Close

Il sistema sanitario nei Paesi Bassi

Raccomanda

A differenza di altri paesi europei, il sistema sanitario nei Paesi bassi è privato e rigidamente regolamentato.

Assicurazione sanitaria

Se vivi nei Paesi Bassi devi stipulare un’assicurazione sanitaria presso un’agenzia di assicurazioni. Puoi decidere sia il livello di copertura che la franchigia. I minori di 18 anni possono essere assicurati con i genitori.
Per legge un’assicurazione deve coprire le cure primarie (visite mediche, ospedalizzazione, pronto soccorso) e le medicine.
Per cure dentistiche, oculistiche e visite specialistiche è bene accordarsi con la compagnia assicurativa.

Visite presso medico di base

Il medico di base, o huisarts, è il tuo punto di contatto con il sistema sanitario.
Dopo averne scelto uno, la prima volta che andrai nel suo studio per una visita, ricordati di portare il BSN ed il numero della polizza assicurativa.
Ti chiederà anche di fornire generalità ed indirizzo di residenza.
Se hai bisogno di una visita specialistica devi recarti dal medico di base che valuterà il tuo stato di salute e, se necessario, provvederà personalmente a fissarti l’appuntamento.
Se non c’è urgenza, il periodo di attesa per un consulto presso uno specialista può protrarsi fino a qualche mese.
La maggior parte del personale medico in Olanda parla inglese.

In caso di emergenza
Per le emergenze digita il 112, anche da cellulare sprovvisto da carta SIM, e ti sarà inviata un’ambulanza.
Nel caso di incidenti meno gravi puoi recarti dal medico oppure al pronto soccorso in ospedale (huisartspost)

Medicinali

I medicinali, sia da banco che con prescrizione medica, si acquistano in farmacia (apotheek). La maggior parte dei medicinali da banco si limitano a rimedi omeopatici e a cinque o sei tipi di compresse per disturbi comuni.

Gravidanza e assistenza ai bambini

I Paesi Bassi hanno un atteggiamento molto rilassato rispetto alla gravidanza e al parto.
Le donne in gravidanza sono seguite da una levatrice (puoi consultare il tuo medico per fartene consigliare una).
Le ecografie non sono una pratica frequente a meno che non insorgano complicazioni.
Verso il sesto o settimo mese di gestazione, ti sarà chiesto se vuoi partorire a casa o in ospedale. Questo è anche il momento di organizzare il kraamzorg, un servizio opzionale (altamente raccomandato) che prevede che una persona qualificata venga a casa, per circa una settimana dopo la nascita, per aiutarti nelle faccende domestiche.
Se partorisci in ospedale la degenza dura generalmente solo poche ore. Una volta a casa, passa la levatrice per fornire le cure postnatali necessarie a te e al bambino.
I bambini vengono portati dal medico solo se ammalati. Dopo la nascita, il Jeugdgezondheiddienst (Servizio sanitario per la gioventù) ti farà visita per fissare il primo appuntamento di controllo che proseguirà con cadenza regolare durante i primi due anni di vita del bambino. A seguire, una volta all’anno.

 Indirizzi utili:

Sito Ministero della Sanità e dello Sport www.government.nl
Sito International Health Centre ihch.nl
 

 

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.
Raccomanda
expat.com Your favourite team
Utente da 01 Giugno 2008
Small earth, Mauritius
Scrivi un commento

Vedi anche

Amsterdam offre una vasta gamma di alloggi agli espatriati. Come si può immaginare, più ci si avvicina al centro, più salgono i prezzi.
Conosciuto come il centro industriale dei Paesi Bassi, Rotterdam offre anche un'ampia gamma di unità abitative per gli espatriati a prezzi accessibili.
A Utrecht vive una grande comunità di studenti il che rende complicata la ricerca di alloggio. La ricerca va iniziata con largo anticipo.
Se sei turista in Olanda puoi guidare con la patente nazionale. Se sei residente devi espletare delle formalità per la conversione o per farla ex-novo.

Traslocare nei Paesi bassi

Consigli per preparare un trasloco nei Paesi bassi