Permesso rifiutato ad italiani

laviniavirginia :

Matteo,   il bollino da 10 dinari è quello che si deve consegnare al funzionario di polizia al momento in cui ti da' il permesso  di soggiorno "definitivo" (quello plastificato, insomma, che dura poi il tempo previsto). Pure questo bollino verrà da lui messo e stampigliato sulla pagina del passaporto.  È per certificare, per l'appunto, che sei residente.
Alla dogana invece ci vuole quello di 60 dinari.

Aggiungo che il secondo rinnovo il bollino passa a 20 dinari e al terzo a 30 :)

il provvisorio del permesso di soggiorno non è un permesso di soggiorno ma è una ricevuta che attesta che è stata consegnata la documentazione ma è l'interessato che dopo 3 mesi e ad intervalli periodici deve preoccuparsi considerando pure che magari ha anche cambiato città di residenza e che è obbligato a darne comunicazione alla sede di polizia di competenza.

Anto&Simo :
laviniavirginia :

Matteo,   il bollino da 10 dinari è quello che si deve consegnare al funzionario di polizia al momento in cui ti da' il permesso  di soggiorno "definitivo" (quello plastificato, insomma, che dura poi il tempo previsto). Pure questo bollino verrà da lui messo e stampigliato sulla pagina del p assaporto.  È per certificare, per l'appunto, che sei residente.
Alla dogana invece ci vuole quello di 60 dinari.

Aggiungo che il secondo rinnovo il bollino passa a 20 dinari e al terzo a 30 :)

:o Cavolo!  Forse è stato inventato per "svenare" gli svizzeri....  :D  Infatti noi lo si deve rinnovare ... OGNI ANNO !  Se anche restassimo per tanti e tanti anni, dobbiamo rinnovare ogni anno. Oltretutto una barba perché già si deve essere qui al momento opportuno per il fisco, poi dunque anche per ripresentare tutto il dossier atto alla richiesta di rinnovamento....

Suppongo sia una novità di recentissima data, infatti quando ho ritirato il mio "definitivo", avevo con me il bollino da 10 dinari e non hanno cipíto ...

Oppure.... magari, è che vi fanno pagare per gli anni in cui non avete dovuto rinnovare....  :unsure  e vi tocca sborsarli in un colpo solo.   Per sapere se le cose stanno cosí, lo vedró a maggio prossimo, quando mi tocca un'altra volta rinnovare....

laviniavirginia :
Anto&Simo :
laviniavirginia :

Matteo,   il bollino da 10 dinari è quello che si deve consegnare al funzionario di polizia al momento in cui ti da' il permesso  di soggiorno "definitivo" (quello plastificato, insomma, che dura poi il tempo previsto). Pure questo bollino verrà da lui messo e stampigliato sulla pagina del p assaporto.  È per certificare, per l'appunto, che sei residente.
Alla dogana invece ci vuole quello di 60 dinari.

Aggiungo che il secondo rinnovo il bollino passa a 20 dinari e al terzo a 30 :)

:o Cavolo!  Forse è stato inventato per "svenare" gli svizzeri....  :D  Infatti noi lo si deve rinnovare ... OGNI ANNO !  Se anche restassimo per tanti e tanti anni, dobbiamo rinnovare ogni anno. Oltretutto una barba perché già si deve essere qui al momento opportuno per il fisco, poi dunque anche per ripresentare tutto il dossier atto alla richiesta di rinnovamento....

Suppongo sia una novità di recentissima data, infatti quando ho ritirato il mio "definitivo", avevo con me il bollino da 10 dinari e non hanno cipíto ...

Oppure.... magari, è che vi fanno pagare per gli anni in cui non avete dovuto rinnovare....  :unsure  e vi tocca sborsarli in un colpo solo.   Per sapere se le cose stanno cosí, lo vedró a maggio prossimo, quando mi tocca un'altra volta rinnovare....

no per te è sempre da 10 cambia per i permessi con validità 4 anni e 10 anni :)

Buongiorno. Io sono uno di quei pochi "fortunati" al quale è stato rifiutato il permesso di soggiorno. Sono arrivato a Djerba nel giugno 2018 e ad Agosto ho richiesto il permesso di soggiorno fornendo tutti i documenti necessari. Nel frattempo, nel mese di ottobre 2018, mi sono trasferito a Sousse. A gennaio 2019, non avendo notizie in merito al rilascio del permesso, mi recavo a Djerba e qui mi veniva comunicato che il mio dossier era ritornato indietro da Tunisi poichè volevano nuova dichiarazione bancaria attestante il costante arrivo di denaro utile al mio mantenimento. Veniva fornita la documentazione richiesta con, in aggiunta, copie degli SWIFT bancari degli ultimi 3 mesi con le quali veniva dimostrato non solo il reddito costante ma che questo arrivava dall'INPS, quindi dallo Stato, e non da un privato. Oggi, richiamavo Djerba per avere ulteriori notizie e mi veniva comunicato che ieri il mio permesso era stato rifiutato.... Premetto di non avere alcun problema giudiziario, di essere un ex appartenente alla polizia di Stato e di ricevere regolarmente la propria pensione. Oltretutto, nel mese di novembre, ho richiesto e ottenuto dall'Hotel de Finance di Sousse, la residenza fiscale in Tunisia motivo per il quale ora mi trovo nella situazione di essere iscritto all'AIRE dal 13.8.2018, cancellato dai residenti in Italia, di avere la residenza fiscale in Tunisia e di avere il permesso di soggiorno rifiutato senza alcuna spiegazione.... Da Djerba mi hanno detto di andare da loro, prendere il mio dossier e ripresentare domanda a Sousse... Spero che questa sia la giusta indicazione perchè non so proprio come fare a risolvere il problema....

Mi spiace molto.. Spero vada tutto à posto.. Pero' Una domanda mi giunge spontanea.. Come hai potuto fare iscrizione Aire se sei senza Permesso di soggiorno... Lo richiedono insieme agli altri Documenti... E la Pensione.. Ti arriva defiscalizzata....

Quando ho fatto l'iscrizione all'AIRE presso l'Ambasciata ho portato il permesso provvisorio insieme al contratto di affitto della casa. E allo stesso modo ho fatto per l'Hotel de Finance per la residenza fiscale in Tunisia... La pensione, come da comunicazione INPS, mi arriverà defiscalizzata dal 1/5/2019 a decorrere dal 1/1/2019

Corry1963 :

Buongiorno. Io sono uno di quei pochi "fortunati" al quale è stato rifiutato il permesso di soggiorno. Sono arrivato a Djerba nel giugno 2018 e ad Agosto ho richiesto il permesso di soggiorno fornendo tutti i documenti necessari. Nel frattempo, nel mese di ottobre 2018, mi sono trasferito a Sousse. A gennaio 2019, non avendo notizie in merito al rilascio del permesso, mi recavo a Djerba e qui mi veniva comunicato che il mio dossier era ritornato indietro da Tunisi poichè volevano nuova dichiarazione bancaria attestante il costante arrivo di denaro utile al mio mantenimento. Veniva fornita la documentazione richiesta con, in aggiunta, copie degli SWIFT bancari degli ultimi 3 mesi con le quali veniva dimostrato non solo il reddito costante ma che questo arrivava dall'INPS, quindi dallo Stato, e non da un privato. Oggi, richiamavo Djerba per avere ulteriori notizie e mi veniva comunicato che ieri il mio permesso era stato rifiutato.... Premetto di non avere alcun problema giudiziario, di essere un ex appartenente alla polizia di Stato e di ricevere regolarmente la propria pensione. Oltretutto, nel mese di novembre, ho richiesto e ottenuto dall'Hotel de Finance di Sousse, la residenza fiscale in Tunisia motivo per il quale ora mi trovo nella situazione di essere iscritto all'AIRE dal 13.8.2018, cancellato dai residenti in Italia, di avere la residenza fiscale in Tunisia e di avere il permesso di soggiorno rifiutato senza alcuna spiegazione.... Da Djerba mi hanno detto di andare da loro, prendere il mio dossier e ripresentare domanda a Sousse... Spero che questa sia la giusta indicazione perchè non so proprio come fare a risolvere il problema....

Ti sconsiglio di precipitarti a fare quanto indicato. Ora come ora, se sei come gli altri casi, ti è semplicemente stato rifiutato il permesso di lunga durata, ma non l'ingresso in Tunisia. Anzi, nel verbale inviato alla locale sede della polizia degli stranieri sarà certamete indicato il rifiuto ma che puoi andare e venire ogni tre mesi come turista.

Vai comunque a riprenderti il dossier a Djerba. Non ti daranno, con ogni probabilità, copia del verbale di rifiuto, scritto peraltro in arabo.

Non restituire il provvisorio. Digli che non l'hai con te. Se non ti restituiscono il dossier pazienza.

Presentare ora la domanda per un'altra strada, potrebbe indispettire qualcuno e causare un divieto all'ingresso. Allora sì, sarebbe un problema.

La mancanza del permesso di lunga durata non preclude la tua residenza tunisina. Infatti si tratta di un permesso di soggiorno, il cui vantaggio è essenzialmente quello di poter restare sul suolo tunisino initerrottamente oltre i tre mesi senza pagare ammende e qualche altro marginale.

L'elemento della residenza è in primis un fatto oggettivo, ovvero la tua decisione di porre la residenza in un luogo, espressa e dichiarata in fase di iscrizione AIRE.

Sei residente fiscale e per esserlo non è necessario avere il permesso di lunga durata, come ben evidenziato nella legge sulle imposte, e come ho piu' volte evidenziato.

Per approfondimenti sul tuo caso specifico puoi contattarmi tramite MP.

PS: la cosa sta continuando; notizie ancora da Nabeul, Hammamet, Tunisi, Mahadia e Sousse; ad oggi ci dovrebbero ormai essere diverse decine i permessi rifiutati in questo modo.

Quindi il consiglio è quello di aspettare qualche tempo e poi ripresentare la domanda? Se rimango qui oltre tre mesi senza uscire dal paese, dovrei pagare 20 DT la settimana? Per cui dovrei uscire dalla Tunisia e poi rientrare qualche giorno dopo per ricominciare i 90 giorni? E scusa l'ignoranza ma non so cosa è MP per contattarti. Quello che non capisco è il perchè... Conosco persone a Djerba, che non lavorano, non hanno pensione eppure hanno il permesso di lunga durata... Io ho regolare pensione, conto in banca con alcune migliaia di dinari e euro sul conto, residenza fiscale.... Dovrebbe essere tutto ok perchè uguale a quanto presentato dai miei amici che abitano a Djerba e che mi hanno aiutato nella presentazione della pratica... Non capisco...

Ciao, MP è messaggio privato.

Il perchè non c'e', o, meglio, non lo saprai mai; alla fine, poco importa, vedi alcuni post piu' sopra.

Il permesso è una concessione, un privilegio, non è un diritto. Saranno speculazioni, ma queste cose accadono quando i rapporti a livello politico non sono idilliaci, cosa che è un fatto oggigiorno. E forse c'e' dell'altro.

Lo scorso settembre/ottobre (ed era accaduto anche l'anno precedente) l'Italia ha rifiutato in blocco diverse decine di visti a studenti tunisini vincitori di borse di studio e che avevano gia' effettuato tutte le procedure e adempimenti. Senza motivo.

Starei tranquillo per un annetto o giu' di lì, poi ci riproverai dal commissariato della nuova residenza.

Corry1963 :

Se rimango qui oltre tre mesi senza uscire dal paese, dovrei pagare 20 DT la settimana?

SI, passando in polizia con il biglietto e/o la data di partenza e ti fanno un visto di uscita.

Corry1963 :

Per cui dovrei uscire dalla Tunisia e poi rientrare qualche giorno dopo per ricominciare i 90 giorni?

SI, e sarebbe l'opzione migliore.

Grazie di tutto... Un'ultima cosa e poi prometto di non stressarti più... Io non ho bisogno di andare in Italia poiché non ho più nessuno... A gennaio, a Djerba mi hanno apposto un timbro sul provvisorio dove hanno scritto che la pratica è ancora in lavorazione. Se rimango qui senza uscire e seguo il tuo consiglio ossia ripresento tutto tra un anno, ci saranno problemi? Cosa mi può accadere?  Sei stato esaustivo ma soprattutto gentilissimo... Grazie ancora di tutto...

Corry1963 :

Grazie di tutto... Un'ultima cosa e poi prometto di non stressarti più... Io non ho bisogno di andare in Italia poiché non ho più nessuno... A gennaio, a Djerba mi hanno apposto un timbro sul provvisorio dove hanno scritto che la pratica è ancora in lavorazione. Se rimango qui senza uscire e seguo il tuo consiglio ossia ripresento tutto tra un anno, ci saranno problemi? Cosa mi può accadere?  Sei stato esaustivo ma soprattutto gentilissimo... Grazie ancora di tutto...

Francamente non lo so..... Il mio consiglio è di non forzare le cose.

Ti hanno detto che puoi andare e venire ogni tre mesi come turista.

Un conto è uscire dopo 3 mesi e mezzo/quattro perchè ad esempio il biglietto aereo non era conveniente per partire alla scadenza del terzo mese. Idem se ripeti la cosa.

Forse ignorare del tutto le indicazioni e restare un anno filato senza uscire potrebbe non essere un buon viatico nelle tue condizioni. Ripeto: sforare di qualche settimana una o due volte nell'anno non costituisce un problema e mostra comunque che hai seguito le indicazioni.

Di fatto tu ora sei un turista per quanto concerne la polizia di frontiera. Comportati come tale.

Il permesso provvisorio neppure lo porti con te, tanto passati i tre mesi, anche se ti hanno scritto che la pratica è in lavorazione, non vale piu'; la durata è fissa di tre mesi, sta scritta stampata in basso (in arabo) ed è stato fatto apposta cosi' 4 anni fa per limitare l'arbitrarietà dei vari uffici locali che li rilasciavano anche per un anno. E comunque non ti serve perche hai sempre tre mesi da ogni ingresso.

Ci sono tante persone, soprattutto francesi, che vanno e vengono ogni tre mesi senza aver fatto domanda di permesso. Se stai nei termini e non hai altre cose sul passaporto che non siano i visti di ingresso e uscita regolari, non sollevi domande e ragionevolmente tra un anno, passato questo momento, ci dovrebbero essere buone probabilità di non essere ripescato tra i "fortunati", sempre che poi la questione non si nomalizzi del tutto.

Corry1963 :

Da Djerba mi hanno detto di andare da loro, prendere il mio dossier e ripresentare domanda a Sousse... Spero che questa sia la giusta indicazione perchè non so proprio come fare a risolvere il problema....

Si è senz'altro stato causato dal cambio di città, non hai specificato se si tratta di Sousse o di Hammam Sousse (sono due comandi di polizia differenti), ritira il dossier e rimandalo, vedrai che verrà accolto, la polizia di Hammam Sousse (El Kantaoui) è un pochettino più ferrugginosa e puntigliosa ma la pratica che invia è corretta, a volte basta poco per vedersela rigettata.

Grazie veramente per la tua gentilezza... Francamente sono un po' demoralizzato perchè non mi aspetto questo diniego sapendo che tutto era in regola... Con l'occasione ti porgo cordiali saluti

Grazie per il consiglio. Sei gentilissimo. Io abito ad Hammam Sousse e il posto di polizia competente per la mia abitazione e quello alle porte di Kantaoui.... Grazie ancora

Corry1963 :

Grazie per il consiglio. Sei gentilissimo. Io abito ad Hammam Sousse e il posto di polizia competente per la mia abitazione e quello alle porte di Kantaoui.... Grazie ancora

perfetto, sono un tantino ferrugginosi e pignoli ma la pratica viene comunque gestita correttamente.

Corry1963 :

Grazie veramente per la tua gentilezza... Francamente sono un po' demoralizzato perchè non mi aspetto questo diniego sapendo che tutto era in regola... Con l'occasione ti porgo cordiali saluti

Pensa bene prima di agire. Il rifiuto ti arriva da Tunisi. Non c'entra nulla il comando locale.

Certamente che tutto era in regola, come per gli altri casi.

Come ti ho detto sei in buona compagnia. Se lo rimandi subito, a fronte di un diniego ricevuto può andarti bene oppure puoi trovarti con un divieto all'ingresso.

In ogni caso nel nuovo commissariato non devi fare parola del diniego, altrimenti non te la accolgono neppure la domanda. Come da Djerba non possono più reinviarla.

Grazie per la tua gentilezza... So che in questo momento devo ragionare a bocce ferme perché questo fatto mi ha un po' disorientato e frastornato... Non me l'aspettavo perché di tutti gli italiani che eravamo a Djerba sono stato l'unico a cui hanno rigettato la richiesta... Grazie ancora di tutto

Nuova discussione