residenza tunisina

Buongiorno. Qualcuno, in una discussione circa la problematica auto portata al seguito mi ha risposto "se poi tua moglie non prende la residenza?". Non ho capito se era una battuta "simpatica"
o legata al fatto che le autorità tunisine (così ho letto in una discussione animata) a come gli prudono le narici possono o non possono concedere il permesso di soggiorno. Non vorrei compiere un passo falso prendendo casa, acquistando auto, mandare mia figlia in una scuola francese, eppoi dopo un tot periodo ritrovarmi come semplice turista. Allora sarà più opportuno, disagio iniziale per disagio iniziale dovendo spostare una famiglia, guardare per altri luoghi come la canarie, il portogallo o i caraibi. Grazie e saluti

Come abbiamo già scritto in altre discussioni la residenza è una cosa ed il permesso di soggiorno un'altra, la residenza fiscale è ancora un'altra cosa, tu a cosa ti riferisci?

Noi vorremmo trasferirci in Tunisia, quindi spostare la residenza ed io fruire della defiscalizzazione della pensione. Ma per fare questa operazione non è obbligatorio chiedere il permesso di soggiorno? Perchè in Italia funziona così. Quindi vuol dire che noi possiamo vivere in Tunisia permanentemente solo con la residenza, e solo con la residenza posso comprare l'auto ed iscrivere mia figlia a scuola, dico bene?

volobasso :

Noi vorremmo trasferirci in Tunisia, quindi spostare la residenza ed io fruire della defiscalizzazione della pensione. Ma per fare questa operazione non è obbligatorio chiedere il permesso di soggiorno? Perchè in Italia funziona così. Quindi vuol dire che noi possiamo vivere in Tunisia permanentemente solo con la residenza, e solo con la residenza posso comprare l'auto ed iscrivere mia figlia a scuola, dico bene?

no è il contrario, per vivere in Tunisia devi chiedere il permesso di soggiorno e iscriverti all'AIRE per poter perfezionare la pratica di defiscalizzazione, la residenza fiscale la si ottiene con permanenze superiori ai 183 giorni anche non consecutivi all'interno dell'anno solare, la residenza la si ottiene con una permanenza all'interno della Tunisia di 180 giorni consecutivi.
Secondo la legge (italiana) sei obbligato a fare l'iscrizione Aire se prevedi di restare in un paese straniero per un periodo superiore all'anno.
Queste sono le varie norme e casistiche, Puoi per esempio far fare a tua moglie il permesso di soggiorno ma non dovendo defiscalizzare la pensione non le fai fare l'iscrizione AIRE in modo che risulti comunque residente all'indirizzo italiano (l'AIRE equivale a un cambio di residenza) e abbia sempre la copertura del SSN ad esempio, decidendo poi quando più ti fa comodo se farle fare l'iscrizione AIRE.
Penso che è questo che chiedevi.

Però, se ho capito bene quello che ho letto, se l'autorità tunisina, in questo periodo, non ti concede il permesso di soggiorno in automatico decade tutto, quindi residenza, defiscalizzazione e pertanto a.i.r.e., tornando a vivere da turisti e dovere entrare ed uscere dalla Tunisia ogni 3 mesi, perchè ovviamente non possiamo vivere oltre tale periodo per non essere clandestini ed avere problemi. Non mi sembra una situazione stabile. Scusami, ma coloro che stanno arrivando in quest'anno, come sono messi burocraticamente?

Vero ma la concessione del permesso di soggiorno avviene regolarmente, i casi che lo hanno avuto negato avranno qualche situazione che lo ha impedito ma di certo non è un argomento da forum, al massimo sono cose private di chi lo ha avuto negato. Ci sono tante casistiche, una ad esempio è legata ai permessi di soggiorno "scomparsi" perché magari chi ne ha fatto richiesta ha poi cambiato città incasinando tutta la situazione. Consiglio sempre di non fasciarsi la testa prima di essersela rotta, fai i tuoi passi in modo corretto e lineare, ottieni il permesso di soggiorno biennale e poi valuta :) chi conosco io che è venuto quest'anno ha fatto tutto regolarmente e diverse persone hanno già avuto il permesso biennale tranquillamente comunque per questa domanda ti potranno rispondere al meglio le varie agenzie di servizi che lo fanno per lavoro e sanno quanti loro clienti da gennaio sono stati accolti o respinti,

Mi hanno consigliato un'agenzia che già ho contattato e che mi ha rassicurato, come hai fatto tu. grazie

volobasso :

Buongiorno. Qualcuno, in una discussione circa la problematica auto portata al seguito mi ha risposto "se poi tua moglie non prende la residenza?". Non ho capito se era una battuta "simpatica"
o legata al fatto che le autorità tunisine (così ho letto in una discussione animata) a come gli prudono le narici possono o non possono concedere il permesso di soggiorno. Non vorrei compiere un passo falso prendendo casa, acquistando auto, mandare mia figlia in una scuola francese, eppoi dopo un tot periodo ritrovarmi come semplice turista. Allora sarà più opportuno, disagio iniziale per disagio iniziale dovendo spostare una famiglia, guardare per altri luoghi come la canarie, il portogallo o i caraibi. Grazie e saluti

Ciao, la frase era esclusivamente riferita al tema della discussione ed era da intendersi alla lettera: "non prende", ovvero non domanda. E non "non ottiene".  Il senso mi sembrava lo avessi in realtà ben compreso a leggere il tuo post successivo, in cui affermavi che avreste fatto le domande scaglionate al fine di utilizzare l'auto il più a lungo possibile, facendola iscrivere prima sul tuo passaporto e poi su quello di tua moglie.

Veniamo ora al tema qui sollevato.

Innanzitutto la concessione del permesso di soggiorno è una facoltà, non spetta certo di diritto.

Nel 99% dei casi agli italiani viene rilasciato.

Tuttavia, come hai letto, vi sono stati diversi rifiuti nei primi mesi di quest'anno (e ti posso garantire che non sono stati rifiutati per errori nelle pratiche, scheletri nascosti o altre fantasticherie varie).

Quindi, se mi chiedessi un consiglio, io ti direi di fare la pratica tranquillamente inizialmente per te e tua figlia.

Anche perché per molte delle cose che menzioni occorre avere ottenuto il permesso (acquisto auto, iscrizione alla scuola).

Non solo: ti suggerirei di non stare tanto ad aspettare (so ho ben capito, ma vado a memoria, mi pare tu voglia venire in autunno, aprire il conto, prendere casa, vedere come si sta e poi l'anno prossimo fare la domanda di residenza).

Arriva, prendi casa, apri il conto e alimentalo con una somma ragionevole e fai la domanda di permesso. Nel giro di 4-6 mesi avrai con ogni probabilità il tuo bel permesso biennale e quello per tua figlia. Ottenuto quello farai il resto, ovvero domanda per moglie, acquisto auto, iscrizione a scuola per il prossimo anno scolastico, ecc.ecc.

"Tuttavia, come hai letto, vi sono stati diversi rifiuti nei primi mesi di quest'anno (e ti posso garantire che non sono stati rifiutati per errori nelle pratiche, scheletri nascosti o altre fantasticherie varie)"
Salve,
Sono residente a Monastir e ho presentato domanda 5 mesi fa e mi hanno detto che per il primo visa ci vuole  un po' di più di tempo per la risposta.
Domandona: se non sono stati rifiutati per errore o scheletri vari, per quali motivazioni?
Grazie e un abbraccio

glauco2013 :

"Tuttavia, come hai letto, vi sono stati diversi rifiuti nei primi mesi di quest'anno (e ti posso garantire che non sono stati rifiutati per errori nelle pratiche, scheletri nascosti o altre fantasticherie varie)"
Salve,
Sono residente a Monastir e ho presentato domanda 5 mesi fa e mi hanno detto che per il primo visa ci vuole  un po' di più di tempo per la risposta.
Domandona: se non sono stati rifiutati per errore o scheletri vari, per quali motivazioni?
Grazie e un abbraccio

Le motivazioni non sono mai comunicate, il permesso di soggiorno viene concesso o rifiutato, al di là delle chiacchiere da social network (anche se non siamo su un social) chi ha avuto il permesso rifiutato saprà senz'altro la motivazione anche se lo negherà a spada tratta.

Buona giornata, non so se può esservi utile ma io ho aspettato oltre un anno a Sousse per avere il primo permesso di soggiorno, che non ho più avuto avendo poi cambiato città dove ho dovuto rifare tutto da capo, sarà una mia impressione ma dove risiedo ora mi sembrano più.....efficienti.

Giorgio Trifoni :

Buona giornata, non so se può esservi utile ma io ho aspettato oltre un anno a Sousse per avere il primo permesso di soggiorno, che non ho più avuto avendo poi cambiato città dove ho dovuto rifare tutto da capo, sarà una mia impressione ma dove risiedo ora mi sembrano più.....efficienti.

con la Polizia di Sousse non ho mai avuto a che fare ma con quella di Hammam Sousse/El Kantaoui alla fine i tempi sono stati quelli che erano stati dichiarati inizialmente in ufficio sia per il primo permesso (biennale) che per il secondo (quadriennale)… alla fine è sempre tutto molto soggettivo e varia da caso a caso :)

In quanto ad altra zona che non nomino (visto che pare vengano seguite queste pagine da un non specificabile CHI e che riporterebbe...), semmai non mi confermassero il permesso, saprei sì eccome per quale motivo.  Ormai, visto l'atteggiamento farlocco e approfittatore di qualche chef, di tutto ci si può aspettare, dato che il primo "visto buono" (un segno a favore)  lo danno già loro (o allora appunto no) ...

forse perchè stiamo parlando di una città con molti abitanti ed altre più piccole quindi meno popolose ? è l'unica risposta che so darmi.

Specifichi meglio il suo pensiero  :D   Voglio dire: in che senso ?
(io mi sono riferita a chi decide, non al tipo di città. E sappiamo bene che "indipendentemente dalla misura quantitativa", sono determinati personaggi che premono il pulsante oppure no, a incidere su taluni destini.  Basta a volte un piccolo giro di vento, un sorriso andato di sbieco, una litigata in casa con la suocera o altri eppoi essersi alzati con il piede sinistro e magari pure essere inciampati, poi ecco al malcapitato o malcapitata richiedente di permesso... una velata richiesta non ossequiata (da te, malcapitato "cliente")... e non vado oltre, già mi pare di aver fornito una pista....)
Fatto sta che le vie del Signore, pardon, di Allah, sono infinite...  Per cui sempre conviene sperare: Inch'allah  ;)

glauco2013 :

"Tuttavia, come hai letto, vi sono stati diversi rifiuti nei primi mesi di quest'anno (e ti posso garantire che non sono stati rifiutati per errori nelle pratiche, scheletri nascosti o altre fantasticherie varie)"
Salve,
Sono residente a Monastir e ho presentato domanda 5 mesi fa e mi hanno detto che per il primo visa ci vuole  un po' di più di tempo per la risposta.
Domandona: se non sono stati rifiutati per errore o scheletri vari, per quali motivazioni?
Grazie e un abbraccio

Dipende anche dal periodo dell'anno.

Con il Ramadan e/o l'estate di mezzo i tempi si allungano un po' di solito.

La media (elaborata su quasi 300 casistiche) è poco sopra i 4 mesi

Salvo inefficienze gravi, i tempi non dipendono dall'ufficio di polizia locale, che non deve fare altro che inviare settimanalmente un pacco di pratiche.

Quanto ai rifiuti, le motivazioni non vengono indicate. Nei casi a cui ci si riferisce , tutti relativi a domande presentate (da varie località) nel periodo ottobre/novembre scorsi, si tratta di rifiuti che non impediscono di fatto di permanere in Tunisia, tanto che negli stessi verbali di rifiuto è chiaramente scritto che il richiedente può tranquillamente uscire e rientrare ogni tre mesi. E proprio qui sta la scocciatura.

Sul tema per il resto fai riferimento all relativa discussione in merito. Inutile riprendere qui la questione.

Nuova discussione