Dichiarazione dei redditi 2019

SBERTAN :

per SESCOCCO e  MAZZA e FANTALU

:offtopic:    oltre che essere fuori tema e passibili di reprimenda ... vista l'ora   serale e l'età  qualcosa  esce sbagliata  .....

la dizione al post   #36   è  una   indicazione  non applicabile se AIRE

L'IMU è in capo alla "proprietà" ,   in caso di comodato d'uso tra genitori e figli c'è riduzione  50%

In quanto i Residenti Esteri  non  possiedono (più) la qualifica di  residenza nello stesso  comune .

:offtopic:

Cito Sbertan e mi inchino di fronte alla sua pazienza  :thanks:

per SESCOCCO e  MAZZA e FANTALU: Mi pare che Sbertan abbia ampiamente risposto ai vostri dubbi quindi non portare ulteriormente questa discussione fuori tema (il thread è stato aperto per parlare di dichiarazione dei redditi 2019) pensate ad aprire una nuova discussione nel caso abbiate necessità di approfondimenti argomenti ex dichiarazione dei redditi.

Grazie per l'attenzione  :D  ;)  :cheers:

Grazie Sbertan,
tutto  molto chiaro e mi scuso per il "fuori tema"
saluti
Sergio Scocco

SBERTAN :
sescocco :
Mezza48 :

Ciao Sergio, quanto scrive SBERTAN va oltre a quello che giustamente scrivi tu, sia che ci vivano i figli sia che la casa sia a sola disposizione degli RNH comunque le tasse devono essere pagate. Io speravo in una scappatoia interpretativa ma sembra che proprio non sia applicabile......non ci resta che piangere  :D  :sosad:
Franco

Forse conviene donarla ai figli ed intestarla a loro!?

IN CASO DI SUCCESSIVA VENDITA
La donazione è un atto che fa storcere il naso in caso di future rivendite alla  banca mutuante del futuro acquirente ... lunga da spiegare ma è così.

INOLTRE
la donazione comporta comunque:
- costo atto notarile
- costo spese  di registro

per cosa ??? ....   sì  se si risparmiano (a caso)  3000 eur/anno di IMU ... altrimenti direi di no viste le spese e inibizioni

ATTENZIONE
------------------------------
siamo sempre fuori tema ...  io addirittura consapevolmente   :dumbom:

Mi scusi! Vorrei farle una domanda in base alla mia situazione:in Italia io o una casa dove ancora sto pagando il mutuo,avendo portato la residenza in Portogallo ora non risulta più imu e ici come prima casa,ma risulta come seconda casa,premetto che stiamo in affitto,al loro dire "dove ai la residenza equivale come prima casa"!Cosa dovo fare in questo caso? Prendere un mitra e fare piazza pulita in Italia degli incompetenti?

X Renzina. Forse deve cominciare da se stessa. Prima Sbertan, poi Francesca hanno scritto di smetterla con questo tema e di aprire eventualmente altra discussione.... e lei non ha raccolto. Altra considerazione, lei vuole la botte piena e la moglie ubriaca , cioè  non vuole pagare le tasse in Italia ( e neanche in Portogallo) trasferendo la residenza fiscale, ma vuole mantenere tutte le agevolazioni: assistenza sanitaria pagata dall’italia al portogallo, poi non pagare l’Imu e poi magari  il rimborso delle spese mediche sostenute ( come ho letto in un altro intervento di un altro ben pensante). Andreste sanzionati, altro che mitra. Luigi

luited :

X Renzina. Forse deve cominciare da se stessa. Prima Sbertan, poi Francesca hanno scritto di smetterla con questo tema e di aprire eventualmente altra discussione.... e lei non ha raccolto. Altra considerazione, lei vuole la botte piena e la moglie ubriaca , cioè  non vuole pagare le tasse in Italia ( e neanche in Portogallo) trasferendo la residenza fiscale, ma vuole mantenere tutte le agevolazioni: assistenza sanitaria pagata dall’italia al portogallo, poi non pagare l’Imu e poi magari  il rimborso delle spese mediche sostenute ( come ho letto in un altro intervento di un altro ben pensante). Andreste sanzionati, altro che mitra. Luigi

le posso dire una cosa? Lei non sa con chi sta parlando,essendo un funzionario del sistema sarebbe meglio che leggesse prima quello che scrive "non a me" ci sono persone che cercano di abboccare ai suoi discorsi,evidentemente non conosce bene le regole! disinti saluti

Prima  di "mitragliare"  è  necessario stabilire con accuratezza il bersaglio .... cioè  chi rientra nella qualifica degli incompetenti .

Si potrebbe cadere vittima  del    ".. fuoco amico...."   :D     :D


In privato mando i riferimenti ... così rispettiamo il volere della moderazione.

RENZINA :
luited :

X Renzina. Forse deve cominciare da se stessa. Prima Sbertan, poi Francesca hanno scritto di smetterla con questo tema e di aprire eventualmente altra discussione.... e lei non ha raccolto. Altra considerazione, lei vuole la botte piena e la moglie ubriaca , cioè  non vuole pagare le tasse in Italia ( e neanche in Portogallo) trasferendo la residenza fiscale, ma vuole mantenere tutte le agevolazioni: assistenza sanitaria pagata dall’italia al portogallo, poi non pagare l’Imu e poi magari  il rimborso delle spese mediche sostenute ( come ho letto in un altro intervento di un altro ben pensante). Andreste sanzionati, altro che mitra. Luigi

le posso dire una cosa? Lei non sa con chi sta parlando,essendo un funzionario del sistema sarebbe meglio che leggesse prima quello che scrive "non a me" ci sono persone che cercano di abboccare ai suoi discorsi,evidentemente non conosce bene le regole! disinti saluti

Salve! Io sono la moderatrice di questo forum, e le chiedo cortesemente di rispettare la mia richiesta come da post #41.
Per ogni argomento che esula richiesta di informazioni sulla dichiarazione dei redditi, prego aprire una nuova discussione.

Grazie in anticipo per la collaborazione,

Francesca

Buongiorno a tutti,

Avviso che, da questo momento in poi, tutti i post off topic saranno da me rimossi senza ulteriore comunicazione.

Confidando nella nostra attenzione e comprensione, saluto e auguro buon fine settimana a tutti.

Buongiorno a tutti del forum. Si sa qualcosa di nuovo circa  la tassazione in Portogallo a tassazione zero per chi si trasferirà il prossimo anno? Grazie a chi vorrà rispondere Giulia

Giulia.Add :

Buongiorno a tutti del forum. Si sa qualcosa di nuovo circa  la tassazione in Portogallo a tassazione zero per chi si trasferirà il prossimo anno? Grazie a chi vorrà rispondere Giulia

titolo oramai  superato (2018)  ma la discussione è sempre la solita:

RNH tassazione 5-10 % da 2018 per nuovi ingressi
https://www.expat.com/forum/viewtopic.php?id=713258

per il momento assolutamente nulla di deciso
molte chiacchiere

GRAZIE PER LA CHIAREZZA

Ciao a tutti,
scusate ma la legge sull' RNH scade alla fine del 2019. Quindi le eventuali novità riguarderanno i trasferiti in PT dal 1/1/2020, nel caso in cui la legge venga riproposta, o no???
Lallo2

Ciao Lallo2,
la legge non scade, al massimo può essere revisionata con un'eventuale introduzione di una aliquota.
Comunque c'è la discussione aperta come ti ha indicato SBERTAN (post #50)

Fiorenzo

Ok. Ciao

Lallo2 :

Ciao a tutti,
scusate ma la legge sull' RNH scade alla fine del 2019. Quindi le eventuali novità riguarderanno i trasferiti in PT dal 1/1/2020, nel caso in cui la legge venga riproposta, o no???
Lallo2

ciao Lallo

la legge non scade, è stata rivisitata più volte con  2  modifiche significative:

2016  fu reso obbligatorio eseguire la richiesta di beneficio RNH  SOLO OnLine con propria pwd
ed evita di doversi appoggiare per gestire il cartaceo ad un avvocato o solecitador od altri.

2013  fu eliminata la dicitura  RINNOVABILI   riferita ai 10 anni di beneficio
e chi prese residenza negli anni precedenti contando sull'estensione dopo i primi 10 anni... rimase a bocca asciutta.

Questo per dire che fu eseguita una modifica  .....   DA QUEL MOMENTO .... e  per tutti  ....

QUI eventuali aggiornamenti ....

RNH tassazione 5-10 % da 2018 per nuovi ingressi
https://www.expat.com/forum/viewtopic.php?id=713258

Uno degli ultimi articoli è preso in Svezia .... dove pensano che il PT  possa mettere un 7 % di tassazione

Buongiorno a tutti,

perdonate la sfliza di domande, sono nuovo, sto valutando l'opzione Portogallo ed ho inizato a divorare avidamente tutte le notizie che potevo trovare sul forum, con la conseguenza che ora mi trovo con due pagine di domande che invieró sperando nella vostra pazienza !

Si parte:

- Con lo stato di NRH, si è tenuti a fare la dichiarazione IRS in Portogallo (es. in caso possesso di immobile, oppure se si dà in affitto un immobile di proprietà in pt – ovviamente per meno di sei mesi all’anno, per rendite da investimenti bancari …) ?

- In Portogallo esiste la patrimoniale ? Viene applicata usando l’anexo E ?

- Nella dichiarazione IRS vanno indicati tutti i possedimenti a livello mondiale ? (usando l’anexo J ?)

- Qual è la percentuale di imposta sulle plusvalenze da vendite immobiliari in portogallo (anexo G-4) ?

- Qual è la percentuale di imposta sulle plusvalenze da rendite mobiliari in portogallo (anexo G-10) ?

- I NRH con rendite immobiliari e mobiliari all’estero sono tenuti a presentare l’anexo J ?

- Qual è la differenza tra TRIBUTAÇÃO AUTÓNOMA ed ENGLOBAMENTO ?

- Capisco bene che la AT vuole comunque sapere tutti i redditi mobiliari ed immobiliari, plusvalenze ecc esteri e poi tramite l’annexo L-6-B ti permette di richiedere l’esenzione dalle imposte portoghesi ?
Sarebbe interessante sapere cosa succede dopo i 10 anni con tutto ció che è stato dichiarato precedentemente …

Continuo la lettura.

Grazie e saluti,

Alberto

X tutti quelli che partecipano al forum da tempo..... roba da matti. Luigi

Luigi, puoi gentilmente chiarire anche per quelli che partecipano al forum da poco tempo ? Grazie
A

Albert_ :

Luigi, puoi gentilmente chiarire anche per quelli che partecipano al forum da poco tempo ? Grazie
A

Mi sembra di ricordare da un tuo post precedente che tu devi farti prossimamente il tuo primo giro in Portogallo, non hai ancora iniziato l’iter di trasferimento. Normalmente , sul  forum , persone nella tua situazione iniziale, chiedono come procurarsi un appartamento in affitto e come fare le pratiche di trasferimento . I più all’avanguardia chiedono dei rapporti con l’Inps. Normalmente nessuno ha già proprietà in Portogallo e investimenti vari. Quindi al massimo viene chiesto a chi rivolgersi per la dichiarazione dei redditi. Quindi le tue domande sono molto all’avanguardia e insolite per il forum. E poi tu devi ancora iniziare il tutto, quindi ben che vada stiamo parlando di dichiarazione dei redditi nel 2021 ( se ci saremo ancora). Quindi mi viene da sorridere ai tuoi numerosi quesiti. Luigi

luited :
Albert_ :

Luigi, puoi gentilmente chiarire anche per quelli che partecipano al forum da poco tempo ? Grazie
A

Mi sembra di ricordare da un tuo post precedente che tu devi farti prossimamente il tuo primo giro in Portogallo, non hai ancora iniziato l’iter di trasferimento. Normalmente , sul  forum , persone nella tua situazione iniziale, chiedono come procurarsi un appartamento in affitto e come fare le pratiche di trasferimento . I più all’avanguardia chiedono dei rapporti con l’Inps. Normalmente nessuno ha già proprietà in Portogallo e investimenti vari. Quindi al massimo viene chiesto a chi rivolgersi per la dichiarazione dei redditi. Quindi le tue domande sono molto all’avanguardia e insolite per il forum. E poi tu devi ancora iniziare il tutto, quindi ben che vada stiamo parlando di dichiarazione dei redditi nel 2021 ( se ci saremo ancora). Quindi mi viene da sorridere ai tuoi numerosi quesiti. Luigi

Ciao Luigi,
grazie per il tuo chiarimento, temevo di essere bacchettato per aver postato fuori luogo o per aver chiesto cose risapute !
La pianificazione di trasferimento al caldo é in fase avanzata, il Portogallo é solo uno scenario nuovo che si é aggiunto da poco e le domande che ho listato sono elementi importanti per la mia decisione. Tutto qui.
Puoi aiutarmi con qualche risposta ?
Buona serata, ciao
Alberto

Per info (ed ulteriori sorrisi !), mi sono scaricato e letto il modello 3 e tutti gli annessi...

X Albert. Io avrei alcune risposte ,ma non tutte, sinceramente credo che se hai una situazione così complessa devi rivolgerti ad uno specialista. Io per le mie problematiche sono andato in uno studio in Portogallo, ho posto le mie domande e loro le hanno girate all’Agenzia preposta a dare chiarimenti. Dopo di che ho fatto compilare , da loro, la mia dichiarazione dei redditi. I più smaliziati con la lingua portoghese possono rivolgere direttamente i quesiti all’agenzia , ma devi aver già avuto l’abilitazione all’accesso al portale. Quindi devi aver avuto la residenza e il codice fiscale. Luigi

Questa é una informazione interessante: per avere le credenziali di accesso al sito della AT, oltre al NIF serve anche la residenza in PT ?
Grazie, ciao,
Alberto

per Albert

Lo status // beneficio  di RNH (NHR) è una condizione FISCALE con agevolazioni   successiva all'ottenimento della residenza anagrafica  ... è  unicamente in ambito FISCALE.

per avere le credenziali di accesso al sito della AT, oltre al NIF serve anche la residenza in PT ?

NO, una volta fatto il NIF con esso accedi alla registrazione on.line e ti arriva la PWD per posta all'indirizzo del NIF , che coincide con quello dei documenti d'identità che hai presentato, il tutto in circa 7 gg .

Capisco bene che la AT vuole comunque sapere tutti i redditi mobiliari ed immobiliari, plusvalenze ecc esteri e poi tramite l’annexo L-6-B ti permette di richiedere l’esenzione dalle imposte portoghesi ?

Sei (sarai) residente fiscale, quindi TUTTO il tuo patrimonio sarà soggetto a valutazione di tassazione in base al Codigo IRS (tasse PT)  . Invocherai la Convenzione per Evitare le Doppie Imposizioni e dove possibile  sarà applicata.

Per quanto riguarda il patrimonio Mobiliare è necessario valutare titolo per titolo  .
OVVISSIMO che ti serva un contabilista.

Sarebbe interessante sapere cosa succede dopo i 10 anni con tutto ció che è stato dichiarato precedentemente …

.....  ma  dààààiiii ..........
l'esenzione (per adesso) è  SOLO SULLA PENSIONE, gli altri redditi sono tassati come d'uso nel codigo IRS PT,  sia prima che dopo il termine dei 10  anni.

Con lo stato di NRH, si è tenuti a fare la dichiarazione IRS in Portogallo (es. in caso possesso di immobile, oppure se si dà in affitto un immobile di proprietà in pt – ovviamente per meno di sei mesi all’anno ) ?

Qui sorge un problema......
dal 01/01/2019 è stata variata (ho scritto in discussione a parte) la legge sugli affitti  che VIETA l'affitto annuale con disponibilità d'uso di qualche mese al proprietario ..... anzi ... è differente.
IMPONE che il contratto sia  solo annuale per evitare che affittino in "nero" i mesi estivi.

Ribaltando la questione ...potresti avere la revoca dello status RNH.

Questo perchè comunque per essere residenti (non solo in PT) è necessario  avere disponibilità continua dell'alloggio....  sono regole di ANAGRAFE comuni a tutti i Paesi.

Mica sei residente solo (esempio) da febbraio a settembre !!

La permanenza materiale nel Paese  scelto poi potrà essere anche ridotta fino a 184gg non continuativi.

Forse potresti affittare come "affittacamere"  parte dell'alloggio se  abbastanza grande ..... ma  per questa ipotesi meglio sentire in primis un "contabilista" ed  poi  l'agente immobiliare .

Supponendo che una persona acquisti una casa in Portogallo in Novembre, si iscriva come residente in Portogallo subito dopo e richieda lo stato NRH a dicembre diciamo del 2019, in base al comma 3 dell’articolo 16 del codice IRS, è considerata residente (e quindi residente fiscale) in PT dal primo gennaio dello stesso 2019 ?

In PT se presa residenza come RNH ususfruisce SUBITO nel 2019  dell'esenzione, ma non può farla valere in quanto tutta l'annualità 2019 è a carico ITA  essendosi trasferito  dopo il 04/07/2019 non avendo materialmente  a  disposizione  i 184gg minimi   da  trascorrere in PT.
In pratica  si "brucia"  un anno di esenzione inutilmente trasferendosi dopo il 04/07  di ogni anno.

Lo so che il rimborso della pensione all’INPS va chiesto prima di giugno,

.... CONFUSIONE ....   
- l' ESPATRIO cioè la "base" per  non pagare le imposte in ITA è da farsi entro il primo semestre .... precisamente il 04/07 (05/07 bisestili)
- la DOMANDA di esenzione ad INPS è da presentare entro il 30/09 data ultima di accettazione
- un eventuale RIMBORSO di tasse pagate e non defiscalizzate si ha tempo 4  anni per farlo direttamente al Centro Operativo AGE di Pescara.

quando si riceve lo stato di NRH, è garantito per 10 anni oppure è rinnovabile annualmente da parte di AT ?

Si ha garantita (per adesso) la "durata" dello status attribuito/ricevuto ....  quale che siano i contenuti.

Un esempio ... fino al 2013 era rinnovabile dopo i 10 anni .... poi tolsero la parolina rinnovabile ... per cui chi prese residenza  (esempio) nel 2009  conscio di potere rinnovare dopo 10 anni non lo potrà più fare.


Qual è la percentuale di imposta sulle plusvalenze da vendite immobiliari in portogallo
E' da calcolarsi in base all'anno di acquisto, eventuali svalutazioni (decadimento) e rivalutazioni (migliorie)  ....nella misura  massima è un 25 %.

ricerca dopo avere impostato google.PT
Imposto   venda   imóveis  portugal 

immatricolazione auto da altro paese EU
Per il COC dell'auto ci sono ditte specializzate che lo forniscono  anche on.line , ma per i dati tecnici (in ITA sarebbe la carta di circolazione) non saprei..... il Paese è EU , quindi  se in regola in quel Paese (Olanda ?  :D ) non sarà un problema traslare in PT.

Gli espatriati che prendano residenza anagrafica e poi fiscale  hanno diritto ad 1 veicolo in esenzione esentato dalle tasse ISV,  quindi anche chi abbia avuto concessa lo  status  di RNH.




Ho condensato quello che potevo in unico post ....  contravvenendo parzialmente   alle regole del Forum ... perchè tanto  sempre di  TASSE si parla ....  :gloria  :gloria


Buona serata  .... anzi   mattinata



PS  ora  qui ... ora là ......  il 70% era già  stato scritto negli enneMILA  messaggi e discussioni precedenti.

Grazie mille Stefano per la gentilezza, la precisione e la pazienza !

Mi scuso se le informazioni erano giá state pubblicate, ho letto abbastanza peró non sono riuscito a leggermi tutti gli enneMILA messaggi del forum !

Circa l'auto, é di provenienza americana, quindi non ha ovviamente un certificato di conformitá alle norme europee. Mi domandavo se ci fosse qualcuno che giá ha importato un veicolo di provenienza extraeuropea e sa qual é la procedura.

Buona giornata

Se si risiede all'estero non spetta la riduzione al 50 %

santoro50 :

Se si risiede all'estero non spetta la riduzione al 50 %

A quale dei tanti  msg  (sopra) ..  ti riferisci ?

L'unico 50%  che mi viene in mente è quello relativo alle plus immobiliari che sono conteggiate  alla  aliquota IRS basata sui rendimenti globali del contribuente  su  un imponibile ridotto del 50%  (previa deduzione  svalutazione tempo possesso e spese per  acquisto e  bollo e  notaio e migliorie)  SE RESIDENTI (... appunto come dici).

OPPURE  è possibile avere ESENZIONE come residenti, se  la plus  deriva da vendita  HPP (abitazione propria e permanente ... come il ns. concetto di  prima casa di residenza)  ed i proventi sono REINVESTITI in altra HPP  (acquisto od ampliamento  di casa già posseduta nella quale ci si trasferisce) .

Per i non residenti aliquota fissa del 28 %   previa deduzione  svalutazione tempo possesso e spese per  acquisto e  bollo e  notaio e migliorie ed agenzia
In post precedente avevo indicato a  memoria un 25 % .... ora ho controllato meglio è 28%..

un saluto

Salve
qualcuno ha esperienza di come vengano gestite le tasse da plusvalenza Finanziaria che ad oggi in ITA sono al 26% (a parte i titoli di stato ITA un pò più bassi) se si trasferisce la residenza e la tassazione sulla pensione in PT ?

[at]tosso_rubino
Immagino sia la banca a fare da sostituto d’impista nel momento in cui comunichi di voler cambiare il conto da residente a non residente oppure di volerlo chiudere per emigrazione. Meglio vendere tutto ed eventualmente riacquistare  appena prima di spostarsi per annullare la plusvalenza.
Ciao

...sempre che le spese bancarie non superino l'imposta !

Grazie della risposta Albert, si vendere in Italia e riacquistare appoggiandosi ad un deposito in PT è un'opzione, come trasferire tra due account di paesi diversi, ma quello che vorrei sapere è come viene gestita la tassazione in PT, ad esempio se i titoli sono depositati in un account PT esiste il fronte dogana come in Italia ? La domanda è posta a chi avesse già affrontato questa problematica di tassazione, se c'è qualcuno.
Grazie in anticipo.

Non capisco come fai a vendere i titoli e a riacquistarli senza pagare la plusvalenza.
Puoi spiegarti meglio ? Grazie

Per rosso rubino
Scusa ma cosa sarebbe il fronte dogana ?
Grazie se mi fai capire meglio

x santoro50
in ITA se hai la gestione della plusvalenza fatta dalla banca lei paga per te il 26% di tasse sulla plusvalenza, ma se dichiari di non farla gestire alla banca ci devi pensare tu, ma è sempre il 26%, quindi conviene farlo fare alla banca, io vorrei sapere come funziona in PT, se qualcuno ha questa esperienza.

il fronte dogana (almeno in ITA) è una modalità che viene applicata alle tasse da rendita finanziaria (cedole/dividendi) quando si posseggono titoli di paesi diversi da quello dove si detengono e si pagano te lasse.
Ad esempio se su un deposito titoli ITA io detengo dei titoli di un'azienda USA, sui dividendi, prima vengono pagate le tasse USA (15%) appunto fronte dogana, poi i soldi dei dividendi arrivano in ITA e si paga anche il 26% in ITA.
Anche in questo caso vorrei sapere se qualcuno ha esperienza di tassazione su dividendi ed applicazione del fronte dogana in PT.

Per rosso ŕubino e albert
Grazie per le tue risposte.la mia richiesta x evitare la plusvalenza era diretta ad albert che in una sua precedente nota diceva di vendere i titoli e di riacquistarli x evitare la plusvalenza.
Grazie

Per Santoro50,
mi accorgo che la mia risposta, pur riferendosi alla situazione italiana, é per chi ha un conto residente estero. Scusa per la confusione.
A

Per albert
Quindi chi ha un conto residente estero come dovrebbe agire ?
Io mi sto trasferendo per cui dovro' chiudere il mio conto titoli attuale ed aprirne uno come residente estero in italia.
In pt ho aperto un semplice c/c .
A questo punto cosa mi conviene fare?
Vendere i titoli pagare le plus e ricomprarli in pt o quale alternativa ?
Grazie e mi aiuti a districarmi
Santoro50

x Santoro50,
mi permetto di darti un suggerimento sulla movimentazione titoli:
se vuoi mantenere i titoli che possiedi, puoi aprire un deposito titoli in Portogallo, in una banca normale mi aspetto che abbia un costo, ma ad esempio su ING (leggi Conto Arancio) in PT mi aspetto che sia a costo zero com in ITA, e poi chiedere lo spostamento di titoli tra le banche, che normalmente hanno un accordo internazionale per cui al Cliente costa zero. io l'ho fatto più volte da USA a ITA ed è sempre stato a costo zero. Come già detto nei post precedenti quello che non so è come viene gestita la tassazione delle plusvalenze e dei dividendi in PT, e questo lo decide lo stato non le banche.

Per rosso rubino
Ti ringrazio x il suggerimento.ma ci si puo fidare di un conto solo online ?
Grazie

Per la mia esperienza ING in ITA è affidabile, io lo uso da anni, ricevo lo stipendio, ed ho molti colleghi che fanno lo stesso, essendo ING una multinazionale mi aspetto (+/-) lo stesso anche in PT.
Comunque se vuoi altre info proseguiamo in messaggi sul profilo e fuori dal post, perchè fra un po secondo me Francesca ci tira le orecchie.

Nuova discussione