Shutterstock.com
Aggiornato 6 mesi fa

Trasferirsi a vivere negli Stati Uniti d’America è il sogno di tante persone. Ottenere la green card (permesso di residenza permanente) dà la possibilità di lavorare e risiedere negli States a tempo indeterminato, a certe condizioni. Questo documento attesta che il Dipartimento per i servizi all’immigrazione e alla cittadinanza (USCIS) ha approvato il tuo status di residente permanente. I diritti e gli obblighi di uno straniero che possiede la carta verde sono a tutti gli effetti uguali a quelli di un cittadino americano con la sola eccezione che non è possibile votare o partecipare come membro giurato in una commissione.

Criteri di ammissibilità

Prima di richiedere la carta verde è necessario determinare la propria idoneità.
I criteri più comuni sono i legami familiari o la sponsorizzazione da lavoro.
Possono candidarsi anche coloro che vivono, da almeno un anno, negli Stati Uniti sotto lo status di rifugiato o di richiedente asilo.
I familiari diretti di cittadini statunitensi, così come fidanzati/e, vedovi/e e i loro figli, possono richiedere la carte verde attraverso una sponsorizzazione familiare.
Anche gli stranieri che lavorano in America ricoprendo determinate mansioni possono farne domanda. La priorità va a professori, ricercatori, dirigenti di multinazionale e manager.
La sponsorizzazione per lavoro è valida anche per gli imprenditori che investono attivamente in imprese commerciali e per i medici che accettano di lavorare in aree sotto servite.

Procedura generale

Sebbene esistano diversi criteri di ammissibilità, la procedura generale per l’inoltro della domanda è lo stesso.

In primis, il membro della famiglia o il datore di lavoro (chiamato lo sponsor) deve presentare una petizione di immigrazione a vostro nome.
Dopo l’approvazione da parte dell’ USCIS, potete inoltrare la richiesta per la green card.
Successivamente, dovete presentarvi ad un colloquio per fornire impronte digitali e fare una foto da inserire nel vostro dossier. Segue un ulteriore incontro con un ufficiale dell’USCIS.
Una volta completati questi passaggi, riceverete la conferma o meno circa la possibilità di ottenimento del documento.
Il numero di carte verdi che vengono emesse ogni anno è limitato e ad ogni tipologia di sponsorizzazione è assegnato un tetto massimo di emissioni.

 Buono a sapersi:

Il Programma Visa Diversity Immigrant (Programma DV) garantisce annualmente fino a 50.000 carte verdi a candidati provenienti da Paesi con basso tasso di immigrazione negli Stati Uniti. I candidati sono selezionati con una lotteria casuale

Approvazione

Per ottenere la residenza permanente dovete soddisfare i criteri stabiliti dal Dipartimento per i servizi all’immigrazione e alla cittadinanza.
Problemi di salute mentale e fisica, precedenti penali, violazioni al codice dell’immigrazione, o un reddito insufficiente sono motivo di rifiuto.
Se la domanda viene respinta per uno di questi motivi, contattate un avvocato esperto in immigrazione perché in alcuni casi sono ammesse delle eccezioni.
 

 Indirizzi utili:

Sito USCIS
Programma Visa Diversity Immigrant (Programma DV)

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.