Aggiornato il mese scorso

Se vuoi vivere e lavorare a Dubai, ecco alcune informazioni per aiutarti nel disbrigo delle formalità burocratiche. 

Moderna, vivace e cosmopolita, Dubai attira milioni di turisti ed espatriati ogni anno. Con i suoi vertiginosi grattacieli e la sua architettura ultramoderna, è facile capire perché molte persone scelgono di stabilirsi in questa città.

Visto di lavoro

Se vuoi trasferirti a Dubai per lavoro, devi come prima cosa trovare un impiego e successivamente inoltrare una domanda per l'ottenimento del visto.
Per ottenere un visto di lavoro per Dubai devi essere in possesso di un contratto di lavoro presso una società -locale o straniera- con sede negli Emirati Arabi Uniti.
È il futuro datore di lavoro (o sponsor) che si incarica del disbrigo delle formalità burocratiche (e spese associate) relative all’ottenimento del visto emesso dal Ministero delle Risorse Umane e dell'Emiratizzazione ((MoHRE) degli Emirati Arabi Uniti.

Il permesso di lavoro dà diritto ad entrare ed uscire dal territorio nazionale senza limitazioni ma è importante ricordare che, per poter richiedere il visto, è necessario avere un contratto in mano prima di lasciare il proprio Paese d’origine
Una volta in possesso del permesso di lavoro, è necessario richiedere un permesso di soggiorno, valido per 3 anni e rinnovabile; questo processo è obbligatorio per tutti i cittadini stranieri che si stabiliscono a Dubai ed è di competenza dell'Ufficio Immigrazione di Dubai.

Altre formalità burocratiche

Una volta che sei nel Paese, l'azienda che ti ha assunto ti seguirà nell’espletamento di altre formalità come esami medici, ottenimento di  una carta d'identità emiratina, rilascio di una tessera chiamata Labour Card e permesso di residenza e lavoro (da far timbrare sul passaporto entro 60 giorni dall’ingresso).
Il permesso di residenza e lavoro è rilasciato dal General Directorate of Residency and Foreigners Affairs (GDRFA) dell'emirato in cui sarai impiegato.
Se hai familiari a carico, dopo aver completato la procedura che ti dà diritto a lavorare negli Emirati Arabi puoi sponsorizzare il loro ingresso e farli vivere con te. 
Se sei già a Dubai con un visto turistico, dovrai richiedere una modifica di status per il tuo visto.

Esistono diversi centri nel mondo per aiutarti nel processo di ottenimento del visto. Sono gestiti dal Ministero delle Risorse Umane e dell'Emiratizzazione (MoHRE) e dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale. Il loro obiettivo è accellerare il processo garantendo la totale trasparenza tra dipendenti e datori di lavoro.
Inoltre, potrai chiedere informazioni sui tuoi diritti di lavoratore. 

Per maggiori informazoni leggi l'articolo Trovare lavoro negli Emirati Arabi Uniti Il mercato del lavoro a Dubai.

 Buono a sapersi:

  • Per essere idoneo a lavorare a Dubai, devi essere sponsorizzato da un datore di lavoro
  • È illegale lavorare con un visto turistico
  • Se richiedi un permesso di lavoro, il tuo passaporto deve essere valido per almeno sei mesi dopo la data di entrata negli Emirati Arabi

 Indirizzi utili:
Portale ufficiale del Governo Emiratino - Sezione Visti
Ministero degli Esteri emiratino - Visti
Ministero Risorse Umane e Emiratizzazione

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.