene dopo aver trascorso 6 mesi continuativi in Tunisia, quindi con permanenze trimestrali anche se durante l'anno fai 11 mesi in sede non hai acquisito la residenza (da non confondere con quella fiscale)… personalmente se non volessi rinunciare all'assistenza sanitaria italiana ed avessi una pensione relativamente bassa per la quale la defiscalizzazione non comporterebbe un congruo aumento, come le persone che conosco opterei per questa soluzione, 3 mesi in Tunisia, una settimana (o meno) in Italia e rientro in Tunisia per altri 3 mesi da turista. Le persone che conosco hanno anche appartamento in affitto per tutto l'anno e conto corrente tunisino dove bonificano i soldi che gli servono per vivere.

Antscer :

Buon giorno Live in Tunisia, ecco non ho compreso bene questo passaggio.
Quindi se uno non lavora , ma ha dei risparmi , che gli permettano di vivere in Tunisia, non può avere un permesso di soggiorno stabile? La residenza la lascerei in italia.
Che tasse devo pagare in tunisia? Posso aprire un conto corrente e affittare un appartamento?
Grazie per la risposta.

Sì, lo si può avere, passandosi come "pensionato".

Non vogliono documentazione italiana attestante la rendita/pensione. Si fidano solo di ciò che scrivono le banche.

Pertanto se tu accrediti regolarmente una somma sul conto la banca lo dichiara e presenti domanda di permesso.

Aggiungo che la legge sulle imposte tunisina considera imponibile o chi vi soggiorna per oltre sei mesi anche non consecutivi o chi possiede un'abitazione principale, ovvero, ad esempio, locata annualmente, anche se non vi soggiorna, indipendentemente che sia italiano o tunisino, indipendentemente da dove abbia la residenza. Poi c'è la Convenzione però. Che va applicata in base a ciascun caso particolare.

Tanti fanno tante cose. Più o meno consapevoli delle ipotetiche conseguenze.

Se tu vuoi fare una di queste tante cose, ritengo opportuno tu conosca le norme e quali eventualmente ti appresti a violare.

A quel punto scelta consapevole.

:cheers:

Live in tunisia :
Antscer :

Buon giorno Live in Tunisia, ecco non ho compreso bene questo passaggio.
Quindi se uno non lavora , ma ha dei risparmi , che gli permettano di vivere in Tunisia, non può avere un permesso di soggiorno stabile? La residenza la lascerei in italia.
Che tasse devo pagare in tunisia? Posso aprire un conto corrente e affittare un appartamento?
Grazie per la risposta.

Sì, lo si può avere, passandosi come "pensionato".

Non vogliono documentazione italiana attestante la rendita/pensione. Si fidano solo di ciò che scrivono le banche.

Pertanto se tu accrediti regolarmente una somma sul conto la banca lo dichiara e presenti domanda di permesso.

Aggiungo che la legge sulle imposte tunisina considera imponibile o chi vi soggiorna per oltre sei mesi anche non consecutivi o chi possiede un'abitazione principale, ovvero, ad esempio, locata annualmente, anche se non vi soggiorna, indipendentemente che sia italiano o tunisino, indipendentemente da dove abbia la residenza. Poi c'è la Convenzione però. Che va applicata in base a ciascun caso particolare.

Tanti fanno tante cose. Più o meno consapevoli delle ipotetiche conseguenze.

Se tu vuoi fare una di queste tante cose, ritengo opportuno tu conosca le norme e quali eventualmente ti appresti a violare.

A quel punto scelta consapevole.

:cheers:

Beh certo non vorrei dichiarare qualcosa che non è o dichiarare il falso.  E nemmeno fare in su e in giu ogni 3 mesi.  Vedo che non e' una cosa facile .
Vediamo come muoversi . Magari verremo in vacanza per qualche settimana.
grazie

Anto&Simo :
Antscer :

Ciao Anto&Simo , quindi il permesso stabile te lo danno solo se dichiari una rendita ? Tipo pensione o tuo reddito? Altrimenti ogni 3 mesi devo rinnovare il permesso turistico?

Anni fa esisteva il permesso come "nullafacente" che detto in Italia può sembrare una cosa negativa ma qui stava ad indicare che senza lavorare disponevi delle somme necessarie al tuo sostentamento (eri ricco insomma). Onestamente non me ne sono mai interessato ma sembrerebbe che da un po' di anni (se non sbaglio 2016) non esiste più questa possibilità. O sei un pensionato o un investitore o un lavoratore dipendente/autonomo. Tecnicamente vivendo per più di 6 mesi non consecutivi diventi un soggetto fiscale tunisino ma ce ne sono davvero tanti che viaggiano su e giù ogni 3 mesi, la stessa acquisizione della residenza (anche qui ancora non sono riuscito a verificarla direttamente ma tramite l'avvocato di un mio amico) avviene dopo aver trascorso 6 mesi continuativi in Tunisia, quindi con permanenze trimestrali anche se durante l'anno fai 11 mesi in sede non hai acquisito la residenza (da non confondere con quella fiscale)… personalmente se non volessi rinunciare all'assistenza sanitaria italiana ed avessi una pensione relativamente bassa per la quale la defiscalizzazione non comporterebbe un congruo aumento, come le persone che conosco opterei per questa soluzione, 3 mesi in Tunisia, una settimana (o meno) in Italia e rientro in Tunisia per altri 3 mesi da turista. Le persone che conosco hanno anche appartamento in affitto per tutto l'anno e conto corrente tunisino dove bonificano i soldi che gli servono per vivere.

Quindi 3 mesi, poi rientro in Italia 1 settimana, e ritorno per altri 3 mesi. Devo fare così ad oltranza o e' sufficiente così? altrimenti mi costa piu di viaggio aereo che stare in italia.  :P
grazie

Antscer :
Live in tunisia :
Antscer :

Buon giorno Live in Tunisia, ecco non ho compreso bene questo passaggio.
Quindi se uno non lavora , ma ha dei risparmi , che gli permettano di vivere in Tunisia, non può avere un permesso di soggiorno stabile? La residenza la lascerei in italia.
Che tasse devo pagare in tunisia? Posso aprire un conto corrente e affittare un appartamento?
Grazie per la risposta.

Sì, lo si può avere, passandosi come "pensionato".

Non vogliono documentazione italiana attestante la rendita/pensione. Si fidano solo di ciò che scrivono le banche.

Pertanto se tu accrediti regolarmente una somma sul conto la banca lo dichiara e presenti domanda di permesso.

Aggiungo che la legge sulle imposte tunisina considera imponibile o chi vi soggiorna per oltre sei mesi anche non consecutivi o chi possiede un'abitazione principale, ovvero, ad esempio, locata annualmente, anche se non vi soggiorna, indipendentemente che sia italiano o tunisino, indipendentemente da dove abbia la residenza. Poi c'è la Convenzione però. Che va applicata in base a ciascun caso particolare.

Tanti fanno tante cose. Più o meno consapevoli delle ipotetiche conseguenze.

Se tu vuoi fare una di queste tante cose, ritengo opportuno tu conosca le norme e quali eventualmente ti appresti a violare.

A quel punto scelta consapevole.

:cheers:

Beh certo non vorrei dichiarare qualcosa che non è o dichiarare il falso.  E nemmeno fare in su e in giu ogni 3 mesi.  Vedo che non e' una cosa facile .
Vediamo come muoversi . Magari verremo in vacanza per qualche settimana.
grazie

No, è facilissimo. Il problema, se ce n'è uno,  non è il dichiararsi pensionato, che va benissimo. Quindi avrai il tuo bravo permesso e potrei restare oltre i tre mesi, pur non iscrivendoti AIRE e non ufficializzando quindi in cambio di residenza nei confronti dello stato italiano.

Detto questo, valgono tutte le considerazioni che ti ho fatto prima.

Antscer :

Quindi 3 mesi, poi rientro in Italia 1 settimana, e ritorno per altri 3 mesi. Devo fare così ad oltranza o e' sufficiente così? altrimenti mi costa piu di viaggio aereo che stare in italia.  :P
grazie

Ho scritto una settimana ma può essere anche 1 o 2 giorni come 1 o 2 mesi, dipende da quello che hai da fare quando rientri in Italia.
No non costa una cifra esorbitante, basta sapersi organizzare con le offerte delle varie compagnie aeree e marittime (perché esistono anche i traghetti con prezzi convenienti). Poi si parla sempre di budget, questo discorso lo fanno persone che conosco che hanno una pensione minima quindi magari vanno in nave, facendo un biglietto di una cuccetta e non di una suite ad uso esclusivo, altri viaggiano da Monastir verso Nizza a 30 o 40 euro... insomma ci sono tante variabili da analizzare, questa che ti ho detto è una delle tanti, poi ci sta il dichiarare un reddito ma del quale poi dovrai pagarci le tasse (che già paghi in Italia) o vivere in Tunisia senza iscriversi all'Aire (dopo un anno è obbligatorio farlo)… insomma tante casistiche da valutare soggettivamente da te perché la decisione finale sarà solo la tua.

Ho sentito parlare anche di permesso di soggiorno come nulla facente. Potrebbe essere una soluzione?
grazie

Antscer :

Ho sentito parlare anche di permesso di soggiorno come nulla facente. Potrebbe essere una soluzione?
grazie

Te l'ho scritto al mio post #11 qui sopra

Anto&Simo :
Antscer :

Ho sentito parlare anche di permesso di soggiorno come nulla facente. Potrebbe essere una soluzione?
grazie

Te l'ho scritto al mio post #11 qui sopra

Si scusa , ho letto . Quindi è sicuro che questo tipo di permesso di soggiorno non esiste più ? Oppure è stato sostituito con altro di simile .
Grazie mille 😊

Antscer :
Anto&Simo :
Antscer :

Ho sentito parlare anche di permesso di soggiorno come nulla facente. Potrebbe essere una soluzione?
grazie

Te l'ho scritto al mio post #11 qui sopra

Si scusa , ho letto . Quindi è sicuro che questo tipo di permesso di soggiorno non esiste più ? Oppure è stato sostituito con altro di simile .
Grazie mille 😊

Diceva mio nonno che "di sicuro c'è solo la morte"!
Scherzi a parte davvero non lo so, non mi interessava e non mi sono mai interessato alla questione, bisognerebbe chiedere ai posti di polizia.

Antscer :

Ho sentito parlare anche di permesso di soggiorno come nulla facente. Potrebbe essere una soluzione?
grazie

Ciao, prova a rileggere le risposte che hai avuto.

Nelle tue identiche condizioni ci sono decine di persone, molte delle quali gestite personalmente.

La soluzione, in termini generali, ti è stata data. Poi va adeguata nei dettagli alla tua situazione specifica, che solo tu conosci.

Se poi vuoi sentirti dire altro.......

Nuova discussione