Autostrade

Ah, ok ... quindi ha ragione Franco:

"Francotedde:
... se hai telepass italiano vai punto blu e lo sostituisci con quello che rileva transito su reti autostradali italiana, francese, spagnola e portoghese. Costa poco al passaggio di frontiera (2,50) l'attivazione per la nazione nella quale ti trovi e ti evita transito sulle corsie a pagamento ma utilizzi le porte automatiche.
Se invece intendi trasferirti richiedi telepass Via Verde da abbinare al conto corrente ed alla targa di un veicolo. Ti arriva anche in Italia se vuoi. Valido Portogallo e Spagna..."


quello che non capisco è la "paura" di essere controllati ... se non fai nulla di male non hai nulla da nascondere .... in linea generale ...

o no?

Fio54 :

Ah, ok ... quindi ha ragione Franco:

"Francotedde:
... se hai telepass italiano vai punto blu e lo sostituisci con quello che rileva transito su reti autostradali italiana, francese, spagnola e portoghese. Costa poco al passaggio di frontiera (2,50) l'attivazione per la nazione nella quale ti trovi e ti evita transito sulle corsie a pagamento ma utilizzi le porte automatiche.
Se invece intendi trasferirti richiedi telepass Via Verde da abbinare al conto corrente ed alla targa di un veicolo. Ti arriva anche in Italia se vuoi. Valido Portogallo e Spagna..."


quello che non capisco è la "paura" di essere controllati ... se non fai nulla di male non hai nulla da nascondere .... in linea generale ...

o no?

183/4 giorni normalmente dovresti possarli dove ai la residenza ,Portogallo con inscrizione AIRE e relativo RNH per esenzione tasse in PT
poi ognuno fa come si sente

Infatti... la mia intenzione è quella di venire in PT e starci anche più dei 183/4gg prescritti... quindi penso che questo tipo di preoccupazione la lascerò ai soliti "furbi" del quartierino ...

sull'argomento penso che sia giustissimo che i controlli ci siano, ce ne sono troppo pochi, non me ne risulta nessuno nell'ambito delle mie conoscenze, devo dire purtroppo, infatti
la legge é stata fatta perché chi ottiene il vantaggio dell'esenzione fiscale spenda almeno una parte di questo "bonus" nel paese che lo ospita che ne ottiene un aumento dei consumi, quindi del Pil, del lavoro e degli introiti dello stato
ho letto che il Portogallo ha ottenuto con questa agevolazione un aumento del PIL del 2 per cento
l'Italia dovrebbe fare la stessa cosa, non la supida e riduttiva leggicciuola che non servirà a niente
quindi abbasso i soliti disonesti furbetti del quartierino, che esisteranno sempre,  ma portano pregiudizio a tutti e vantaggio relativo solo a se stessi

Nuova discussione