Dati anagrafici come fare

Salve
Sono nuovo nel genere io e mia moglie ci stiamo trasferendo in Romania ma non sappiamo come fare per la residenza ci e stato detto che se ci iscriviamo all'Aire perdiamo diritti qui in Italia..ma a noi tipo il medico e alcune medicine italiane ci servono, poi ci hanno detto che io dovrei fare doppia dichiarazione dei redditi...ma e vero?
Posso lasciare la residenza nel paese dove sono o devo necessariamente toglierla?
Viprego fatemi capire cosa fare....🤯🤯🤯
Grazie
Saluti a tutti

Ciao e benvento in Romania

puoi lasciare la tua residenza in Italia x usufruire della sanita', e farti una residenza fiscale in Romania
la doppia dichiarazione la devi fare se hai redditi sia in Italia che in Romania, se sei pensionato non hai di questi problemi

Personalmente mi recato presso l'ufficio immigrazione della Polizia e mi han rilasciato un permesso provvisorio di residenza con validità 5 anni. Passati i 5 anni dovrei ottenere la residenza definitiva. Non mi sono recato al Consolato e non ho intenzione di iscrivermi all' AIRE pertanto ho mantenuto anche la residenza italiana.

Grazie infinite della risposta
No siamo una coppia giovane infatti io mi chiedevo anche se lasciare la residenza presso l'indirizzo dove sono ora o devo obbligatoriamente cambiare in un posto dove ci vive qualcuno in sostanza ...

Grazie di cuore per la risposta chiara.....
Siamo una coppia giovane....
Io non so nemmeno per la residenza in Italia se lasciarla dove sono ora o dove abita un mio parente
Non avendo parenti vicini e complicato..... Roma.. Marche....Puglia.....

Che io sappia per avere le residenza fiscale in Romania , devi avere anche la residenza abitativa , così mi disse il mio commercialista di Timisoara ed ovviamente essere iscritto all'AIRE , li basta andare al Consolato , io andai a Timisoara , il console molto gentile mi fece compilare il tutto e spedirono loro il tutto , con un costo di circa 5 / 6 euro , se non erro .
Puoi farti una mutua privata che ti copre tutto , ti puoi recare anche in ospedali privati/pubblici di altri paesi , come in Italia , Austria Germana , ecc. , per di più ha un costo più che ragionevole .

Ho dovuto ( e non voluto ) mantenere la residenza italiana malgrado abbia venduto l'abitazione. In pratica ho la residenza dove vive e risiede il nuovo proprietario dell'immobile. Sembra strano? Invece no.
L'anagrafe del Comune dove risiedevo non ha potuto cancellarmi semplicemente perché.... non può farlo. Per un cittadino italiano la cancellazione avviene, detta la loro, solo tramite comunicazione del Consolato estero una volta iscritti all' Aire. L'interessato può solo far presente, all'ex Comune di residenza, dove andrà a stabilirsi ma all'atto pratico non viene registrato nulla. Neppure l'ufficio immigrazione romeno che mi ha rilasciato il permesso di residenza comunica la mia nuova residenza al vecchio Comune italiano pertanto, attualmente, possiedo due residenze.
Mia moglie, naturalmente romena, ha invece potuto cancellare la residenza italiana con una semplice autodichiarazione.

Nessuno ti obbliga a cambiare residenza, il problema (se hai redditi) resta la doppia tassazione. Se guadagni in Romania ma mantieni residenza e/o domicilio fiscale in Italia (la cosa vale anche se sei residente in Romania ma i tuoi affari sono prevalentemente in Italia) sugli introiti romeni paghi le tasse romene (più basse rispetto a quelle italiane) e poi la differenza per arrivare alla tassazione italiana la versi allo stato italiano. Se hai stretta necessita della sanità italiana ti tocca far buon viso a cattivo gioco, altrimenti la sanità in Romania (quantomeno nelle città principali quali Bucarest, Costanza, Iasi, Cluj,...) ha ben poco da invidiare a quella nostrana settentrionale, l’unica vera rottura dell’ AIRE è la sanità a cui siamo abituati in Italia, per il resto c’è solo da guadagnarci a tagliare i ponti con le istituzioni del bel paese

Nuova discussione