trasferimento in tunisia

Salve, sono una pensionata ex inpdap e sto valutando seriamente la possibilità di trasferirmi  in Tunisia, volevo sapere alcune cose:
- per l'apertura del conto corrente , inizialmente, come non residente, poi, si può trasformare il conto come REsidente ?
- è sufficiente la carta identità italiana o è  assolutamente necessario il passaporto?
- una volta comunicato il nuovo IBAN al mio ente previdenziale,  può essere accredita la pensione sul nuovo conto corrente , naturalmente in euro.
Ultima domanda, per trovare una casa in affitto  è  di facile soluzione?:
Grazie per chi mi vuole rispondere.
nadiaeffe

Buongiorno Nadiaeffe e benvenuta nel forum,
sono prossimo pensionato e di prossimo trasferimento quindi ho già raccolto tante informazioni, la prima domanda non l'ho capita bene comunque, il conto corrente lo aprirai con valuta in euro in una banca tunisina, quando arriverai in loco, l'IBAN lo comunicherai all'INPS (sezione dipendenti ex INPDAP) al tuo rientro in Italia e dopo qualche mese verranno accreditate le prime mensilità di pensione. Per entrare in Tunisia è obbligatorio il passaporto (la carta d'identità valida per l'espatrio e accettata solo per gite turistiche organizzate tramite tour operator) ma ormai il passaporto lo si ottiene in 7 giorni calendariali. La residenza potrai richiederla dopo (se non sbaglio) 2 mensilità pervenute sul conto tunisino (erano 3 ma sembra siano passati a 2) e per ottenerla bisogna che tu abbia stipulato un contratto di affitto per la durata di un anno (non inferiore). Tieni presente (sempre se ho ben capito) che con conto corrente in euro la banca ne concede un secondo in dinari che ti permetterà di effettuare le operazioni agli sportelli ATM locali (bancomat) evitandoti il prelievo contante con carta di credito. Cerca una banca che ti dia una carta di credito valida e accettata nel mondo (ce ne sono alcune che non sono accettate). Case in affitto se ne trovano molte sia ammobiliate che libere (finchè non hai la residenza non potrai portare i mobili quindi dovrai prenderla ammobiliata). La residenza, di norma, viene concessa dopo un periodo che varia dai 4 agli 8 mesi dall'accredito della prima rata di pensione. Non hai detto in quale città vorresti vivere per poterti dare informazioni più dettagliate sulla casa. La zona più "vissuta" dai connazionali è quella che si affaccia sul golfo di Hammamet (da Nabeul a Monastir).
Per notizie più precise ti risponderanno altri utenti del forum che, essendo titolari di agenzie di servizi hanno anche una situazione più aggiornata sulle normative/leggi/stipule di contratti e accensione di conti correnti avendo già aiutato tanti nostri connazionali.
Per il momento ti consiglio di dare una lettura ai vari argomenti che aiutano ad avere un'idea più chiara.
Antonello

grazie,  ho capito tutto bene, volevo venire in esplorazione  presto, ma devo aspettare il rinnovo del passaporto di cui ho l'appuntamento con la questura il 10 maggio. poi verrò e metterò le prime radici. La zona che mi interessa è proprio quella , sul mare, tra Hammamet e monastir, un posto tranquillo e dove  possa io incontrarmi con qualche italiano, dato che verrò da sola a vivere in tunisia. Puoi dirmi come funziona  affittare un alloggio ammobiliato  tramite  un'agenzia?: grazie nadiaeffe

Spero che rispondano al più presto le agenzie, quelle con le quali sono stato in contatto e mi hanno dato tante informazioni utili con gentilezza e competenza sono state (inserisco i nick del forum) "[at]Live in tunisia" del sig. Roberto e "[at]tunisiadaamare" della sig.ra Maria Pia (entrambe operanti ad Hammamet) e "[at]mamo320" del sig. Mauro (titolare dell'agenzia "tunisia da vivere" operante a Sousse). Mi trasferirò a Sousse ma questa poi è una cosa prettamente soggettiva, queste stesse agenzie ti accompagnerebbero nella visione della casa e nella registrazione del contratto d'affitto (per evitare possibili fregature) che dovrebbe essere scritto oltre all'arabo anche in francese. Di norma le agenzie verificano anche che la casa sia in una zona "buona" con servizi vicini, ecc. ecc. Alla fine con queste persone si instaura anche un rapporto di amicizia, specie se si è soddisfatti della scelta. Forse saprai già che come dipendente ex INPDAP non avrai diritto all'assistenza sanitaria (quindi dovrai considerare una eventuale assicurazione) ma di questo poi ne parlerai con l'agenzia che sceglierai, invece avrai diritto alla defiscalizzazione della pensione, cioè al pagamento delle tasse nel paese che ti ospita (e questo purtroppo avviene in pochi paesi per noi ex INPDAP), sempre di questo ti daranno maggiori informazioni le agenzie che ti risponderanno.
L'unica nota dolente è che stai andando in un periodo "nero" dovuto all'inizio della stagione turistica con l'aumento dei prezzi degli affitti, sentiamo cosa ti diranno le agenzie ma non potendo partire prima, se fosse reale questo aumento, penso che sarebbe meglio posticipare la partenza ad ottobre (ma sentiamo cosa dicono) :)
L'affitto di un appartamento funziona così, con l'agenzia si stabilisce una tipologia e un budget di spesa, si visitano gli appartamenti e quando si trova quello idoneo si procede alla stesura del contratto di affitto (che, lo ribadisco deve essere annuale), al proprietario si danno dalle 2 alle 3 mensilità anticipate come caparra e la percentuale all'agenzia viene calcolata sul 5% del prezzo annuo (è meno di una ulteriore mensilità). Le case ammobiliate di norma sono complete di tutto per abitarci (di norma). Poi se ho sbagliato qualcosa sono felice se un'agenzia mi corregge (almeno mi rifaso il cervelletto :) ).
Se ti serve altro chiedi pure.
Antonello

Ciao Nadia , mettiti in contatto con Tunisia da amare e ti può dare tutte le informazioni che vuoi.
Comunque per venire qui ti occorre il passaporto, puoi aprire un c/c bancario da non residente e comunicato l'IBAN all' INPDAP ti trasferiranno la pensione all'estero.
Se vuoi ci sono delle agenzie che ti possono aiutare in questo facilitandoti nelle pratiche burocratiche din un Paese straniero.
Se t'interessa saperne di più ci possiamo scrivere in privato
Teresa

Grazie di cuore a tutti, so perfettamente che stiamo andando incontro alla stagione turistica e trovare un alloggio ,ora, forse, non è il momento adatto, però c'è da dire che  il turismo forse avrà un calo, dopo i fatti avvenuti. comunque, devo aspettare il rinnovo del passaporto, poi verrò ad aprire un c/c e cercherò di trovare un alloggio idoneo. per quello che riguarda la defiscalizzazione della pensione, ne ero al corrente ed è  anche per questo motivo che voglio andarmene dall'Italia. Una cosa mi  incuriosisce: la questione dell'assistenza sanitaria: ma non esiste la sanità pubblica? se io  chiedo la residenza, non posso usufruirne? Grazie e ciao

Nadia, faccio prima a rimandarti a questa mia discussione, la trovi nel forum a questo percorso:
Forum / Africa / Tunisia / Assistenza sanitaria / Pensionati ex INPDAP e INPS assistenza sanitaria si o no?
Ti spiega tutto molto chiaramente, in Tunisia esiste l'assistenza (ma gli ex INPDAP non ne hanno diritto, poi se ottengono comunque i visti necessari dalla ASL riescono comunque ad usufruirne finchè qualcuno non si sveglia e decide di chiedere indietro i soldi spesi) tieni presente che le cliniche private offrono a pagamento (un prezzo comunque simile al nostro tiket) servizi d'elite.
Il ministero della salute comunque (e sempre in quella discussione trovi il link) ha una pratica guida che indica le categorie e i paesi presso cui si ha l'assistenza.
Mi rendo conto che è una discriminazione visto che ormai siamo tutti INPS e che anzi proprio l'INPS assorbendo l'INPDAP ne ha beneficiato economicamente ma... le leggi so leggi!
Scusa non ho risposto alla domanda, si esiste la sanità pubblica in Tunisia ma è la sanità italiana che provvede a rimborsare alla Tunisina le spese, di fatto è come quando da Verona andiamo a Roma e andiamo in ospedale per un problema, richiedono la tessera sanitaria e fanno rivalsa sulla ASL competente, lo stesso avviene in Tunisia, se la ASL competente per residenza non rilascia il modulo ITN9 opportunatamente controfirmato dall'INPS non possiamo ottenere (anche se residenti e iscritti all'AIREE) l'assistenza sanitaria di base.
Antonello

ipse dixit  ;)

Anto&Simo :

Nadia, faccio prima a rimandarti a questa mia discussione, la trovi nel forum a questo percorso:
Forum / Africa / Tunisia / Assistenza sanitaria / Pensionati ex INPDAP e INPS assistenza sanitaria si o no?

https://www.expat.com/forum/viewtopic.php?id=446999

Grazie Enzo,
ma la vera autorità in materia siete voi delle agenzie, più competenti di voi non ce ne sono :)
__________
Intanto Nadia, sotto l'avatar di "[at]Live in tunisia" ci sta il link al loro sito internet, se clicchi sopra dai un'occhiata al sito e prendi visione di tante notizie utili.
Antonello

salve io vorrei trasferire la pensione in tunisia gia ho aperto un conto corrente chiedo quanti versamenti devo fare per chiedere la residenza..e se sono obbligato stare in tunisia 6 mesi e un giorno l.anno  qualcuno mi risponde grazie

Due o tre mesi di versamenti regolari oppure 15.000 Dinari (la legge)

sei mesi e un giorno fuori dal territorio italiano, non necessariamente in Tunisia

Per molte altre info cerca Live in Tunisia su google o clica sul link al sito web qui a sinistra.

Dato che sono stufo di vedere gente presa in giro da incompetenti (mi banneranno subito ma pazienza!) vi segnalo un sito dove questi problemi sono affrontati seriamente (magari non tutti, ma ci vuole anche un minimo di pazienza!)
*

Moderato da Francesca 4 anni fa
Motivo : *Questo Ŕ un forum di informazione e non pubblicitario o a scopo commerciale.
Ti invito a leggere il codice di condotta del forum

[at] residente > Salve, vedo che ti sei appena iscritto, hai avuto modo di leggere tutte le discussioni ed i contributi apportati  da agenzie di servizi, connazionali in loco e persone prossime all'espatrio su questo Forum Tunisia? Credo avrai modo di ricrederti su quanto hai scritto nel tuo post.
Lo scopo del nostro sito è quello di aiutare le persone che vogliono vivere all'estero, in qualsiasi parte del mondo esse si trovino ed ovunque vogliano espatriare. L'idea principale è che gli espatriati condividano tra loro e in modo benevolo la propria esperienza di vita all'estero.
Se condividi lo spirito del nostro sito sentiti libero di partecipare in maniera costruttiva, i nostri forum sono aperti a tutti.
Passo e chiudo e mi scuso anticipatamente con nadiaeffe per aver portato la sua discussione fuori tema.
(Ringrazio anche gli altri utenti per la comprensione e collaborazione).

Francesca

15.000 Dinari (la legge),Sono il minimo versamento indispensabile per ottenere il permesso di soggiorno???
pensavo che la cifra fosse piu alta,grazie se puoi affermarmi quanto da te scritto
Giorgio

15000... EURO!!!! o se no un bonifico di 1000 EURO al mese dimostrabile!!! Ma quante stupidaggini continuo a leggere...

E allora perché avete tolto il sito, dove sono GRATUITAMENTE messe a disposizione notizie verificate personalmente? Io quando sono arrivato qui credevo alle favole che si leggono in giro, ma le cose da fare assolutamente me le sono dovute scoprire da solo! Cordialmente...

Giorgio, ma non sei gia' felicemente residente tu?

Anyway: 15000 Dinari. E ti fanno ponti d'oro. Poi pero' il piu' delle volte si passa con meno. Il criterio? Ovviamente nessuno lo sa. Qui ho avuto permessi rifiutati da Tunisi con oltre 10000 Dinari sul conto e permessi rilasciati con 6/7000. So di qualcuno che l'ha avuto anche con molto meno, ma e' informazione non verificata. In ogni caso se tu fai il provvisorio e da Tunisi te lo rifiutano, saranno passati alcuni mesi. A quel punto fai un abella integrazione di attestazione bancaria che dira' che stai ricevendo accrediti REGOLARI; rimandi tutto a Tunisi e con ogni probabilita' ti rilasciano il definitivo.

Come here and be happy :-)

Buona sera residente e ben venuto nel forum, per favore con calma anche perché diventa poi problematico per noi che dobbiamo raccogliere informazioni farlo se ci si scalda :) nel profilo di ognuno di noi è possibile inserire un link ad un sito internet che apparirà poi sotto il nostro avatar, si fa prima ed è l'unico modo per evidenziare le attività che si svolgono. Prima che fosse moderato ho comunque visionato il tuo sito ed è bello ed interessante, sarebbe buono inserirlo sotto l'avatar in modo da renderlo visibile a tutti, sotto la finestra lavoro invece si può evidenziare proprio l'attività (sempre per renderla visibile) altri approcci alla fine risultano controproducenti.
Per la residenza invece chiedo a Roberto se è sempre valido il bonifico da parte dell'inps di 2 (o 3) mensilità per ottenerla al posto di fare il versamento di quella somma che per molti pensionati può diventare un problema.
Grazie
Antonello

sono residente e ho il permesso di soggiorno valido x 2 anni,il prb e che ora devo pagare le tasse del 2014,in quell'anno ho versato 14 mila euri,penso di pagarle entro settembre appena trovo un commercialista
Giorgio

Salve, non ho alcuna attività da pubblicizzare, lo ripeto e sottolineo. Il sito è la mia idea gratuita per aiutare chi vuole trasferirsi, casomai se continua a crescere cerchero' degli sponsor. Grazie per le precisazioni, buona serata!

Ciao residente, i dinari da versare sul conto sono 15.000 Dinari, oppure almeno 3 versamenti mensili minimo 900,00 euro che simulino i versamenti della pensione, e devono arrivare da un bonifico italiano,

Non so più che dire... a me risultano cifre diverse, prese nero su bianco all'ufficio stranieri di Nabeul!

Ciao residente, la Tunisia è molto bella, ci si vive bene però.., ci sono tanti punti oscuri. Se tu vai a chiedere "solo informazioni" ogni impiegato si sente in dovere di dirti qualsiasi cosa, se ritorni il giorno dopo lo stesso impiegato ti dice cose differenti, quindi se tu hai intenzione di mettere su un sito con le "sole informazioni" rischi di fare brutte figure, ciò che ti dice l 'impiegato oggi domani si smentisce. Solo con tutti i papiri in mano pronti alla consegna puoi sapere se vanno bene o meno. Solo a fronte di numerose cose agli sportelli le agenzie hanno raggiunto la loro attuale professionalità. All 'inizio tutto sembra facile, ma la realtà in Tunisia è tutta un'altra cosa. Purtroppo, e mi dispiace dirlo, non sono molto attendibili, per tante informazioni che chiedi a qualsiasi sportello pubblico e non, la risposta non sarà mai uguale. E poi quello che valeva ieri domani non vale più. Ma tutto sommato si vive bene. Auguri

Non ci capiamo, eppure... NON PARLIAMO ARABO!!! Le cifre che ho sono quelle dell'Ufficio stranieri di Nabeul, sulla base delle quali ho ottenuto il permesso di soggiorno... Non parlo "per sentito dire". Che poi negli uffici pubblici ci siano persone con poche idee e molto confuse, è sicuro, ad esempio non ho ancora capito un accidente sull'autovettura, a me hanno detto 1 anno se la vettura ne ha più di 5, con la possibilità del secondo anno su altro passaporto, ma mi chiedo se non sia più facile fregarsene e allungare 20 dinari se ti fermano (già capitato!)

Come ti ho detto e forse te lo ha già detto anche qualcun altro, le notizie sono spesso diverse, se non sbaglio ti hanno chiesto di depositare sul c/c una somma di 15.000 euro, dove vivo io non è così. Per quanto riguarda l'auto non mi pronuncio, però so che non deve essere più vecchia di tre anni, e chi l'ha portata gli è costata un sacco di soldi. E poi se è tecnologicamente avanzata è meglio che i meccanici non ci mettano le mani sopra xché di elettronica non capiscono niente.  Tanti italiani hanno preferito comperare dei catorci tunisini

Sul costo spropositato a portar qui un'auto recente sono al corrente (infatti lo escludo), ma con quello che costano gli usati qui si spende meno, probabilmente, a comprare in Italia con 1000/1500 euro quando proprio resti a piedi perché non puoi più far nulla per il permesso di circolazione... Qui per roba di 15 anni si spendono cifre folli e in quanto a sicurezza siamo a ZERO! In Italia si trovano auto magari scoppiatelle ma molto più recenti e sicure...

certo che molte volte inseriscono come valuta euro, una cosa è certa, se concedono il permesso di soggiorno con 15.000 dinari figuriamoci con 15.000 euro... ti fanno sindaco!!! A parte gli scherzi per la macchina andrebbe anche bene ma quando poi si deve partire in aereo come si fa? oltre il periodo non obbligano ad uscire? considerando a cosa serve la macchina in tunisia  e i prezzi che ci sono alla fine forse conviene prenderne una lì, finchè la corruzione la fanno passare bene ma quando poi qualcuno decide di fare il fiscale?

Beh, io ODIO VOLARE....... quindi per me non esistye problema!!!!!!!!!!!!!!!

mah......

c'era una pubblicita' anni addietro che diceva: "Vacanaza fai da te?.....No alpitour? ahi ahi ahi ahi ahi!!!!!!"

Giusto oggi ho incontrato qualcuno che da sei mesi ribalza da un ufficio all'altro per la pratica di defiscalizzazione.....

Fate vobis.....

:cheers:

È vero che acquistare un 'auto in Tunisia vuol dire acquistare uno scassone e lo paghi tanto però tiene il prezzo. Però è una cosa veloce, se devi prendere l'aereo la puoi lasciare tranquillamente in Tunisia e la puoi rivendere. In questo momento io è mio marito siamo a Torino e il nostro Suzuky scassato è in Tunisia, non ci preoccupano più di tanto le buche, i motorini che ti sbattono contro, le eventuali righe, e i meccanici sanno metterci le mani sopra ed eventualmente rifare il motore , compreso di manodopera, costa 1.000,00 dinari, (neanche 500,00 euro).

Ma scusa [at]residente, non capisco una cosa, quando rientri in Italia quindi lo fai in nave, hai la macchina italiana in Tunisia con più di 5 anni di vita, la tieni da oltre un anno e per rientrare in Italia la lasci in Tunisia parcheggiata e non ti fanno storie in dogana? Scusa se magari ho capito male ma sto capendo questo da quanto hai scritto. :)
Antonello
_____________
Scusate, mi sono accorto che siamo completamente FUORI TEMA con la discussione, chiedo scusa a [at]nadiaeffe e propongo di inserire una nuova discussione o di usarne una compatibile tra quelle già esistenti... Francesca nun te arrabbià :P

Nuova discussione