Aggiornato l'anno scorso

Come funziona la sanità in Francia? Questo articolo vi fornirà alcuni dettagli...

Il sistema di previdenza sociale francese, nonostante i suoi deficit cronici ed il bisogno di finanziamenti da parte del Governo, rimane uno dei più generosi al mondo.

Quasi il 90 % dei Francesi ne usufruiscono. I contributi vengono prelevati dallo stipendio in una percentuale che corrisponde a circa il 20 % , il datore di lavoro è tenuto a  pagare i contributi sociali per i propri dipendenti .

I cittadini Europei che vivono in Francia in veste di pensionati o le persone che non hanno in impiego, devono attendere cinque anni prima di poter aderire al fondo di previdenza sociale francese. Durante tale periodo di tempo, devono avvalersi di un'assicurazione privata .

I residenti in Francia con un lavoro da dipendente, possono beneficiare degli stessi diritti dei cittadini Francesi per quanto riguarda la previdenza sociale.

Il numero di previdenza sociale

La prima cosa da ottenere è il " numero di previdenza sociale" che viene richiesto dal datore di lavoro.

Dopo averlo ottenuto, si entra in possesso della cosiddetta “carte vitale”, che ha un formato simile alla carta di credito e che serve per ottenere il rimborso delle spese mediche. I familiari a carico dell’assicurato sono anch’essi coperti.

Il rimborso delle spese è solo parziale  e molti Francesi fanno ricorso a delle assicurazioni private per ottenere un maggiore rimborso soprattutto per quello che riguarda spese dentistiche od oculistiche.

Per ulteriori informazioni sul sistema della previdenza sociale in Francia, si può consultare il sito: www.service-public.fr

Link utili :

La previdenza sociale in Francia: www.ameli.fr

Servizio pubblico ed assicurazione malattia: vosdroits.service-public.fr

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.