Ruolo degli animali da compagnia in Tunisia

Buongiorno a tutti,

Gli animali da compagnia sono parte integrante di molte famiglie. Tanto che separarsene per andare a vivere all’estero è impensabile. Prima di portarli al seguito è quindi importante informarsi su come siano accolti e che ruolo ricoprano gli animali in Tunisia.
Facciamo appello a voi cinofili e gattofili (senza escludere chi ha criceti, uccellini, coniglietti… ) per capire com’è la vita dei vostri amati pelosi in Tunisia.

E’ comune avere un animale domestico in Tunisia? La sua presenza in loco va registrata e presso quale ufficio?

Cani, gatti, o altre specie magari più esotiche, hanno accesso ai luoghi pubblici? Sono accettati negli appartamenti o nelle case in affitto?

Esistono delle categorie di animali che sono vietate in Tunisia? 

Nella città dove vivete ci sono buoni veterinari, negozi specializzati e toelettature?

Cibo e cure sono costosi? Ci sono pensioni per animali?

Grazie per condividere la vostra esperienza,

Francesca

Francamente non posso rispondere a molte di queste domande non avendo animali domestici ( mi piacerebbe avere un  cane) comunque qui dove vivo posso solo dire di aver incontrato raramente qualche persona a passeggio con il proprio cane a volte an che con due, ho visto negozi per animali ( pochi ) e so che ci sono anche dei veterinari naturalmente,ho l'impressione però che i cani non siano molto amati, forse di più i gatti comunque ce ne sono randagi sia degli uni che degli altri, più di questo non so dirvi, per ora. Un saluto.

Beh, non ci sono tutti i servizi che si trovano in Europa... Ma in generale gli animali sono o... amati, o tollerati.  In quanto a poterli prendere con sé in appartamenti (anche per es. quelli di vacanza) o in ristoranti, dipende appunto dalle regole esposte da ogni singolo proprietario o locale pubblico. Direi quindi che come da noi in Europa.
Di certo, dei gatti vedono soprattutto l'utilità.... (contro i roditori), ma mi fanno pena quelli che passano ore ad attendere che qualche commerciante tiri loro qualcosina.  Ve ne sono che sono divenuti proprio come mascottini:  Quando si passa davanti a determinati negozi, si può vedere seduto pazientissimamente sempre lo stesso gatto, che magari sta a vedere se anche un cliente si intenerisce...
A me è già capitato durante il Ramadan.... di dire che se già è pure il mese della carità, dovrebbe includere le povere bestiole....  Mi capita di andare a mangiare con un piatto di plastica in borsa, per almeno mettere sotto il tavolo qualcosa al fedele gatto di turno di determinati ristoranti con terrazza all'aperto.
Ci sono persone che mettono i resti della loro tavola a disposizione sulle strade o nel proprio giardino e.... si vedono dunque gatti e pure qualche cane di casa... mangiare cous-cous piccante, pasta con il pomodoro e roba del genere.  Ah, la fame cosa non renderebbe appetitoso!  Meglio mangiare impropriamente, che morire di fame, potrebbe essere il criterio e motto dei pelosetti...
Ora, non per essere cattiva, ma direi che fintanto che si paga stando qui, si è ben visti anche con animali. Ma ciò -come da noi- non equivale, ovviamente, a poterli imporre a tutti ovunque.

Per favore sfatiamo gli stereotipi musulmano=nemico del cane… si sta diffondendo tutta una cultura cinofila con le relative mode (a volte pericolose), quella attuale è l'acquisto dei Siberian Husky, se ne vedono davvero tanti, fino all'anno scorso ci stavamo solo noi. Anche le pensioni per animali stanno nascendo e proprio a Sousse abbiamo potuto visitarne una molto bella e pulita gestita secondo gli standard europei. Quello che ancora non si trova è la grande quantità di cibi per cani e gatti con le varie marche che troviamo nei molto più forniti negozi nostrani.
Per quanto riguarda la scarsa tolleranza posso testimoniare personalmente che quando passeggiamo le macchine si fermano, ci suonano, salutano e ci fanno cenno per dire che sono bei cani, l'estate diventa difficile passeggiare per tutte le persone che vogliono fare la foto con i nostri cani senza contare quelli che cercano di accarezzarli, certo, cani non se ne vedono tanti come da noi ma si stanno diffondendo. Anche le associazioni di protezione che si battono contro le "sparatorie" per le strade stanno iniziando a prendere voce… Non è l'Europa ma si stanno sforzando di migliorare!

se decidessi di avere un cane , preferirei sceglierne io la razza, dove potrei rivolgermi qui, grazie per le cortesi risposte. p.s.  preferirei già vaccinato/i

Giorgio Trifoni :

se decidessi di avere un cane , preferirei sceglierne io la razza, dove potrei rivolgermi qui, grazie per le cortesi risposte. p.s.  preferirei già vaccinato/i

ci sono le associazioni animaliste, una di queste è la PAT (protezione animali tunisia), un'altra è una mia amica che si occupa di "salvare" i trovatelli, se poi lo vuoi di razza e accetti un consiglio spassionato rivolgiti ad un allevatore italiano serio e soprattutto certificato "con affisso" dall'ENCI.

grazie delle risposte come sempre puntuali ed esaurienti , mi piacerebbe avere un bel cane ma concordo con te sul dove acquistarne uno, qui mi basterebbe poterne vedere qualcuno  e nel caso prendermi cura di lui o lei ma non  so dove sia possibile vederli, la cosa più importante è che sia un cucciolo di taglia medio grande. Un saluto.

Giorgio Trifoni,

con tanti orfanelli e anche belli e intelligenti !
Perché  non poni la domanda direttamente a qualcuno di qui ?

Giorgio Trifoni :

grazie delle risposte come sempre puntuali ed esaurienti , mi piacerebbe avere un bel cane ma concordo con te sul dove acquistarne uno, qui mi basterebbe poterne vedere qualcuno  e nel caso prendermi cura di lui o lei ma non  so dove sia possibile vederli, la cosa più importante è che sia un cucciolo di taglia medio grande. Un saluto.

Se vivi a Djerba non so dove poterti indirizzare, per un'adozione del cuore dovresti venire su verso Tunisi/Hammamet per prenderlo e poi portarlo giù, tieni presente che un cane poi è un impegno, dovrai fargli fare tutta la profilassi vaccinale e quando vuoi fare un viaggio devi sempre pensare a come gestire il cane.

:/   Sì, questo è l'inghippo di non poco conto e specialmente per i viaggi.  Io spero, una volta meglio sistemata, di poter avere una specie di custodia condivisa ma... di un micio e perché appunto, con micio è in questo senso più facile: è indipendente e decide lui/lei a chi far visita e quando. E la pappa la può mangiare in due posti, purché ci si metta d'accordo in modo che stia in salute.
Se si vuole un cane, anche se magari dapprima non sembra proprio quello che si vorrebbe (per me un cane è bello consistente...), uno di piccola taglia sarebbe proprio l'ideale, visto che lo si può prendere con se in una borsa normale e anche in aereo. Almeno non ci si dovrebbe separare, ma sí delle misure richieste per i vari passaggi di entrata e uscita.

Nuova discussione