Intervista: Francesca a Mons

Ciao a tutti!  :)

Se siete alla ricerca di informazioni sulla vita in Belgio, vi invito a leggere la testimonianza di Francesca di cui vi riporto un estratto:

In quale parte del paese ti trovi?

Noi ci troviamo a Mons (sud ovest del Belgio, circa 40 km dal confine francese e 40 minuti di auto da Bruxelles) per consiglio.. all'inizio dall'Italia, nei mesi seguenti alla prima telefonata nominavamo spesso Charleroi e Lalouviere, esattamente non ricordo proprio perché queste due, so solo che ancora non sapevamo nulla di sicuro sul lavoro se non la sede della ditta, ma eravamo cosi eccitati dall'idea di espatriare, da passare spesso le serate a navigare su internet fantasticando come se D. avesse gia firmato il contratto di lavoro.
D. si è trasferito in Belgio inizialmente da solo (difficile stare lontani, ma è stata la scelta migliore) ed a circa 5 km da Mons, quindi ha avuto modo di visitarla, viversela un pochino, e confrontarsi coi colleghi di lavoro i quali ce l'hanno consigliata.
Mons come dimensioni mi ricorda la nostra città di origine, Mantova, ed è forse per questo che mi sono trovata bene ed a mio agio da subito: una volta sul posto abbiamo valutato anche l'opzione Bruxelles, ma il mio timore era di sentirmi spaesata, inghiottita, persa...sono cresciuta in un paesino di campagna lungo 1,3 km (si, nient'altro) e la sensazione era che Bruxelles mi avrebbe inghiottito e schiacciato, avevo voglia di iniziare dal "piccolo", circondata da una vita poco caotica e comunque in grado di offrire servizi: Mons è perfetta! (Non nego però che ora inizio a pensare a Bruxelles per la prossima casa...).

Mi potresti raccontare le tue prime impressioni sul Belgio?

Io e il nostro treenne abbiamo raggiunto il papà alla fine di giugno per 20 giorni (che ansia "e se non mi piace?? come glielo dico?? non posso deluderlo! Non si può tornare indietro!!). Ricordo il nostro arrivo: domenica, cielo grigio e pioggiarellina (in Italia sole, caldo, abbronzatura e l'acqua era quella della piscina..quando il meteo ce lo permetteva!), posiamo le valigie e decidiamo di passeggiare in città: tutto chiuso! Piove! Fa freschino (la mia valigia è per lo piu piena di vestitini, sandali, bermuda, per fortuna all'ultimo minuto ho infilato un trench!!)! In giro non c'è nessuno! Piedi di L. Inzuppati ("la Peppa Pig ha i Boots, tu no" ma chiaramente ad un treenne eccitato dalla visione di tutte queste pozzanghere questo entra da un orecchio ed esce dall'altro)! Ahhhhhhh voglio tornare in Italiaaaaaaaaa!! Dal giorno seguente invece non me ne sarei più voluta andare.. è scattato quel qualcosa che ha fatto sentire Mons "Mia" (mi sono anche abituata al cielo grigio ed alla pioggiarellina).
20 giorni.. questo il tempo che io e L. abbiamo concesso al Belgio per dimostrare di essere un luogo per noi.
20 giorni.. questo il tempo che c'è bastato per rimanere colpiti dal verde, verde ovunque, anche sui lampioni, dalla natura, dai luoghi magnifici e dal silenzio e pulizia dei parchi.
20 giorni ..per sentirci parte di questa comunità che sentendo un accento differente aiutano a farsi capire e incuriositi ascoltano facendoti raccontare (o mimare nel mio caso); per scoprire le boulangeries ed assaporarne ogni bontà (ecco per una che ama pane e dolci forse non è il Paese ideale..uff, me ne son tornata con quasi 2 kg in piu); per rimanere colpiti dalla non frenesia a cui ero abituata.
20 giorni...per innamorarsi...e decidere che non vedevo l'ora di trasportare la nostra vita qui...continua...

Clicca qui per leggere tutte le altre Interviste agli espatriati e condividile sui social networks, trovi le icone dedicate in fondo alla pagina di ogni intervista!


Saluti,

Francesca

Nuova discussione