SOS su come portare dei soldi in Tunisia

Ho avuto dei contatti in una cittadina vicino Kelibia per potere acquistare un piccolo terreno di 233 metri per poterci costruire una piccola casa di circa 50 mq. Il tutto dovrebbe costarmi intorno ai ventimila euro. Non ho ancora intenzione di prendere la residenza in Tunisia. Vorrei un consiglio per portare i soldi in Tunisia. La legge Italiana non permette di portare più di 10000 euro. Posso andare in aereo e dopo avere dichiarato l’importo in aeroporto ed avere ricevuto l’attestazione dalla dogana Tunisina, versarli in un conto corrente per non residenti e gli altri 10000 farli transitare nel conto corrente che aprirò in Tunisia dalla mia banca Italiana attraverso un bonifico internazionale? Dato che dovrò prelevare man mano che costruirò, devo aprire il conto corrente in euro o convertibile? Gradirei se qualcuno mi da delle informazioni corrette e precise per portare i soldi in Tunisia. Oppure conviene portarli a mano in due viaggi diversi? Per tutte le altre informazioni per l’acquisto del terreno e per la costruzione della casetta ho già tutte le informazioni utili dato che ho molti amici a Tunisini fra cui uno che di professione fa l’avvocato. Ringrazio cordialmente

Buongiorno Giuseppe,

e perché non entrare in Tunisia con poco, ossia quel tanto da aprire un conto, eppoi fare il bonifico internazionale in seguito?  Almeno non gireresti con addosso tanto denaro.
Eppoi chi è assolutamente  ben più cognito di me ti risponderá di certo, ma ti anticipo che mi pare sia necessaria la menzione che indica lo scopo di quella somma inerente il conto specifico, in modo che se un giorno tu volessi vendere casa, avresti allora ancora il diritto -o diciamo, la possibilità di non avere inghippi e problemi- per rimpatriare i soldi, Vale a dire che il conto dovrebbe essere per così dire legato al tuo progetto e proprio per tale motivo.  MA sto pure io a vedere cosa ti si dirà a tale proposito (È un tema su cui avevo letto due anni or sono e non ricordo bene i dettagli).

Le risposte che ti verranno date interessano pure me...  Soprattutto per il punto "conto in euro o in dinari" ...   L'euro è un po' a rischio.....  E attualmente il cambio è ottimo....  Se prima conveniva avere il conto euro e cambiare in dinari nei momenti migliori, adesso potrebbe poi cambiare ed esserci un cambio ben meno che favorevole.  E, ad ogni modo, avere a disposizione un totale in dinari che ti permettesse di poterci contare per il finanziamento del tuo progetto, sarebbe più tranquillizzante che non stare a vedere se poi, cambiando gradualmente in dinari, non ci vorrebbero iniezioni supplementari in euro...

Grazie Virginia per il tuo consiglio. Attendiamo fiduciosi che ci vengano dati consigli e notizie più precise dai nostri amici del gruppo. Ciao e buona giornata

Salve,

In attesa di riscontri freschi da parte di altri utenti, vi segnalo quanto fino ad oggi scritto e discusso  a disposizione sul forum Banca e finanze in Tunisia.

Buon pomeriggio  :)

Francesca

Grazie del gentile consiglio Francesca. Ti auguro una buona giornata

Vieni, apri un conto, in Euro, e fatti un bonifico.

Il conto te lo aprono certamente senza residenza, in quanto per la residenza serve il conto aperto, non viceversa!

Da quello potrai prelevare anche in Dinari. Oppure aprire successivamente un conto in Dinari e trasferirvi le somme necessarie. Chiedi consulenza anche ad almeno due o tre tra le primarie banche, ricordandoti che loro fanno prima soprattutto i loro interessi.

Ad ogni modo non essite il limite dei 10.000 Euro. Puoi portare fuori tutto quello che vuoi, a aptto che tu abbia pagato le tue imposte. La questione dei 10.000 e' solo il limite al di sotto del quale non vi l'obbligo di dichiarazione in uscita. Sopra vanno di chiarati alla dogana.

Comunque non vedo perche' dover viaggiare con tutti quei contanti appresso.

Inoltre, dato che hai l'avvocato che ti segue, informati molto bene su come e quando far arrivare il denaro per l'acquisto.

Non essendo infatti consentito agli stranieri (non tutti ma come italiano rientri nella categoria) di acquistare terreni e immobili in Tunisa, occorre, come sicuramente gia' saprai, aggirare l'ostacolo predisponendo un progetto di investimento ed ottenendp l'autorizzazione allacquisto da parte del governatore della regione.

Cio' t garantisce di poter eventualemente in futuro rientrare dall'investimento, rivendendo l'immobile, anche a tunisni, e potendo riesportare le somme.

L'importazione delle somme deve quindi essere fatta nel momento opportuno e finalizzata al suddetto investimento, con certificazione bancaria circa provenienza e scopo.

Trovo strano che l'avvocato non abbia saputo illuminarti in merito.

Giuseppepalermo :

Grazie Virginia per il tuo consiglio. Attendiamo fiduciosi che ci vengano dati consigli e notizie più precise dai nostri amici del gruppo. Ciao e buona giornata

Giusta nota quella di Francesca per la questione dei conti e del "traffico valuta". 
Però questo è ora un argomento un pochino diverso, ossia ben specifico e visto che si tratta di uno scopo diverso che non quello inerente l'ottenimento del permesso di soggiorno.
Meglio sarebbe forse (stato) -e non so se lo puoi ancora cambiare- che il titolo da te scelto per questo argomento stesse direttamente in relazione al tema che ti sta a cuore:  CONTO BANCARIO IN RELAZIONE AD ACQUISTO TERRENO E COSTRUZIONE CASA.

Inoltre, spero tu abbia tenuto presente il punto importante riguardo il terreno che NON ha da essere agricolo, altrimenti poi non vi potrai costruire nulla.  Assicurati bene di ogni dettaglio prima di firmare qualsiasi cosa...
Auguri !

P,S. appongo questa nota per averti qui sopra scritto nello stesso momento in cui ti rispondeva Live. Altrimenti avrei lasciato stare... Live è stato completo!

Grazie della tempestiva risposta. Il problema è che io ho avuto concesso da una Banca Italiana un prestito di 20000 euro da restituire in 10 anni e vorrei portarli in Tunisia senza pagare le imposte. Capisco che sto facendo un ragionamento non molto legale ; però lo faccio soltanto perché non sono una persona ricca e perché i soldi mi servono tutti. Inoltre penso che in un mondo di grandi evasori di tasse, il mio è un peccato veniale. Grazie ancora

Non c'è nessuna evasione. Non è reddito non dichiarato frutto di lavoro autonomo, o aziendale,  ma un prestito finanziario. Pertanto puoi disporne come meglio credi. E' opportuno però, che dato tu voglia versarlo su un c/c estero, porti con te il contratto di finanziamento che dimostri la provenienza e dichiararne alla dogana l'importo, se superiore a 10000 euro per non vedertelo sequestrato e con in più una sanzione amministrativa, per omessa dichiarazione doganale.

Grazie Benny, se ho capito bene: se faccio un bonifico bancario internazionale dalla mia banca in Italia verso un conto corrente che aprirò a mio nome in una banca Tunisina e dimostro che il denaro è frutto di un prestito bancario, non devo pagare tasse ma soltanto la transazione del bonifico alla mia banca in Italia? È così oppure ho capito male? Grazie

Io mi riferivo al fatto di presentarti in dogana con il malloppo :) Diversamente, le transazioni interbancarie da conto a conto anche internazionale non sono soggette a regolamenti particolari.. soprattutto quando il correntista è lo stesso soggetto.
Da precisare che sopra una certa soglio il bonifico verrà segnalato All'AGE (nulla di che)
di seguito un link di esempio...
bonifico.org/bonifico-estero/bonifico-internazionale

Grazie mille

Giuseppe,
semmai tu non lo sapessi, voglio pure ricordare che con un bonifico bancario vi e' sempre una trattenuta-prelievo o tassa che dir si voglia, da parte della banca centrale di Tunisi.
Bene e' se qualcuno puo' confermare e magari indicando l'importo=% di tale tassa/commissione.
Eppoi, pure aprendo un conto, è forse opportuno tu compari fra le diverse banche x sapere a quanto ammonta la loro, di commissione, che pero' NON dipende dall' importo (è uguale sía che si ricevano 30, o 3000 euro ecc).

Grazie mille

Giuseppepalermo :

Ho avuto dei contatti in una cittadina vicino Kelibia per potere acquistare un piccolo terreno di 233 metri per poterci costruire una piccola casa di circa 50 mq. Il tutto dovrebbe costarmi intorno ai ventimila euro. Non ho ancora intenzione di prendere la residenza in Tunisia. Vorrei un consiglio per portare i soldi in Tunisia. La legge Italiana non permette di portare più di 10000 euro. Posso andare in aereo e dopo avere dichiarato l’importo in aeroporto ed avere ricevuto l’attestazione dalla dogana Tunisina, versarli in un conto corrente per non residenti e gli altri 10000 farli transitare nel conto corrente che aprirò in Tunisia dalla mia banca Italiana attraverso un bonifico internazionale? Dato che dovrò prelevare man mano che costruirò, devo aprire il conto corrente in euro o convertibile? Gradirei se qualcuno mi da delle informazioni corrette e precise per portare i soldi in Tunisia. Oppure conviene portarli a mano in due viaggi diversi? Per tutte le altre informazioni per l’acquisto del terreno e per la costruzione della casetta ho già tutte le informazioni utili dato che ho molti amici a Tunisini fra cui uno che di professione fa l’avvocato. Ringrazio cordialmente

Al di là dei permessi e delle autorizzazioni che dovrai vedere come avere e a chi richiederle la risposta alla tua domanda è semplice e te la faccio con un esempio: dovevo acquistare l'auto e pagare le tasse, ho fatto un bonifico dal conto italiano a quello tunisino di 20.000 euro.
Penso che basti come risposta :D

Grazie mille. Adesso sono più rassicurato sul da farsi. Ti auguro una buona serata

Nuova discussione