5 sbagli da evitare quando ci si trasferisce in Portogallo

spo56
in questa pagina il tema è quali errori evitare...
Francesca, la moderatrice del foro, direbbe di piuttosto aprire un'altra pagina con un tema nuovo.   :D
(Credo che un tema sulle preferenze delle località e dei motivi già ci sia).
Orbene, una località viene percepita da ognuno in modo diverso.  Il lavoro della scelta avviene in base ai criteri, preferenze e sensibilità  personali ed è quindi cosa di ognuno...  Nessuno puo' percepire al posto di qualcun'altro. Nulla sostituisce l'essere personalmente in un posto e sentire quale sia l'impatto su di se' .   Le principali informazioni si trovano pure cercandole sulla web. E ci sono video (per es. su YouTube) e altri tipi di informazione che semplicemente inserendo la località escono da ogni dove (aprire i link e leggere)....
Per esempio già iniziando dal clima, ovvio che Lisbona e Porto hanno già  in tal senso caratteristiche ben diverse...

salve Spo,
ho scelto anch'io Porto
città che conosco da piu' di trent'anni
un caro saluto
Dario

a spo56
dimenticavo: per cercare casa ci sono per esempio le pagine di  Imovirtual.com  e idealista.pt  che si possono leggere anche nella propria lingua.  In tema costi, un affitto può  essere più alto a Lisbona. In generale lo è  di certo, poi dipende da zona e tipo di abitazione...  Tutto questo lo si trova nelle pagine web che ho indicato.  Si può ovviamente guardare anche su altre, come  casa.sapo.pt  (che a me personalmente non piace, ma per non essere molto...avvincente come grafica) e anche sulla pagina dell'immobiliare Remax.Pt, o ...tante altre (per es. Century21   ecc.)
Tra altro, se si preferisce vivere ... se non proprio a Lisbona, ma comodamente nelle vicinanze (recandosi a Lisbona attraversando un ponte sul fiume...) ci sono Montijo, oppure Alcochete e...sicuramente altre.
Bene, così per cercare di rispondere l'ho dovuto fare io stessa fuori tema/pagina...  Però posso pure correggere il tiro  :cool: ... aggiungendo qui, riguardo al tema "errori da evitare" di andare a leggere i punti elencati da Maurizio e... , di mio, dicendo e ribadendo che può essere un errore credere che altri possano dirci cosa e dove sia meglio... O si formula una domanda concreta e precisa, oppure decisamente le aspettative eccedono...anche nel senso  del carico di questioni che ognuno di noi già  si ritrova a dovere affrontare, in base, ripeto, a criteri e bisogni e gusti personalissimi...

Buongiorno Dario, sono sempre preziose le indicazioni che ci fornisci attraverso il forum.
Indicazioni ,che se mi e' permesso, avendo molto viaggiato sono essenziali ovunque si vada.
La buona educazione il rispetto e l'istruzione   purtroppo sembra che da noi siano cose superate e da vecchi rimbambiti ed e' un sollievo sapere che tutto cio' possa ancora avere un peso e fare la differenza.
Non tutti gli Italiani appartengono allo stereotipo proposto e diffuso dal nostro peggio nel mondo .
Ancora grazie

salve. Io da due anni ho comprato casa a Lisbona, e il giorno dopo si e' scatenata una serie di vicende personali che mi hanno impedito fino ad ora di prendere la residenza qui. Pero' vengo a Lisbona spessisimo, per periodi piu' o meno lunghi, e ogni volta che riparto lo faccio con un grande magone.
1 errore (?) - Ho comprato una casa molto bella e molto grande, (con il ricavato del mio piccolo appartamento di Parigi, dove vivo da 15 anni con crescente insofferenza) . Troppo grande e troppo bella, con dei lavori di ristrutturazione  necessari, che da due anni non riesco a fare (le imprese vengono, guardano e spariscono)..  Meglio forse affittare prima una cosa piu' piccola, ambientarsi, fare bene i conti, e poi comprare. Comunque non sono pentito: il quartiere Campo de Ourique e' adorabile, i miei coproprietari (ci sono solo tre appartamenti) sono gentilissimi, affettuosi  e parlano tutti francese o inglese.
2 - errore - sempre riguardo la casa. Sognavo una terrazza per le cenette d'estate (all'italiana). Ho una terrazza enorme e spettacolare con una vista mozzafiato. Ma inservibile. Perche' a Lisbona anche in piena estate la sera fa decisamente fresco (freddo) e quando piove ci sono tempeste paurose (clima oceanico) che renderanno molto difficile la crescita di qualunque pianta. Sarebbe stato meglio un piccolo giardino. O una terrazza interna al primo piano (come hanno quasi tutti i palazzi: senza panorama ma molto piu' vivibile.
3 errore -   aver creduto che tutti i portoghesi sono belli e buoni. in realta' l'invasione di stranieri (con le tasche piene, vere o presunte) ha scatenato gli appetiti di costruttori, avvocati, persone di servizio, tassisti.... con cui e' meglio stare in guardia. (un'infermiera di un centro privato e' arrivata a farmi pagare diciotto euro per una banalissima medicazione). (ma questo accade piu' o meno dappertutto: a roma ho visto un giapponese pagare credo sei euro per un caffe' al banco).
Basta. Lisbona e' splendida, la gente e' generalmente cordiale e disponibile. Si attraversa sulle strisce senza neanche bisogno di controllare. i parchi sono una meraviglia, e l'unico problema (a parte itrasporti pubblici catastrofici)sono le orde di turisti che ormai invadono totalmente le zone basse della citta'. Basta starne alla larga.
Il resto del portogallo, per quello che ho visitato e' magnifico, con piccole cittadine storiche monumentali tutte facilmenteraggiungibili grazie alle dimensioni ridotte del paese.

Ciao Giovanni 33
in tutte queste "sventure" almeno ti sei liberato della "crescente insofferenza francese" :dumbom:
saluti  Robj

Robj999 :

Ciao Giovanni 33
in tutte queste "sventure" almeno ti sei liberato della "crescente insofferenza francese" :dumbom:
saluti  Robj

che fai, sfotti? non sono sventure, solo profonde riflessioni. sei a lisbona?

Giovanni:
Buonasera, ho letto con interesse quanto hai scritto riguardo la tua esperienza con la casa.  Scusa se pongo la domanda, ma perché quando vengono a vederla quelli delle imprese, guardano e spariscono?  Per troppo lavoro (viste le tante ristrutturazioni di questi ultimi anni nel contesto di Lisbona), o per quale motivo? Inaffidabilità loro?
Riguardo il terrazzo: non hai la possibilità di almeno vetrarne una parte e con un tetto adeguato alla struttura?  Ci sono anche magnifiche vetrate che neppure si notano, e che quando fa bello si possono aprire tipo a fisarmonica, in modo che non disturbino. Il bello è che si possono allora sempre godere, quegli spazi, quindi anche quando... diluvia. E con magari qualche pianta che quando occorre si possa spostare (su base a rotelle) mettendole nella parte coperta e chiusa.
Vorrei soltanto "consolarti" perché io avevo la casa sulla costa levantina spagnola, in riva al Mediterraneo dunque, ma... certe piogge erano tale e quali quelle che tu hai descritto!  La casa era circondata dal giardino e quello resisteva a tutto, ma  sul terrazzo effettivamente di piante non ne avevo mai messe perché avrebbero fatto la fine che hai detto tu.
Credo sia un vantaggio che tu questa casa l'abbia comperata già da un po', altrimenti ora il prezzo sarebbe ancora superiore.  Non si trovano cosí facilmente case grandi e persino con terrazzo e vista!   E... i terrazzi all'interno sono poi magari soffocanti e forse soprattutto per il fatto che non danno quel senso di apertura e per cui la vista possa spaziare. 
Beh, mi è venuto di scrivere queste riflessioni che magari potrebbero stimolarti a rallegrarti per la casa e a ricavarti uno spazio interessante sul terrazzo... 
Inoltre, a  me pare che sempre sia meglio una casa grande, che non una che poi  venga ben presto troppo stretta (come se ci si fosse ingrassati  :unsure )    Goditela!!
P.S.:  Mi viene di apporre pure questa nota: spesso è una questione di "vibrazioni", di "energie"... quando qualcosa non funziona nel verso giusto. Mi riferisco qui al fatto delle imprese che vengono, guardano e ... se ne vanno.  Chissà che forse, alla base, sia tu che per un fatto di ambivalenza (per la situazione in cui ti sei trovato, delle circostanze) non sei più (stato) cosí convinto della scelta o appunto per il momento di perplessità vissuto e, così, di riflesso anche chi avrebbe dovuto prestarti opera, se la sfilava...   Sono fenomeni che accadono... (giuro  :idontagree: )

ti ho mandato una lunga risposta ma ho l'impressione che non sia partita.sarebbe una grave perdita. :)

giovanni33 :

ti ho mandato una lunga risposta ma ho l'impressione che non sia partita.sarebbe una grave perdita. :)

Non credo (che lo sarebbe... ma non mi è arrivato effettivamente nulla). 
Purtroppo non avevo ancora letto i tuoi altri "interventi" sul foro, altrimenti neppure avrei scritto nulla.   :/    :cheers:

laviniavirginia :
giovanni33 :

ti ho mandato una lunga risposta ma ho l'impressione che non sia partita.sarebbe una grave perdita. :)

Non credo (che lo sarebbe... ma non mi è arrivato effettivamente nulla). 
Purtroppo non avevo ancora letto i tuoi altri "interventi" sul foro, altrimenti neppure avrei scritto nulla.   :/    :cheers:

Mah.buonanotte

Salve Dario,
sono fnick34 grazie dei consigli sto leggendo le sue risposte sul forum che sono esaurienti.se ho altri quesiti posso disturbarla? saluti fnick34.

buongiorno,
contattami pure direttamente per messaggio privato

Grazie ..

buongiorno
ecco i miei consigli per evitare gli errori che ho fatto io:
1
per quanto riguarda le pratiche per ottenere la residenza il "fai da te" é possibile per chi ha un minimo di conoscenza del Portogallo, qualche base di portoghese, e l'abitudine a viaggiare
2
i problemi più che in Portogallo possono essere in Italia, con l'INPS, alcuni uffici sono disponibili ed efficaci, altri come il mio (Imperia) un disastro, quindi se ci si rivolge ad un consulente accertarsi che sia in grado di seguire la pratica in Italia
3
per quanto riguarda l'affitto o l'acquisto il mercato é molto volatile, i prezzi in dieci anni nelle località più richieste sono raddoppiati
individuare bene la zona che si vuole "esplorare", per questo consiglio il sito
idealista.pt
e rivolgersi ad una agenzia seria
purtroppo i "furbetti del quartierino" ci sono anche fra gli onestissimi portoghesi
sappiate che le commissioni sono a carico di chi vende o acquista, rifiutate assolutamente qualsiasi richiesta di anticipi spese, garanzie bancarie o simili, l'uso é di chiedere due mesi di deposito ed un mese di affitto anticipato, il contratto per essere valido deve essere registrato con il "NIF", equivalente al nostro codice fiscale, e deve essere al minimo di sei mesi rinnovabili con due mesi di disdetta anticipata
4
le grandi città Lisbona e Porto sono ormai care, possiamo considerare il costo della vita pari ad una media città italiana
5
l'Algarve, sogno di molti, é una zona turistica con paesaggi e città molto belli ma é da sempre considerata una regione di turismo "low cost", affollatissima d'estate e desertificata fuori stagione, quindi non si speri di trovare prestazioni tipo San Remo, Rimini o Frigene

"last but not least" un mio consiglio personale agli amici che seguono questo blog molto ben fatto ed utilissimo:
l'espatrio é una scelta di vita, io ho vissuto all'estero e fuori dal mio Piemonte praticamente tutta la vita, mia moglie é francese, parlo correntemente sei lingue, ma per me estero era anche Milano, Roma o Venezia, dove ho studiato e lavorato.
Mi é stato più facile vivere a New York e a Parigi che a Milano o a Roma
Chi ha viaggiato solo per turismo o per lavoro potrebbe avere grossi problemi a vivere in permanenza in un paese con cultura, lingua, cucina, abitudini diverse e sentirsi tagliato dalle proprie radici, espatriare é molto diverso, specie passati i 60 anni.
Cercare un pizzaiolo a Porto o a Faro con la pizza come a Marechiaro é come pretendere gli agnolotti a Caltanissetta, i prodotti italiani di importazione si trovano ma sono molto più' cari che in Italia e la pasta portoghese scuoce dopo sei minuti.
Quindi pensateci molto bene se decidete di venire in Portogallo, di trasferirvi a Malta, in Tunisia, in Bulgaria, in Tailandia, a Panama o altrove solo per ragioni fiscali, vi costerà alla fine fra viaggi e nostalgie varie molto di più delle pur salatissime imposte italiche.
Il mio consiglio é : scegliete la qualità della vita e provate a stare sul posto un mesetto prima di fare il salto definitivo.
Spero che i miei consigli siano utili agli amici che leggeranno.
Un caro saluto a tutti
Dario Alfredo

:top:   parole sante, queste di Dario Alfredo Viale !

E davvero nulla è stato omesso, banalizzato o sottaciuto, in questa saggia valutazione di vera esperienza vissuta.

Condivido pienamente in tutto e per tutto. Anche dalla mia propria esperienza alquanto amara, di dislocata che pure era abituata a vivere all'estero...

Tuttavia, credo che per chi ancora ha qualche appoggio/punto di riferimento, nel senso di casa/luogo dove tornare ogni tanto, come pure parenti e amici da rivedere, la cosa sia allora assai diversa e persino vivibile come se si trattasse di vacanze prolungate. 
Se invece il salto è totale e definitivo in assoluto, specie appunto se non più giovani, può costare molto (e con "costare", qui NON intendo in termini finanziari...).

Sono sempre stata una persona molto flessibile e curiosa rispetto alle realtà e possibilità diverse, ma a me non è andata molto bene, anzi.   Purtroppo però non era stata una libera decisione, o insomma una scelta di tipo fiscale, nel mio caso;  per cui, a questo mio espatrio non vi sono per il momento alternative, né forze, per dirla tutta.

In Portogallo per me  si tratta di avere ancora qualcosa in Europa, ma risiedo in Tunisia...che non è più quella di prima della "Rivoluzione", ma peggio, a detta stessa della gente del posto. Forse chi non frequenta che i propri concittadini, non se ne avvede cosi tanto, oppure se ha fortuna, o anche se non conosceva com'era prima...

Quello che però in Portogallo mi pesa, rispetto ad un altro paese europeo, è che determinati farmaci neppure li trovo e li devo comandare io stessa, facendomeli arrivare da Barcellona.  Eppoi gli orari dei pasti, gli orari al ristorante e ... le pietanze stesse.  A Lisbona, per i ristoranti sara' probabilmente diverso, ma sennò...
Se insomma si è abituati a un ambiente mediterraneo o cmq sia di altra Europa, anche del Nord, o persino scozzese ecc., può pesare...

Importante poi, è sì arrivare a padroneggiare la lingua del posto,  se non ci si vuole sentire stranieri a vita e tagliati fuori.  Poi se solo si vogliono frequentare connazionali, non direi che sia la soluzione  ... 
Io pure padroneggio 6 lingue, ma forse proprio per questo..., non ho più nessunissima voglia, ora con quasi 67 anni e ancora parecchi pesi..., di ancora imparare anche il portoghese... (che fra altro, nessuno si offenda, ma a me non piace)...   

Eh si, "a casa propria" si può invecchiare persino senza neppure tanto accorgersene, essendo questo un processo graduale e abituandovisi quindi giorno per giorno.  Mentre invece, avere la mente e lo spirito giovani e... il metro di misura di come si vivevano (bene) i cambiamenti da giovani,  può costituire un tranello, una mazza/ta da autogoal spettacolare....anche di brutto, perche poi, sul terreno concreto, la realtà propria (e di quella cui dover fare fronte) si rivela o... puo' rivelarsi sotto tutt'altre angolature....

Fate quindi caso ai consigli del Signor Diego !  :cheers:

Complimenti. Condivido 100/100 . Aggiungo anch’io per esperienza di oltre 20 in giro per il mondo, di prolungare fino ad 1 anno e in affitto o pensione la prima permanenza. Nei progetti di cambio come quello di espatriare la pazienza è il primo requisito. All the best
Paolo

giovanni33 :

salve. Io da due anni ho comprato casa a Lisbona, e il giorno dopo si e' scatenata una serie di vicende personali che mi hanno impedito fino ad ora di prendere la residenza qui. Pero' vengo a Lisbona spessisimo, per periodi piu' o meno lunghi, e ogni volta che riparto lo faccio con un grande magone.
1 errore (?) - Ho comprato una casa molto bella e molto grande, (con il ricavato del mio piccolo appartamento di Parigi, dove vivo da 15 anni con crescente insofferenza) . Troppo grande e troppo bella, con dei lavori di ristrutturazione  necessari, che da due anni non riesco a fare (le imprese vengono, guardano e spariscono)..  Meglio forse affittare prima una cosa piu' piccola, ambientarsi, fare bene i conti, e poi comprare. Comunque non sono pentito: il quartiere Campo de Ourique e' adorabile, i miei coproprietari (ci sono solo tre appartamenti) sono gentilissimi, affettuosi  e parlano tutti francese o inglese.
2 - errore - sempre riguardo la casa. Sognavo una terrazza per le cenette d'estate (all'italiana). Ho una terrazza enorme e spettacolare con una vista mozzafiato. Ma inservibile. Perche' a Lisbona anche in piena estate la sera fa decisamente fresco (freddo) e quando piove ci sono tempeste paurose (clima oceanico) che renderanno molto difficile la crescita di qualunque pianta. Sarebbe stato meglio un piccolo giardino. O una terrazza interna al primo piano (come hanno quasi tutti i palazzi: senza panorama ma molto piu' vivibile.
3 errore -   aver creduto che tutti i portoghesi sono belli e buoni. in realta' l'invasione di stranieri (con le tasche piene, vere o presunte) ha scatenato gli appetiti di costruttori, avvocati, persone di servizio, tassisti.... con cui e' meglio stare in guardia. (un'infermiera di un centro privato e' arrivata a farmi pagare diciotto euro per una banalissima medicazione). (ma questo accade piu' o meno dappertutto: a roma ho visto un giapponese pagare credo sei euro per un caffe' al banco).
Basta. Lisbona e' splendida, la gente e' generalmente cordiale e disponibile. Si attraversa sulle strisce senza neanche bisogno di controllare. i parchi sono una meraviglia, e l'unico problema (a parte itrasporti pubblici catastrofici)sono le orde di turisti che ormai invadono totalmente le zone basse della citta'. Basta starne alla larga.
Il resto del portogallo, per quello che ho visitato e' magnifico, con piccole cittadine storiche monumentali tutte facilmenteraggiungibili grazie alle dimensioni ridotte del paese.

Salve Giovanni33,

speriamo che chi si sta informando faccia tesoro delle tue indicazioni e di quelle di altri contributors. 
Comunque, considera che c'è una scarsità di professionisti nel settore edile e, aggiungo, una scarsa professionalità.  Certo, non sempre e non ovunque, ma in misura considerevole in base a ciò che vedo e sento.
Se aggiungi il fatto che i portoghesi non amano rispondere "no", capisci perché "le imprese vengono, guardano e spariscono", può essere che il lavoro sia di modesta entità, o non hanno sufficiente personale: non ti rispondono "no, grazie"... preferiscono sparire.

Quanto all'invasione di stranieri, questi, specie se pensionati, sono percepiti come una fonte di lavoro e di reddito (e non solo dai locali). 
Anche altrove è così per quanto riguarda il turismo, qui ai turisti si aggiungono gli expat. 
Come funziona?  Il primo professionista che impatta un "estrangeiro" gli passa una manciata di biglietti da visita e raccomanda i suoi contatti.  Non c'è alcuna garanzia che dietro ai business cards ci siano professionisti seri, semplicemente sono persone che a vario titolo (o anche nessuno) forniscono servizi di cui prima o poi potresti avere bisogno.   

La tentazione di raddoppiare i prezzi è... diciamo che è un misto di umana avidità e disonestà.  (Mi sembra di ricordare certi ristoratori, taxisti, ecc. in terra italica). 
Basta informarsi prima sul costo, e, se troppo caro, dire semplicemente "não, obrigado/a". 
Però nei centri minori quasi tutti si conoscono, e se lavori male o sei troppo caro la voce corre, anche tra gli expat e nei loro gruppi FB. 

Un'ultima osservazione: da qualche tempo serpeggia un certo malcontento tra i residenti portoghesi dei quartieri centrali delle città principali a causa della crescente "gentrification" che se da una parte sta snaturando quanto di tipico e tradizionale conservavano, dall'altra rendono gli affitti e il prezzi degli immobili inaccessibili ai residenti locali. 

Il Portogallo è un paese con lati positivi e negativi, forse bisogna superare la tendenza di pensare che "l'erba del vicino sia sempre più verde".
Ora che ci penso anche qui c'è l'equivalente "a galinha do vizinho é sempre mais gorda"...

Buongiorno,

mi permetto di dissentire sul tempo di cottura della pasta made in Portugal: linguine Nacional, 9 min al dente!  Il problema è trovare un pesto decente...   si accettano consigli. 
Sennò me lo preparo in casa.
(Milaneza: ainda não a testei).

Santi2 :

Buongiorno,

mi permetto di dissentire sul tempo di cottura della pasta made in Portugal: linguine Nacional, 9 min al dente!  Il problema è trovare un pesto decente...   si accettano consigli. 
Sennò me lo preparo in casa.
(Milaneza: ainda não a testei).

Ciao! Scusa ma non riesco a capire a chi si rivolge il tuo messaggio che mi pare un po fuori contesto...a meno che non mi sia persa qualche pezzo...

Francesca :
Santi2 :

Buongiorno,

mi permetto di dissentire sul tempo di cottura della pasta made in Portugal: linguine Nacional, 9 min al dente!  Il problema è trovare un pesto decente...   si accettano consigli. 
Sennò me lo preparo in casa.
(Milaneza: ainda não a testei).

Ciao! Scusa ma non riesco a capire a chi si rivolge il tuo messaggio che mi pare un po fuori contesto...a meno che non mi sia persa qualche pezzo...

:P   No-no Francesca, è che nelle sue considerazioni (5 sbagli...ecc.ecc) Dario Alfredo Viale faceva pure un accenno alla s/cottura della pasta portoghese  (entrava nella lista del buon consiglio...a riflettere), tanto x avvertire  ;)  :cheers:

Desculpem. Chiarisco...
Quote:
Cercare un pizzaiolo a Porto o a Faro con la pizza come a Marechiaro é come pretendere gli agnolotti a Caltanissetta, i prodotti italiani di importazione si trovano ma sono molto più' cari che in Italia e la pasta portoghese scuoce dopo sei minuti.
Quindi pensateci molto bene se decidete di venire in Portogallo, di trasferirvi a Malta, in Tunisia, in Bulgaria, in Tailandia, a Panama o altrove solo per ragioni fiscali, vi costerà alla fine fra viaggi e nostalgie varie molto di più delle pur salatissime imposte italiche.

Unquote: la frase successiva è molto condivisibile, ma la pasta no, non scuoce dopo 6 minuti!

Vorrei avere delle informazioni.. Riguardo l attività che vorrei aprire ..tipo le autorizzazioni che servono x aprire un ristorante se hanno le stesse dell Italia tipo metrature prestabilite canne fumarie ..REC??..mi piace tanto aveiro viana do castello e portò.. Cosa ne pensate..vorrei aprire qualcosa di familiare nulla di lussuoso

Daniela67 :

Vorrei avere delle informazioni.. Riguardo l attività che vorrei aprire ..tipo le autorizzazioni che servono x aprire un ristorante se hanno le stesse dell Italia tipo metrature prestabilite canne fumarie ..REC??..mi piace tanto aveiro viana do castello e portò.. Cosa ne pensate..vorrei aprire qualcosa di familiare nulla di lussuoso

Per favore apri un nuovo argomento di discussione con il tuo messaggio.

Grazie

Carlopan buonasera, parto sett prossima e vorrei dedicare 2-3 gg a Cascais e dintorni. Qualche consiglio ? Cerco luoghi belli e nn troppo caotici. Itinerari e angoli secondari e poco praticati. L obbiettivo è selezionare una zona per poi cercare una soluzione per abitare (in affitto) vicino o sul mare per il 2019-
Grazie mille
Paolo

buongiorno Paolo
Cascais é un'ottima scelta qualitativa, bellissima città, vicino a Lisbona, molto viva sia d'estate che d'inverno,
ottimo cima, alto livello di vita
non conosco il tuo budget ma é come se tu scegliessi di andare a vivere a San Remo o a Cortina
penso che sia la città più' cara di tutto il Portogallo
ti avverto per evitarti sorprese
regolati di conseguenza
buon percorso
Dario

Dario grazie . Ho letto molte delle tue risposte qui sul forum e penso siano molto spesso competenti e circostanziate . A presto
Paolo

paolo mulatero :

Dario grazie . Ho letto molte delle tue risposte qui sul forum e penso siano molto spesso competenti e circostanziate . A presto
Paolo

Paolo, conosco bene Cascais; una meraviglia ...  Non so come sarebbe per affittare perché non era quanto mi premesse, ma ormai per comperare non c'era più un bel niente perché o si trova fuori mano, vicino al grande centro commerciale fuori città e in un posto davvero non vivibile, o allora in ogni modo dislocato, magari sulla linea di Paredes-Carcavelos ... che non è affatto la stessa cosa (sic/sigh/sobte) ...   Il problema è che in massa sono venuti un po' da tutte le parti del mondo (persino dall'Australia e, dopo il Brexit, gli inglesi...) per cui il parco-offerte immobiliari era quella che era e il territorio non è enorme ...
Un altro dei motivi di simile afflusso e anche la prestigiosa nuova università e per cui anche i portoghesi hanno comperato appartamenti per poterli affittare ai professori o rivenderli agli stranieri.  Questo però a Paredes soprattutto e alla collindante Carcavelos.
In senso inverso, ossia proseguendo da Cascais nell'altra direzione, vi sono località particolarmente ventose, amate dai surfisti....  Guarda il Mappa della zona e vedrai. Però da quella parte forse trovi. Non ti raccomando però in riva al "mare" (oceano) e... specie di questi tempi, climatologicamente molto animati... a dire poco!  (uragani, cicloni e cosette varie....)
Sempre puoi provare a vedere sulle pagine immobiliari, inserendo le caratteristiche, poi vedi così cosa esce...   Prova su idealist.pt   e anche su remax.pt,  vi sono anche altre pagine ma queste mi sono parse le migliori.

Grazie Lavinia delle tue indicazioni. A presto
Paolo

grazie
sempre a disposizione
ciao!

paolo mulatero :

Carlopan buonasera, parto sett prossima e vorrei dedicare 2-3 gg a Cascais e dintorni. Qualche consiglio ? Cerco luoghi belli e nn troppo caotici. Itinerari e angoli secondari e poco praticati. L obbiettivo è selezionare una zona per poi cercare una soluzione per abitare (in affitto) vicino o sul mare per il 2019-
Grazie mille
Paolo

Buongiorno Paolo, per il futuro, per cortesia, se l'argomento per cui chiedi informazioni è diverso da quello che ha generato la discussione, aprine una nuova!

Così facendo:

1 - la discussione non viene portata fuori tema
2 - non sprechiamo il tempo di chi si è cortesemente prodigato nel fornirti informazioni perchè, e ci scommetto, se una persona cerca consigli su come organizzare il tempo libero a Cascais e dintorni non viene a cercarle in un thread con titolo: 5 sbagli da evitare quando ci si trasferisce in Portogallo
3 - accentriamo le informazioni e non le disperdiamo in maniera confusa sui forum
4 - dai la possibilità anche ad altri utenti di approfittare delle informazioni ricevute

Grazie per l'attenzione  :thanks:

Sorry, ha ragione . Starò più attento
Grazie

Nuova discussione