Close

Travelling Expat

Mi piace

Ciao Laura, grazie per dedicarci un po’ del tuo tempo. Chi sei e dove vivi attualmente?
Ciao a tutti e grazie a Expat.com per avermi dedicato questo spazio per raccontarmi!
Mi chiamo Laura (aka Daphnae), classe ‘84, vengo dalla provincia di Modena e attualmente vivo a Dublino.

Da quanti anni risiedi all'estero?
Sono partita esattamente il 2 maggio del 2007 per la mia prima esperienza di vita all’estero, proprio qui in Irlanda.
Si trattava di un periodo di volontariato di 7 mesi promosso dall’Unione Europea (SVE, Servizio Volontario Europeo). Si è rivelata una delle esperienze più significative ed entusiasmanti della mia vita a tal punto che, alla fine, dopo essere tornata per qualche mese in Italia, ho deciso di ripartire per l’Irlanda e oggi sono quasi 9 anni che vivo all’estero!

Dove hai vissuto oltre all’Irlanda e per quanto tempo?
Non ho vissuto solo a Dublino.
Nel 2009, proprio mentre incombeva la crisi economica qui in Irlanda, io e il mio compagno abbiamo deciso di trasferirci in Francia, dove lui aveva trovato una buona opportunità di lavoro e abbiamo vissuto a Versailles per 5 anni prima di ritornare a Dublino.

Sei una blogger, come si chiama il tuo blog e quando hai cominciato a scriverlo?
Sono sempre stata affascinata dai blog perché sono come piccole finestre sulla vita altrui e molto spesso sono per me fonte di grande ispirazione!
Ho iniziato questo blog proprio in occasione del mio trasferimento da Dublino a Versailles, nel 2010.
Ero pentita di non aver messo per iscritto le mie impressioni e scoperte sulla mia vita irlandese e non volevo commettere le stesso errore anche in Francia!

Di cosa ti piace scrivere nel tuo blog?
Nel blog parlo un po’ della mia vita personale, degli argomenti che mi appassionano e ogni tanto dei miei hobby, ma i temi principali sono la mia vita all’estero e i miei viaggi.
Da qui il titolo Travelling Expat.

Una delle tue passioni è viaggiare, quando è nata in te la voglia di scoprire il mondo?
Ricordo che mi sono innamorata delle lingue straniere fin dalle elementari, adoravo l’inglese e alle superiori infatti ho scelto un percorso di tipo linguistico.
La mia famiglia non è mai stata molto appassionata di viaggi, ma io non vedevo l’ora di vedere posti nuovi, conoscere nuove culture e parlare altre lingue.
Ho cominciato a viaggiare verso i 18 anni, quando ormai ero in grado di pagarmi da sola i miei viaggi.
Il primo viaggio lungo che ho fatto è stato l’interrail in Francia dopo l’esame di maturità. Quanti ricordi!


Quale è la destinazione di viaggio che ti ha maggiormente colpita e perché?

Sicuramente la California!
Ho viaggiato parecchio in Europa, anche da sola, ma la California è stato il primo paese extra-europeo che io abbia visitato e mi ha colpito molto per i paesaggi diversi (come il deserto del Joshua Tree National Park), o le città immense come nei film (San Francisco e Los Angeles) e le piccole e grandi differenze che contraddistinguono gli Stati Uniti dalla nostra cara Europa!


Di cosa ti occupi a Dublino?

Da anni lavoro nel settore dei videogiochi e più precisamente nel campo della localizzazione.
In breve, localizzare un videogioco (o qualsiasi altra cosa) consiste nell’adattare la versione originale ad altre lingue, non soltanto traducendo o doppiando, ma anche tenendo conto delle specificità di ciascun mercato.

Secondo te l’Irlanda si sta riprendendo dalla crisi? Intravedi una ripresa del mercato del lavoro?
Sono giunta qui sempre al seguito del mio compagno e senza un lavoro.
Sinceramente avevo sottovalutato la difficoltà a trovarne uno.
Parlo correntemente l’inglese e ho accumulato una discreta esperienza nel mio settore, ma nell’ambito dell’IT la concorrenza è veramente spietata! E non solo nell’IT a dire il vero.
La crescita economica, guidata dalle grandi aziende americane, si vede e si sente.
Ogni giorno ci sono dozzine di nuovi annunci pubblicati sui maggiori siti di ricerca di lavoro, ma ora è fondamentale essere specializzati perché gli standard richiesti dalle aziende si sono alzati di molto e ognuno di noi deve far fronte alla concorrenza di esperti che vengono qui da ogni parte del mondo per poter lavorare con colossi come Google, Facebook e via dicendo.

Qual è il canale migliore per cercare lavoro a Dublino?
Per chi viene qui a Dublino a cercare lavoro consiglio innanzitutto di dare un’occhiata a siti come jobs.ie e indeed.ie.
Registrandosi e inserendo le parole chiave (ad esempio: “Italian”) si possono ricevere delle notifiche sui lavori pubblicati che ci possono interessare.
In secondo luogo, suggerisco di andare direttamente sui siti delle aziende per cui vi piacerebbe lavorare e controllare la loro sezione con le offerte di lavoro.
Il terzo canale utilizzato frequentemente è quello delle agenzie di recruitment, che rimane valido, ma bisogna fare attenzione ai perditempo… Ah, ovviamente createvi un profilo su Linkedin!

C’e' un quartiere/zona della città dove consigli di cercare casa?
Quando si cerca casa a Dublino ci sono due aspetti fondamentali da prendere in considerazione: il costo e la sicurezza dalla zona, che ovviamente sono direttamente proporzionali tra loro.
Vorrei segnalare il link dublinhousehunting.com/searching-for-the-perfect-house (source: dublinhousehunting.com) che riassume perfettamente quali siano le zone più sicure e quelle possibilmente da evitare.
Più la zona è verde scuro più sarà costosa e viceversa.
Oltre a questi due fattori, per me è molto importante che la zona sia servita da mezzi pubblici, visto che non ho la macchina, per raggiungere l’ufficio il più comodamente possibile!

Quanto costa in media un affitto per due persone?
I prezzi si sono alzati molto negli ultimi due anni e per fortuna il Governo ha appena messo in atto un provvedimento per cui i proprietari non possono alzare l’affitto per due anni dal momento in cui è stato firmato il contratto.
A seconda della zona i costi per un appartamento (“decente”, per due persone) possono variare tra i 1200 e i 1600 euro. Ma se non avete limiti di spesa sappiate che potete raggiungere molto facilmente i 2000€ per alloggi nelle zone tra Dublino 2, 4 e 6 (le più costose).
Per questo motivo qui usa molto condividere gli alloggi tra più persone.
Se volete farvi un’idea più precisa vi consiglio di dare un’occhiata a daft.ie.

Come funzionano i trasporti pubblici a Dublino?
Ci sono tre tipi di mezzi pubblici a Dublino: i classici autobus a due piani, la LUAS (il tram di superficie) e la DART (il treno che collega Dublino ai paesini sulla costa).
Trovo che i trasporti pubblici siano migliorati rispetto a qualche anno fa. Dovete sapere che alle fermate degli autobus non è scritto l’orario in cui l’autobus arriva, ma quello a cui parte dalla stazione di partenza (e poi i calcoli te li fai tu!).
Oggi molte fermate importanti sono fornite di un display elettronico che indica il tempo previsto; inoltre la compagnia che gestisce gli autobus ha creato delle comode app per smartphone che indicano con precisione i tempi di attesa.
I costi dei mezzi pubblici sono molto alti, per cui consiglio di procurarsi subito una leap card che, oltre ad essere più comoda delle monetine, permette di risparmiare sulle corse.

Parliamo di telefonia in Irlanda: che operatore e che pacchetto utilizzi?
Personalmente ho optato per three.ie (la Tre in Italia). Visto che avevo già uno smartphone comprato a parte su Amazon, ho scelto l'opzione PAYG (pay as you go), ovvero la ricaricabile.
Con una ricarica di 20 euro al mese hai a disposizione internet illimitato, anche all'estero, per cui è davvero ottimale per chi torna spesso in Italia o si muove spesso in Europa. E se per caso per un mese non ho bisogno di internet semplicemente non faccio nessuna ricarica, stacco i dati mobili e utilizzo quel che mi resta di quei 20 euro - che non hanno scadenza- per telefonate e messaggi.
Attenzione a ricordarsi di staccare i dati mobili, altrimenti ogni MB ti viene a costare un euro e ti finisce il credito in un battibaleno. Lo so perché mi è successo...

Quali sono le città migliori in cui vivere in Irlanda?
Ho vissuto in Irlanda per diverso tempo ormai, ma sempre a Dublino, per cui non saprei valutare bene le altre "città". Penso che uscendo fuori dal centro della capitale non ci siano molte cose da fare, ma dipende dallo stile di vita di ciascuno ovviamente!
Ad esempio io mi trovavo benissimo in centro quando avevo 25-26 anni: pub, locali, vivace vita notturna, shopping... Ora che ho passato gli -enta sto sempre più ponderando di spostarmi in un paesino sulla costa, più tranquillo, col mare di fronte e la natura a due passi da casa.
Comunque, per qualcuno che arriva e sta cercando lavoro, io consiglierei di trovare per lo meno una sistemazione temporanea nei pressi del centro, così si ha il tempo per ambientarsi e guardarsi intorno. Bisogna anche considerare la distanza da casa al lavoro, se è ben collegata coi mezzi pubblici o se invece bisogna comprare un'auto.
Queste sono considerazioni difficili da fare se non si è già sul posto.
Per quanto riguarda il lavoro dipende da cosa si cerca. Chiaramente la maggior parte delle aziende è concentrata a Dublino, ma non tutti cercano necessariamente nel settore IT.

Un bilancio della tua esperienza di vita all’estero fino ad oggi…
Mi dico sempre che l’importante nella vita è non avere rimorsi perché il tempo non te lo ridà indietro nessuno.
Questa è stata un’esperienza che mi ha arricchito molto, personalmente, professionalmente e culturalmente. Per questo sono contenta di aver seguito il mio istinto ed essere partita, anche se inizialmente la mia scelta non era stata condivisa da tutti i miei cari.
Quando ho lasciato l’Italia non avevo la minima idea che sarei stata via così a lungo!
Certo, dopo tutti questi anni non mi dispiacerebbe nemmeno avere la possibilità di tornare in Italia, ma non vorrei farlo a discapito di tutto ciò che ho raggiunto qui all’estero, da sola: una vita indipendente, un lavoro e un salario che mi permette di vivere con tranquillità, viaggiare e pianificare un futuro.
 

Travelling Expat
Expat.com © 2016

Mi piace
Daphnae Nuovo utente
Utente da 21 Aprile 2014
Dublino, Ireland
Scrivi un commento

Intervista della settimana

Expat.com
Diego in Brasile

Italiano nato in Svizzera, Diego inizia a girare il mondo per lavoro dopo il diploma alla scuola alberghiera. Vive in Inghilterra, Stati Uniti, St. Moritz, si imbarca sulle navi da crociera fino a che conosce la donna della sua vita, Brasiliana, ed assieme decidono di iniziare una nuova vita a Porto de Galinhas, destinazione turistica non distante da Recife, famosa per le sue spiaggie di sabbia bianca.

Leggi
Il tuo blog

Che tu sia appassionata di cucina, moda o viaggi, la tua storia ci interessa!!

Aggiungi il tuo blog

Cerca informazioni per un espatrio di successo

O