Residenza in Tunisia regole e modalità

pool1968 :

Ottima osservazione sig.ra Lina, qualcuno tende a facilitare tutto ma secondo me non è così. Tanto poi tocca a noi difendersi dall'agenzia dell'entrate. Ovviamente parlo per chi ha qualcosa da perdere......!!!!!

Trovo strano che anzichè ringraziare Live e tanti altri utenti del Forum ne cito solo alcuni :Anto & Simo,Mauro Biazzi,Enphirio e tutti quelli che contribuiscono al forum che con i loro chiarimenti frutto di professionalità ed esperienze dirette mettono chiunque nelle condizioni di valutare le procedure senza inventarsi complicazioni siano ingenerosamente indicati come superficiali faciloni.
Lo trovo strano perchè hanno davvero ragione! Per esperienza diretta in pochi giorni(4 domenica inclusa) ho fatto ogni cosa grazie ai loro consigli nel mese di aprile, Ottenendo subito il provvisorio sono tornato in Italia per completare la pratica all'Inps. Fatto ciò a luglio son partito da Venezia con la mia barca e dopo una fantastica vacanza attraversando La Slovenia,Croazia,Montenegro,Albania ,Grecia,Sicilia,Malta,Lampedusa sono giunto a Djerba dove ho trascorso 2 settimane per poi trasferirmi a Monastir ove ho preso casa sul Mare nel centro della città.
Ho esperito le procedure marittime con semplicità guidato da Anonello e Simonetta che hanno la stessa passione. Non parlo nemmeno una parola di arabo o francese eppure non ho trovato impedimenti nemmeno per questa mia lacuna linguistica che spero di colmare con il contatto reale con i tunisini. Sono nuovamente tornato in aereo in Italia per sistemare alcune cose, e mi preparo a tornare in tunisia,magari in auto per portare delle cose che servono in casa. Tutto  semplice.
Se mi arriva una cartella dalla Agenzia delle entrate perchè magari ho preso il semaforo rosso e non ho pagato la contravvenzione non avendo ricevuto la contestazione,pazienza, la pagherò quando possibile. Non sono mai stato a contare quanti giorni sto qui o li, faccio la mia vita come mi sento di fare, non mi faccio deprimere più dalla burocrazia, Italiano o Tunisina, è faciloneria questa? No! è libertà.
Cambiate punto di vista e pensate positivo, sorridete alla vita che abbiamo davanti.
Con onestà  nel rispetto delle regole , non c'è nulla da temere nemmeno dall'Agenzia delle entrate che spero presto e vivendo in Tunisia o girando per il mondo rappresenterà solo un ricordo di come si stava male prima.
Siamo pensionati all'estero non Evasori.
Saluti a tutti nel forum, la mia è solo una testimonianza responsabile.

Grazie delle tue gentili considerazioni  :cool:  :cool:  :cool:

Live in tunisia :

Lina Matera........ma TU cosa vuoi fare? Quale e' il tuo progetto di vita?

Vuoi stare in Tunisia per almeno sei mesi? Vuoi prendere la residenza tunisina per poi soggiornare altrove? Vuoi viaggiare per il mondo?

Chi si dovrebbe palesare e testimoniare, scusa? Non e' che tutti i trasferiti in Tunisia frequentano questo forum. Anzi! E comunque che valore avrebbero queste testimonianze? Non e' che perche' altri fanno una determinata cosa che questa sia giusta.

Non sei convinta? Leggiti le norme e fatti una tua idea.

Se resterai non convinta, se hai paura dei controlli, dell'Agenzia delle Entrate, del Fisco tunisino, della dogana, della polizia degli stranieri e degli incroci delle banche dati mondiali, chi ti impedisce di stare 184 giorni (facciamo 186, per non avere il dubbi su come vengono considerati i giorni del viaggio....) in Tunisia?

Starai in una botte di ferro!

Beh, non importa nel contesto della mia domanda qual'è il mio progetto di vita riferito alla Tunisia. Il mio progetto si accorderà alle condizioni. Ecco perchè è necessario conoscerle.

Ho letto le norme cui tu rimandavi nelle  risposte precedenti  e devo dire che un'idea me la sono fatta. Ma, senza animazione, ne convieni che rimane spazio per legittimi dubbi? Che sarebbero forse chiariti se si leggesse, tra i tanti messaggi, una testimonianza personale. Ad esempio di quelli che "passano in Tunisia solo per rinnovare la residenza". Rispetto la  privacy, ma una frase riportata cosi', rimane un riferimento fumoso.

Ti ringrazio, comunque,  e chapeau per l'indefesso lavoro di informazione.

Ribadisco comunque il mio pensiero sull'argomento che si deve trascorrere la maggior parte del proprio periodo annuale nel paese nel quale si sceglie di avere la residenza (art. 4) ora si può anche dire che se passo in Tunisia 2 mesi in nessun altro paese del mondo soggiorno per più di 2 mesi ma in prima cosa si può essere chiamati a dimostrarlo (e in quel caso ognuno farà come meglio crede) in secondo luogo non credo sia economicamente alla portata di chi sceglie di venire in Tunisia per racimolare 4 soldini e poi girovaga per il mondo (non avrebbe bisogno di farlo), se consideriamo anche che a causa dell'età pensionabile italiana non si parla di ragazzi nel pieno delle loro forze, dei default delle banche… insomma diciamola bene come va detta… le norme sono queste poi i controlli non ci sono quindi se lo si fa finchè va bene ok quando succede qualcosa è ad personam e non è detto che si risappia. Insomma ognuno è responsabile delle proprie scelte… quindi buon espatrio in qualsiasi modo lo vogliate fare perché alla fine ognuno fa le proprie scelte.
Riprendo il post perché ho riletto i vostri interventi e citate l'art. 4 para 1 tralasciando il successivo para.2 e soprattutto il comma C che è quello di interesse… magari lina matera lo avrai letto tutto, magari no… lo sto scrivendo da qualche anno sul forum, rileggerlo non fa mai male. :)

Anto&Simo :

Ribadisco comunque il mio pensiero sull'argomento che si deve trascorrere la maggior parte del proprio periodo annuale nel paese nel quale si sceglie di avere la residenza (art. 4) ora si può anche dire che se passo in Tunisia 2 mesi in nessun altro paese del mondo soggiorno per più di 2 mesi ma in prima cosa si può essere chiamati a dimostrarlo (e in quel caso ognuno farà come meglio crede) in secondo luogo non credo sia economicamente alla portata di chi sceglie di venire in Tunisia per racimolare 4 soldini e poi girovaga per il mondo (non avrebbe bisogno di farlo), se consideriamo anche che a causa dell'età pensionabile italiana non si parla di ragazzi nel pieno delle loro forze, dei default delle banche… insomma diciamola bene come va detta… le norme sono queste poi i controlli non ci sono quindi se lo si fa finchè va bene ok quando succede qualcosa è ad personam e non è detto che si risappia. Insomma ognuno è responsabile delle proprie scelte… quindi buon espatrio in qualsiasi modo lo vogliate fare perché alla fine ognuno fa le proprie scelte.
Riprendo il post perché ho riletto i vostri interventi e citate l'art. 4 para 1 tralasciando il successivo para.2 e soprattutto il comma C che è quello di interesse… magari lina matera lo avrai letto tutto, magari no… lo sto scrivendo da qualche anno sul forum, rileggerlo non fa mai male. :)

Grazie Antonello per la precisazione,  hai fatto bene a citare di nuovo l'articolo. L'ho letto, l'ho letto...  Vi sono pieghe interpretative. Come dici tu, e anche Roberto di Live Tunisia, ognuno si faccia carico delle proprie interpretazioni (e conseguenti scelte).
Grazie.

Scusami quindi posso usare e prelevare con le carte di credito MasterCard o American Express?

Grazie

Lucio99 :

Scusami quindi posso usare e prelevare con le carte di credito MasterCard o American Express?

Grazie

Pf. vedi di postare sotto la corrispondente pagina x argomento...  Vi trovi anche i temi bancari e molti altri dove porre domande MA.... non senza prima aver letto quello che già è stato detto e spiegato.... Grazie per la comprensione. Si tratta infatti anche di rispetto per chi investe il suo tempo a favore della comunità. E della questione banca e carte se n'è scritto proprio ancora stamattina ...  :shy

Lucio99 :

Scusami quindi posso usare e prelevare con le carte di credito MasterCard o American Express?

Grazie

Solo Mastercard e Visa, qui l'Amex manco sanno cosa sia!

Scusami
Una domanda : posso rimanere in Tunisia per tre mesi poi posso rinnovare o uscire dal Paese ?
Grazie

Perluc99 :

Scusami
Una domanda : posso rimanere in Tunisia per tre mesi poi posso rinnovare o uscire dal Paese ?
Grazie

Dopo 3 mesi devi uscire e dopo puoi però pure rientrare.  Non è rinnovabile, è il massimo di tempo concesso in senso turistico.  Per restare oltre senza dover uscire, dovresti aver presentato la richiesta del permesso di soggiorno prima della scadenza dei 3 mesi.

Scusami ancora !
Cosa intendi per permesso di soggiorno? Dopo tre mesi !
Lo devo chiedere al consolato tunisino ?
O ad altro ente?

Grazie infinite

Quindi  Matteo tu hai portato la barca in Tunisia ?
Nessun problema doganale o altro ?
Mi avevano detto che invece bisogna fare tutta una serie di pratiche
Certo che se sei lì per tre mesi anzi meno come turista non credo ma se sei residente credo sia in altra storia
Spiegami perché anch’io ho la barca in Croatia fissa ed un piccolo Cessna che mi serve per andare avanti e indietro .
Vorrei portare entrambi ma mentre per la barca forse è facile per L aereo credo sia un po’ più complicato
Mi informerò all aeroporto o chiederei ad amici piloti cosa si può fare
Grazie

Tutto semplice, nessuna complicazione, solita procedura d'ingresso,anzi più semplice di quella che normalmente viene richiesto dalla Croazia. In pratica non ci sono costi d'ingresso né per la barca che per le persone.
In Croazia si paga ogni cosa e sono predatori arraffa soldi ovunque, anche se ancori in rada ti spillano soldi, si sono inventati parchi marini ed anche se sosti per la notte in una rada isolata trivi sempre il solito barchino che arriva prenderti denaro. Marina con costi altissimi(aci), o banchine comunali ove se non trovi posto ed butti l'ancora nei pressi  paghi ugualmente senza alcun servizio ricevuto. Una tassazione continua. peggio che in Italia.
Insomma qui nulla di ciò.
Prezzi dei Marina molto convenienti neanche paragonabili all'Italia o Croazia o Grecia. Qui servizi ottimi soprattutto per la sicurezza.
Per l'aereo non saprei,pui informarti se ci sono aeroclub e contattarli direttamente.
Ciao

Da residente,quale sono, non cambia nulla. Ti danno un permesso di navigazione e vai dove vuoi,cimunicando l'uscita o il rietro in porto come è normale che sia. Facendo il fermo barca in dogana i termini del permesso sono sospesi potendo tornare in aereo in Italia o girare il mondo senza dpverti preoccupare della barca e della dogana. Quando decidi tu fai un salto in Italia a prendere un caffè e ritorni, e tutto ricomincia si azzera ogni cosa,bastano 24 ore fuori dalla Tunisia, Pantelleria o Lampedusa sono a 80 miglia.

Lucio99 :

Scusami ancora !
Cosa intendi per permesso di soggiorno? Dopo tre mesi !
Lo devo chiedere al consolato tunisino ?
O ad altro ente?

Grazie infinite

Trovi tutto ben spiegato e chiaro consultando la rúbrica degli argomenti qui sotto (come già ti era stato richiesto di fare...)

Grazie mille per la tua esauriente risposta

Perluc99 :

Quindi  Matteo tu hai portato la barca in Tunisia ?
Nessun problema doganale o altro ?
Mi avevano detto che invece bisogna fare tutta una serie di pratiche
Certo che se sei lì per tre mesi anzi meno come turista non credo ma se sei residente credo sia in altra storia
Spiegami perché anch’io ho la barca in Croatia fissa ed un piccolo Cessna che mi serve per andare avanti e indietro .
Vorrei portare entrambi ma mentre per la barca forse è facile per L aereo credo sia un po’ più complicato
Mi informerò all aeroporto o chiederei ad amici piloti cosa si può fare
Grazie

Perfetto Matteo :) aggiungo il resto…
Per l'aereo hanno norme di una ristrettezza assurda per lo spazio aereo e non credo sia consentito il sorvolo, ad esempio i droni sono considerati fuori legge e scatta l'arresto se ti beccano con il drone in volo.
Il permesso di navigazione (libre pratique) vale 2 anni purchè tu ogni anno effettui un totale di sei mesi (non continuati) di fermo barca, in parole povere viene ritirato il permesso in dogana e mettono un bollo dietro, quando vuoi riattivarlo te lo fai timbrare in libera attività, te lo riconsegnano e navighi.
Durante le navigazioni che intenderai fare dovrai comunicare l'itinerario alla Guardia Nazionale Marittima del porto di appartenenza con le stime di rientro, in caso di problemi o mancato rientro prima cercano di contattarti e poi scatta l'allarme e vengono a vedere con le motovedette se è tutto ok (non credo sia mai capitato).
Il foglio di libre pratique allo scadere dei due anni deve essere riconsegnato in dogana e la barca deve uscire almeno per 36 ore, poi può rientrare e rincomincia il tran tran. S'intende che se dopo 2 mesi decidi di andare a fare una crociera al di fuori delle acque territoriali tunisine dovrai riconsegnare il certificato, passare l'ispezione doganale e poi uscire, al tuo rientro avrai un nuovo foglio di libre pratique che avrà azzerato il periodo del precedente.
Guarda è più difficile spiegarlo che farlo.
Non si può vendere la barca a un residente anche se straniero ma bisogna fare le pratiche al di fuori della Tunisia.
Buon vento

Lucio99 :

Scusami ancora !
Cosa intendi per permesso di soggiorno? Dopo tre mesi !
Lo devo chiedere al consolato tunisino ?
O ad altro ente?

Grazie infinite

Ciao Lucio, la Tunisia non è come in Europa dove negli Stati membri noi possiamo recarci e soggiornare tranquillamente, qui vale la stessa norma che varrebbe in Italia per i cittadini extracomunitari, salvo diverse disposizioni di alcuni Paesi nel mondo vige il permesso turistico valido 3 mesi dall'ingresso, lo stesso accade in Tunisia. Per poter rimanere il tempo che si vuole (e quindi richiedere eventualmente la possibilità di pagare le tasse qui) bisogna fare il permesso di soggiorno presso la sede di polizia di competenza per la zona dove abiti.

Infatti, si tratta di una normalissima pratica che chi naviga  fuori dalla UE ,sia in ingresso che in uscita da un paese extraUE fa solitamente. Considera inoltre che lo yachting in Tunisia e totalmente colorato da bandiere europee. Sarebbe bello aumentare la presenza di equipaggi italiani con cui navigare amichevolmente in flottiglia.

Matteo S :

Infatti, si tratta di una normalissima pratica che chi naviga  fuori dalla UE ,sia in ingresso che in uscita da un paese extraUE fa solitamente. Considera inoltre che lo yachting in Tunisia e totalmente colorato da bandiere europee. Sarebbe bello aumentare la presenza di equipaggi italiani con cui navigare amichevolmente in flottiglia.

e fare impazzire la Guardia Nazionale Marittima :D qui non credo abbiano mai visto una flottiglia di barche a vela in navigazione dai che se tutto va bene per i nuovi arrivati in primavera ne faremo qualcuna :)

lina matera :

Grazie Antonello per la precisazione,  hai fatto bene a citare di nuovo l'articolo. L'ho letto, l'ho letto...  Vi sono pieghe interpretative. Come dici tu, e anche Roberto di Live Tunisia, ognuno si faccia carico delle proprie interpretazioni (e conseguenti scelte).
Grazie.

No, nessuna piega. Prevale, sull'intero comma 2, il combinato della normativa fiscale dei due stati, cui lo stesso articolo fa riferimento al comma 1. Nello specifico quella che in Tunisia ti considera residente abituale e quindi soggetto imponibile, solo per il fatto di avere a disposizione una abitazione principale, a qualunque titolo e in italia non ti rende residente fiscale se a) non vi hai domicilio per almeno sei mesi, b) sei iscritta AIRE per almeno sei mesi, c) non vi hai dimora abituale per almeno sei mesi.

Proprio la scosa settimana a Nabeul m'e' toccato mettere sotto il naso dell'ispettore di turno (che ci stava provando con una persona che necessitava dell'attestazione di residenza fiscale 2017) i due testi (in realta' sono 4, Convenzione, legge sulle imposte tunisina e un paio di note della DGI sul tema, che molto chiaramente specificano che, nel momento in cui hai a disposizione una abitazione principale, il fatto di soggiornare in Tunisia o meno non ha alcuna influenza) ed egli alla fine non ha potuto fare altro che convenire, complimentarsi per la preparazione e farsi copia delle note di cui non disponeva..... :o

Anche perche' gli avevo gia' detto che in caso contrario avrei domandato di discuterne "avec le chef".

Poi, giustamente, ciascuno fa come crede al fine di sentirsi tranquillo.

Quello che affermo non e' certo per incentivare alcuno a non stare in Tunisia. Ma per dare la corretta informazione a chi ha gia' in mente progetti specifici che comportano presenze in Tunisia inferiori ai sei mesi.

Lucio99 :

Scusami ancora !
Cosa intendi per permesso di soggiorno? Dopo tre mesi !
Lo devo chiedere al consolato tunisino ?
O ad altro ente?

Grazie infinite

Lo devi chiedere alla Polizia degli stranieri.

Dovresti avere titolo per chiederlo.

Ad esempio dimostrare di avere redditi regolari di fonte estera e un contratto di locazione minimo annuale e dichiararti pensionato.

Di fatto la realta' e' che normalmente entri ed esci quante volte vuoi.

Pero'...ci sono due pero'. E ci ricolleghiamo alla questione fiscale.

Il fatto di superare sei mesi e un giorno di permanenza su suolo tunisino ti rende di principio residente fiscale e quindi soggetto imponibile (seconda delle tre condizioni previste dal codice delle imposte). Con o senza permesso (carte de sejour). Da qui a dire che vi siano automatismi....beh....ne corre parecchio.

Comunque e' bene esserne consapevoli.

Il secondo pero' e' che superati sei mesi di presenza, anche non continuativi, scatta l'abbligo della richiesta del permesso di cui sopra. Questo potrebbero fartelo osservare in ingresso ed anche al limite respingerti.

Inoltre e' da sapere che se resti continuativamente oltre i tre mesi continuativi consentiti per ciascun ingresso e ti presenti all'uscita ti fanno un sacco di problemi; se sono in vena ti trattano come un clandestino, rischi, anzi e' quasi certo, di perdere il volo e devi pagare una multa.

Le prime due conseguenze sono evitabili pagando preventivamente la multa, ovvero recandoti, diciamo una settimana prima di partire, presso il locale ufficio di Polizia degli stranieri e, pagando 20 dinari per ogni settimana oltre la scadenza dei tre mesi, ti viene apposto un visto di uscita.

Con questo passi tranquillamente il controllo all'uscita.

Live in tunisia :

Proprio la scosa settimana a Nabeul m'e' toccato mettere sotto il naso dell'ispettore di turno (che ci stava provando con una persona che necessitava dell'attestazione di residenza fiscale 2017) i due testi (in realta' sono 4, Convenzione, legge sulle imposte tunisina e un paio di note della DGI sul tema, che molto chiaramente specificano che, nel momento in cui hai a disposizione una abitazione principale, il fatto di soggiornare in Tunisia o meno non ha alcuna influenza) ed egli alla fine non ha potuto fare altro che convenire, complimentarsi per la preparazione e farsi copia delle note di cui non disponeva..... :o

Ma scusa hai fatto cenno ai 2 (4) testi e ad un paio di note della DGI che "molto chiaramente specificano…" è un forum pubblico quindi dovresti anche fare in modo che tutti ne possano avere visione già che li hai menzionati… o no? (Fai anche cenno ad un'abitazione principale ma l'abitazione principale è quella dove si risiede) E gli omologhi italiani? Giusto per dare un'informazione chiara non credi?

No, non credo.

Dei suddetti documenti 2 sono pubblicamente reperibili online e 2 tramite opportuna ricerca effettuata su mio mandato da un professionista locale.

Ricerca, studio, ulteriore ricerca nei database elettronici e cartacei della DGI, confronto e discussione con professionisti locali a me sono costati tempo (mio) e denaro (per quello dei professionisti interpellati).

Il risultato costituisce know how professionale.

Il forum è pubblico. Ma il suddetto know how no.

Sul tema ho piu' volte illustrato la questione.

I riferimenti ai documenti di pubblico dominio li ho messi piu' di una volta.

Chi desidera ha tutti gli elementi per effettuare le opportune verifiche e le stesse ricerche che ho affettuato io.

E trarre le proprie deduzioni.

Comunque: l'abitazione principale non e' un concetto assoluto. In ambito di normativa (fiscale in particolare) certi termini non hanno lo stesso significato d'uso comune, oppure coincidente con quello civilistico.

La DGI la definisce come un'alloggio a disposizione a qualunque titolo, oneroso o gratuito, indipendentemente dal fatto di soggiornarvi o meno.

E difatti per darti l'attestazione di residenza fiscale ti chiedono, tra le altre cose, il cotratto di locazione registrato.

Ma la otterresti comunque dimostrando di occupare un alloggio a titolo gratuito, oppure di soggiornare in albergo o in una camera ammobiliata e di trascorrete oltre sei mesi su suolo tunisino (perche' in tal caso si ricadrebbe nella seconda delle tre situazioni in base alle quali si viene cosnsiderati residenti fiscali).

Live in tunisia :

No, non credo.

Dei suddetti documenti 2 sono pubblicamente reperibili online e 2 tramite opportuna ricerca effettuata su mio mandato da un professionista locale.

Ricerca, studio, ulteriore ricerca nei database elettronici e cartacei della DGI, confronto e discussione con professionisti locali a me sono costati tempo (mio) e denaro (per quello dei professionisti interpellati).

Il risultato costituisce know how professionale.

Il forum è pubblico. Ma il suddetto know how no.

Giustissimo quanto affermi ma se quindi non è di dominio pubblico ma rappresenta il tuo know how professionale non dovresti inserirlo in quanto non è una definizione chiara e di dominio pubblico degli utenti del forum ma rappresenta una pubblicità gratuita alla tua agenzia, come dire: "venite da me che vi dico come fare" invece lo scopo del forum è di dare un'informazione completa a tutti, mi spiace che ti sia costata indagini e soldi ma se non è pubblicamente visualizzabile è come se non esistesse! :D

Nuova discussione