Trasferimento in Tunisia senza pensione italiana

Buongiorno a tutti,
per me è la prima volta in questo forum.
Vorrei trasferirmi dall'Abruzzo ad Hammamet/Nabeul.
Ho una pensione svizzera che mi viene versata in franchi svizzeri direttamente su un conto alle poste svizzere, e mensilmente faccio il trasferimento di ciò di cui ho bisogno sul mio conto in banca italiana.
La domanda è questa :
E' possibile trasferirmi in Tunisia per rimanerci diversi anni trasferendo il mio fabbisogno dal mio conto svizzero ad un mio conto in Tunisia ? Premesso che rientrando i soldi in Italia, non ci pago le tasse per accordi Svizzera-UE, in Tunisi dovrei pagarci le tasse ? Non potendola chiamare pensione, ma è come se fossero dei miei risparmi, io penso di no, ma c'è qualcuno che ne sa un po piu di me in questo campo ? E' possibile restare sul posto per diversi anni senza permesso di soggiorno sapendo che tornerei in Italia una o due volte l'anno ?

Vi ringrazio anticipatamente per i vostri ragguagli in merito.

Buongiorno Giugliese1950,

Ti dò il benvenuto su Expat.com  :)

Spero ti troverai bene all'interno della nostra comunità!

Cordialmente,

Francesca
Team Expat.com

Ciao e benvenuto.
Provo a risponderti ma non sono un esperto ne un residente espatriato.....ancora.
La risposta è "penso di si".
In Tunisia apri un conto nella valuta straniera che ti è più conveniente, ovviamente  per te Franchi Svizzeri, così eviti molti passaggi da banca a banca e da CHF ad euro.
Trasferisci l'importo che ti serve in CHF (di volta in volta, con bonifico internazionale dal tuo conto svizzero) e vai e vieni come ti pare da turista, fino a max tre mesi per volta, senza dover chiedere nemmeno il permesso di soggiorno provvisorio.
Per periodi più lunghi dovrai chiedere un permesso di soggiorno provvisorio ( la procedura la trovi sul Forum) o pagare una piccola multa per ogni settimana in più dei 3 mesi, ma meglio evitare.
Non dovendo defiscalizzare la tua pensione, non hai il problema di avere la residenza fiscale in Tunisia, quindi niente tasse in Tunisia.
Alcune banche Tunisine ti rilasciano anche carta di credito e debito per acquisti o prelievo contante in valuta Tunisina, il calcolo del cambio CHF-TND sarà quello del giorno di utilizzo previsto dalla Banca Tunisina.
Per qualsiasi acquisto, spesa, affitto, noleggio ecc. devi usare solo Dinari Tunisini.
Dal tuo conto tunisino in CHF potrai trasferire fondi in Svizzera od italia con bonifico internazionale.
Sicuramente gli altri amici del Forum saranno più precisi.
I miei migliori auguri per i tuoi programmi di vita.
A presto
Antonio

Ciao Giuliese e benvenuto (stupenda Giulianova, la città dove ho le mie origini) :) puoi scegliere di agire in due modi differenti, il primo è venire giù, aprire un conto in euro dove periodicamente versi quanto ti serve e uscire dalla Tunisia ogni 3 mesi rimanendo così "turista", la seconda opzione è fare dei versamenti regolari e richiedere il permesso di soggiorno con il quale otterresti l'autorizzazione a permanere ma non pagheresti le tasse, avresti solo problemi se volessi acquistare un'auto o una casa per le quali serve essere soggetti fiscali.
La prima opzione è quella adottata da tanti italiani che magari percepiscono solo una pensione di invalidità e che quindi non sarebbero defiscalizzati.

Grazie Antonio e Anto&Simo, avrei ancora due domande da fare.
Scontato che lascerei la Tunisia ogni volta prima che scadano i 90 giorni, c'è un lasso di tempo che dovrei attendere prima di ritornarci o ipoteticamente potrei rientrare già il giorno seguente alla mia uscita ? E la mia auto con targhe italiane, la posso portare ad ogni volta che rientro senza oltrepassare i 90 gg ?

Grazie, Lino

Giugliese1950
premetto che non si tratta per me di farmi gli affari degli altri e quindi non ti pongo nessuna domanda, solo mi limito a dire -pensando al fatto che questo è un foro pubblico e che quindi altre persone potrebbero trarre "facilistiche" deduzioni da una simile situazione- che semmai tu (passami l'ipotesi) pensassi di avere trovato come non più essere residente (fiscale) da nessuna parte, finiresti poi nei guai. Già per il fatto che da qualche parte poi possono chiedere un'attestazione fiscale e non si può più semplicemente essere o fare i cittadini del mondo in transito più o meno perenne. I controlli stringono. E pure in Svizzera ci sono già alcune pressioni e malcontenti da parte di quelli che non trovano giusti che chi parte con la sua pensione Svizzera poi non la dichiari né quindi paghi... Inoltre, supponiamo che un giorno tu o chi si trovi in analoga situazione, decidessi di andartene in un altro paese, ed ecco la grana, dovendo spesso (a dipendenza di dove) di/mostrare (per un motivo o per un altro) la prova o insomma un documento che attesti quanto qui già ho detto. Un esempio a caso: in Portogallo. Altro esempio: il Marocco....
Quindi, dicasi pure che per la Tunisia, con tutte quelle date di entrata e uscita che figurano sul passaporto, già nella Tunisia stessa potresti poi avere grane. Perché sia con permesso di soggiorno, che pure senza, se tu soggiorni in Tunisia per un totale di 6 mesi (e un giorno) vi sei in tal caso -di fatto-  fiscalmente residente e non fosse quindi che per l'obbligo di dichiarazione fiscale e conseguente esborso...  Quindi, nossignori, non puoi entrare e uscire più di tanto senza di queste implicazioni. D'altronde, perché rischiare, visto che di tasse pagheresti pochissimo?

Giugliese1950 :

Grazie Antonio e Anto&Simo, avrei ancora due domande da fare.
Scontato che lascerei la Tunisia ogni volta prima che scadano i 90 giorni, c'è un lasso di tempo che dovrei attendere prima di ritornarci o ipoteticamente potrei rientrare già il giorno seguente alla mia uscita ? E la mia auto con targhe italiane, la posso portare ad ogni volta che rientro senza oltrepassare i 90 gg ?

Grazie, Lino

Allora Lino, per l'ingresso/rientro non ci sta un limite, tieni presente che alla fine rientrando in Italia ne approfitteresti per sbrigare qualche faccenda quindi qualche giorno passa sempre ma volendo potresti rientrare anche il giorno seguente (i miei amici che adottano questo sistema normalmente si fermano una settimana ma come ti dicevo per sbrigare qualche faccenda e salutare i familiari).
Per l'auto invece non credo proprio, purtroppo dopo il primo ingresso penso che non te ne diano nell'immediato un'altra possibilità ma dovrà trascorrere del tempo ma non te lo posso mettere per iscritto però.

Lavinia per essere fiscalmente residente devi presentare la dichiarazione all'hotel de finance (nel caso di italiani sul modello EP I/2) ma lui non defiscalizzerebbe nulla ma starebbe qui come turista, la stessa residenza la si ottiene con 6 mesi continuati miei amici che non hanno mai fatto i 6 mesi continuati ad esempio benché abbiano il permesso di soggiorno quando escono non pagano il bollo da 60 dinari… ce ne sono davvero tanti che vivono qui da turisti, è tutto regolare.

Buonasera laviniavirginia,
ti ringrazio per le tue dritte, ma se hai letto bene sulla mia richiesta ho ben specificato che c'è un accordo Svizzera-Unione Europea per evitare la doppia imposizione.
Io ho la residenza fiscale in Italia e da parecchi anni quando vado dal commercialista, cosi come al CAF dei sindacati, per riempire la dichiarazione dei redditi, non hanno mai inserito la mia pensione svizzera perché dicono che all'INPS non interessa la pensione che arriva dall'Europa o da paesi in convenzione, ma devo dichiarare solo la pensione italiana (€ 78.00 mensili) ed i redditi da lavoro che ho svolto nel periodo estivo lavorando come portiere di notte in un'hotel.
Premesso anche che io spero di passare parecchi anni in tunisia sempre da turista, tre mesi e via, 15 gg in Italia e via in Tunisia per altri tre mesi, e cosi finche potro permettermelo.
Quindi io avrò sempre la residenza e la residenza fiscale in Italia e non credo di dover andare incontro a tutti quei guai che hai elencato.
Sicuramente non ci eravamo capiti bene prima.

E poi Visto che in Tunisia non arriverà alcuna mia pensione, ma solo soldi che partono da un mio conto bancario in Svizzera, o anche dal mio conto italiano, su un mio conto in Tunisia, che fa dovrei pagare le tasse sui miei risparmi ?

Un saluto e grazie lo stesso per la risposta.

Lino

Anto  a me non risulta , se hai il permesso di soggiorno è scritto sul passaporto e devi pagare i 60 dt , er l'altro discorso invece ho diversi amici che non pagano le tasse qui in Tunisia ma nel loro paese d'origine , (rendite immobiliari) hanno ricevuto  il permesso di soggiorno dimostrando solo con l'attestazione bancaria di avere somme sufficienti a mantenersi.

Grazie ancora Anto&Simo per la pronta risposta.
Ma veramente avete origini Giugliesi ? Mi dispiace enormemente lasciare la mia città, ma purtroppo con la sola pensione qui si arriva a stenti a fine mese.
Comunque ho già prenotato un hotel ad Hammamet dal 12 al 26 Ottobre per andare in perlustrazione. Premesso che negli anni novanta dalla Svizzera siomo già venuti in vacanza tre volte 15 gg a Djerba il primo anno e poi a Sousse e a Monastir per ultimo.
Grazie, ciao.

Ciao a tutti,
Io conterei di versare sul conto tunisino l'equivalente di TND 4500.000, pensate siano sufficienti ?
Grazie

Giugliese1950,
se tu sei residente fiscale in Italia, allora è chiarissimo e pure ovvio che non vi sono problemi. Nel tuo primo intervento, questo non era emerso in modo cosi chiaro.
L'accordo Svizzera-UE implica appunto che non paghi in due stati, ma in uno sì. Poi cosa interessi o non interessi alla vostra INPS è un altro paio di maniche. Di dritte però non ne do' a nessuno, non era mia intenzione e non mi ritengo di certo un'esperta, ma conosco le leggi quel tanto di necessario, visto che nella vita ho vissuto in diversi posti e me ne sono sbrogliate tante, di matasse. Senz'altro non avrò io forse capito bene. Avevi infatti dapprima però detto di una pensione (svizzera) ; i risparmi cui accenni in seguito sono un'altra cosa.

Ad ogni modo (Anto), i riferimenti a cosa facciano o non facciano gli amici o gli amici degli amici, per me non contano, capoprimo perché per la mia pelle rispondo io, eppoi perché a tante persone piace far vedere quanto ... se la ingegnino.

Onestamente non credo siano sufficienti per ottenere il permesso di soggiorno , equivalgono a 1300 € al cambio, certo che se hai intenzione di rimanerci da turista il problema non esiste , per fare un esempio se ti fermi due mesi in più dei fatidici tre mesi pagheresti una multa di 160 dt cioè meno di 50 €, 20 dt a settimana

Parliamo di regole, poi i comportamenti di ciascuno sono i più disparati e ciascuno è libero di regolarsi come crede. Per ignoranza delle regole o per strafottenza nei confronti delle stesse. Ed è anche libero di credere che sia tutto regolare.

Premetto che, coinvolgendo tre paesi, andrebbero lette e confrontate le convenzioni tra i vari paesi e che non ho sottomano la convenzione Tunisia Svizzera e neppure gli accordi Svizzera UE.

Devi sapere che il solo fatto di avere un contratto di affitto annuale ti rende fiscalmente imponibile in Tunisia in base al codice delle imposte tunisino.

Sempre lo stesso codice stabilisce che soggiornare oltre sei mesi e un giorno anche non continuativi in un singolo anno solare ti rende sempre fiscalmente imponibile in Tunisia, indipendentemente dall'avere o meno un contratto di affitto annuale (anche ad esempio, se soggiornassi in hotel). Tale permanenza di oltre sei mesi ti odbbliga anche a domandare la carte de sejour, in base alla legge che regola presenza degli stranieri in Tunisia.

Tra il fatto di essere considerato imponibile ed il pagare le imposte ci corre una certa distanza, in quanto dovresti fare spontaneamente la dichiarazione, come se fossi un indipendente. Non vi è alcun automatismo.

Immagino che tu sia un cittadino italiano, attualmente residente in Italia.

Immagino anche che la tua pensione svizzera già non subisca imposte in Svizzera.

Quindi non andresti a recuperare nulla.

Se pagassi le imposte in Tunisia, queste sarebbero calcolate sul 20% della pensione lorda, subendo quindi un incremento di tassazione. È pur vero che essendo la pensione svizzera e non spostando formalmente la residenza dall'Italia nessuno verrebbe mai a domandarti eventuali prove delle tasse pagate in Tunisia e attestazioni della locale autorità fiscale. Pertanto potresti pagare le imposte solo sulle somme effettivamente fatte entrare in Tunisia o su quello che vuoi tu. Almeno in assenza di controlli.

D'altro canto vivere in Tunisia ti comporterebbe un grande risparmio sul costo della vita.

Potresti non dichiararti al fisco tunisino e non pagare nulla. Sapendo di violare almeno due leggi, quella sui soggiorno degli stranieri in territorio tunisino e quella sulle imposte.

In assenza di controlli specifici, continueresti ad entrare e uscire ogni tre mesi come un turista, avendo come uniche limitazioni il fatto di non poterti portare l'auto, di non poterne comprare una qui (neppure uno scooter, se lo vuoi comprare regolarmente) e poco altro di significativo. Dovresti mantenere un profilo molto basso nei confronti di qualsivoglia autorità.

Quanto alla durata della permanenza dell'auto che ti spetta come turista, questa è di un primo ingresso fino ad un massimo di 90 giorni. Se li superi restando in Tunisia, oppure se esci e rientri prima di sei mesi, puoi domandare un primo prolungamento di tre mesi, pagando bollo e assicurazione locale ed apponendo una targa tunisina temporanea. Questo prolungamento può essere rinnovato al massimo altre due volte, sia permanendo in Tunisia (avendo ottenuto una carte de sejour), sia rientrando, ma senza aver ottenuto la carte suddetta, in quanto si tratta di permesso riservato ai turisti e tu, ottenendo la carte de sejour, perderesti quello status. Se ottieni la carte e resti ininterrottamente in Tunisia, perdi sempre il diritto, ma di solito chiudono un'occhio e ti fanno i prolungamenti). Da quanto sopra, se resti turista e se in qualsiasi momento fai restare l'auto fuori dal Paese per oltre sei mesi, il giochino ricomincia. Tutto ciò direi che mal si sposa con il basso profilo di cui sopra.

Questo molto in generale. Per approfondimenti specifici sulla tua situazione meglio MP.

considera che anche pagando le tasse qui sarà sempre una cifra irrisoria sul totale oppure  come ho avuto modo di constatare di recente all'ufficio stranieri molti soprattutto francesi vengono come turisti e si fermano molto  a lungo salvo poi quando escono farsi calcolare l'importo della sanzione da pagare per ogni settimana in più di soggiorno oltre i tre mesi,c'era una signora francese che a quanto ho capito non usciva da due anni dalla Tunisia,104x20=2080 dt cioè circa 620 €,è andata alla recette des finance  e gli hanno rilasciato il foglio con la causale del pagamento.

Ciao Roberto (mi sembra di aver capito cosi è giusto ?)
grazie per la tua risposta chiara e ben dettagliata. Il punto è questo, premesso che non ho l'abitudine dei forum può darsi che mi esprimo male, può darsi che do troppi dettagli e che allungo un po troppo il brodo, come si dice, ho parlato di pensione solo per raccontare forse troppo dettagliatamente l'iter della mia pensione, ma lasciando perdere la parola pensione, poiché è pagata in Svizzera su un conto svizzero, per essere piu sintetico e forse piu chiaro volevo semplicemente sapere se per fare il turista in Tunisia per alcuni anni verso dei miei "Risparmi" da un mio conto svizzero ad un mio conto tunisino una somma che equivale a TND 50000.000. Debbo lo stesso pagarci le tasse ? E se si, sapresti a quanto ammonterebbero ?

Grazie per la pazienza che ti prendi con noi novizi.

Sempre che tu debba o voglia farlo Pagheresti 1450 dt su un importo di 50000 dt

Un po'pochini..... Dipende da quanto tempo resti... E cosa vuoi fare... Ma al limite puoi farne arrivare altri via bonifico internazionale
Per quanto riguarda la tua permanenza qui.. Nessun probléma.. Corretto come da te indicato

Emphirio :

Anto  a me non risulta , se hai il permesso di soggiorno è scritto sul passaporto e devi pagare i 60 dt , er l'altro discorso invece ho diversi amici che non pagano le tasse qui in Tunisia ma nel loro paese d'origine , (rendite immobiliari) hanno ricevuto  il permesso di soggiorno dimostrando solo con l'attestazione bancaria di avere somme sufficienti a mantenersi.

Diego sono amici con i quali ho una conoscenza diretta e sono integrati all'interno degli enti ministeriali tunisini per l'attività del capo famiglia. La moglie ribadisco, da due anni e mezzo vive in Tunisia non avendo mai fatto 6 mesi continuativi e risulta non residente benché provvista di permesso di soggiorno (che è una cosa diversa dalla residenza, pertanto non paga il bollo da 60Dt (visto di persona). Io stesso quando ho avuto un piccolo problema con la dogana di Djerba ho avuto conferma che la residenza è legata alla continuità sul passaporto (parlo di residenza anagrafica).

Ma Anto sono passati diversi anni e potrei sbagliarmi... Ma se non ricordo mâle quando ti danno Permesso Soggiorno ti mettono il timbro sul Passaporto alla riconsegna... E alla Dogana fanno riferimento a quello.. O no....

mauro biazzi :

Ma Anto sono passati diversi anni e potrei sbagliarmi... Ma se non ricordo mâle quando ti danno Permesso Soggiorno ti mettono il timbro sul Passaporto alla riconsegna... E alla Dogana fanno riferimento a quello.. O no....

si Mauro ma le norme sulla residenza prevedono che la si ottiene con 6 mesi continuativi (almeno una volta), in mancanza di quelli hai il permesso di soggiorno (sei autorizzato a soggiornare) ma non sei residente è la stessa diatriba che ho dovuto affrontare con la dogana di Djerba e l'ho spuntata io, la residenza (non quella fiscale ma quella anagrafica) che prevede il bollo sul passaporto in uscita è legata non al permesso di soggiorno ma alla tua permanenza di 6 mesi continuativi (almeno una volta è sufficiente). Tieni presente che questi nostri amici eravamo noi ad accompagnarli in aeroporto quando partivano, glielo disse un dirigente del ministero dello spettacolo tunisino che c'era questa norma, quando partono lo fanno presente alla polizia che mette il timbro senza fiatare.

Scusa Mauro, effettivamente mettono il timbro, ma quando si passa la dogana si presenta pure il permesso di soggiorno (almeno io sì, tu ed altri non so) non fosse che per non ritrovarmi "tacciata" di turista che ha sforato i 3 mesi e dovendo quindi pagare la famosa multa.  Forse chi appunto esce con maggiore frequenza, pure avendo il titolo di soggiorno, non lo presenta ?

laviniavirginia :

Scusa Mauro, effettivamente mettono il timbro, ma quando si passa la dogana si presenta pure il permesso di soggiorno (almeno io sì, tu ed altri non so) non fosse che per non ritrovarmi "tacciata" di turista che ha sforato i 3 mesi e dovendo quindi pagare la famosa multa.  Forse chi appunto esce con maggiore frequenza, pure avendo il titolo di soggiorno, non lo presenta.

Noi a volte confondiamo permesso di soggiorno, residenza e residenza fiscale, sono tre cose distinte, il primo ti permette di permanere sul territorio tunisino per il periodo di validità dello stesso, la seconda attesta che vivi in quella località e la terza che sei un soggetto fiscalmente imputabile.
Le modalità di queste tre cose sono differenti tra loro, questa norma legata alla residenza non la conoscevo e me lo dissero proprio loro, quando invece ebbi i problemi con la dogana di Djerba per la barca fu proprio quel mio amico al telefono con il comandante della dogana portuale a parlargli di questa norma (loro si basavano nel mio caso dalla data di immobilizzazione della barca), andai giù e loro conteggiarono i giorni sul passaporto e confermarono che non ero residente (sempre dalla data di ultima immobilizzazione della barca). Da non residente non devi mettere il bollo in uscita anche se hai il permesso di soggiorno.
Riprendo il post, altri conoscenti sono andati via dalla Tunisia ma hanno sempre il bollo e la dichiarazione sul passaporto in quanto sono ancora provvisti di permesso di soggiorno quadriennale eppure sono venuti qui la settimana scorsa da turisti senza alcun bollo in uscita.

OK grazie Anto.. Non COnoscevo questo particolare

Lo presento pure io certo.. Era x questo Che segnalavo come era possibile uscire senza pagare 60 dit.. Poi Anto mi ha delucidato in merito... Va bene cosi...

mauro biazzi :

OK grazie Anto.. Non COnoscevo questo particolare

Credimi, manco io.

Anto,
Ma allora la residenza anagrafica si dà o insomma emerge per così dire automaticamente dal conteggio delle date sul passaporto, oppure è anche quella rappresentata da qualche altro documento e disponibile su richiesta o... cosa/come ? Comincia a girarmi la testa.... :blink:. Insomma, come si ottiene (dove) se appunto si sta per 6 mesi continuativi (e pure oltre), la tal residenza anagrafica?

laviniavirginia :

Anto,
Ma allora la residenza anagrafica si dà o insomma emerge per così dire automaticamente dal conteggio delle date sul passaporto, oppure è anche quella rappresentata da qualche altro documento e disponibile su richiesta o... cosa/come ? Comincia a girarmi la testa.... :blink:. Insomma, come si ottiene (dove) se appunto si sta per 6 mesi continuativi (e pure oltre), la tal residenza anagrafica?

Lavinia è una cosa relativamente nuova per me con la quale mi ci sono imbattuto a novembre per i problemi doganali con Djerba dei quali avevo parlato in un'altra discussione, da lì ho saputo da questi amici che la moglie non paga il bollino quando esce e l'ho verificato direttamente, questo dirigente del ministero dello spettacolo è del servizio legale ministeriale ed ha comunicato al mio amico la normativa, proprio lui parlando con la dogana di Djerba per il mio caso ha fatto presente questa casistica, il doganiere ha ribattuto che sono 6 mesi non continuativi e l'avvocato gli ha risposto, continuativi! Prima di parlare leggiti la normativa. Dopo qualche giorno sono andato a Djerba e infatti il doganiere mi ha controllato proprio quello sul passaporto ed ha affermato che io "non ero residente" e se per lui andava bene così andava ancora più bene a me, ho messo in moto la barca e me ne sono andato prima che cambiassero idea. Non so dirti altro :D

:D   ah, quando si dice dei misteriosi tunnel e "passaggi segreti"  della Tunisia  :cool:  :joking:  :top:
Grazie per il resoconto...

Nuova discussione